cronaca

12 siti per comprare, vendere e conoscere gli Nft

12-siti-per-comprare,-vendere-e-conoscere-gli-nft

I marketplace, le gallerie d’arte digitale, persino il sito dove ottenere prestiti grazie agli nft: il web cavalca il fenomeno dei token non fungibili

“The First 5,000 days”, opera d’arte digitale di Beeple (foto Christies’, dettaglio)

Tra le novità tech che segneranno questo 2021 ci sono sicuramente gli Nft, i token non fungibili che hanno ravvivato il sistema dell’arte digitale, portando un artista pressoché sconosciuto (Beeple) sul podio degli artisti viventi più quotati, dopo che un Nft di una sua opera è stato venduto all’asta per 69,5 milioni di dollari.

L’idea di un certificato di proprietà impresso sulla blockchain evidentemente ha fatto breccia nel cuore dei collezionisti, fino a qualche tempo fa restii a investire in opere digitali, dunque riproducibili. Ma a ben vedere, nonostante la recente esplosione del fenomeno, gli Nft non sono una novità. Anzi, attorno al concetto di token non fungibile da qualche anno si è sviluppato un vero e proprio ecosistema fatto di decine di siti e piattaforme diverse dagli usi più inediti. Eccone 12 per vedere da vicino cosa sono e come funzionano davvero gli Nft.

OpenSea

Lo scambio Nft numero uno al mondo è stato fondato da Alex Atallah e Devin Finzer, un ingegnere informatico che si è fatto le ossa a Google. È una sorta di sportello unico globale che consente di scambiare Nft, crearli, visualizzare dati e ispezionare altri portafogli. Nel suo manifesto si legge: “Gli Nft hanno nuove proprietà entusiasmanti: sono unici, probabilmente scarsi, liquidi e utilizzabili in più applicazioni. Proprio come i beni fisici, puoi fare quello che vuoi con loro! Potresti gettarli nella spazzatura, regalarli a un amico in tutto il mondo o venderli su un mercato aperto. Ma a differenza dei beni fisici, sono dotati di tutta la programmabilità delle risorse digitali”.

Mintbase

Altro mercato per acquistare, vendere e coniare Nft. Ma su Mintbase si possono trovare Nft di nicchia che non si trovano su altre piattaforme. Il sito copre categorie come musica, abbonamenti, servizi, biglietti, notizie e fotografia. A novembre ha ottenuto un finanziamento da un milione di dollari dai cinesi di Sino Global: un segnale secondo gli esperti che il mercato degli Nft era in procinto di esplodere.

SuperRare

Uno dei mercati d’arte Nft più antichi. Il suo punto di forza è l’esclusività: gli artisti devono fare domanda per iniziare a vendere su SuperRare e c’è una lunga lista d’attesa. Il suo pezzo più pregiato? Delle inedite copertine di Time che finora hanno fruttato all’omonima rivista circa 1,5 milioni di dollari grazie agli acquisti di Nft.

Nifty Gateway

Lanciata all’inizio di quest’anno, Nifty Gateway è una piattaforma artistica di Nft che si è subito ritagliata uno spazio importante sulla scena. Il motivo? È una diramazione di Gemini, lo scambio di criptovalute avviato dai fratelli Winklevoss. Sì, proprio quelli che si contesero con Zuckerberg l’invenzione di Facebook (ma la legge diede ragione a lui e così ripiegarono sulle criptovalute).

Raribile

Il primo mercato d’arte Nft a implementare, a luglio scorso, un token che incentiva il trading. Si chiama Rari e consente ai creatori e ai collezionisti più attivi su Rarible di votare per eventuali aggiornamenti della piattaforma e partecipare alla sua gestione.

Nonfungible

Chi si appassiona agli Nft non può eluderlo: è un sito che si è dato la missione di monitorare l’evoluzione e le tendenze dei diversi marketplace, con valutazioni, recensioni e notizie. Lanciato nel febbraio 2018, inizialmente per monitorare le transazioni in tempo reale di Decentraland, il progetto è progressivamente cresciuto ed è oggi uno dei siti più visitati dell’ecosistema dei token non fungibili.

NftBank

Per addetti ai lavori. La sua killer app è uno strumento di analisi e monitoraggio dei wallet Nft. Basta copiare e incollare un indirizzo Ethereum nella stringa di ricerca in alto, per conoscere tutte le sue operazioni di trading in token non fungibili.

Nftfi

Altro sito per addetti ai lavori il cui uso richiede una mano esperta. Si tratta di una piattaforma per prestiti garantiti da Nft. Gli utenti possono guadagnare un rendimento prestando Ethereum o Dai (una stablecoin) ad altri utenti che offrono i loro Nft come garanzia o chiedere un prestito a loro volta. La speculazione è dietro l’angolo, dunque occhio. Ma l’idea merita una citazione perché fa capire come potrebbe evolversi (il condizionale è sempre d’obbligo) questo mercato.

CryptoPunks

È uno dei primi Nft emessi sulla blockchain di Ethereum, nel lontano giugno 2017. In sintesi è una collezione di 10mila piccoli ritratti pixelati unici di punk (da cui CryptoPunk) resi digitalmente scarsi grazie all’uso della blockchain. Ognuno è stato generato algoritmicamente tramite il codice del computer e quindi non esistono due punk uguali e alcuni tratti sono più rari di altri. Recentemente hanno anche conquistato un’asta di Christie’s.

Nba Top Shot

Eccoli, i famosi collezionabili Nft con licenza ufficiale della Nba, la potente National basketball association americana. Brevi video e immagini digitali di momenti cult del basket americano che tra gli altri hanno già ottenuto l’endorsement di Sports Illustrated e di The Verge, secondo cui: “Top Shot è finora la migliore possibilità che gli Nft, che sono principalmente dominio degli appassionati di criptovaluta, possano diventare mainstream. Sono stati registrati più di 800mila account Top Shot, con un fatturato di 500 milioni di dollari”.

CryptoKitties

Il primo progetto Nft a diventare virale ed è accreditato per aver entusiasmato le persone per il potenziale. Sono gatti fumettosi da allevare come un Tamagochi. A suo tempo fecero notizia perché invasero, letteralmente, la blockchain di Ethereum. Ma allora nessuno avrebbe immaginato che saremmo arrivati a tanto. Beeple incluso.

Potrebbe interessarti anche

0 comments on “12 siti per comprare, vendere e conoscere gli Nft

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: