AELENEI ALINA ALEXANDRA: una sportiva per eccellenza e modella per caso

Facendo un piccolo bilancio della tua vita cosa ne verrebbe fuori?

Posso affermare che è sicuramente un bilancio positivo, poiché sono soddisfatta dei traguardi che ho raggiunto e soprattutto di tutte le esperienze che ho vissuto, e occasioni che ho saputo cogliere al momento giusto.
Questo mi ha dato la consapevolezza di essere sulla strada giusta, e di star seguendo finalmente il mio sogno, ovvero il mondo della moda.
Come chiunque, vi sono stati dei momenti bui, di smarrimento e paura (soprattutto nel corso della mia infanzia) ma, per assurdo, sono proprio quelli ad aver forgiato la persona che sono oggi, e di cui sono finalmente grata. Ovviamente, in alternanza vi sono stati anche momenti di felicità, gioia pura, e soddisfazioni che mi avvicinavano sempre più alla strada che ho intrapreso ora (e fortunatamente in percentuale sono questi i momenti che hanno prevalso).
Diciamo che ho fatto il possibile affinché la mia vita fosse stimolante e piena di avventure, grazie alla mia intraprendenza e al mio costante desidero di conoscere.

This slideshow requires JavaScript.

Parlaci dell’amore: cosa rappresenta nella tua vita?

L’amore è fondamentale, in tutte le sue sfaccettature.
Innanzitutto c’è l’amore per sé stessi, ovvero accettarsi per quello che si è dentro e fuori, che poi ti porta ad avere consapevolezza della tua bellezza.
In secondo luogo, e senza soffermarmi sul classico amore per il proprio partner, vorrei citare invece quello incondizionato per la propria famiglia.
Non c’è niente che prevale sul costante appoggio da parte dei propri cari nei momenti di bisogno, come anche della soddisfazione riflessa nei loro occhi quando raggiungi un traguardo, piccolo o grande che sia. Essi sono gli unici che ti aiuteranno a rialzarti quando cadi, e a gioire con sincerità, nei momenti felici.
Poi c’è la passione per determinate cose, come può essere lo sport, o proprio la moda, che rappresenta il “metterci il cuore”, dando tutta te stessa, che la contraddistinguere dunque un semplice hobby/passatempo.

Artisticamente, qual è la modella a cui vorresti somigliare?

La modella che vorrei prendere come riferimento è senza ombra di dubbio, Gigi Hadid.
Lei riesce a contraddistinguersi dalle altre modelle, sia fisicamente che caratterialmente.
Nonostante sia arrivata così in alto, è sempre rimasta umile, e, al di là di questo, il suo modo di lavorare (nonostante il contesto richieda una certa serietà) fa comunque trasparire la simpatia e grande vivacità, oltre che grandissima professionalità e carattere mentre sfila/posa.
Mi piace proprio il fatto che metta sempre la sua personalità in ogni singola cosa, che dunque faccia uscire dalla monotonia.

Puoi dirci a cosa stai lavorando adesso?

In questo momento ho parecchi progetti per la testa, e spero di iniziare finalmente a dare loro vita.
Innanzitutto, ho in programma la partecipazione alla sfilata “Milano Golden Fashion”, che per me può essere un grandissimo trampolino di lancio nel mondo della moda.
Inoltre, sto continuando a fare diversi shooting, così da implementare il mio portfolio e avere un’immagine a 360 gradi della persona che sono, mettendomi in gioco sempre con scatti diversi.
In aggiunta, sto anche continuando a fare la comparsa per il Docufilm “Terrazza Sentimento” del regista Massimoemilio Gobbi, che spero mi aiuti ad avere diversi sbocchi lavorativi anche in questo ambito.
Per non farmi mancare nulla, ho fatto anche un provino per TVA Vicenza, e presto riceverò l’esito, poiché ho molto interesse anche a scoprire il mondo della televisione, che mi incuriosisce parecchio.
Ma la cosa più importante in questo momento è proprio la ricerca di qualcuno che mi segua e mi aiuti a poter “prendere il volo” aiutandomi con queste mie aspirazioni.
Con tutto questo “brodo in pentola”, intanto resto con i piedi per terra e ricomincio il campionato di pallavolo (che pratico a livello agonistico da ormai 11 anni) e continuo anche ad allenare le ragazze dell’Under 14.
L’importante è non stare mai fermi, mi da noia!

COME sei nella vita privata?

Nella vita privata penso di essere esattamente la stessa persona, nel senso che non fingo di essere una persona differente, per poi arrivare a casa e “togliermi la maschera”, tralasciando quella chirurgica, che ahimè abbiamo ancora tutti.
Scherzi a parte, la cosa più importante per me è essere sempre me stessa, in qualunque contesto io mi trovi.

Cosa vorresti che le persone capissero di te?

Principalmente che sono bella anche dentro, anzì, soprattutto…
Poiché spesso sento dire di noi modelle: “ah sì, quelle sono solo belle, ma stupide” e ormai sono anche stanca di questo STUPIDO stereotipo.
Certi valori per me sono fondamentali e li porto avanti con fierezza, ed è ciò che mi contraddistingue dall’essere una persona superficiale.
In conclusione, dunque, mi farebbe davvero piacere che prima di esprimere un giudizio, le persone si prendessero 2 minuti del loro tempo, solo per scambiare 4 chiacchiere e avere modo, così, di ricredersi.

Quali sono i ricordi della tua infanzia a cui particolarmente sei legata?

Tra i ricordi a cui sono particolarmente legata, vi sono sicuramente alcuni momenti che ho vissuto in Romania;
Ad esempio, provando gli abiti ed i tacchi della mamma a 5 anni, fingendomi lei, oppure quelli dove giocavo con gli altri bambini nel prato dell’asilo.
Le sere d’estate guardando le stelle cadenti nel prato della mia campagna, e quando mi prendevo cura degli animali della piccola fattoria dei nonni.
Ma un altro ricordo che sicuramente segnò in positivo la mia vita, fu quando, all’età di 9 anni, salita su un autobus, uscii per la prima volta dal mio paese, in viaggio per l’Italia.
E ancora, il primo compleanno festeggiato in Italia in cui mi sentivo letteralmente in una favola, non avendolo mai festeggiato prima.
Il primo Natale, la prima Epifania festeggiati qui, in cui mi rendevo conto di quanto fossi fortunata e felice, finalmente ricongiunta con i miei genitori dopo 3 lunghi anni.

Sei favorevole e contraria alla chirurgia platica?

In realtà mi trovo un po’ nel mezzo come pensiero verso la chirurgia plastica;
Nel senso che, per il modo in cui la stanno mostrando in quest’ultimo periodo sono assolutamente contraria, vista l’esagerazione degli interventi (soprattutto delle celebrities che poi vengono spesso imitate dai fans) solo per ostentare la perfezione, che, come sappiamo, non esiste.
Per quanto riguarda un discorso di chirurgia correttiva invece, sono favorevole, in quanto ciò potrebbe aiutare una persona che non si sente assolutamente a suo agio con una sua parte del corpo, facendola riacquistare sicurezza in sé stessa, cosa che quel difetto gli avevo momentaneamente tolto.

Ci sono persone che ti hanno aiutato in momenti difficili?

Fortunatamente sì.
In primo luogo la mia famiglia, i miei genitori ed i miei 2 fratelli.
Poi, senz’altro i miei amici/amiche, e le mie compagne di pallavolo. Ciò nonostante, la prima persona a cui faccio riferimento nei momenti difficili, sono sempre io.

Un tuo sogno nel cassetto?

Il mio sogno è diventare una modella/fotomodella famosa.
Ma ne ho tanti altri che vogliono uscire dal cassetto…

AELENEI ALINA ALEXANDRA

0 comments on “AELENEI ALINA ALEXANDRA: una sportiva per eccellenza e modella per caso

Leave a Reply

%d bloggers like this: