al-bano-ritira-il-regalo-per-romina.-“questa-la-prendo-io”,-la-reazione-di-lei

Al Bano ritira il regalo per Romina. “Questa la prendo io”, la reazione di lei

Al Bano Carrisi ha parlato della decisione che ha preso dopo molti anni e della risposta che gli ha dato la sua ex moglie Romina Power.

Al Bano ritira regalo Romina reazione
(Photo by Joerg Koch/Getty Images)

Al Bano Carrisi è sempre sotto i riflettori. Ovviamente per i suoi grandi successi in campo musicale, ma anche per quanto riguarda il gossip.

Le notizie del cantante di Cellino San Marco hanno fatto conoscere al pubblico molto della vita dell’artista, tra cui anche le sue passioni. In primis naturalmente quelle legate al vino e alla sua terra, ma anche quella per i motori.

Al Bano ha rimesso a nuovo una sua vecchia auto. Il cantante è molto legato a questa vettura, così come la sua ex, Romina Power. Infatti anche la sua ex moglie utilizzò questa macchina nel corso del periodo in cui tutti e due vissero a Milano.

Al Bano Carrisi, la decisione del cantante e la risposta di Romina Power

Stiamo parlando di una Range Rover 2.5 TD, comprata nel 1993, e che l’uomo ha deciso di restaurare affidandosi ad esperti del settore.

LEGGI ANCHE —> Uomini e Donne, ex coppia pronta per il reality: quante soddisfazioni

L’artista ha dichiarato ai microfoni di 4x4magazine.it.

Quando io e Romina ci siamo separati, lei ha voluto la Range e gliel’ho lasciata. Però poi quest’auto è stata lasciata ferma all’aperto, anche se sotto una tettoia, per molti anni, e si era ridotta in condizioni pietose.

LEGGI ANCHE —> Giulia Salemi scappa di casa. Il risveglio da incubo: “E ora che faccio?”

Sempre ai microfoni del magazine, Al Bano ha affermato.

Poi circa un anno fa è arrivato il mio amico Dimitri e mi ha convinto a farla restaurare – ha detto il cantante -. Allora ho preso il coraggio, ho chiamato Romina e le ho detto ‘questa macchina la prendo e l’aggiusto’. ‘Va bene’ ha risposto lei, e così ho dato il via ai lavori con entusiasmo, perché dare l’auto al rutamat, come dicono a Milano, proprio non era giusto.

%d bloggers like this: