Autore: barbarascardilli

Oroscopo Branko del 26 giugno: ottima domenica per amore e famiglia

oroscopo-branko-del-26-giugno:-ottima-domenica-per-amore-e-famiglia

Oroscopo Branko del 26 giugno: ottima domenica per amore e famiglia. Come ogni giorno scopriamo insieme le previsioni del nostro astrologo preferito per questa giornata: amore, salute, lavoro, fortuna per ogni segno zodiacale.

Oroscopo di Branko per i segni di Ariete, Toro, Gemelli, Cancro

Ariete (21 marzo-20 aprile) – Oggi sei carico, l’energia infatti non ti manca e vorresti che anche gli altri siano al passo con i tuoi tempi.

Toro (21 aprile-20 maggio) – La stanchezza si fa sentire, ultimamente il lavoro ti assorbe! Oggi cerca di organizzare qualcosa di piacevole e prenditi del tempo per te.

Gemelli (21 maggio-21 giugno) – La creatività ti permette di indagare orizzonti sconosciuti e ti rende attraente agli occhi degli altri, favoriti gli incontri.

Cancro (22 giugno-22 luglio) – Oggi sei su di giri, le novità non mancano e talvolta hai come l’impressione di non riuscire a stare dietro a tutto. Attenzione alle questioni familiari.

Oroscopo di Branko per i segni di Leone, Vergine, Bilancia, Scorpione

Leone (23 luglio-22 agosto) – Sei forte e la giornata di oggi lo dimostra. Se hai una storia solida potresti anche pensare di legalizzare l’unione.

Vergine (23 agosto-22 settembre) – Metti al bando la timidezza e coltiva un’amicizia che con il passare del tempo potrebbe rivelarsi qualcosa in più, novità nell’aria.

Bilancia (23 settembre-22 ottobre) – Oggi alcune piccole tensioni potrebbero renderti nervoso. Pensa due volte prima di esporti e cerca di essere maggiormente tollerante.

Scorpione (23 ottobre-22 novembre) – La giornata ti vede protagonista, un bel fascino ti circonda e gli altri gradiranno particolarmente la tua compagnia.

Oroscopo di Branko per i segni di Sagittario, Capricorno, Acquario, Pesci

Sagittario (23 novembre-21 dicembre) – Approfitta di questa giornata per organizzare qualcosa di bello con il partner, anche la coppia ha bisogno di nuovi stimoli.

Capricorno (22 dicembre-20 gennaio) – La razionalità a volte ti fa apparire freddo e distaccato ma chi ti consce sa bene che in realtà hai un cuore tenero che ha solo bisogno di tempo per sciogliersi.

Acquario (21 gennaio-19 febbraio) – La creatività può essere davvero un asso nella manica, se hai delle trattative sul tavolo metti tutto nero su bianco entro la prossima settimana.

Pesci (20 febbraio-20 marzo) – Cerca di non farti prendere dall’agitazione, hai tante cose da fare ma il tuo eccellente spirito organizzativo ti aiuterà.

Scopri in anteprima fortuna, amore, lavoro e salute del tuo segno zodiacale, entra nei gruppi Facebook dei grandi astrologi:

oroscopo di oggi e domani branko

L’articolo Oroscopo Branko del 26 giugno: ottima domenica per amore e famiglia proviene da Oroscopo Più – Le stelle di Paolo Fox, Branko, Barbanera.

Gianmarco Cacciapuoti presenta “Amo” il nuovo singolo

Gianmarco Cacciapuoti è nato a Napoli il 29 maggio 1994. È appassionato di musica jazz, soul e pop. All’età di 16 anni comincia ad esibirsi in pubblico partecipando a diversi eventi musicali. Inizia il suo percorso professionale con l’etichetta discografica “Grey Light Records” attraverso la quale produce tre inediti. Il primo, “La vita è camminare” ripercorre la sua esperienza di vita e di come a vent’anni ha reagito con grinta e determinazione al momento più drammatico della sua vita superandolo e traendo da esso importanti insegnamenti. Il secondo, “Amore insopportabile” parla di un amore che sorprende e che trasforma le nostre perplessità dovute alle delusioni passate donando alla nostra anima una nuova fiamma per cui ardere. 

“Amo” è il nuovo singolo del cantautore partenopeo disponibile sulle piattaforme digitali dal 2 giugno 2022 e in rotazione radiofonica dal 3 giugno.

Cosa rappresenta per te la musica in generale e il tuo fare musica in particolare?

Quando canto lascio che tutte le emozioni si liberino per cui gioia, dolore, rabbia convergono nella performance con la speranza che arrivi tutto a colui che ascolta. Per me questa è l’essenza dei miei brani e cosa significa per me fare musica

Da poco è uscito il tuo nuovo singolo “Amo”. Ti va di presentarlo ai nostri lettori?

“Amo” rispetto agli altri due brani precedenti, che raccontano eventi o situazioni della mia vita quotidiana, è nato un po’ per gioco. “Amo”, tre lettere che formano una semplice parola dal doppio significato. Indispensabile nella pesca e imprescindibile in amore.

Parlami un po’ della copertina del singolo.

Con la copertina abbiamo giocato con la scritta “Amo” e creata con gli ami da pesca per rappresentare le metafore presenti nel testo del brano

Quali sono i tuoi prossimi progetti?

Dopo i tre brani sto decidendo come dovrà evolvere il mio progetto ma non ho ancora preso alcuna decisione.

YAYANICE: esce il nuovo singolo “ILLUSIONE”

 

Dal 17 giugno 2022 è disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme digitali “Illusione” (LaPop) il nuovo singolo del duo musicale Yayanice.

 

“Illusione” è il terzo singolo delle Yayanice che anticipa il loro primo album “Magia Bianca”, atteso per l’autunno. Il contenuto di questo brano rimane fedele a quelle che sono le tematiche che le due ragazze amano trattare, ovvero cercare di raccontare le dinamiche umane e il viaggio della vita, con lo stile che le contraddistingue. E lungo il cammino, si sa, si possono fare gli incontri più disparati. È così che nella canzone la voce narrante all’inizio combacia con l’Illusione che si fa persona e parla, che divenendo quasi umana si presenta e si racconta nelle sue molteplici sfaccettature e manifestazioni, palesandosi in tutta la sua seduttività. Ammaliandoci ci spinge a seguirla, per evitare quei piccoli dolori e quelle situazioni di vana speranza che non vogliamo lasciare andare, per sospenderci, per obnubilarci per un istante. Il sapore che ne deriva è di un brano fresco, apparentemente spensierato, che sprofonda nella consapevolezza del ritornello che riporta alla realtà del presente nudo e crudo. 

 

«Come se non fosse nulla placare uragani»: con questa frase le due artiste riassumono il concetto del brano.

 

Il videoclip di “Illusione”, diretto da Federico Calzolari, racconta di un viaggio in macchina che Chiara e Giulia intraprendono in un paesaggio quasi fumettistico, dopo essere entrate in possesso di un diario nel quale sono raccolti gli indizi per riconoscere lungo la strada tre personaggi originali, quasi da fiaba, che le condurranno, con le loro indicazioni, in un altro luogo, molto distaccato da quello reale, e che, dietro ad un portale, le farà fluttuare nello spazio, nella dimensione dove lo straniamento, forse, può lenire le nostre ferite.

 

 

Biografia

Yayanice è un duo formato da Chiara  Iannice (voce) e Giulia Facco (tastiere).

Chiara comincia a cantare a 16 anni in un gruppo del liceo tutto al femminile che si scioglie dopo la maturità. Si riavvicinerà al canto solo a 32 anni, in conseguenza ad una necessità profonda, prendendo questa volta lezioni mirate all’ esplorazione e allo studio della voce. Giulia si avvicina allo studio del piano classico da bambina. In tarda adolescenza scopre il jazz e si diploma al conservatorio jazz di Rovigo nel 2014, anno in cui esce anche il suo primo disco (“The Prophecy” Emme records label). Negli ultimi anni ha collaborato con varie band in ambito jazz, pop e soul.

Le due ragazze si conosco nel 2017 e cominciano a suonare insieme nella band bolognese Ya-nice, cimentandosi in cover di brani funky, r’n’b, new soul e nell’ultimo periodo anche house. Finita questa avventura Chiara e Giulia decidono di continuare per fare della musica originale e, con il prezioso aiuto di Nicolò Scalabrin e Riccardo Di Vinci, quasi per caso, nasce il progetto Gu. A. St. O. che si concretizza tra il 2020 e il 2021 con l’uscita di un EP.

Il 2022 si apre con l’uscita di “Senza gravità”, “Momenti” e “Illusione”, brano disponibile su tutte le piattaforme digitali e in rotazione radiofonica dal 17 giugno 2022.

 

Spotify  | YouTube | Instagram | Facebook

 

 

GIOVANNI USAI: esce in radio il nuovo singolo “ALL’IMPROVVISO”

 

Dal 17 giugno 2022 è disponibile in rotazione radiofonica “All’improvviso”, il nuovo singolo di Giovanni Usai già sulle piattaforme digitali dal 10 giugno.

 

“All’improvviso” è un brano che racconta la storia completamente autobiografica di un amore, nato nell’acqua, vissuto densamente attraverso immagini che sono gesti, che rappresentano momenti incancellabili, cassetti chiusi e riaperti continuamente, ma il fatto che sono lì è essenziale per l’ordine delle cose. A volte la vita si stravolge all’improvviso e la brutalità è essenza pura che non ti dà il tempo di ragionare e di sistemare con la coscienza emozioni purissime che altrimenti non si svelerebbero mai, ammutolite e soffocate dalla solita voglia di celare il proprio profumo e la propria essenza alterandola con la razionalità.

 

Spiega l’artista a proposito del brano: “Un amore nasce improvvisamente e non muore mai se è vero amore. Resta solo l’onere di non farsi distruggere. L’unica maniera è esorcizzarlo. E’ metterlo in una canzone, che ha un solo nome ha una sola  essenza e non può essere di nessun altro. Solo…”

 

Ascolta ora il brano

 

 

 

Biografia

Giovanni Usai è un cantautore ed infermiere nato in Sardegna originario dell’isola della Maddalena. A 12 anni inizia a cantare e a suonare il pianoforte, prende parte a concorsi musicali locali e a scrivere canzoni. Si trasferisce a Bologna all’età di 15 anni, ed è lì che prosegue gli studi di pianoforte e incontra Stefania Martin e Giuseppe Lopizzo, quest’ultimo insegnante di canto e vocal coach di Gaetano Curreri, Vasco Rossi e Ligabue tra gli altri. Giovanni si classifica per due volte tra i semifinalisti del Festival di Castrocaro, per altrettante volte al secondo posto per il Premio Luigi Fantelli e arriva tra i finalisti del talent Vocal Selection. Nel 2017 pubblica il singolo “Cuori di domani”, i cui proventi andranno totalmente in beneficenza per Cuore Domani, fondazione per la prevenzione, ricerca e cura delle malattie cardiovascolari più importante d’Italia. Nel giugno 2019 pubblica il singolo “Tradita”. A marzo 2020 pubblica “La canzone di De Luca” e nel 2021 il brano  “Nuvola Rosa”.

Nel 2020 apre il concerto di Mahmood con il singolo “Chanson”.

 

“All’improvviso” è il nuovo singolo di Giovanni Usai disponibile sulle piattaforme digitali dal 10 giugno 2022 e in rotazione radiofonica dal 17 giugno.

 

Facebook | Instagram | YouTube 

 

Irene Olivier: esce in radio il nuovo singolo  “Beautiful Liar”

 

Dal 17 giugno 2022 è disponibile in rotazione radiofonica “Beautiful Liar” (STRANGERARTS PRODUZIONI), il nuovo singolo di Irene Olivier, già disponibile in digitale dall’1 giugno.

 

Beautiful Liar è un brano rock, con sonorità moderne, ma che strizza un occhio agli anni 2000. L’elettronica non manca mai e viene in aiuto per sottolineare strofe che rimandano agli Skunk Anansie. Lo special centrale interrompe il brano, come fosse un interludio, per dare spazio ad un momento rock/classic, dove un ostinato di archi fa da contrappunto ad una lirica semi-distorta che riecheggia ai Muse e che sfocia in una coda che racchiude tutto ciò che si è sentito nel brano fino a quel momento. Chitarra e basso all’unisono trainano il brano fino ad un epilogo ‘epico’ dove la voce di Irene va a ‘morire’ in un agonizzante urlo conclusivo.

 

Spiega l’artista a proposito del brano: “Nei rapporti umani c’è sempre un ‘Bellissimo Bugiardo’ che ci attrae. Che sia una persona, un sentimento o il potere in sé, abbiamo una sorta di magnete che ci indirizza sempre verso di esso ma ci porta prima o poi a soffrire. Ma il momento della resa dei conti e dei bilanci arriva per tutti inesorabile: ‘la sabbia della clessidra scorre in fretta’.”

 

Il videoclip di “Beautiful Liar” non segue uno storyboard che rispecchia il testo. Irene Olivier ha pensato che ad un brano rock potesse adattarsi una serie di inquadrature alternate e flashate in modo quasi ansiogeno. Solo un elemento rimanda direttamente al testo ed è una figura chiave del brano, ovvero la clessidra. La clessidra, oltre ad essere citata più volte nello special, sta a rappresentare lo scorrere del tempo incessante verso la risoluzione dell’argomento trattato: La vita breve che hanno bugie e falsità.

 

 

Biografia

Irene Olivier è nata a Belluno e fin da bambina si è dedicata a cercare la bellezza dove possibile. Per dieci anni è stata una pattinatrice artistica su ghiaccio, partecipando anche a competizioni di livello europeo. Negli anni, poi, ha sviluppato anche la passione per altre forme d’arte, come il cinema e la fotografia. Proprio quest’ultima l’ha spinta a viaggiare e partecipare a vari concorsi fotografici, fino alla pubblicazione di un suo scatto su Africa Geographic. Ha sempre amato ascoltare musica internazionale, senza mai lasciare le influenze italiane. Forse anche per questo ha scelto di iscriversi alla Facoltà di Lingue e Letterature Straniere a Venezia, laureandosi in inglese e spagnolo. Durante questi anni ha sempre scritto pensieri, testi e poesie in inglese, con il sogno di poter un giorno fare lo stesso per un brano musicale. Ha partecipato a più esperienze formative nell’ambito canoro, che l’hanno portata a partecipare anche a concorsi nazionali. Scrive testi in inglese perché crede che, pur essendo la musica un linguaggio universale, i testi debbano trovare un modo di arrivare al cuore di chiunque. Dopo anni di esperienza live, entra nella famiglia di StrangerArts, realizzando il suo progetto discografico. Dopo anni di esperienza live, entra nella famiglia di StrangerArts, pubblicando i brani “Witch Eyes”, “BE2”, “The Well” e “Melody” che sono stati inseriti nel nuovo progetto discografico “V-deocrazy” uscito a dicembre 2021.

Dopo “Black Van” uscito nella primavera 2022, Irene Olivier torna con il nuovo singolo “Beautiful Liar” disponibile sulle piattaforme digitali dal 1° giugno e in rotazione radiofonica dal 17 giugno.

 

Facebook | Instagram | Spotify | AppleMusic | WebSite | YouTube

 

Daniele Coletta presenta il nuovo singolo “Burj Khalifa”

Dal 24 giugno 2022 è disponibile in rotazione radiofonica “BURJ KHALIFA” (Cantieri Sonori/ADA/Warner), nuovo singolo di DANIELE COLETTA già disponibile sulle piattaforme digitali dal 14 giugno.

“Burj Khalifa” è il capitolo finale della storia d’amore a distanza vissuta dall’artista. “Tasto Rotto” e “Piove Sulla Luna” guardavano al passato e parlavano a “mente lucida”. “Trastevere” raccontava gli esordi di questo amore dal finale inconsciamente già scritto. Con “Burj Khalifa” l’artista apre una parentesi sul presente pieno di dubbi e di bilanci da fare, quando i ricordi belli degli inizi passano in secondo piano e lasciano spazio alla consapevolezza di proseguire il viaggio da soli.

Spiega l’artista a proposito del brano: “Burj Khalifa è la chiusura di un cerchio quello dell’unica storia d’amore che ho vissuta così intensamente nella mia vita. Questo “quartetto” di singoli usciti nell’ultimo anno e mezzo sono stati per me un manifesto di libertà, che spero possano aver aiutato molti a sentirsi loro stessi e a non sentirsi per forza sbagliati in una relazione. Con Burj Khalifa si chiude un capitolo della mia storia non solo amorosa ma di vita, ma si apre un nuovo libro di cose stanno per arrivare.”

Il videoclip di “Burj Khalifa” vuole raccontare la passione e la potenza di una relazione a tratti tossica. Il cambiamento bene-male all’interno di una relazione di questo tipo.

Il prima, il durante e il dopo di una relazione e i suoi momenti chiave convivono all’interno dello stesso spazio narrativo creando un’analogia con il caos mentale tipico dei protagonisti di questa “follia” amorosa. Il videoclip apre una parentesi ancora più intima della storia già raccontata nel videoclip di “Tasto Rotto”, brano pilota di Daniele, dove vedevamo la fine e l’inizio della relazione. In “Burj Khalifa” gli attori sono gli stessi ma questa volta le scene raccontate sono molto più intense e passionali.

Biografia

Daniele Coletta è un cantautore romano classe 1992. Studia canto sin dall’età di 10 anni e col tempo ciò che sembrava semplice passione diventa vera e propria professione. Si perfeziona nel metodo Voicecraft e approfondisce i suoi studi all’estero frequentando varie accademie di Canto/ Performing Arts tra le più importanti come la MALTA ACADEMY OF PERFORMING ARTS, con il docente Joshua Alamu, il WEST FINLAND COLLEGE in Finlandia e la SETH RIGGS ACADEMY di Los Angeles, nella quale studia il metodo SLS – Speech Level Singing con insegnanti di fama internazionale come Seth Riggs, Dave Stroud, Robert Raab Stevenson e Anjanette Mickelsen. Durante quest’ultima ha l’occasione di confrontarsi con artisti del calibro di Justin Timberlake e Amy Winehouse. La prima vera conferma arriva nel 2008 quando è tra i protagonisti della prima edizione del programma su RaiUno “Ti lascio Una Canzone” in diretta dal Teatro Ariston. Nello stesso anno è tra gli ospiti fissi della trasmissione “Festa Italiana” (Raiuno). La grande svolta arriva nel 2012 con la partecipazione a “X FACTOR 6”. Daniele entra, promosso a pieni voti da tutti e quattro i giudici, nella squadra di Simona Ventura e riesce a raggiungere la Semifinale classificandosi quinto con l’inedito ” Un Giorno In Più” scritto per lui dal cantautore statunitense Gavin DeGraw e adattato in italiano dallo stesso Daniele e dagli autori Cianchi e Valicelli. Il brano esce il 30 Novembre sulle piattaforme digitali per Sony Music Italia. Nel 2013 è il testimonial della campagna “Trenta Ore Per La Vita” e nel 2014 pubblica il suo secondo singolo “Ora Che Sei Grande” scritto da Jacopo Ratini. Dal 2014 a 2019 parte come Lead Singer per tournée con la compagnia di Yatch/Navi da crociera “Silversea” che gli darà la possibilità di esibirsi in moltissimi paesi del Mondo. A Gennaio 2018 esce GAME ON, suo terzo singolo, primo in lingua inglese. Il brano scritto da Riccardo Brizi e Andrea Riso rappresenta la vera anima di Daniele ed ha un sound internazionale che unisce il pop al rock. Il brano entra in rotazione radiofonica negli Stati Uniti D’America e vince il miglior video del mese per l’AKADEMIA. Daniele torna con un progetto tutto nuovo, grazie alla collaborazione con Marco Canigiula e la sua etichetta Cantieri Sonori, che parte dal singolo “Tasto Rotto”, pubblicato all’inizio del 2021, dove Daniele racconta la sua esperienza personale con l’amore. Il 21 agosto vince il “Deejay On Stage” concorso di Radio Deejay con “Trastevere” (Canigiula, Coletta), brano passato in rotazione radiofonica sull’emittente per due mesi circa.

Dopo aver iniziato il 2022 con “Piove sulla luna”, “Burj Khalifa” è il nuovo singolo di Daniele Coletta disponibile sulle piattaforme digitali dal 14 giugno 2022 e in rotazione radiofonica dal 24 giugno.

Facebook | Instagram

iosonocorallo: “Mandala” è il nuovo singolo

Dal 24 giugno 2022 sarà disponibile in rotazione radiofonica “Mandala” (Shakerarti, Venere Dischi), il nuovo singolo di iosonocorallo, già disponibile sulle piattaforme digitali dal 17 giugno.

Con le sue sonorità reggaeton unite a delle sfumature urban, mediterranee ed orientaleggianti, “Mandala” è il quarto tassello di un processo cognitivo ed emotivo volto alla scoperta di sé ed all’accettazione del proprio essere. Nel brano, emerge come una persona cerchi di scoprire e metabolizzare al meglio delle parti di sé tramite un profondo flusso di coscienza dall’interno verso l’esterno rappresentando proprio la geometria di costruzione del mandala. 

“Mandala: riscoprirsi per accettarsi” iosonocorallo

Biografia

“iosonocorallo” nasce a Bari il 22 maggio del 1986. Ha studiato canto, chitarra, pianoforte ed improvvisazione jazz e sin dall’età di 21 anni ha trovato la sua vocazione nell’insegnamento del canto. La sua formazione è stata particolarmente segnata dall’incontro con Loretta Martinez grazie alla quale ha intrapreso gli studi in didattica del canto moderno presso la sede VMS di Roma. Ha poi conseguito il diploma di laurea LLCM presso la West London University College of Music. 

Già da molti anni si dedica alla scrittura e alla composizione di brani e, successivamente, grazie all’incontro con Francesco Cianciola e Cristiana D’Auria è nata una forte collaborazione che ha permesso la nascita di un progetto discografico che vede la realizzazione di sei brani, tutti interamente dedicati a tematiche diverse tra di loro. Attualmente è anche insegnante e direttore della sede di Bari del corso accademico di canto pop vms presso l’Accademia della Musica. 

A gennaio 2022 lancia il suo primo singolo “Corallo”, a marzo 2022 pubblica “Minh Thai”, raggiungendo i 100.000 play su Spotify, e a maggio 2022 “Narciso”.

“Mandala” è il nuovo singolo di iosonocorallo disponibile sulle piattaforme digitali dal 17 giugno 2022 e in radio dal 24 giugno.

Instagram | Facebook

Guasto: da venerdì 24 giugno in radio “Funkyland” il nuovo singolo

Dal 24 giugno 2022 sarà disponibile in rotazione radiofonica “Funkyland” (NyNa City 91 records), il nuovo singolo di Guasto, già disponibile su tutte le piattaforme di streaming digitali dal 10 giugno.

Il brano “Funkyland” prodotto da Antonio De Carmine e Mauro Spenillo, alias Principe e Socio M., è un racconto che ci porta a fare un viaggio su quel pianeta fatto di grooves, rhodes, fender bass and guitar, synth, archi, che richiamano sonorità di uno stile ben definito, tra varie citazioni musicali famose dove ri-troviamo George Benson, Bee Gees, Diana Ross, EWF., Kool and the Gang, passando per Jovanotti e respirando alcune atmosfere partenopee vicine a Pino Daniele. La canzone oltre ad essere un omaggio ad alcuni giganti di questo stile musicale, ci proietta in quella meravigliosa terra ideale, dove potersi rifugiare, danzare e ballare in piena libertà “in questa realtà scadente” – per citare il ben più noto concittadino e celebre regista Paolo Sorrentino, nel suo film “È stata la mano di Dio”. (Quella stessa mano che ritroviamo nel video Funkyland) 

L’artista descrive così il brano: «FUNKYLAND: bella Napoli, balla Napoli, “diversa e insolita”, se si pensa ai soliti cliché che solitamente accompagnano le immagini di questo golfo! “THIS IS FUNKYLAND!”». 

Il videoclip di “Funkyland” diretto da Alessandro Freschi – Frè, vede Guasto, protagonista di un tour per Napoli, che si trasforma in un volo musicale che parte dalla città e si dirige verso il pianeta FUNKYLAND. È un viaggio simbolico in una terra ideale, quella partenopea e Guasto lo fa girando per la città, con i suoi occhiali magici, da visionario, che gli consentono di trasformare ogni luogo intorno in mille colori – “NAPULE, MILLE CULURE” – Partenope, ricca di storia, di personaggi illustri e artisti famosi, che si mescolano ai nomi degli artisti che vengono citati nel brano.

Guasto, con la sua “anima funkyland”, si muove tra quelle mura antiche, tra i palazzi, nei vicoli, sotto a quei meravigliosi monumenti, di fronte a quel vulcano, il Vesuvio, davanti a quel mare, aggiungendo nuovi colori musicali e danza libero da qualsiasi pregiudizio e stereotipo, divertendosi e cantando, ballando sulle note della sua colonna sonora, moderna, con le sue ali, e rispettosa delle proprie radici e meravigliose tradizioni. 

Guarda qui il videoclip: https://youtu.be/MZHMX-0QXwQ

Biografia

Gianmarco Finizio, in arte Guasto, nato a Napoli, inizia a suonare la chitarra e a scrivere canzoni durante le scuole medie, frequentando una classe di musica sperimentale.

Tra un lavoro e l’altro come animatore nei villaggi, delivery “in bicicletta non elettrica!”, performer live in vari locali, inizia ad autoprodursi le sue prime tracce, insieme al dj Fabio Stingo, con cui inizia un percorso musicale tecno/funk d’autore.

Partecipa al talent THE VOICE, dove arriva alle blind audition.

Ha pubblicato due singoli, il primo “In che senso?”, prodotto da Mauro Spenillo (aka Socio M), che, dopo averlo scoperto coinvolge nel progetto Antonio De Carmine Principe, con cui realizzano il secondo singolo “Che c’hai d’accendere?” (NyNa City 91 record / Artist First)

Guasto partecipa e vince AREA SANREMO, con il suo primo singolo. Nello stesso anno arriva in finale al 1MNEXT 2021.

Vive oggi tra Portici e Napoli, dove sta realizzando il suo primo album, interamente prodotto da Principe e Socio M.

“Funkyland” di Guasto è disponibile sulle piattaforme digitali dal 10 giugno 2022 e in rotazione radiofonica dal 24 giugno.

JoelB: “Cardi” è il nuovo singolo

Dal 24 giugno 2022 è disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming “Cardi” (Grey Light), il nuovo singolo di JoelB.

Il brano nasce una sera di novembre del 2020 quasi per gioco. In effetti più che un gioco era una sfida che l’artista e la persona che frequentava a quel tempo avevano stabilito; lei voleva vedere se JoelB sarebbe riuscito a scrivere un pezzo sulla loro relazione. 

Spiega l’artista a proposito del brano: “La paura di perdere chi ami insieme ad un clima di festa crea una sensazione che non posso spiegare se non con la parola CARDI”.

Il video di “CARDI” è stato scritto da JoelB e dalla regista e filmmaker Dalilù, diretto da quest’ultima insieme al suo team. L’idea iniziale nasce nel voler rappresentare il protagonista in un sogno, in uno spazio non definito da angoli e da ombre, quasi come se tutti gli eventi si svolgessero nella sua testa.  La storia racconta il primo e unico appuntamento di Joel con una ragazza chiamata “Cardi”. L’uscita si rivela un fiasco perché lei è una celebrità piena di sé, mentre lui tenta di stare al passo con i ritmi di lei ma non riesce. L’intero episodio si svolge completamente nella sua immaginazione, infatti sul momento del bacio si interrompono le riprese del suo “film mentale”.

Biografia

Gioele Bertone, in arte JoelB, produce e scrive inediti dall’età di 10 anni. Ha un canale di Cover YouTube che porta avanti dal 2016 e che conta oltre un milione e mezzo di visualizzazioni. Il suo stile musicale non rientra in una categoria ben precisa. Il suo segreto? Una tazza di caffè americano, una chitarra accordata e tante lacrime represse.  

“Cardi” di JoelB uscirà in radio e in digitale dal 24 giugno 2022.

Instagram

Dal 24 giugno 2022 sarà disponibile sulle piattaforme digitali “Resurrection”, il nuovo album di Maurizio Solieri.

Dal 24 giugno 2022 sarà disponibile sulle piattaforme digitali “Resurrection”, il nuovo album di Maurizio Solieri.

“Resurrection” è un progetto discografico musicalmente molto vario, si passa dal cabaret pop di Tommy all’hard rock di Rock’n’roll Heaven, dalla ballata Jimmy al pezzo “rollingstoniano” Checkin’ out your throne con tanto di fiati. Le prime registrazioni del disco sono iniziate nell’ottobre 2020  presso gli studi Gadda a Bologna, continuando poi, sempre nel periodo della pandemia, con la collaborazione di Eric Solieri (figlio di Maurizio) alla batteria e altri amici come Michele Luppi e Lorenzo Campani.

TRACK-LIST:

  • Rock’n’roll heaven (cantato da M. Solieri)
  • Resurrection (cantato da M. Luppi) 
  • I didn’t know (cantato da M. Solieri e M. Luppi) 
  • Jimmy (cantato da M. Solieri) 
  • While the lights go down (cantato da M. Solieri) 
  • Lacrime e sangue (cantato da Lorenzo Campani) 
  • Sei già qui (cantato da Lorenzo Campani) 
  • Checkin’ out your throne (cantato da M. Solieri) 
  • Tommy (cantato da Lorenzo Campani)
  • Renaissance

Biografia

Maurizio Solieri nasce il 28 aprile 1953 a Concordia sulla Secchia (Modena). All’età di dieci anni folgorato dall’ascolto del primo disco dei Beatles comincia a suonare da autodidatta la chitarra acustica. Ha una grande passione per i gruppi in attività tra gli anni ’60 – ’70, The Yardbirds, Cream, Eric Clapton, Jimi Hendrix, Jeff Beck, John Mayall. Segue con passione l’evolversi della musica rock che via via si tingerà di psichedelia, di sonorità più hard, di progressive, di folk e di jazz. 

Nel 1976 Solieri parte per compiere il servizio militare obbligatorio, lasciando l’università. Nel 1977 tramite il suo migliore amico Sergio Silvestri, conosce Vasco Rossi, in una delle prime radio libere dell’epoca, “Punto Radio”. Nell’estate di quell’anno terminati gli obblighi di leva, arriva a Zocca e inizia come speaker nel programma “Jazz Time”. L’anno successivo tutto lo staff della radio si trasferisce a Bologna e, negli studi della primissima Fonoprint, inizia la collaborazione musicale con Vasco e Gaetano Curreri. Cominciano i primi successi, dalle discoteche dell’Emilia-Romagna ai festival estivi; i dischi si succedono e l’audience aumenta, fino al successo nazionale con “Vita spericolata”. 

A metà degli anni ’80 comincia a comporre musiche per Vasco Rossi, la prima è “Canzone”, poi quelle che diventeranno “Dormi, dormi”, “C’è chi dice no”, “Lo show”, “Ridere di te” e altre ancora. Nel giugno di quell’anno fondano la Steve Rogers Band, che da backing-band di Vasco inizia ad avere vita propria e a raggiungere nel 1988 un grande successo con “Alzati la gonna”.

Dopo qualche anno, rientra in tournée con Vasco Rossi ma alla fine degli anni ’90 si separa nuovamente. Nel 1997 forma un duo con Fernando Proce, pubblicando l’album “Proce & Solieri”, preceduto dal singolo “Radio Show”.

Nello stesso periodo fonda una band rock chiamata Class, con alcuni membri della Steve Rogers e il cantante anglo- bolognese Vic Johnson. Suona nel trio Chitarre d’Italia con Franco Mussida (PFM) e Dodi Battaglia (Pooh). Poi nel 1999 il ritorno con Vasco Rossi, con cui rimane fino al 2013. Si susseguono altre collaborazioni soprattutto femminili, come Skin (durante un concerto di Natale a Montecarlo), Dolcenera (Festival di Sanremo del 2006) e Bianca Atzei. 

Il 12 marzo 2010 esce l’album da solista “Volume One”, che contiene brani cantati e strumentali. Il brano “Please, believe me” vede come ospite alla voce Michele Luppi.

Anticipato dai singoli “Tommy” e “Rock’n’roll Heaven”, venerdì 24 giugno esce “Resurrection”, il nuovo album di Maurizio Solieri.

Instagram | Facebook