Autore: Gianluca Passarelli

Maradona, mistero sulla maglia dei Mondiali ’86: che fine ha fatto

maradona,-mistero-sulla-maglia-dei-mondiali-’86:-che-fine-ha-fatto

C’è un enigma che riguarda Diego Armando Maradona in merito alla celebre partita Argentina-Inghilterra dei Mondiali 1986: qual è la verità?

Diego Armando Maradona ha ricevuto un omaggio più che doveroso dalla sua Argentina, impegnata in questi giorni nella Coppa America in corso di svolgimento in Brasile.

La maglia di Maradona di Argentina-Inghilterra
La maglia di Maradona di Argentina-Inghilterra Foto dal web

Sono passati 35 anni dal 22 giugno 1986, un giorno che per l’Argentina è storico. Ed il motivo è da attribuire proprio al compianto Maradona.

In tale data D10S segnò “il gol del secolo” contro l’odiata Inghilterra. Si giocavano i Mondiali di Messico ’86 e le due nazioni intrattenevano rapporti ostili per via della guerra delle Falkland-Malvinas. Si tratta di uno sperduto arcipelago desolato situato al largo della Patagonia, in direzione del Polo Sud.

La cosa ebbe gravi conseguente diplomatiche tra i due Paesi. Ed il campo di calcio fu l’occasione per l’argentina di prendersi una clamorosa rivincita.

In quella stessa partita Maradona segnò il famoso “gol del secolo” e l’altrettanto celebre gol con “la mano di Dio”. Si giocò all’Azteca di Città del Messico e ad arbitrare il match fu Ali Bennaceur, oggi 77enne.

Leggi anche –> Temptation Island, Filippo Bisciglia sconvolto: triste annuncio prima del via

Parla l’arbitro di quell’incontro, che nasconde un segreto

Il fischietto tunisino ha parlato al quotidiano albiceleste “El Clarin”, ricordando cosa avvenne in campo. Il ruolo di questo direttore di gara è molto importante per un motivo che stiamo per rivelarvi”.

Il signor Bennaceur fa sapere di avere rivisto molte volte quella partita. Riguardo al gol di mano ricorda di avere chiesto aiuto all’assistente Bogdan Dochev prima di convalidare la rete.

E dopo la partita nacque un rapporto di amicizia con Diego, che l’arbitro di quell’Argentina-Inghilterra reputa da sempre come il più forte calciatore del mondo. Lui fa un paragone con gli attuali Messi e Cristiano Ronaldo.

Loro hanno un pregio in particolare, mentre Diego li aveva tutti

Leggi anche –> Aurora Ramazzotti, la dolorosa confessione sul passato: il triste racconto

È mistero su quella maglia: cosa è successo

Il loro ultimo incontro avvenne nel corso del 2015, quando la leggenda del Napoli fece visita al fischietto direttamente in Tunisia.

Diego portò con se due cimeli di valore inestimabile. Si tratta di due maglie dell’Argentina. Su una lui scrisse una dedica: “Ad Ali, mio eterno amico”. L’altra era proprio la maglia utilizzata in quello storico incontro.

Quest’ultima si troverebbe a casa del figlio del signor Ali Bennaceur. Ma qui sorge un grosso dubbio. Davvero è così? Perché per anni l’inglese Steve Hodge ha affermato di avere ricevuto negli spogliatoi da Maradona in persona quella stessa maglia.

Leggi anche –> Belen Rodriguez si bagna, il costume bianco la tradisce

Hodge giocò in quel match e per anni ha tenuto in casa sua con la massima cura quell’oggetto speciale. Addirittura non lo ha fatto lavare. Poi anni dopo ha donato la maglietta al National Football Museum di Manchester.

Secondo le stime, la numero 10 dell’Argentina indossata da Diego quel 22 giugno 1986 varrebbe più di 2 milioni di euro. Ma resta da capire se sia quella autentica oppure no.

Barbara D’Urso è terrorizzata, la vogliono uccidere: fan preoccupati

barbara-d’urso-e-terrorizzata,-la-vogliono-uccidere:-fan-preoccupati

Barbara D’Urso non sta passando un bel periodo, che fine ha fatto la regina dei salotti televisivi? Spuntano dei particolari curiosi.

Barbara D'Urso

E’ un po’ che non si sente parlare di Barbara D’Urso, la regina dei salotti televisivi è in vacanza ma cosa sappiamo sul suo futuro? Per mesi è stata al centro di dibattiti e discussioni, visto il calo di share e ascolti della sue trasmissioni che per la prima volta hanno concluso la stagione prima.

Oggi invece è al centro del gossip per un’altra questione. A quanto pare la conduttrice è molto preoccupata, c’è una storia che non la fa vivere serenamente.

Barbara D’Urso: uno stalker per la conduttrice

Sembra che ci sia un uomo di circa trentasei anni che non perde occasione di stolkerarla. Il signore aveva trovato il numero degli studi Mediaset e si spacciava per il figlio adottivo della conduttrice.

La presentatrice ha anche denunciato il fatto e a quanto pare oggi si è svolta la prima udienza in tribunale a Roma di Piazza Clodio. Il giudice del caso, Valerio Di Gioia, ha disposto una perizia psichiatrica nei confronti dello stalker. Inoltre la D’Urso avrà la prossima udienza il 14 ottobre 2021.

La donna ha detto agli agenti di polizia che

Ho paura, il mio stalker è stato visto sotto casa mia. Mi ha minacciata, mi ha scritto ‘ti taglio la testa!

L’accusato sembra anche aver cercato di sfiorarla più volte, la prima anche all’interno degli studi televisivi quando si presentò in qualità di pubblico.

LEGGI ANCHE>>>“Ricomincio dal No”, Caterina Balivo è la donna più felice al mondo: il lieto annuncio

LEGGI ANCHE>>>Celebre artista dei Blink-182 colpito da un male incurabile: “Ho paura”

Addirittura l’uomo è piombato più volte in televisione affermando di essere il terzo figlio della conduttrice e chiedendo di voler vedere i suoi fratelli. Barbara D’Urso spera di risolvere presto la questione e di poter tornare a lavoro in piena tranquillità. E’ per questo allora che si è ritirata dalle scene precocemente o c’è dell’altro? Tornerà a settembre con i suoi programmi d’intrattenimento?

Chi vuol essere astronauta? 22mila domande al concorso dell’Esa

chi-vuol-essere-astronauta?-22mila-domande-al-concorso-dell’esa

Chiuse dallo scorso venerdì, sono tantissime le candidature per diventare astronauti dell’Agenzia spaziale europea: oltre 22mila. Francia, Germania, Regno Unito e Italia i paesi con il numero maggiori di domande

astronauti
(Foto: Nasa)

La strada è lunga, ma il viaggio delle prossime astronaute e dei prossimi astronauti dell’Agenzia spaziale europea (Esa) è già entrato nel vivo. L’agenzia infatti oggi ha annunciato i primi risultati relativi al concorso per la ricerca di nuovo personale da spedire nello Spazio. La selezione è lunga – dopo un’iniziale fase di screening delle domande ricevute, comprende una serie di test psicologici, pratici, medici e interviste – e terminerà con l’annuncio dei nuovi membri dell’Esa solo alla fine del prossimo anno. Ma di certo candidati non mancano: la risposta al concorso dell’Esa è stata incredibile rispetto all’ultimo bando dall’agenzia, nel 2008, quasi tre volte tanto: oltre 22.500 rispetto alle 8.400 di allora. I paesi che più si sono fatti avanti sono Francia (in assoluto guida la classifica, con oltre 7mila candidature), Germania (3.700), Regno Unito (poco meno di 2mila) e a seguire l’Italia (1.860).

I numeri diffusi nel corso della prima conferenza stampa sulla nuova selezione Esa, confermano non solo che, per usare le parole del direttore generale dell’Esa Josef Aschbacher, quello dell’astronauta è ancora un dream job, ma che anche la partecipazione femminile è ben più alta rispetto al passato: 5.400 le donne candidate, contro meno delle 1.300 dello scorso concorso (da cui, lo ricordiamo, venne selezionata la nostra Samantha Cristoforetti, prossima al comando della Stazione spaziale internazionale nella sua nuova missione). “È positivo vedere un aumento nella distribuzione di genere dei candidati e delle candidate in occasione di questa selezione – ha commentato David Parker, direttore di Esplorazione umana e robotica dell’Esa – ma i numeri mostrano anche che c’è ancora molto da fare per raggiungere un equilibrio di genere nel settore spaziale”. Sono state invece 257 le candidature arrivate da persone disabili (di cui 60 donne). Il concorso dell’Esa infatti è nato infatti con l’intento di rendere lo spazio sempre più accessibile, aprendo le porte anche a persone con disabilità fisiche.

Da tutte queste domande dovranno uscire dai quattro ai sei nuovi astronauti, un astronauta con disabilità fisica e fino a venti riserve. Cosa faranno? L’agenda nel breve e medio periodo (da qui al 2040 circa) per l’esplorazione spaziale è fitta: oltre alle attività della Stazione spaziale, i prossimi astronauti saranno alle prese con il progetto della stazione spaziale cislunare Lunar Gateway, l’esplorazone della superficie lunare e oltre: quella del vicino Marte.

DL Sostegni – On. Mammì (M5S): 7 emendamenti dedicati a operatori sanitari e alla tutela delle coppie nei percorsi di Pma

dl-sostegni-–-on.-mammi-(m5s):-7-emendamenti-dedicati-a-operatori-sanitari-e-alla-tutela-delle-coppie-nei-percorsi-di-pma

DL Sostegni - On. Mammì (M5S): 7 emendamenti dedicati a operatori sanitari e alla tutela delle coppie nei percorsi di Pma

“Per cercare di offrire un’assistenza più efficace ai cittadini e tutelare maggiormente gli operatori sanitari ho presentato 7 emendamenti al DL Sostegni, a partire dalla proposta già avanzata in altri provvedimenti, tesa ad allentare il vincolo di esclusività per gli infermieri dipendenti del SSN nell’ambito delle attività di recupero delle prestazioni di ricovero ospedaliero e delle prestazioni ambulatoriali sospese durante la pandemia -spiega la deputata Stefania Mammì – Sempre al fine di potenziare il sistema delle cure primarie territoriali e anche per contrastare la carenza di personale infermieristico ho proposto l’aumento del numero dei posti disponibili per l’accesso ai corsi di laurea in infermieristica per l’anno accademico 2021/2022.

Mentre, per i professionisti sanitari in quiescenza impiegati nella somministrazione dei vaccini anticovid-19, ho presentato un emendamento in cui propongo la modifica della disposizione di cui all’art. 3-bis del Decreto Legge 2/2021, nella parte in cui  si prevede la sospensione dell’erogazione del trattamento previdenziale per le mensilità per cui l’incarico sarà retribuito. 

Ho presentato anche tre emendamenti dedicati al contrasto al fenomeno della denatalità e alla tutela delle coppie che intendono accedere alle cure per l’infertilità prevedendo in particolare progetti volti a implementare lo sfruttamento delle nuove tecnologie di telemedicina anche nell’ambito dei percorsi di procreazione medicalmente assistita; in un altro emendamento ho infine previsto la possibilità di portare in detrazione il 50 % delle spese sostenute dalle coppie per l’accesso ai percorsi diagnostici, terapeutici e assistenziali nell’ambito della PMA, nel caso in cui le liste di attesa presso le strutture del Servizio sanitario nazionale non consentano la presa in carico degli utenti nei tempi necessari, o comunque superino la durata di sei mesi di attesa”, conclude la deputata Mammì.

Ultimi articoli pubblicati

Redazione InfoNurse

Informa Infermieri e OSS

L’amica geniale 3, chi sono le nuove protagoniste? Le curiosità sul cast

l’amica-geniale-3,-chi-sono-le-nuove-protagoniste?-le-curiosita-sul-cast

La serie televisiva L’amica geniale è arrivata alla terza stagione, ecco quali saranno tutte le novità e le ultime notizie sul cast.

L' Amica Geniale, nuova stagione, ecco la novità
L’amica geniale (screenshot instagram)

L’Amica Geniale è una serie televisiva di grande successo che va in onda sulla Rai a partire dal 2018. Al momento è in produzione la terza stagione che andrà in onda solamente ad inizio del 2022. Ci sono diverse novità per quanto riguarda la fiction, alcune anche sorprendenti.

La serie tv che è stata creata da Saverio Costanzo, narra la storia di due ragazze che negli anni cinquanta crescono in un quartieri di Napoli, il loro nome è Elena Greco e Raffaella Cerullo. Infatti, nello show si parla alternativamente sia in italiano che in napoletano.

La serie televisiva si rifà al neorealismo di quegli anni e ha avuto un ottimo successo fin dall’inizio della sua uscita su Rai 1, nel 2018. La fiction addirittura è stata venduta a livello nazionale, in ben 162 nazioni. Le attrici protagoniste sono Margherita Mazzucco e Gaia Girace.

VEDI ANCHE—> Sabrina Ferilli torna da mamma Rai: l’indiscrezione sul nuovo programma

L’Amica Geniale, ecco le grandi novità sulla nuova stagione.

Ci sono molte novità per quanto riguarda la terza stagione de L’Amica Geniale, attualmente le riprese si stanno svolgendo a Firenze, precisamente nel centro storico. Quindi il contesto sarà sicuramente almeno in parte diverso e non sarà ambientato solamente a Napoli, come era accaduto nelle prime due stagioni.

Inoltre, si era parlato, qualche settimana fa, di alcune novità per quanto riguarda il cast di attori. Invece non sarà così, confermatissime Margherita Mazzucco e Gaia Girace, le protagoniste indiscusse della serie televisive, ma anche tutto il restante cast di attori.

VEDI ANCHE—> Alessandro Greco pronto a tornare in tv, ma la Rai lo blocca

C’era il dubbio sulle attrici protagoniste per il semplice fatto che in alcuni episodi sarebbero potuto essere sostitute da attrici più adulte. Ecco le parole di Luchetti, produttore dello show:

“Era importante mantenere lo stesso aspetto fisico dei personaggi. Inoltre, gli attori sono cresciuti, c’è una visibile maturità nelle loro espressioni, nei loro atteggiamenti. Abbiamo valorizzato questo arricchimento di Gaia e Margherita, così come degli altri personaggi. Non è una soluzione di ripiego: è una scelta che conferisce maggiore profondità. Le vediamo crescere sullo schermo”.

Temptation Island, il cast è in pericolo! Riprese interrotte, grande spavento sull’isola

temptation-island,-il-cast-e-in-pericolo!-riprese-interrotte,-grande-spavento-sull’isola

A pochi giorni dall’inizio, Temptation Island è costretto a bloccare le riprese. Spunta un pericolo nel villaggio, di che si tratta?

Temptation Island

Il 30 giugno 2021 dovrebbe iniziare la nuova edizione di Temptation Island, uno dei programmi estivi più seguiti di sempre. La trasmissione sarà trasmessa su Canale 5 in prima serata e alla conduzione ci sarà Filippo Bisciglia.

Fino ad oggi era tutto pronto per dare il via ma qualcosa è andato storto e le sei coppie nel villaggio sono in pericolo. Le riprese, infatti, sono state fermate improvvisamente a causa di un imprevisto che ha fatto preoccupare gli autori e i concorrenti.

Temptation Island: riprese bloccate, il motivo

Il villaggio per le sei coppie scelto dagli autori di Temptation Island è in pericolo e le riprese sono state fermate a causa di una forte tromba d’aria che ha lasciato di stucco tutti i presenti.

Ad annunciare quanto accaduto è stata RaffaelLa Mennoia, una degli autori, che su Instagram ha spiegato che

Questa notte in Sardegna abbiamo avuto una stupenda tromba d’aria. Ci siamo dovuti tenere agli alberi per non volare. Abbiamo finito alle quattro di notte, c’ho un gran sonno ragazzi! C’è un tempo orrendo quest’anno: c’è afa, non c’è il sole. Però il programma sta andando benissimo.

Questa edizione si presenta molto diversa dalle altre anche per quanto riguardo il tempo. Inoltre le coppie sembrano avere diversi problemi, troppo grandi da risolvere con un semplice programma televisivo.

A questo punto resta da chiederci se i concorrenti partecipano per ritrovare l’amore o per farsi notare dal pubblico italiano ed essere ripreso dalle telecamere in diretta nazionale.

LEGGI ANCHE>>>L’amica geniale 3, chi sono le nuove protagoniste? Le curiosità sul cast

LEGGI ANCHE>>>Matteo Salvini si lascia andare al romanticismo. Le FOTO con Francesca Verdini

Gli appassionati alla trasmissione non vedono l’ora di conoscere i partecipanti di questa nuova edizione e di capire quale sia il loro gioco. Sembra che siano state tutte le ragazze a scrivere al programma, una cosa mai successa prima. E’ un segnale di un possibile cambiamento che stravolgerà completamente la trasmissione?

Fabrizio Corona pizzicato con un’ex di Uomini e Donne: nuovo amore in vista?

fabrizio-corona-pizzicato-con-un’ex-di-uomini-e-donne:-nuovo-amore-in-vista?

L’ex re dei paparazzi Fabrizio Corona è stato pizzicato con una ex concorrente di Uomini e Donne, potrebbe essere un nuovo amore in vista? Ecco di chi si tratta.

Fabrizio Corona, nuovo amore?
Fabrizio Corona (Instagram)

Nuovo amore per Fabrizio Corona, ex re dei paparazzi e attualmente ancora agli arresti domiciliari. Infatti, in seguito ad controllo dei carabinieri a casa sua, è stato pizzicato insieme alla sua nuova fiamma. La ragazza è una ex partecipante di Uomini e Donne, programma condotto da Maria De Filippi.

L’episodio è avvenuto qualche sera fa, i vicini dell’ex fidanzato di Belen Rodriguez hanno avvertito i carabinieri in quanto avrebbero sentito troppo casino provenire dalla sua abitazione. Quando i carabinieri sono giunti sul posto, Fabrizio Corona ha voluto far riprendere da un’altra persona tutta la scena.

Ed è proprio dal video girato dallo staff dell’imprenditore che è possibile vedere seduta al tavolo l’ex concorrente di Uomini e Donne mentre fuma una sigaretta e assiste alla discussione tra Corona e le forze dell’ordine. Alla richiesta da parte dei carabinieri su chi fosse la ragazza, lui ha risposto che è la sua convivente e fidanzata.

VEDI ANCHE—> “Mangiauomini?” Selvaggia Lucarelli vs Diletta Leotta

Ecco chi è la nuova fidanzata di Fabrizio Corona.

La nuova fidanzata dell’ex re dei paparazzi è Sophie Codegoni, ex tronista del programma di Maria De Filippi. La ragazza ha appena 20 anni e nel programma si era fidanzata con Matteo Ranieri ma la loro storia non è durata tanto e infatti si sono lasciati recentemente.

Al momento, la giovane influencer non ha ancora smentito o confermato la notizia, ma sembrerebbe essere tutto vero, anche perché è stato lo stesso Fabrizio Corona a dirlo ai carabinieri quando gli è stato chiesto da quest’ultimi chi fosse. Addirittura, ha affermato che è anche la sua convivente.

VEDI ANCHE—> Adriano Celentano consiglia a Corona la via d’uscita: “Fai così…”

Il video dell’accaduto è possibile vederlo sul suo profilo Instagram. Recentemente, le indiscrezioni dicevano che si fosse fidanzato con Jessica Antonini, anche lei attuale partecipante di Uomini e Donne. Si trattava quindi di una notizia non vera.

Al Bano fa chiarezza: “Rottura con Loredana Lecciso? Solite balle”

al-bano-fa-chiarezza:-“rottura-con-loredana-lecciso?-solite-balle”

Scritto da , il Giugno 21, 2021 , in Gossip

foto Loredana Lecciso Al Bano Carrisi

Al Bano rompe con Loredana Lecciso? “Sono le solite balle”

Negli ultimi giorni è circolata una news secondo la quale il noto e amato cantante italiano Al Bano sembrava in fase di rottura con l’attuale moglie Loredana Lecciso. Niente di reale, l’artista, nel corso di un’intervista concessa al quotidiano La Verità ha fatto chiarezza sulla questione allontanando i rumors. Infatti Albano è ancora felicemente innamorato della sua Loredana e le altri voci sono state immediatamente allontanate dal cantante pugliese che non intende lasciare spazio ad altri gossip sul proprio conto. Ecco alcune delle parole rilasciate da Al Bano al quotidiano:

Grazie a Dio le notizie che mi davano in rotta con mia moglie Loredana Lecciso sono l’ennesima balla, mi è toccato smentire. C’è chi scrive bugie e le vende a caro prezzo. Musica? La vocalità è il mio dono, come scrivere canzoni e cantare brani d’altri, l’ho capito da ragazzino e non ho mai smesso di crederci

Al Bano, confessione privata: “Decido sempre di testa mia”

Nel corso dell’intervista rilasciata a La Verità, Al Bano si è aperto su vari temi. Dal punto di vista personale, l’artista ha dichiarato di non farsi influenzare quando arriva il momento di prendere delle decisioni, in particolare quando si tratta delle sue aziende. Scegliere personalmente è uno dei pregi dell’artista: “Alla fine decido sempre di testa mia, è difficile fermarmi. Il vino poi è la mia passione fin da ragazzino. Non mi ha mai fatto paura la fatica” – ha confessato Al Bano nell’intervista concessa al quotidiano – .

Al Bano confessa: “Mio padre mi ha regalato una lezione di vita straordinaria”

Al Bano, protagonista di una confessione amara nei giorni scorsi, parlando a La Verità ha confessato di aver ricevuto un’educazione speciale da parte di suo papà: “Mio padre mi ha regalato una lezione di vita straordinaria abituandomi al lavoro”.

Vicenda Corap in Calabria, i sindacati non mollano: mercoledì sarà sciopero dei lavoratori

vicenda-corap-in-calabria,-i-sindacati-non-mollano:-mercoledi-sara-sciopero-dei-lavoratori

Calabria: non si sblocca la vicenda Corap e in sindacati confermano lo sciopero dei lavoratori indetto per il 23 giugno

Non si sblocca la vicenda Corap e in sindacati confermano lo sciopero dei lavoratori indetto per il 23 giugno: “Le segreterie regionali FP CGIL CISL FP UIL FPL constatano che ad oggi, nonostante qualche passaggio sia stato fatto, la formalizzazione e l’approvazione degli atti fondamentali non si è compiuta, come promesso nel corso dei vari incontri sia con i vertici CORAP nella persona del Commissario, sia con l’assessore al ramo Fausto Orsomarso. Nonostante la riaffermata carenza di liquidità, si assiste alla liquidazione di premi di anzianità arretrati ai dirigenti, da pagarsi con le prossime mensilità, mentre gli arretrati dei dipendenti rimangono fermi per dichiarata indisponibilità di fondi. Forse, non parliamo delle stesse persone intervenute alle riunioni sindacali che, come unica soluzione ai guai in cui versa l’Ente, propongono solo interventi su alcuni di istituti previsti dal CCNL”. Lo dichiarano in una nota stampa i segretari generali regionali Calabria, Alessandra Baldari (FP CGIL), Luciana Giordano (CISL FP), Elio Bartoletti (UIL FPL).

“Inoltre, l’approvazione dello Statuto da parte della Giunta, dopo molti anni di inadempienza, seppur positiva, lascia comunque insoddisfatte le scriventi OO.SS. in quanto lo stesso è stato inoltrato alle competenti Commissioni consiliari, senza alcuna condivisione o informazione alle rappresentanze dei lavoratori, così come concordato. Anche i bilanci 2018 e 2019 e il Piano industriale da parte del Commissario, inoltrati ai Dipartimenti regionali competenti, ancora non sono stati approvati. Il tempo scorre e vale rammentare che questi sono atti fondamentali per il futuro dell’Ente. L’attuale, spinosa situazione stipendiale dei lavoratori e delle cinque mensilità arretrate sono la punta dell‘iceberg di una condizione di crisi ancora irrisolta. A nulla sono valse le drammatiche manifestazioni dei lavoratori che più volte hanno tentato di attirare l’attenzione delle istituzioni rispetto allo sgretolarsi di un Ente che fino alla costituzione del CORAP, e negli anni, ha erogato servizi essenziali e di prossimità quali depurazione, gestione delle aree industriali etc. e che più volte è stato individuato dalla politica come potenziale volano di sviluppo per l’intera Calabria. A fronte della promessa del pagamento del saldo degli stipendi correnti, si è pensato bene di privilegiare altri pagamenti, lasciando ancora una volta i dipendenti nello sconforto più assoluto. È singolare come, invece che risolvere gli annosi e concreti problemi di questo Ente, ci si impegni ad emettere ordini di servizio intestando funzioni di controllo a dipendenti che non ne sono titolari, in contrasto con la normativa vigente e inopportuni”.

“Per quanto premesso, ora più che mai, si conferma lo sciopero del 23 giugno 2021 indetto dalle scriventi organizzazioni sindacali e l’appuntamento con i lavoratori presso la Cittadella regionale alle ore 11. Occorre elevare il livello di attenzione e chiamare ciascuna delle parti alle proprie responsabilità, evitando azioni di rimpallo che procrastinano i tempi delle soluzioni, la politica si assuma la responsabilità di far chiarezza circa la necessità di mantenere in vita un Ente che si dovrebbe occupare di attività strategiche per l’intera Regione. In ultimo, ma non per ordine d’importanza, si chiede di fare chiarezza una volta per tutte sul mantenimento dei livelli occupazionali esistenti, la Calabria non può subire continue spoliazioni a causa della irresponsabilità della classe politica che si unisce ad una direzione aziendale il cui impegno deve essere coerente a tutti i livelli di governance per risolvere le croniche emergenze e i nodi essenziali”, concludono Baldari, Giordano e Bartoletti.

Salvini: “Via le mascherine all’aperto? Spero già dalla prossima settimana, ne parlavo col Cts” [VIDEO]

salvini:-“via-le-mascherine-all’aperto?-spero-gia-dalla-prossima-settimana,-ne-parlavo-col-cts”-[video]

Le parole di Salvini, in visita a Reggio Calabria, sull’eliminazione del divieto delle mascherine all’aperto

Tema caldo in questi giorni è quello sulle mascherine all’aperto, il cui divieto verrà molto presto tolto. Ne è convinto anche Matteo Salvini, che ha parlato di questo nell’incontro a Saracinello presso l’associazione “Il volo delle farfalle”, a Reggio Calabria: “Spero che vengano tolte già dalla prossima settimana – ha detto – Poco fa stavo messaggiando col Cts, gli obiettivi a cui stiamo lavorando sono: apertura delle discoteche e via le mascherine dall’1 luglio“.

Salvini: “Ci stiamo occupando di autismo e abbiamo riconosciuto la lingua italiana dei segni” [VIDEO]

Salvini: “Continuo a lavorare per unire, lasciamo le divisioni agli altri” [VIDEO]