Autore: Guglielmo Allodi

Love is in the air anticipazioni dal 28 giugno al 2 luglio 2021

love-is-in-the-air-anticipazioni-dal-28-giugno-al-2-luglio-2021

Televisione

Serkan e Eda continuano a litigare, mentre la Yildiz scopre la verità su chi è il vero colpevole dello spionaggio industriale ai danni della ArtLife

Pubblicato su

Love is in the air torna da lunedì 28 giugno a venerdì 2 luglio con nuovi emozionanti episodi. La storia d’amore tra Eda e Serkan sta appassionando e catalizzando l’attenzione del pubblico televisivo italiano. Ma quali sono le trame dei prossimi appuntamenti?

Lunedì 28 giugno

Eda organizza una cena tra l’architetto e Selin proprio il giorno del compleanno di Bolat. L’imprenditore è amareggiato e racconta le sue perplessità a Engin. Quest’ultimo gli prospetta una nuova chiave di lettura delle azioni di Eda, riconducibili ad una astuta strategia d’amore. E stando a quello che la giovane rivela alle sue amiche, effettivamente la Yidiz ha organizzato la cena tra i due ex per mettere alla prova Bolat.

Martedì 29 giugno

Serkan scopre che Kaan è riuscito a mettere le mani sul prototipo di un lampadario che aveva progettato per una esclusiva catena alberghiera. Bolat è fuori di sé, quindi incolpa Eda per l’accaduto. Alla giovane Yildiz erano stati infatti affidati i disegni originali del prototipo.

Dopo aver pianto e parlato tutta la notte con Ceren dell’accaduto, Eda prende una drastica decisione: vuole rompere con Bolat e restituirgli l’anello.

Mercoledì 30 giugno

Le anticipazioni delle puntate turche di Love is in the air (titolo originario Sen çal kapimi) rivelano che Serkan rifiuta la restituzione dell’anello di fidanzamento da parte di Eda. La ArtLife ha solo 24 ore per rimediare al danno fatto, quindi elaborare un nuovo progetto.

Una cosa che sembra ancor più difficile visto che serve la firma di Eda per alcuni documenti. Engin convince la Yildiz a presentarsi alla sede della società, rassicurandola circa l’assenza di Bolat. Ci sono però una serie di imprevisti. Serkan scopre che Eda è in azienda, quindi si precipita da lei per parlare.

Giovedì 1° luglio

La lite che è seguita alla fuga di notizie dalla ArtLife ha portato Eda a prendere la decisione di licenziarsi. Occasione questa anche per chiudere ogni qualsiasi rapporto con Serkan Bolat. Ma è proprio così? L’architetto e la Yildiz continuano a litigare.

Fifi riesce ad ottenere le immagini delle videocamere di sorveglianza del giorno in cui Eda si è recata dal notaio: la giovane non ha mai consegnato alcun documento a nessuno. Nel frattempo Selin convince la giornalista, responsabile del gossip di Eda e Serkan, a raccontare una bugia.

Venerdì 2 luglio

Ferit e Eda si trovano ad origliare una conversazione tra Serkan e Selin. Eda apprende quindi che è stato Ferit ad inviare le foto dell’accordo a Kaan. La Yildiz, anche se è sopraffatta da una notizia di tale portata, accetta la richiesta dell’imprenditore di non rivelare nulla a Serkan.

L’indomani Eda si confida con le sue miche e racconta la verità di Ferit. Melo si rende conto di essere stata manipolata ed usata da Kaan. L’intuito di Fifi farà poi il resto. La ragazza, infatti, capisce prima di tutti che il vero colpevole dello spionaggio industriale è Kaan.

Belen a un passo dal parto: “Sto per esplodere”

belen-a-un-passo-dal-parto:-“sto-per-esplodere”

Manca poco ormai alla nascita di Luna Marie, la seconda figlia di Belén Rodriguez che la showgirl aspetta dal compagno Antonino Spinalbese. Belen ha raggiunto il traguardo della36esima settimana di gravidanza e tiene sempre aggiornato il filo diretto con i fan attraverso i social, dove si è mostrata in costume, chiarendo la situazione della sua gravidanza e facendo notare che il primo figlio, Santiago, fosse nato alla 37esima settimana. “Sto per esplodere”, ha scritto su Instagram, lasciando intendere che la nascita della figlia potrebbe essere alle porte.

La prima gravidanza di Belén: “Quando aspettavo Santiago”

Giorni fa, su social, Belén aveva ricordato il periodo della sua prima gravidanza, quando aspettava il piccolo Santiago: “Ricordo che quando aspettavo Santiago conducevo in diretta Italia’s Got Talent ed ero oltre l’ottavo mese. Non mi sono presa un congedo perché mi piace stare in movimento e anche perché il mio non è un lavoro stabile, se rifiuti un programma non è detto che poi il programma ti aspetti”.

L’aiuto della madre

È andata diversamente con la sua seconda gravidanza, visto anche il periodo di carriera più sereno e caratterizzato da una minore centralità nel dibattito pubblico, che le ha permesso di vivere un periodo di maggiore privacy, con meno lavoro. Ad aiutarla non c’è stata alcuna babysitter, una scelta che la showgirl aveva fatto anche all’epoca dei primi anni di vita di Santiago:

Ho mia mamma che abita vicino a casa mia, è insegnante, ha molta pazienza e spesso mi aiuta. Posso dire che mio figlio non ha mai dormito con una persona che non fosse di famiglia e poi le mamme italiane sono molto organizzate, mentre io, non avendo questa dote, improvviso. Mio figlio è venuto sempre con me anche sul lavoro facendo a volte orari assurdi, ma così stavamo insieme: potevo allattarlo, vederlo dormire, era piccolo piccolo e per me era importante averlo accanto sempre.

Clamoroso Britney Spears, l’amara rivelazione in pubblico: “Ho fatto finta di tutto”

clamoroso-britney-spears,-l’amara-rivelazione-in-pubblico:-“ho-fatto-finta-di-tutto”

La cantante ha portato in tribunale il padre per annullare l’affidamento della tutela delle sue finanze al genitore. Le sue parole rivelano una profonda sofferenza.

Britney Spears

Siamo da sempre abituati a vederla molto aggressiva oppure sorridente sui social, eppure il travaglio emotivo che sta vivendo è molto pesante per lei.

Britney Spears ha deciso di dare però una svolta alla sua vita dopo tanti eccessi reiterati nel tempo. La popstar ha portato in tribunale il padre, Jamie Spears, che da circa 13 anni gestisce le sue immense finanze, il tutto dopo il crollo nervoso che la colpì nel 2008.

La cantante vorrebbe che venga tolta al genitore, “padre-padrone”, la tutela legale esercitata solitamente su chi soffre di disturbi mentali. Le sue parole pronunciate nei giorni scorsi nell’aula del tribunale dei Los Angeles sono scioccanti.

“Sono traumatizzata, non sono felice, non posso dormire, sono arrabbiata: rivoglio la mia vita”, ha dichiarato ai giudici.

La pop star non si nasconde più: “Ero imbarazzata nel condividere quello che mi è successo”

Britney ha ammesso di essere stata manipolata in questi anni dal padre che l’ha costretta anche a gestire non in maniera volontaria la propria vita, le ha impedito ad esempio di sposarsi o di rimuovere il contraccettivo per poter avere un altro bambino.

Ammette che la sua vita non è affatto come sembra:

Mi scuso per aver finto di essere stata bene negli ultimi due anni. L’ho fatto per il mio orgoglio ed ero imbarazzata nel condividere quello che mi è successo. Ma onestamente, chi è che non vuole mostrare il proprio profilo Instagram sotto una luce divertente? Che ci crediate o meno, fingere di stare bene mi ha davvero aiutato.

Sui social poi continua lo sfogo, “Sento che Instagram mi aiuta a sfogarmi in maniera interessante e a condividere la mia presenza e la mia esistenza. E mi aiuta semplicemente a sentirmi importante nonostante quello che sto passando. E ha funzionato. Quindi ho deciso di iniziare a leggere più favole!“.

LEGGI ANCHE —> Lionel Messi, numero uno anche fuori. Così ha conquistato l’amore: da non credere

LEGGI ANCHE —> Tommaso Zorzi e Francesco Oppini hanno litigato, cosa è successo: parla l’influencer

Il post condiviso riprende una frase di Einstein in cui si fa infatti riferimento alla lettura delle fiabe ai figli affinché diventino più intelligenti. I fan della donna sono accanto a lei e alla sua idea di cambiamenti, in messaggi lo testimoniano.

Diletta Leotta, l’episodio che svela la verità con Can Yaman: “L’hanno fatto”

diletta-leotta,-l’episodio-che-svela-la-verita-con-can-yaman:-“l’hanno-fatto”

Sul conto della loro storia d’amore si è molto parlato, adesso però Diletta Leotta e Can Yaman sono giunti ad una svolta fondamentale.

La storia d’amore tra i due continua, ed anzi, raggiunge un nuovo livello. In questi giorni è avvenuto qualcosa di importante che contribuisce a legare in maniera ulteriore Diletta Leotta e Can Yaman.

Diletta Leotta
Diletta Leotta Foto da Instagram

Infatti la coppia si è recata in Turchia, per un viaggio prima di tutto di piacere a casa dell’attore di Istanbul. Ma c’è anche un altro motivo che giustifica il passaggio dei due sul Bosforo.

Infatti il protagonista di “DayDreamer – Le ali del sogno” e di “Mr Wrong” ha voluto fare le presentazioni ufficiali in famiglia.

E così Diletta Leotta ha incontrato il signore e la signora Yaman. E naturalmente non poteva mancare un più che doveroso momento social in proposito.

Ecco quindi la 29enne siciliana ed il 31enne turco assieme alla madre di lui. Si era parlato di un presunto giudizio critico che la mamma di Can Yaman avrebbe rilasciato nei mesi scorsi nei confronti di Diletta Leotta.

Leggi anche –> Maradona, mistero sulla maglia dei Mondiali ’86: che fine ha fatto

L’episodio che svela tutto sul loro conto

Invece tutto questo non corrisponde al vero. La catanese va d’accordo con tutta la cerchia allargata che circonda il suo compagno. Non ci sono soltanto i parenti ma anche gli amici, gli agenti ed altri.

Con tutti loro la giornalista sportiva di DAZN e la star del piccolo schermo hanno passato un piacevole momento in barca.

E pensare che si era parlato apertamente di una boutade costruita per meri scopi pubblicitari. All’inizio la frequentazione fra Diletta e Can sembrava un pò troppo artificiosa.

Leggi anche –> Temptation Island, Filippo Bisciglia sconvolto: triste annuncio prima del via

Leggi anche –> Aurora Ramazzotti, la dolorosa confessione sul passato: il triste racconto

Colpa di alcuni appostamenti sospetti da parte dei paparazzi, che sembravano inspiegabilmente informati in anticipo sugli spostamenti della coppia.

Ma con il passare del tempo è parso sempre più evidente come i due stessero facendo sul serio. Dopo più di sei mesi il loro è da ritenersi a tutti gli effetti un fidanzamento vero e proprio, che ha tutto per poter maturare in ben altro. Al punto che già si è parlato pure di matrimonio.

Anticipazione Una Vita, il figlio di Lolita e Antonito finisce in ospedale

anticipazione-una-vita,-il-figlio-di-lolita-e-antonito-finisce-in-ospedale

Una vita

Nel corso dei prossimi episodi, nasce il piccolo Moncho, che però genera sin da subito preoccupazione in casa Palacios

Pubblicato su

Nelle prossime puntate di Una Vita Lolita partorisce. Nasce così Moncho, che sin da subito genera non poca confusione in casa Palacios. Poco prima del matrimonio di Felipe e Genoveva, la Casado inizia ad avere le contrazioni. Queste non rappresentano un falso avvertimento, in quanto Lolita è pronta a dare alla luce suo figlio. Pertanto, i Palacios vanno subito in panico. Antonito e Ramon non riescono a farsi carico di questa situazione. Fortunatamente ci pensa Jacinto ad aiutare Lolita. Ed ecco che nasce il piccolo Moncho, sano e felice.

Ma si rendono presto tutti conto che il bambino piange molto. Con il trascorrere del tempo, i Palacios capiscono che l’unica cosa che riesce a calmare il neonato è il grido imbarazzato di Jacinto! Si scopre poi che il suo pianto rappresenta “un’eredità” della famiglia di Lolita. Infatti, la Casado fa sapere alla sua famiglia che tutti i suoi parenti maschi piangevano parecchio da bambini. Antonito, però, non sopporta più questa situazione e così Lolita gli consiglia di imparare il verso delle pecore. Non solo, Jacinto cerca di insegnare a Ramon il grido per fermare il pianto di Moncho.

Dunque, in casa Palacios, tutti tentano di imitare il marito di Marcelina, senza ottenere buoni risultati. La situazione peggiora sempre di più e il portinaio decide di vestire Ramon come un pastore. Nonostante tutto questo, i Palacios continuano a fallire nei loro tentativi di calmare Moncho e si rendono conto che Jacinto è l’unica loro salvezza. Fortunatamente, riescono a trovare la giusta soluzione e ora hanno tempo per organizzare il battesimo del figlio di Lolita e Antonito. Secondo le anticipazioni di Una Vita, la Casado è certa che il piccolo debba essere battezzato con l’acqua di una sorgente di Cabrahigo.

Dopo qualche discussione, Ramon accetta che Moncho riceva il battesimo nel villaggio di origine di Lolita. Improvvisamente, però, Moncho inizia ad avere la febbre molto alta. Per tale motivo, viene subito portato in ospedale! I due uomini Palacios, però, non si trovano nel quartiere, bensì a Cabrahigo. Tutto Acacias i preoccupa per le condizioni di salute del bambino. Carmen informa i vicini che la situazione non sta migliorando e che Ramon e Antonito sono scomparsi.

La donna decide così di recarsi a Cabrahigo per cercarli. Ma ecco che i due Palacios tornano ad Acacias e scoprono che Moncho si trova in ospedale! Non mancano, dunque, le preoccupazioni per Lolita e Antonito dopo la nascita del loro figlio.

Aurora Ramazzotti, la dolorosa confessione sul passato: il triste racconto

aurora-ramazzotti,-la-dolorosa-confessione-sul-passato:-il-triste-racconto

Ormai ne ha fatta una battaglia quasi personale: Aurora Ramazzotti contro chi usa il corpo come un mezzo per usare violenza agli altri.

Aurora (screenshot instagram)

Oggi va di moda chiamarlo bodyshaming, ma è una roba antichissima: prendere in giro qualcuno per un suo difetto fisico, o magari per qualcosa che nemmeno si potrebbe definire “difetto”, e renderlo lo zimbello del gruppo.

Ma non basta: il bullismo di chi si comporta così non si limita a prendere in giro la vittima. Può arrivare a conseguenze gravissime, come disturbi alimentari, e sfociare perfino in un suicidio.

Ecco perché è importante alzare la voce contro queste cose. Aurora Ramazzotti lo fa spesso, ed ha voluto raccontare qualcosa che la riguarda di persona.

Aurora confida: “Mia madre mi ha aiutata…”

Nel corso di un’intervista rilasciata al magazine Vanity Fair, Aurora ha confidato di essere stata lei stessa vittima di bullismo legato al bodyshaming.

Soffrivo tanto perché le persone avevano capito quelli che potevano esserli miei punti deboli. Mi dicevano che ero grassa, che avevo la cellulite o la faccia da scorfano. Che ero brutta.

Per una ragazza, le accuse sono sempre le stesse, e terribili. Il peso, la bruttezza, la cellulite: quasi fossero “colpe” da espiare.

Aurora Ramazzotti (screenshot instagram)

Aurora ha trascorso periodi molto negativi, specie in concomitanza con l’arrivo dei social. Buffo a dirsi, considerando che sui social ci ha poi costruito una carriera, ma dato che le foto pubblicate avevano una grande risonanza ecco che piovevano i commenti, spesso cattivi.

VEDI ANCHE—> Belen Rodriguez si bagna, il costume bianco la tradisce

Proprio questa tensione ha portato Aurora a soffrire di problemi alimentari, che ha affrontato grazie all’aiuto di sua madre Michelle Hunziker

Fortunatamente la mia famiglia è sempre stata molto presente. Mia madre mi ha aiutata.

Poi, dopo tanta sofferenza, Aurora ha reagito ed ha iniziato a cambiare stile di vita. Sport, alimentazione sana ed anche un’attitudine diversa ad approcciarsi alle critiche.

VEDI ANCHE—> Fabrizio Corona ha una baby fidanzata: chi è Sophie Codegoni

Eppure, nonostante ora sia più matura e affronti molto meglio la vita “social”, le critiche non sono finite. Ancora adesso Aurora riceve critiche crudeli, che l’accusano di essere un “mostro”.

Ci sono nuove regole Iva per gli ecommerce che vendono in Europa

ci-sono-nuove-regole-iva-per-gli-ecommerce-che-vendono-in-europa

Un nuovo regime opzionale permetterà di semplificare l’adempimento dell’imposta sul valore aggiunto grazie a uno sportello unico valido per le operazioni verso tutti gli stati membri

Ecommerce (Getty Images)
Ecommerce (Getty Images)

Scattano dal primo luglio le nuove soglie per l’adempimento dell’Iva in Italia e il regime speciale opzionale one stop shop (Oss) per gli ecommerce che vendono beni e servizi a consumatori in tutta l’Unione europea.

La novità riguarda gli operatori che effettuano vendite a distanza per un totale superiore ai 10mila euro, rivolte a tutti i paesi europei. Oltre tale soglia i venditori potranno seguire due strade per assolvere all’imposta sul valore aggiunto. La prima consiste nell’identificarsi ai fini Iva (Vat) in ciascuno degli Stati in cui si trovano i loro consumatori o acquirenti finali. La seconda è registrarsi elettronicamente una sola volta alla piattaforma Oss per avere come unico interlocutore l’Agenzia delle entrate.

In questo modo sarà possibile effettuare la liquidazione dell’imposta ogni tre mesi con un’unica dichiarazione, validamente per tutte le operazioni rivolte verso gli altri paesi europei. Le scadenze per ciascuno dei quattro trimestri dell’anno sono 30 aprile, 31 luglio, 31 ottobre e 31 gennaio dell’anno successivo. Le modalità saranno simili in tutti gli altri stati membri, dal momento che, come in Italia, si tratta del recepimento della direttiva 2455 del 2017 dell’Unione europea e permetterà a ciascun operatore di collaborare con l’amministrazione fiscale dello Stato membro nel quale sono registrati e in un’unica lingua, anche se le loro vendite avvengono in tutta l’Unione.

Il Vat ecommerce package è una priorità all’interno del più ampio della strategia per il mercato unico digitale e uno dei pilastri della riforma globale dell’Iva rappresentata dalla Commissione europea nel 2016. La sua attivazione era prevista a inizio 2021, ma è stata posticipata a causa degli effetti negativi della pandemia.

Di fatto, l’Oss è una estensione del precedente regime “mini sportello unico” (Moss), dedicato finora solo ai soggetti dei servizi di telecomunicazione rivolti anche all’estero e che ora verranno a assorbiti nel nuovo Oss. La dichiarazione viene effettuata registrandosi al portale apposito, valido anche per l’Import Oss (Ioss). Dal primo luglio 2021 l’Iva sarà dovuta infatti su tutti i beni commerciali importati nell’Unione indipendentemente dal loro valore. L’Ioss è il regime speciale creato per le vendite a distanza di beni importati da territori terzi o paesi terzi nell’Unione per agevolare la dichiarazione e il pagamento dell’Iva dovuta sulla vendita di beni di valore modesto.

Gigi D’Alessio, denunciato il figlio, l’ha fatta davvero grossa: lui non ci sta

gigi-d’alessio,-denunciato-il-figlio,-l’ha-fatta-davvero-grossa:-lui-non-ci-sta

Non si placano le accuse che la ex colf continua a rivolgere a Claudio D’Alessio. Lui non ci sta, le sue parole non lasciano dubbi.

Claudio D'Alessio

Claudio D’Alessio è il figlio primogenito di Gigi nato dalla relazione con la ex moglie Carmela Barbato. A differenza del padre è un imprenditore di successo nel settore sport e wellness, attività avviata con alcuni amici.

È padre di Noemi, che ormai ha 15 anni, avuta con sua compagna dell’epoca, Francesca. Nel settembre 2020 ha avuto una seconda figlia dalla ballerina Giusy Lo Conte.

Al momento il ragazzo è nel mirino della cronaca per via del processo a cui è sottoposto dopo l’accusa rivoltogli dalla sua ex colf.

Lei, Halyna Levkova, lo accusa di averla ridotta in “stato di semi schiavitù” e di aver subito un’aggressione il 5 luglio del 2014: prima le percosse e poi l’allontanamento da casa senza neppure lo stipendio. Claudio si difende, ecco le sue parole.

La replica di Claudio D’Alessio alla denuncia per maltrattamenti

Claudio D’Alessio per mantenere alto l’onore della sua famiglia si è lasciato andare ad un lungo sfogo sui social in cui ha spiegato la sua verità.

Racconta che l’unico errore commesso con Halyna è stato quello di non metterla in regola, lei infatti si era opposta per non perdere l’assegno di disoccupazione.

Non avrei mai fatto una cosa del genere. Certi comportamenti non ci appartengono, perciò lasciatemi tranquillo”, spiega lui.

L’accusa è nata dopo un diverbio che il ragazzo avrebbe avuto con l’allora fidanzata Nicole Minetti. La colf, svegliata nel cuore della notte, avrebbe chiesto ai due di abbassare la voce. Lui a quel punto l’avrebbe picchiata intimandole di andare via di casa.

Dopo avermi picchiata e cacciata di casa nel cuore della notte, mezza nuda, mi ha chiamato mentre ero al pronto soccorso e mi ha detto: ‘Se mi denunci, faccio salire i miei amici di Napoli, quelli che tu sai, e faccio uccidere tuo figlio”, ha spiegato la donna che subito dopo l’accaduto si è rivolta al pronto soccorso del San Filippo Neri.

LEGGI ANCHE –> Massimo Giletti finisce nel mirino della critica: piovono accuse pesantissime

LEGGI ANCHE –> Sapete dove vive Claudio Baglioni? Che casa! Neanche nei sogni – FOTO

Per Claudio invece la versione non corrisponde, si sarebbe infatti difeso dopo che lei aveva tentato di lanciargli contro una sedia. D’Alessio dovrà tornare in aula per rispondere a nuove domande il prossimo 27 settembre.

Scialpi contro gli haters: scatta la denuncia del cantante

scialpi-contro-gli-haters:-scatta-la-denuncia-del-cantante

News

Il popolare cantante annuncia azioni legali contro un utente Twitter che lo ha offeso pesantemente

Pubblicato su

A tutto c’è un limite e questo Scialpi lo sa bene: sono proseguiti gli attacchi omofobi nei confronti del popolare cantante su Twitter. Lui, stavolta, ha reagito e annunciato di voler intraprendere delle azioni legali contro i suoi più feroci e spietati detrattori.

La decisione presa dall’icona musicale degli anni ’80 scaturisce da alcuni fatti avvenuti nei giorni scorsi. Sul profilo ufficiale dell’artista su Twitter si era venuta a creare una querelle tra il musicista ed una utente in riferimento ad un hashtag, diventato trend topic, ovvero #loveisintheair.

Sempre lo stesso giorno il musicista aveva pubblicizzato la sua cover del brano di John Paul Young. A questa iniziativa un utente Twitter replicava scrivendo: “Ma fatemi capire, ma Shalpy, il cantante italiano, crede che oggi #loveisintheair sia di tendenza per la sua canzone?“.

La replica dell’artista non si è fatta attendere: “Sei così cretina che non capisci che sto cavalcando l’onda?“. Le parole di Scialpi hanno scatenato un ginepraio di commenti spesso molto caustici. Tra questi ci sono stati anche quelli di un utente che ha alzato l’asticella, offendendo pesantemente il musicista.

Chiamato a rispondere ad un sondaggio lanciato da una utente – che chiedeva chi fosse più bello tra lei e Scialpi – un utente Twitter ha commentato: “Te! Mille volte, Scialpi è un cu******e“. L’ex icona pop degli anni ’80 ha quindi annunciato che per l’utente in questione sarebbe scattata la denuncia.

Ma non è tutto. Il cantante infatti ha lanciato anche un messaggio agli haters di Twitter, invitandoli ad andare a casa sua a schernire e a denigrare la sua persona. Quindi ha aggiunto: “Ma perché non state a casa vostra a denigrare la vostra misera vita, visto che la mia è bellissima?“.

Come dargli torto? Lo scorso mese, infatti, Scialpi ha presentato sul settimanale Nuovo il suo nuovo fidanzato. Il nuovo compagno del cantante si chiama Louis Pirreras ed è giovanissimo, appena 23 anni. Di origini spagnole, il giovane vive a Brescia.

La cosa curiosa è che il loro incontro è avvenuto proprio grazie ai social: luoghi di incontri, ma anche di scontri ferocissimi.

Damiano dei Maneskin salva Victoria che rischia di essere investita, il video

damiano-dei-maneskin-salva-victoria-che-rischia-di-essere-investita,-il-video

Dimostra di avere i riflessi pronti Damiano David dei Maneskin, ripreso mentre salva la collega Victoria De Angelis che rischia di essere investita da uno scooter ad Amsterdam. Il video dell’accaduto è finito sui social ed è diventato rapidamente virale. Nel filmato si vedono Victoria e Damiano scendere da un’automobile e avvicinarsi a un gruppo di fan. È un attimo: mentre Victoria si sofferma sulla pista ciclabile, uno scooter avanza a forte velocità. A evitare il disastro è stata la prontezza di riflessi del cantante che ha agguantato la bassista per un braccio, tirandola accanto a sé per evitare che fosse investita.

Prosegue il successo dei Maneskin

Il successo dei Maneskin non si arresta. Dopo la vittoria all’Eurovision Song Contest 2021, che li ha catapultati sul mercato internazionale, cantante e musicisti della band continuano a collezionare un successo dopo l’altro. L’ennesima dimostrazione è arrivata con il singolo “I wanna be your slave” entrato nella top ten del Regno Unito, un risultato storico per un artista italiano.

I Maneskin conquistano l’Europa dopo l’Eurovision

Il video di Damiano nei panni inediti del “supereroe” è stato girato ad Amsterdam. La band sta riscuotendo un successo clamoroso in Europa. Il terzo singolo tratto dal loro ultimo album, “I wanna be your slave” ha perfino vinto il disco d’oro in Svezia. La musica rock della band ha fatto ballare il pubblico dell’Eurovision, dando il via a un record dopo l’altro. I Maneskin hanno abbattuto barriere e conquistato platee sempre più numerose. E stanno continuando a incrementare il loro successo partito ufficialmente con l’incoronazione ricevuta sul palco dell’ultimo Festival di Sanremo. Con la loro canzone, selezionata da Amadeus, la band ha scritto una pagina della musica italiana, riportando in Italia un premio, quello guadagnato all’Eurovision, che mancava da 30 anni.