Autore: Redazione Tvserial.it

Covid, risalgono i contagi in Israele. Bennett: “Evitate viaggi non necessari”

covid,-risalgono-i-contagi-in-israele.-bennett:-“evitate-viaggi-non-necessari”
_rxuuid 1 year The main purpose of this cookie is targeting, advertesing and effective marketing. This cookie is used to set a unique ID to the visitors, which allow third party advertisers to target the visitors with relevant advertisement up to 1 year. ab 1 year This domain of this cookie is owned by agkn. The cookie is used for targeting and advertising purposes. am-uid 2 years This cookie is set by Admixer. The cookie is used to collect visitor behaviour from mutiple websites for serving them with relevant ads based on their preference. anj 3 months No description available. APIDTS 1 day This cookie is set by the provider Yahoo.com. This coookie is used to collect data on visitor preference and behaviour on website inorder to serve them with relevant content and advertisement. audience 1 year The domain of this cookie is owned by Spotxchange. This cookie is used for targeting and advertising. B 1 year This Cookie is used by Yahoo to provide ads, contents or analytics. CMID 1 year The cookie is set by CasaleMedia. The cookie is used to collect information about the usage behavior for targeted advertising. CMPRO 3 months This cookie is set by Casalemedia and is used for targeted advertisement purposes. CMPS 3 months This cookie is set by Casalemedia and is used for targeted advertisement purposes. CMRUM3 1 year This cookie is set by Casalemedia and is used for targeted advertisement purposes. CMST 1 day The cookie is set by CasaleMedia. The cookie is used to collect information about the usage behavior for targeted advertising. data-bs 1 year This cookie is provided by media.net. This cookie is used for targeting and advertising purposes. DSID 1 hour This cookie is setup by doubleclick.net. This cookie is used by Google to make advertising more engaging to users and are stored under doubleclick.net. It contains an encrypted unique ID. Gtest 1 year 1 month This cookie is used for collecting user behaviour and action on the website to optimize the website. It also helps Google Ads and Google Analytics to compile visitor information for marketing purposes. HAPLB5S This cookie is set by the provider Sonobi. This cookie is used to track the visitors on multiple webiste to serve them with relevant ads. i 1 year The purpose of the cookie is not known yet. id 1 year 1 month The main purpose of this cookie is targeting and advertising. It is used to create a profile of the user’s interest and to show relevant ads on their site. This Cookie is set by DoubleClick which is owned by Google. IDE 1 year 24 days Used by Google DoubleClick and stores information about how the user uses the website and any other advertisement before visiting the website. This is used to present users with ads that are relevant to them according to the user profile. IDSYNC 1 year This cookie is used for advertising purposes. KADUSERCOOKIE 3 months The cookie is set by pubmatic.com for identifying the visitors’ website or device from which they visit PubMatic’s partners’ website. KTPCACOOKIE 1 day This cookie is set by pubmatic.com for the purpose of checking if third-party cookies are enabled on the user’s website. lidid 2 years This cookie is used to collect data on user behaviour and interaction to make advertisement on the website more relevant. ljt_reader 1 year This is a Lijit Advertising Platform cookie. The cookie is used for recognizing the browser or device when users return to their site or one of their partner’s site. MarketGidStorage session This cookie is used to set an unique ID for the visitor which helps third-party advertisers to target the visitors with relevant advertisements. This facility is provided by the third party advertising hubs which provide real time bidding for the advertisers. mc 1 year 1 month This cookie is associated with Quantserve to track anonymously how a user interact with the website. mdata 1 year 1 month The domain of this cookie is owned by Media Innovation group. This cookie registers a unique ID used to identify a visitor on their revisit inorder to serve them targeted ads. muidn 16 years 7 months This cookie is used to set an unique ID for the visitor. This helps third party advertisers to serve the visitor with relevant advertisement. NID 6 months This cookie is used to a profile based on user’s interest and display personalized ads to the users. oo 5 years 5 days This cookie is set by the provider AddThis. This cookie is used for targeted advertising. It helps in knowing about the users that visit their webpages. ouuid 1 year This cookie is used to store the unique visitor ID which helps in identifying the user on their revisit, to serve retargeted ads to the visitor. ouuid_lu 1 year This cookie is used for serving the retargeted ads to the users. This cookie is used in association with the cookie “ouuid”. ov 1 year 1 month This cookie is set by the provider mookie1.com. This cookie is used for serving the user with relevant content and advertisement. PUBMDCID 3 months This cookie is set by pubmatic.com. The cookie stores an ID that is used to display ads on the users’ browser. pxrc 2 months The purpose of the cookie is to identify a visitor to serve relevant advertisement. remixlang 1 year 3 days 15 hours This cookie is set by the provider vk.com. This cookie is used for advertising purposes. rlas3 1 year The cookie is set by rlcdn.com. The cookie is used to serve relevant ads to the visitor as well as limit the time the visitor sees an and also measure the effectiveness of the campaign. stx_user_id 1 year The domain of this cookie is owned by the Sharethrough. This cookie is used for advertising services. TDCPM 1 year The cookie is set by CloudFlare service to store a unique ID to identify a returning users device which then is used for targeted advertising. TDID 1 year The cookie is set by CloudFlare service to store a unique ID to identify a returning users device which then is used for targeted advertising. test_cookie 15 minutes This cookie is set by doubleclick.net. The purpose of the cookie is to determine if the user’s browser supports cookies. tuuid 1 year This cookie is set by .bidswitch.net. The cookies stores a unique ID for the purpose of the determining what adverts the users have seen if you have visited any of the advertisers website. The information is used for determining when and how often users will see a certain banner. tuuid_lu 1 year This cookie is set by .bidswitch.net. The cookies stores a unique ID for the purpose of the determining what adverts the users have seen if you have visited any of the advertisers website. The information is used for determining when and how often users will see a certain banner. uid 2 months This cookie is used to measure the number and behavior of the visitors to the website anonymously. The data includes the number of visits, average duration of the visit on the website, pages visited, etc. for the purpose of better understanding user preferences for targeted advertisments. uids 2 months This cookie is set by Prebid Server. The cookies contains information that allows Prebid servers to distinguish between browsers and mobile devices. This information is then used to select advertisements delivered by the platform and measure the performance of the advretisement and attribute their payments. um 3 months Set by addthis.com.(Purpose not known) umeh 3 months The main purpose of this cookie is marketing. It is used to keep track of the users on multiple website inorder to show relevant advertisement based on the user behaviour. uuid 3 months To optimize ad relevance by collecting visitor data from multiple websites such as what pages have been loaded. uuid2 3 months This cookies is set by AppNexus. The cookies stores information that helps in distinguishing between devices and browsers. This information us used to select advertisements served by the platform and assess the performance of the advertisement and attribute payment for those advertisements. VISITOR_INFO1_LIVE 5 months 27 days This cookie is set by Youtube. Used to track the information of the embedded YouTube videos on a website.

Coronavirus, oggi in Calabria solo 39 nuovi casi positivi: 7 sono migranti. Il bollettino ufficiale

coronavirus,-oggi-in-calabria-solo-39-nuovi-casi-positivi:-7-sono-migranti.-il-bollettino-ufficiale

cartina calabria

Coronavirus: il bollettino ufficiale con tutti i dati della pandemia in Calabria aggiornato ad oggi, venerdì 25 giugno

Oggi in Calabria 1 morto125 guariti 39 nuovi casi al Coronavirus su 2.574 tamponi processati. Nelle ultime 24 ore in Calabria è risultato positivo lo 1,51% dei tamponi processati. I soggetti positivi di oggi a Crotone sono 10 di cui 7 migranti. Il bollettino della Regione ha fornito anche la provenienza per province dei nuovi casi positivi odierni, che sono così suddivisi:

  • 14 nella Provincia di Reggio Calabria
  • nella Provincia di Catanzaro
  • da Altra Regione o Stato Estero
  • nella Provincia di Vibo Valentia
  • nella Provincia di Crotone
  • nella Provincia di Cosenza

Il numero dei casi in Calabria dall’inizio della pandemia è di 68.832 persone su 920.745 soggetti sottoposti a test. La percentuale dei positivi sui controllati complessiva è del 7,47%. In Calabria sono stati processati 13,37 tamponi per ogni positivo. Il bilancio aggiornato ad oggi in Calabria è di:

  • 68.832 casi totali

  • 1.224 morti
  • 61.676 guariti 
  • 5.932 attualmente positivi
  • 72 (-6) ricoverati in ospedale (1,21%)
  • (-2) ricoverati in terapia intensiva (0,11%)
  • 5.853 (-87) in isolamento domiciliare (98,66%)

I 68.832 casi della Calabria sono così suddivisi nelle 5 Province della Regione:

  • Reggio Calabria 23.054 casi333 morti, 22.325 guariti, 22 in reparto, 2 in terapia intensiva, 372 in isolamento domiciliare.
  • Cosenza 22.973 casi556 morti, 17.351 guariti, 25 in reparto, 3 in terapia intensiva, 5.038 in isolamento domiciliare.
  • Catanzaro 10.244 casi: 143 morti, 9.892 guariti, 18 in reparto, 2 in terapia intensiva, 189 in isolamento domiciliare.
  • Crotone 6.551 casi: 100 morti, 6.383 guariti, 4 in reparto, 64 in isolamento domiciliare.
  • Vibo Valentia 5.553 casi92 morti, 5.383 guariti, 3 in reparto, 75 in isolamento domiciliare.
  • Provenienti da fuori Regione e dall’Estero 457 casi: 342 guariti, 107 in isolamento domiciliare.

La Calabria, con questi dati, si conferma la Regione in assoluto meno colpita d’Italia dalla pandemia.

Ecco il grafico con l’andamento dei nuovi casi di contagio giornaliero in Calabria:

NoteIl totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture e province che nel tempo sono stati dimessi. Si precisa che al Policlinico di Germaneto sono stati ricoverati due pazienti provenienti da altre province.  Le persone decedute vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso. Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.


Uomini e Donne, ex tronista distrutto per il doloroso addio: non sta bene

uomini-e-donne,-ex-tronista-distrutto-per-il-doloroso-addio:-non-sta-bene

I due ex amanti usciti dal programma lo scorso ottobre si sono finalmente detti addio, la rivelazione del giovane ha sorpreso tutti.

Jessica Antonini e Davide Lorusso

Ne avevamo parlato circa una settimana, i fan della coppia si stavano chiedendo cosa fosse accaduto tra i due dopo il prolungato periodo di assenza dai social.

I diretti interessati hanno confermato nel frattempo la rottura, è terminata infatti la storia d’amore tra Jessica Antonini e Davide Lorusso.

Jessica è stata la prima a raccontare quello che è accaduto, si è descritta sorpresa dall’allontanamento progressivo del compagno e della mancanza di tatto che questo ha avuto nel non spiegarle la sua scelta.

Ho perso la testa per Davide ma mi sono fatta illusioni (…). Pensavo di avere al mio fianco una persona che rispettasse me e mio figlio, ma così non è stato. Sono stata lasciata di punto in bianco, senza delle valide motivazioni.

Davide a distanza di qualche giorno ha invece deciso di dare la sua versione dei fatti e rassicurare i follower che lo seguono.

Davide Lorusso parla chiaro: “Non era mia intenzione ferirla”

La fine della relazione nata lo scorso ottobre nel parterre di “Uomini e Donne” sta facendo molto discutere nelle ultime settimane proprio per il gelo che stava correndo tra la ex coppia.

Davide ha deciso però di dare la sua versione e raccontare i retroscena del rapporto finito con Jessica. Intervistato dal Magazine del dating show, il giovane ha spiegato che da alcuni mesi è completamente immerso nel lavoro.

Il suo non è stato un abbandono ma un allontanamento dettato dalla sua necessità di riflettere e prendersi del tempo. Ammette di non averla abbandonata alla stazione senza un saluto come invece ha dichiarato l’ex.

LEGGI ANCHE —> Lionel Messi, numero uno anche fuori. Così ha conquistato l’amore: da non credere

LEGGI ANCHE —> Elisa Isoardi, sapete come era prima di diventare vip? Il cambiamento è incredibile – FOTO

Non era mia intenzione abbandonarla, ma solo stare un po’ per conto mio”, confessa. “Probabilmente per la rabbia ha alzato un muro e mi ha cancellato dalla sua vita”, continua Lorusso.

Lui vorrebbe riallacciare i rapporti ma Jessica gli ha confessato di non voler costruire più nulla con lui, tanto da avergli bloccato il numero di cellulare.

Stefano De Martino diventa attore: film e ruolo, l’annuncio

stefano-de-martino-diventa-attore:-film-e-ruolo,-l’annuncio

Televisione

Dopo la danza e la conduzione televisiva per l’ex di Belen Rodriguez arriva un’importante novità: ecco di cosa si tratta

Pubblicato su

Stefano De Martino è tornato a far parlare di sé per alcune dichiarazioni fatte nelle scorse ore durante il Festival del cinema e della tv di Benevento. Occasione questa in cui il conduttore ha fatto delle rivelazioni inedite circa il suo futuro professionale.

Il volto di Rai Due sembra aver intrapreso da anni un lungo percorso fatto di sperimentazioni. Dopo essere stato ballerino di Amici, ha ricoperto i panni di inviato de L’isola dei Famosi; quindi la conduzione del programma targato Rai ‘Stasera tutto è possibile’ e Made in Sud.

Insomma, De Martino sta dimostrando da anni ormai di avere talento da vendere in diversi campi. Ad aggiungersi a queste sue ‘sperimentazioni’ professionali adesso c’è anche quella della recitazione. Almeno questo è ciò che il conduttore televisivo ha rivelato nelle ultime ore durante la kermesse cinematografica di Benevento.

Farò un film” ha svelato De Martino. Finora sono stati proposti all’ex di Belen Rodriguez dei ruoli molto simili a ciò che è nella realtà. “Stavolta invece proverò ad essere il meno possibile me stesso” ha precisato il conduttore, quindi ha aggiunto che interpreterà un ruolo.

Stefano ha proseguito dicendo che il film è molto bello e, scherzando, ha sottolineato che “l’unica pecca potrei essere io“. Per l’ex ballerino di Maria De Filippi sono riservate solo 10 pose, ma non è difficile immaginare che De Martino riuscirà a catalizzare l’attenzione dello spettatore.

Il conduttore, inarrestabile, sta preparando la nuova edizione di ‘Stasera tutto è possibile“. A lui Viale Mazzini ha affidato la conduzione di un altro importante evento, cioè quello della serata di celebrazione dei 60 anni di Rai2, che si terrà il 4 novembre.

Sembra proprio che la Rai abbia puntato molto sul De Martino presentatore. Ad attestare questo sentiment anche le parole di Stefano Coletta (direttore di Rai 1) che in una recente conferenza stampa ha dichiarato che De Martino è un personaggio che può portare delle novità nella tv di Stato.

Thandiwe Newton Boards Sundance Prize-Winner ‘President’ as Exec Producer (EXCLUSIVE)

thandiwe-newton-boards-sundance-prize-winner-‘president’-as-exec-producer-(exclusive)

Actor and activist Thandiwe Newton, who was named to the Queen’s New Year’s Honors List, receiving an OBE for services to film and charity, has joined documentary “President” as executive producer. The film won a Special Jury Prize at Sundance Film Festival this year and will screen at AFI Docs on Thursday.

The film captures Zimbabwe at a crossroads. In the first election since the removal of Robert Mugabe, the new leader of the opposition Nelson Chamisa is challenging the dictator’s corrupt legacy, and his successor Emmerson “the crocodile” Mnangagwa. The election will be the ultimate test for both sides. How they interpret the principles of democracy, if they can inspire trust among the citizenry, not succumb to violence, and foster faith in institutions, will set the course for the future for the country.

Newton said: “Zimbabwe needs this film like a body needs oxygen. It has the potential to save lives, liberate the oppressed, and discover truths. There is no better purpose for filmmaking, than this.”

Executive producer Danny Glover added: “Camilla Nielsson’s remarkable dedication and depth of engagement over the course of a decade have garnered her a well- and hard-earned credibility on the ground in Zimbabwe. A brilliant follow-up to her acclaimed prior film ‘Democrats,’ the new film ‘President’ is a work of epic relevance to those of us waking up to the violent power grab(s) and greed of elite ruling classes that have their boots on the neck of people everywhere. Everyone needs the practice of freedom and caring for others, and the great tragedy that has played out in Zimbabwe, as well as the great resistance, is critical and inspiring viewing.”

The film is produced by Oscar-nominee Signe Byrge Sørensen (“The Act of Killing,” “The Look of Silence”) and Oscar-nominee Joslyn Barnes (“Strong Island,” “Hale County This Morning,” “This Evening”). It is co-produced by Anne Köhncke and Anita Rehoff Larsen for Sant & Usant. It is executive produced by Susan Rockefeller and Glover for Louverture Films, Tone Grøttjord-Glenne for Final Cut for Real, Mandy Chang, Sabine Bubeck-Paaz, and Newton.

The film is produced by Final Cut for Real (Denmark), and is co-produced by Louverture Films (U.S.) and Sant & Usant (Denmark).

Cinephil is handling worldwide sales, and with Submarine for the U.S.

optional screen reader

Farmacia Pellicanò Reggio Calabria BIC, termina l’esperienza agli Europei U22 di Basket in Carrozzina per tre componenti

farmacia-pellicano-reggio-calabria-bic,-termina-l’esperienza-agli-europei-u22-di-basket-in-carrozzina-per-tre-componenti

farmacia pellicanò bic

Europei U22 di basket in carrozzina, terminata l’esperienza per tre componenti della Farmacia Pellicanò RC BIC

Terminata l’esperienza agli Europei U22 di basket in carrozzina IWBF per tre componenti della Farmacia Pellicanò RC BIC, Antonio Cugliandro, Amelia Eva Cugliandro e Pia Basile coinvolti nello staff organizzativo dell’evento creato dalla PDM Treviso e fermamente voluti dall’irriducibile Max Cricco in collaborazione con la FIPIC, in quella che si è rivelata una vera e propria sinergia tra squadre, per affrontare al meglio la difficile situazione di questo momento. Un lavoro di squadra che non si è svolto quindi solo sul rettangolo di gioco, in cui si è trovati a dover gestire oltre la parte logistica tradizionale, anche il controllo del rispetto delle normative anti-Covid per circa duecento componenti tra le varie delegazioni ed atleti. Durante l’Europeo svolto dal 13 al 18 giugno a Lignano Sabbiadoro, hanno partecipato ben sette nazioni: Spagna, Germania, Israele, Turchia, Francia, Polonia ed Italia, che si sono affrontate a viso aperto regalando puro spettacolo, in cui ha prevalso la Spagna e che insieme a Germania, Israele, Turchia e Francia, hanno conquistato un pass per i mondiali under 23 di Chiba in Giappone del prossimo anno. Il successo ottenuto grazie anche ai consensi più che positivi ricevuti, non sono che un altro tassello importante da inserire nel curriculum della Farmacia Pellicanò RC BIC che procede il suo percorso oltre i confini territoriali innalzando sempre più il livello sportivo calabrese. Un sentito ringraziamento al Sindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria per la vicinanza nel cammino societario.


Uomini e Donne, Massimiliano svela perché non ha scelto Eugenia: “Era troppo possessiva” (VIDEO)

uomini-e-donne,-massimiliano-svela-perche-non-ha-scelto-eugenia:-“era-troppo-possessiva”-(video)
Massimiliano e Eugenia
Massimiliano e Eugenia

Massimiliano Mollicone torna a parlare dopo la scelta

Settimane fa, prima della pausa estiva di Uomini e Donne molti telespettatori del Trono classico erano super convinti che Massimiliano Mollicone scegliesse Eugenia Rigotti. Purtroppo per loro così non è stato visto che il ventenne di Nettuno è uscito dal dating show di Maria De Filippi insieme all’altra corteggiatrice Vanessa Spoto.

Nel nuovo numero di Uomini e Donne Magazine, il modello laziale ha rilasciato una lunga intervista in cui è tornato a parlare di Eugenia, della sua fidanzata e di una possibile partecipazione a Temptation Island.

L’ex tronista svela perché non ha scelto Eugenia, poi parla di Temptation

Intervistato dal magazine del dating show di Maria De Filippi, l’ex tronista Massimiliano Mollicone ha spiegato il vero motivo per il quale alla fine non ha scelto la corteggiatrice Eugenia Rigotti come sua possibile compagna. “In verità penso che la relazione con lei sarebbe stata più serrata. Come mai dico questo? Perché a volte in esterna capitava che lei dimostrava questo attaccamento nei miei confronti, era più possessiva. Vanessa non lo è e questi sono gli anni più belli è giusto avere i propri spazi”, ha detto il ventenne originario di Nettuno.

Poi su una possibile partecipazione a Temptation Island insieme a Vanessa Spoto il ragazzo ha detto: “Se seguitiamo a stare così bene, ad andare d’amore e d’accordo e la nostra storia continua a migliorare, allora di sicuro la convivenza non rovinerà le cose. Ci sono tante cose da fare insieme, impossibile bruciare le tappe. La convivenza è solo un modo per vederci con più facilità. Se abitassimo nella stessa casa non ci penseremmo così presto. Noi a Temptation Island? Il prossimo anno, quando la storia sarà più solida un pensierino potrei farcelo”. (Continua dopo il video)

Eugenia non è la scelta di Massimiliano! #UominieDonne pic.twitter.com/f2bSZqMoOJ

— Uomini e Donne (@uominiedonne) May 13, 2021

Eugenia Rigotti dopo la non scelta

Dopo non essere stata scelta da Massimiliano Mollicone al Trono classico di Uomini e Donne, la corteggiatrice Eugenia Rigotti prima di lasciare lo studio ha fatto un discorso al tronista laziale.

“Non porto rancore a Massimiliano. Non provo né dolore né tristezza perché sono sempre stata pronta a questa eventualità e mi sono riuscita a proteggere. Certamente c’è il dispiacere di aver perso una bella persona con un’anima buona, ma ne troverò sicuramente un’altra in grado di apprezzarmi. Da qualche settimana mi aspettavo questo finale. La mia testa non ha mai smesso di mettermi in guardia e rimproverarmi. Avevo bisogno, e ho voluto, farmi guidare più dal cuore. Lo rifarei”, ha asserito la giovane.

Gregoraci, ladro in casa: inseguimento, aggressione e reazione di Nathan

gregoraci,-ladro-in-casa:-inseguimento,-aggressione-e-reazione-di-nathan

News

La conduttrice calabrese rivela di aver subito un tentato furto nella sua abitazione, durante il quale ha avuto la freddezza di mettere all’angolo il malvivente

Pubblicato su

Brutta disavventura per Elisabetta Gregoraci che ha trovato un ladro in casa. La conduttrice ne parla proprio ora sul suo account Instagram, dove svela le dinamiche dell’accaduto. Con dei video, rivela di avere avuto una certa freddezza quando si è trovata costretta a inseguire l’uomo che si è intrufolato nella sua abitazione. L’ex concorrente del GF Vip 5 racconta di essere andata a prendere il figlio Nathan Falco a scuola. Al suo rientro si è ritrovata un ladro in casa. Pertanto, per lei, questa è stata indubbiamente una giornata difficile. L’ex moglie di Flavio Briatore ammette che si sono spaventati tutti, come si può immaginare.

“Non so con quale freddezza sono riuscita a inseguire il ladro, a fare dei video”

Fortunatamente, il ladro è stato preso dalla polizia e trasportato in carcere, dove è giusto che sia. Il figlio Nathan ha avuto, invece, la prontezza di chiamare le forze dell’ordine, che in breve tempo sono giunte sul posto. Il primo incontro con il ladro l’ha avuto la tata, che ovviamente si è spaventata molto. Purtroppo, la donna è stata aggredita. La Gregoraci assicura che, nonostante ciò, la tata sta bene. Di fronte a questa aggressione, si sono comunque spaventati parecchio.

Elisabetta procede poi il racconto sul tentato furto in casa sua e ribadisce di aver inseguito il ladro, mettendolo all’angolo. La conduttrice ha dimostrato, dunque, di avere molto coraggio! Ora il malvivente si trova nelle mani della polizia. Nel frattempo, a casa della Gregoraci tutti sono un po’ scombussolati, visto quanto accaduto qualche ora fa.

Fortunatamente ora può raccontare questo brutto episodio con il sorriso, perché stanno tutti bene e ormai tutto è passato. Dopo di che, condivide una foto che la ritrae in ascensore insieme a Nathan Falco. Proprio al figlio dedica un messaggio dopo questa disavventura. Entrando nel dettaglio, lo chiama “il mio campione” e fa notare che ha protetto tutti in questa circostanza: “Ti amo NFB”.

Il bambino non si è, infatti, fatto prendere dal panico e ha subito chiamato la polizia, mentre sua madre tentava di fermare il ladro. Le forze dell’ordine, in pochi minuti, sono giunte sul posto e hanno messo in salvo tutti.

Intanto, secondo un’indiscrezione di Diva e Donna, Elisabetta Gregoraci dovrebbe conquistare più posto in casa Mediaset, visto il probabile ridimensionamento di Barbara d’Urso. Sembra che Canale 5 abbia intenzione di permettere alla conduttrice calabrese di avere più spazio sul piccolo schermo, dopo l’esperienza nella Casa di Cinecittà.

Tra qualche giorno, il 25 giugno, prenderà inizio Battiti Live 2021, che vedrà al timone la Gregoraci con Alan Palmieri. Proprio riguardo l’evento musicale, a breve la conduttrice darà belle notizie.

Gli Stati Uniti stanno cercando una pillola per curare Covid-19

gli-stati-uniti-stanno-cercando-una-pillola-per-curare-covid-19

Da vaccini ai farmaci: l’amministrazione Biden vuole finanziare la ricerca per sviluppare pillole antivirali per trattare l’infezione da coronavirus

coronavirus
(immagine: Pixabay)

I vaccini per Covid-19, come auspicato e previsto, ci hanno dato un po’ di respiro. Ma ora è giunto il momento di impegnarsi per cercare una cura efficace per la malattia da coronavirus. Così l’amministrazione Biden ha annunciato di aver intenzione di stanziare 3,2 miliardi di dollari per sviluppare una terapia orale con pillole antivirali in grado di aiutare a risolvere l’infezione da Sars-Cov-2 prima che degeneri. Sul piatto ci sono già delle molecole promettenti e con un supporto di tale portata la ricerca potrebbe produrre risultati applicabili in clinica già entro fine anno. E sul lungo periodo magari non solo per i coronavirus.

Le cure fallite

Diversi trial durante l’emergenza della pandemia avevano già cercato di trovare una soluzione efficace a Covid-19. Testare farmaci già esistenti e in uso per altre patologie per verificarne gli effetti sui pazienti (di solito già ospedalizzati) è stato lo scopo della mega sperimentazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) Solidarity, che però aveva scartato diverse alternative farmacologiche come l’idrossiclorochina o alcuni antivirali impiegati per il controllo delle infezioni da hiv.

Tra gli antivirali testati solo remdesivir (sviluppato in origine per Ebola) aveva dato prove di efficacia nei pazienti Covid ospedalizzati, ed è stato approvato dalle agenzie regolatorie con somministrazione endovenosa. Le sue prestazioni, comunque, non sono delle migliori, tant’è che l’Oms ne sconsiglia invece l’uso.

Il momento sbagliato

Alcuni esperti ritengono che a determinar davvero il fallimento delle sperimentazioni di alcuni antivirali potrebbe essere stato il momento scelto per la somministrazione della terapia: dare un farmaco contro la replicazione virale a pazienti ospedalizzati sarebbe un’azione pressoché inutile perché arriva in un momento in cui la malattia è andata oltre il danno provocato dal virus, e verso il danno autoinflitto da parte del sistema immunitario iperattivo.

Forse, invece, avere un farmaco antivirale facile da assumere, tipo una pillola, da somministrare quando l’infezione è ancora nelle sue prime fasi potrebbe funzionare. E dei candidati ci sono già.

Molnupiravir

Sviluppato nel 2019 dai ricercatori della Emory University, molnupiravir si è dimostrato efficace nell’interferire con l’infezione di virus influenzali e di un tipo di encefalite. In alcuni esperimenti sugli animali con Covid-19, poi, aveva dato risultati così promettenti che l’azienda farmaceutica Merck aveva iniziato un trial clinico su pazienti ospedalizzati. La sperimentazione, però, non stava dando grandi risultati. Ancora in corso, invece, lo studio degli effetti della molecola su pazienti che hanno ricevuto di recente la diagnosi di Covid-19 e che sono più a rischio di complicazioni. I primi risultati sono attesi per ottobre.

L’amministrazione Biden avrebbe già preso contatti con Merck per acquistare 1,7 milioni di dosi dell’antivirale (per una spesa di 1,2 miliardi di dollari), qualora la Food and drug administration (Fda) dovesse approvarlo.

AT-527

Un’altra molecola nel radar dell’amministrazione Usa è nota come At-527, sviluppato da Atea Pharmaceuticals per l’infezione da hcv (il virus dell’epatite C). Ha già dato prove di efficacia e sicurezza per la cura dell’epatite C e si pensa possa dare soddisfazioni anche per quella di Covid-19. Infatti Atea e Roche lo stanno già testando.

PF-07321332

PF-07321332 è un farmaco sviluppato negli anni Duemila da Pfizer come potenziale trattamento per la Sars. La sostanziale scomparsa di quest’ultima come minaccia alla salute globale lo ha lasciato inutilizzato, ma adesso i ricercatori ritengono di poterlo adattare a Sars-Cov-2. Un cambiamento anche alla struttura lo rende somministrabile sotto forma di pillola. Dopo i test sugli animali, l’azienda ha ricevuto il via libera per la sperimentazione clinica: partita a marzo dovrebbe dare risultati sulla sicurezza del farmaco entro l’estate.

Coi piedi di piombo

Se anche queste molecole dimostrassero di essere sicure e efficaci nell’essere umano, non significherebbe aver risolto ogni problema. Probabilmente non saranno prodotti super efficaci (un po’ come il Tamiflu per l’influenza, il cui effetto è quello di ridurre la durata dell’infezione e accelerare i tempi di recupero); inoltre ci sarà bisogno di un’ottima coordinazione tra test per il coronavirus, esito dell’analisi e prescrizione medica per intervenire in tempi utili.

Non solo coronavirus

Anche per questo il governo degli Stati Uniti punta a diversificare supportando la ricerca anche di farmaci che blocchino il coronavirus con approcci vari, dall’interferire con le proteine virali all’impedire la copia dei geni. Probabilmente ci vorrà qualche anno ancora per vedere nascere pillole di nuova generazione, ma gli esperti ritengono che finanziare questi progetti possa essere un buon investimento per il futuro: oggi è il coronavirus a darci più problemi, ma domani potrebbe essere un flavivirus (come quello della Dengue) o un togavirus (come quello della chikungunya), e ci conviene aggiornare il nostro arsenale.