Author: Ufficio Stampa

San Sebastian’s Tabakalera: From Tobacco Factory to World-Class Cultural Hub

san-sebastian’s-tabakalera:-from-tobacco-factory-to-world-class-cultural-hub

Standing tall by the Urumea river, the imposing Tabakalera International Contemporary Cultural Center dominates the skyline of San Sebastian. It is home to the Spanish-speaking world’s most prominent film festival, now celebrating its 69th year, and to other key cultural institutions, including the post-graduate film school Elias Querejeta Zine Eskola (EQZE) and the Filmoteca Vasca […]

La custodia che trasforma gli AirPods Pro in una fotocamera (finta)

la-custodia-che-trasforma-gli-airpods-pro-in-una-fotocamera-(finta)

Trasformare gli AirPods Pro in una piccola fotocamera – non funzionante – griffata Apple, si può? Per i maniaci della Mela la risposta è affermativa e il merito è di Elago che ha ideato la Snapshot Cover, custodia in silicone che riveste gli auricolari con un involucro che consente di integrare un AirTag.

Utile, quindi, anche per tenere traccia del dispositivo quando è scarico, la custodia spicca anche per la presenza del pulsante a scatto rosso – sempre finto – che completa l’estetica da fotocamera, mentre a livello pratico l’azienda californiana evidenzia la protezione da cadute e la capacità di assorbire gli urti. Dotata di clip per agganciarla a borse, zaini e altri oggetti, Snapshot Cover si può acquistare qui al costo di 16 dollari.

The post La custodia che trasforma gli AirPods Pro in una fotocamera (finta) appeared first on Wired.

Crispr : Batteri fatti in casa con il kit comprato online a poche decine di euro

crispr-:-batteri-fatti-in-casa-con-il-kit-comprato-online-a-poche-decine-di-euro

Qualcuno ha definito Crispr un “metodo democratico”, forse anche troppo. Costa poco, è rapido e uno studente di biologia saprebbe già usarlo. Non c’è da stupirsi che il taglia e incolla abbia attirato l’attenzione degli scienziati-fai-da-te: quegli appassionati che si divertono a fare piccoli esperimenti nel garage di casa o in laboratori affittati “a ore”….

L’articolo Crispr : Batteri fatti in casa con il kit comprato online a poche decine di euro proviene da Grandeinganno.

Ilary Blasi disse «Barbara D’Urso invade le nostre case, non possiamo salvarci», oggi torna a parlarne

ilary-blasi-disse-«barbara-d’urso-invade-le-nostre-case,-non-possiamo-salvarci»,-oggi-torna-a-parlarne

ilary blasi barbara d'ursoIlary Blasi fra pochissimo tornerà in televisione con il suo nuovo programma Star in the Star e proprio in occasione di questo ritorno, la conduttrice ha rilasciato una lunga intervista a Panorama. Ma cosa ha detto? Leggi anche: Star in the Star con Ilary Blasi, stasera: quando inizia? Orario, concorrenti, come funziona Ilary Blasi parla…

Amici, Alessandra Celentano una furia contro Raimondo Todaro: “Non hai capito un cavolo”

amici,-alessandra-celentano-una-furia-contro-raimondo-todaro:-“non-hai-capito-un-cavolo”

Ormai tutte le trasmissioni televisive sono ricominciate e, tra queste c’è Amici di Maria De Filippi che quest’anno andrà in onda di domenica dopo che a Barbara D’Urso è stata tolta la conduzione delle trasmissioni della domenica pomeriggio.

Amici per grande parte è formato dal solito cast e cioè Alessandra Celentano, Rudy Zerbi, Anna Pettinelli, Veronica Peparini, Lorella Cuccarini per il secondo anno consecutivo ma non come insegnante di danza bensì di canto e la new entry tanto attesa, Raimondo Todaro.

Alessandra Celentano scatenata contro Raimondo Todaro

La trasmissione è appena iniziata e già si è profilato il primo scontro tra i due insegnanti di ballo, Alessandra Celentano e Raimondo Todaro.

La Celentano è entrata con indosso una maglietta con su la scritta “la danza è una” e Todaro ha detto di averla intesa come una frecciata a lui ma la Celentano gli ha risposto così: “Devo spiegare questa frase perché tu non hai capito un cavolo. La danza è una, è il contrario di quello che pensi tu. La danza è quella di qualità, quella fatta bene”.

Poi hanno iniziato ad esaminare gli allievi sui quali spesso i due insegnanti di danza non erano daccordo e allora se Raimondo ha scelto Serena la Celentano ha detto che non le piace affatto ma piuttosto di aver puntato gli occhi su una ballerina di danza classica. La ballerina, invece, Todaro non l’ha scelta perché per lui è troppo brava e per questo ha detto alla Celentano: “Prendila tu. Ma se vince Amici non è merito tuo, sappilo”.

La prima puntata di Amici

Ad Amici, oggi che è la prima puntata c’erano sia ex allievi della scuola che personaggi famosi.

A iniziare è stata la vincitrice dell’anno scorso Giulia Stabile mentre seduti c’erano:  Aka7even, Deddy, Alessandro, Gerry Scotti, Tommaso Paradiso, Raoul Bova, Nino Frassica, Roberto Baggio, Linus, Paola Egonu, Ambra Sabatini, Flavia Pennetta, Eleonora Abbagnato, Filippo Magnini, Alessio Sakara, Martin Castrogiovanni e Alessandro Cavallo.

Questi personaggi sono stati scelti dalla De Filippi perchè hanno tutti un comune denominatore: hanno creduto nei loro sogni fino a realizzarli e sono proprio loro che hanno consegnato la maglia a chi ha superato le valutazioni dei giudici.

Dall’altra parte, sulla Rai c’era Mara Venier che ha cominciato la trasmissione così: “Comincia questa domenica all’insegna delle donne ed io voglio salutare e abbracciare Maria De Filippi, in bocca al lupo alla Toffanin e Francesca Fialdini.”

I Bastardi di Pizzofalcone, grandissimo ritorno: ricordate com’è finita la seconda stagione?

i-bastardi-di-pizzofalcone,-grandissimo-ritorno:-ricordate-com’e-finita-la-seconda-stagione?

com'è finita la seconda stagione de I Bastardi di Pizzofalcone

Tra qualche ora, andrà in onda I Bastardi di Pizzofalcone 3: ricordate com’è finita la seconda stagione dell’amatissima serie tv? Finalmente, l’attesa è terminata: a partire da questa sera, Lunedì 20 Settembre, inizierà la terza stagione de ‘I Bastardi di Pizzofalcone’. Tratta dagli omonimi romanzi di Maurizio De Giovanni, la serie televisiva è andata in […]

L’articolo I Bastardi di Pizzofalcone, grandissimo ritorno: ricordate com’è finita la seconda stagione? è apparso nella sua versione originale sul sito SoloGossip.it.

La nuova Stefanel è urbana ed eclettica, riattivata la rete dei negozi

la-nuova-stefanel-e-urbana-ed-eclettica,-riattivata-la-rete-dei-negozi

la-nuova-stefanel-e-urbana-ed-eclettica,-riattivata-la-rete-dei-negozi

nuova Stefanel Insegna
nuova Stefanel Insegna – Milano – Corso Buenos Aires

Dopo l’acquisizione a marzo 2021 da parte del gruppo Ovs, parte oggi il rilancio della nuova Stefanel con un’identità costruita sui pilastri dell’urbanità e della consapevolezza del passato. Le collezioni del brand nato in Veneto sono già disponibili nei 30 negozi italiani e 21 esteri della catena, con un piano di aperture che mira a raddoppiare la rete nella Penisola.

La nuova Stefanel declina l’heritage in versione urban

nuova Stefanel Milano 2
Il negozio di Milano in C.so Buenos Aires

Consapevole del proprio passato ma proiettata al presente e al futuro: è l’immagine che Ovs ha scelto per il rilancio del brand Stefanel, da collocare in un contesto cittadino per stile e spirito. Un’attitudine eclettica, che Ovs legge nella donna del presente, alle cui esigenze di vestire quotidiano Stefanel mira a rispondere, con respiro internazionale.

nuova Stefanel Milano 4Le caratteristiche delle collezioni sono qualità senza tempo, ricerca accurata dei materiali, attenzione al dettaglio, stile e versatilità, per una eleganza senza etichette ed “effortless“, semplice da indossare in ogni momento della giornata. La palette dei colori spazia dai toni caldi e neutri a colori più accesi.

Il target è molto ampio: donne di diverse le età, etnie e personalità, energiche e dinamiche come la nuova Stefanel. Le collezioni sono state sviluppate da un team interno che coinvolge sia dipendenti Ovs che persone della squadra Stefanel, riassorbite in azienda.

L’immagine per logo e negozi

nuova Stefanel Milano PtaVenezia 1
Stile eclettico per gli interni dei rinnovati negozi della nuova Stefanel

I valori sono incarnati nel nuovo logo che propone i colori rosso e nero, in forte contrasto. Per quanto riguarda i negozi, alcuni si distinguono per pareti e pavimenti completamente colorati di rosa Indian, con l’inserimento di elementi rossi e neri che rimandano al logo. Altri invece hanno toni neutri. Arredi e soluzioni, improntati all’essenzialità e all’eleganza, sono attente alla natura, prediligendo materiali naturali e sostenibili.

nuova Stefanel Milano 3Il piano di espansione prevede l’apertura di altri 30 punti di vendita, con metratura intorno a 150 mq, in altrettante città. Mentre dei 30 attuali, 21 sono a gestione diretta e 9 in franchising. I nuovi negozi avranno sempre ingresso indipendente e saranno autonomi come spazi e come identità di brand rispetto al marchio Ovs.