Autore: sebastianocascone

Jorginho Frello moglie e figli: gli amori con Natalia Leteri e Catherine Harding, ex di Jude Low

jorginho-frello-moglie-e-figli:-gli-amori-con-natalia-leteri-e-catherine-harding,-ex-di-jude-low

Jorginho Frello centrocampista del Chelsea e della Nazionale di calcio dell’Italia, attualmente impegnato a Euro 2020, ha avuto una vita sentimentale molto burrascosa e movimentata. Sposato con Natalia Leteri dal 2017 al 2019, ha avuto con lei due figli, Victor e Alicia. Dopo il passaggio dal Napoli alla squadra londinese, il gossip del The Sun sul flirt con Elisa Scalcon, traduttrice del club. E la relazione con la cantante irlandese Catherine Harding, da cui ha avuto un terzo figlio Jax. Nella sua vita tra le varie donne, note e non, la madre Maria Tereza Freitas è sicuramente uno dei suoi punti di riferimento: “Mia madre è una calciatrice ed è solo grazie a lei che gioco a pallone“.

I figli con l’ex moglie Natalia Leteri e Catherine Harding

Il centrocampista si è sposato a San Paolo in Brasile il 10 giugno del 2017 con Natalia Leteri, la sua storica fidanzata conosciuta in Veneto ai tempi della militanza nell’Hellas Verona. Già genitori di Vitor, nato nel 2015 a Napoli, a fine 2018, a Londra, è arrivata la secondogenita Alicia. Dopo aver chiuso nell’anno seguente in gran segreto il matrimonio con Leteri, il Blues è stato al centro del gossip sui principali tabloid britannici, in particolare del The Sun, per lo scandalo legato ai presunti messaggi hot scambiati dal giocatore con la traduttrice del Chelsea Elisa Scalcon e per la gravidanza di Catherine Harding.

Jorginho e l’ex moglie Natalia
in foto: Jorginho e l’ex moglie Natalia

La storia con Harding, cantante di The Voice Uk e storica ex di Jude Law, è stata a lungo tenuta segreta da Frello. Ad agosto del 2020 è nato loro figlio Jax. Sui rapporti attuali di Jorginho con l’ex moglie e Harding nessuna certezza: su Instagram segue entrambi i profili di Harding e quello di Leteri (tutti e tre privati).

L’amore di Jorginho per la madre

Delle sue relazioni e dei suoi figli, nessuna traccia su Instagram. Ma Maria Tereza Freitas, la madre, è di sicuro, insieme a lui, protagonista del profilo. A gennaio 2016 condivise un post in cui raccontava ai suoi follower e tifosi parte della sua infanzia e il rapporto con la madre:

Mia madre era una calciatrice e mi portava in spiaggia tutti i giorni quando finiva di lavorare. Faceva la collaboratrice domestica per portare avanti la famiglia ma il calcio era la sua passione. Passavamo interi pomeriggi ad allenare la tecnica sulla sabbia e la sua determinazione nella vita è diventata la mia mentalità sin dalla prima scuola calcio. Io gioco a pallone solo grazie a lei.

Frello nutre un amore incondizionato per Maria e glielo dimostra platealmente con numerosi post. In uno scriveva nel 2019: “Congratulazioni a tutte le mamme, soprattutto alla mia, che è fantastica, pazza, divertente, scontrosa, testarda“.

La carriera del centrocampista con Napoli nel cuore 

Jorginho è nato il 20 dicembre del 1991 nel sud del Brasile, ma è cresciuto in Italia, a Lusiana (il paese d’origine del padre) in provincia di Vicenza. L’esordio nel mondo del calcio con la giovanile dell’Hellas Verona. Nel 2010 si è trasferito in prestito alla Sambonifacese, squadra della provincia di Verona. Al termine della stagione è tornato al Verona, diventando uno dei pilastri della squadra gialloblù. Nel 2014 è stato acquistato dal Napoli, esordendo nel 2016 in Nazionale. Nello stesso anno, dopo quattro anni e mezzo nel club campano è passato al Chelsea, che lo ha pagato più di 60 milioni di euro. Il calciatore ha lasciato un pezzo di cuore nella città partenopea e sul suo profilo Instagram, in quell’occasione, scrisse una lunga lettera ai suoi tifosi:

Oggi è un giorno molto speciale per me, perché sto concludendo un capitolo molto importante della mia vita, gli anni vissuti a Napoli sono stati quelli della maturità, come uomo e come giocatore. Mio figlio Vitor è napoletano e il mio cuore è azzurro, il colore che ho difeso con tutto me stesso in questi cinque anni. Una maglia che ho sentito mia dal primo giorno e che mi ha dato tante gioie, vittorie e qualche record perché siamo stati un gruppo bellissimo, allegro e molto unito. Individualmente ho raggiunto la convocazione con la nazionale italiana e ne vado fiero, e oggi sto per approdare in uno dei più grandi club d’Europa, una cosa pazzesca per me che sono venuto da una piccola città della provincia brasiliana.

Linea ferroviaria Palermo-Catania-Messina, WeBuild si aggiudica il lotto Fiumefreddo-Letojanni: prevista creazione di 8mila posti di lavoro

linea-ferroviaria-palermo-catania-messina,-webuild-si-aggiudica-il-lotto-fiumefreddo-letojanni:-prevista-creazione-di-8mila-posti-di-lavoro

I lavori prevedono l’esecuzione del raddoppio della linea ferroviaria ad alta capacità: il valore stimato è di 640 milioni di euro

Il Gruppo Webuild si aggiudica un nuovo contratto nel Sud Italia per la progettazione esecutiva e l’esecuzione dei lavori di raddoppio della linea ferroviaria ad alta capacità Palermo-Catania-Messina, tratta Giampilieri – Fiumefreddo, 1° Lotto Funzionale Fiumefreddo – Taormina/Letojanni, del valore di circa 640 milioni di euro inclusi gli oneri della sicurezza. Il contratto si aggiunge all’aggiudicazione, da parte del Gruppo, dei lavori relativi al 2° Lotto funzionale della stessa linea, nella tratta Taormina-Giampilieri e del valore di 1,003 miliardi di euro. “I lavori, commissionati da Rete Ferroviaria Italiana – RFI (Gruppo FS Italiane), saranno realizzati dal Gruppo Webuild, capofila del consorzio con una quota del 70%, insieme a Pizzarotti (30%). Le attività del primo lotto funzionale, che permetteranno la creazione di 8mila posti di lavoro, prevedono l’estensione di circa 15 km, della linea ferroviaria Messina-Catania, tratta Fiumefreddo-Taormina/Letojanni, compresa la realizzazione dell’interconnessione Taormina-Letojanni e la dismissione degli impianti della linea attuale fra Fiumefreddo e l’allaccio a quella storica. Ad essere costruiti saranno la stazione interrata di Taormina, una galleria artificiale a Fiumefreddo, tre gallerie naturali (a Calatabiano a Letojanni e a Taormina) e due viadotti (sul torrente Fogliarino e il viadotto Alcantara)”, si legge in un comunicato.

Il progetto rientra nell’asse ferroviario Messina-Catania-Palermo, parte del Corridoio Scandinavia-Mediterraneo delle reti europee di mobilità sostenibile Trans-European Transport Network (TEN-T). A lavori ultimati, tra Messina e Catania il tempo di percorrenza sarà ridotto di circa 30 minuti, consentendo così di sviluppare un servizio di tipo metropolitano da Catania fino a Taormina/Letojanni. In questo stesso asse ferroviario, il Gruppo Webuild sta realizzando anche il raddoppio della linea ferroviaria Bicocca-Catenanuova, parte della linea ferroviaria Palermo-Catania che permetterà di collegare le due principali città siciliane ad una velocità massima di 200 km/h.

“Il progetto rappresenta un ulteriore contributo del Gruppo nella direzione dello sviluppo della mobilità sostenibile in Italia, soprattutto nel Sud, che il Paese sta perseguendo con sempre maggiore determinazione, anche attraverso il nuovo impulso agli investimenti nel Sud Italia attraverso le risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Sempre nel Sud Italia, dove è all’opera anche nella realizzazione del terzo megalotto della Strada Statale Jonica in Calabria, il Gruppo si è recentemente aggiudicato due contratti per la progettazione esecutiva e l’esecuzione della linea ferroviaria Napoli-Bari, Tratta Orsara- Hirpinia, del valore di 1,075 miliardi di euro, e del lotto tra Orsara e Bovino, del valore di 367,2 milioni di euro. Un rafforzamento che, grazie a Progetto Italia – l’operazione di consolidamento delle infrastrutture nel Paese – va a beneficio anche della filiera italiana con cui il Gruppo collabora: 7mila imprese in circa 20 progetti del Gruppo in Italia, con contratti del valore complessivo di 7,5 miliardi di euro, che hanno oggi l’opportunità di crescere e diventare sempre più competitive nel Paese e all’estero con la realizzazione di opere iconiche, come il megaprogetto della linea ad alta velocità in Texas per cui il Gruppo ha recentemente firmato un contratto da 16 miliardi di dollari”, conclude la nota di WeBuild.

Reggio Calabria: il nuovo indirizzo Forze Armate Forze dell’Ordine ha dato i suoi primi frutti, premiati alcuni alunni

reggio-calabria:-il-nuovo-indirizzo-forze-armate-forze-dell’ordine-ha-dato-i-suoi-primi-frutti,-premiati-alcuni-alunni

Reggio Calabria: si è svolta oggi infatti, virtualmente, la premiazione degli allievi delle classi I E e I F AFM, corsi ATENA, incentrati sulla preparazione specifica al superamento dei test d’ingresso nei concorsi militari e pubblici

Il nuovo indirizzo Forze Armate Forze dell’Ordine (FA.FO.) dell’Ite Piria di Reggio Calabria ha dato i suoi primi frutti. Si è svolta oggi infatti, virtualmente, la premiazione degli allievi delle classi I E e I F AFM, corsi ATENA, incentrati sulla preparazione specifica al superamento dei test d’ingresso nei concorsi militari e pubblici. “Il percorso Atena ha costituito un valido punto di riferimento per i suoi alunni che hanno affrontato il significativo dialogo educativo a testa alta, portando a termine gli obiettivi previsti con coraggio e determinazione. – ha spiegato Giovanna Freno, docente di diritto dell’istituto – Si tratta di un punto di partenza importante. – ha aggiunto – La cerimonia di consegna di attestati e medaglie agli “ambiziosi lupi” e ai “determinati falchi” viene a costituire la conclusione del primo capitolo di un lungo romanzo che si snocciola nel cammino di uno studente volitivo, fiducioso più che mai nella forza della cultura”.

Medaglie d’oro, d’argento e di bronzo per lupi e falchi delle due classi che si sono distinti per impegno e senso di responsabilità.

Soddisfatta ed entusiasta la dirigente Anna Rita Galletta: “Oggi siamo pronti a ripartire lasciandoci alle spalle tutto ciò che di negativo abbiamo vissuto. – ha detto la dirigente – E’ stato un lavoro sinergico portato avanti fin dalla fase progettuale in maniera decisa e determinata. Affinché si riesca bene in questo percorso è necessario che tutti i tasselli si incastrino perfettamente. È una realtà di cui fanno parte delle eccellenze. – ha proseguito. – E siete soprattutto voi alunni ad aver dato il meglio con positività e spirito di sacrificio”. A moderare l’incontro il professore Diego Geria che ha spiegato i criteri di assegnazione del premio. “Seguendo il percorso Forze Armate e Forze dell’ordine, caratterizzato dal principio della meritocrazia, i ragazzi hanno fatto esperienze formative che hanno arricchito notevolmente il loro bagaglio culturale. – ha detto – Molto bello e significativo è stato il rapporto con la Scuola Allievi Carabinieri. Basti pensare agli incontri curati personalmente dal comandante della Scuola Col. Alessandro Magro e dal Capitano Giovanna Bosso. Gli studenti hanno partecipato alle lezioni con grande impegno dimostrando di avere scelto questo particolare indirizzo in maniera consapevole”. Visibilmente emozionati anche i ragazzi, arrivati a fine anno scolastico con un carico emotivo non sempre facile da gestire ma che ha fatto nascere in loro un senso di riscatto invidiabile.

Eva Saltalamacchia


Belen Rodriguez, cosa faceva prima della fama? Il segreto sul passato “Beccata due volte”

belen-rodriguez,-cosa-faceva-prima-della-fama?-il-segreto-sul-passato-“beccata-due-volte”

Chi era Belen Rodriguez prima di diventare un personaggio dello spettacolo? Spunta un retroscena sul suo passato, ecco di cosa si tratta.

Belen Rodriguez senza freni sul passato,

Belen Rodriguez è un personaggio pubblico molto conosciuto. Showgirl e conduttrice argentina si è fatta avanti nel mondo dello spettacolo ed ha fatto molto parlare di sé.

Prima per la storia con Fabrizio Corona, poi con Stefano De Martino e adesso con il suo fidanzato e futuro papà Antonino Spinalbese. Come ha fatto a diventare quella che é? Spuntano alcuni aneddoti sul suo passato.

Belen Rodriguez: cosa non sappiamo del suo passato

In attesa della secondogenita, Belen Rodriguez si concede qualche intervista e parla del suo passato e della sua adolescenza. Oggi è una mamma meravigliosa, ma prima?

E’ proprio la modella a parlarne e a raccontare qualche aneddoto della sua vita. La Rodriguez ha spiegato che

Sono scappata dalla scuola. E il preside mi ha beccata mentre scavalcavo il cancello, un cancello altissimo.

E poi ancora di essere andata di nascosto al funerale del papà di una sua amica, nonostante fosse proibito dalla scuola. Non era brava e non le piaceva studiare a differenza di sua sorella Cecilia che invece prendeva sempre dieci.

Ha poi rivelato di essere molto buona e di lasciarsi condizionare dagli altri. Ma non chiede mai nulla, preferisce fare tutto da sola. Ha poi confessato che la sorella è molto viziata rispetto a lei e soffre della sindrome dell’abbandono, aggiungendo che

Bisogna stare attenti.

Ama la vita e non vede l’ora di mettere al mondo la sua seconda figlia, le è stata data una seconda opportunità e non vede l’ora di dare il meglio di sé.

LEGGI ANCHE>>>>Marco Verratti, avete mai visto la sua futura moglie? Jessica Aidi è bellissima

LEGGI ANCHE>>>Elisabetta Canalis molla tutto e torna in Italia. Che ne pensa il marito?

Nonostante ami il suo nuovo compagno, Santiago resta sempre l’amore della sua vita e il suo principe. Con Stefano De Martino hanno fatto un capolavoro e entrambi sono orgogliosi del bambino che ormai sta diventando grande.

Recensione Realme GT, l’unico top di gamma per tutti (o quasi)

recensione-realme-gt,-l’unico-top-di-gamma-per-tutti-(o-quasi)

La scheda tecnica è da telefono premium, anche se la fotocamera poteva osare di più. Ma il prezzo è da fascia media

Tutti i prodotti sono selezionati in piena autonomia editoriale.

Se acquisti uno di questi prodotti, potremmo ricevere una commissione.

Inutile girarci intorno, l’obiettivo di Realme GT era fare scalpore, attrarre l’attenzione e l’interesse dei consumatori e l’impresa è perfettamente riuscita. La formula usata non è nuova, altre aziende cinesi ai primi passi hanno fatto analogamente, lanciare sul mercato ottimi prodotti a costi decisamente competitivi. Con questo telefono però l’equazione risulta più gratificante perché la sostanza è davvero molta mentre la spesa appare più che contenuta. Stiamo infatti parlando di uno smartphone con Snapdragon 888 a 399 euro, decisamente un best buy. Diciamo subito che, sul mercato ci sono prodotti paragonabili o superiori, soprattutto in riferimento al comparto fotografico, ma Realme GT offre un punto di equilibrio prezzo/prestazioni imbattibile. Con questo cartellino attualmente non ha rivali.

Ogni aspetto è stato curato per consentire al telefono di giocare una partita agguerrita con i prodotti concorrenti ad iniziare dal design elegante anche se piuttosto convenzionale (fa eccezione la versione in pelle gialla molto bella). Ben assemblato, ha anche peso e spessore piuttosto contenuti che lo rendono facile da gestire con una mano. Precisamente sulla bilancia misura 186 grammi, con un profilo da 8,4 millimetri.

Il merito della compattezza è legato anche al fatto che il realme GT monta un display Amoled da “soli” 6,43 pollici con risoluzione FHD+. Non uno schermo gigante ma bilanciato per garantire piena usabilità di tutte le applicazioni, compresi i videogame. C’è persino il refresh rate a 120 Hz, anche in modalità automatica che aiuta l’autonomia della batteria.

Dal punto di vista delle prestazioni il biglietto da visita dell’ultimo processore Qualcomm lascia pochi dubbi su velocità e fluidità di questo telefono. Lo Snapdragon 888, accompagnato da 8 o 12 GB di ram LPDDR5, si comporta sempre bene e non si evidenziano tentennamenti neppure mettendo lo smartphone sotto stress. Anche il calore è piuttosto contenuto grazie al sistema di raffreddamento in acciaio. Due i tagli dello spazio di archiviazione, 128 e 256 GB, purtroppo non espandibili.

Il reparto imaging è in grado di soddisfare le necessità di un pubblico esigente ma non quelle di chi vuole avere in mano un vero camera phone. Il sensore principale Sony da 64 megapixel f/1.8 è affiancato da un’ottica grandangolare da 8MP f/2.3 e una macro da 2MP f/2.4. Sono le specifiche di un medio di gamma ma l’intervento dell’intelligenza artificiale, l’hdr e la velocità di scatto elevano quanto serve il prodotto. Si sente la mancanza di uno zoom più spinto anche se il 2X è promosso e i video in 4K si fermano a 60 fps, ma spingere di più ha comunque poco senso. Migliorabile la fotocamera frontale da 16 megapixel anche se fa il suo mestiere sfruttando l’ottica grandangolare.

Buona invece l’esperienza d’uso e la personalizzazione quasi del tutto simile alla ColorOS di Oppo anche se ufficialmente si chiama realme UI 2.0. Le opzioni sono molte e chi ama smanettare potrà tarare questo telefono a sua immagine e somiglianza. Buono anche l’audio, merito di uno speaker stereo Dolby Atmos, del supporto Hi-res e di un jack audio con bassa latenza e bassa interferenza.

Anche le prestazioni della batteria sono in linea con la filosofia generale di questo realme GT, un’affidabile 4500 mAh che porta a fine giornata senza troppi problemi, anche se il processore Snapdragon 888 è a volte energivoro. In caso di necessità si può impostare la funzione di ricarica intelligente e fare affidamento sul sistema di ricarica veloce da 65W con caricatore in confezione. Manca la ricarica wireless.

In conclusione possiamo affermare che il realme GT è un vero “best buy” specialmente per chi vuole un buon telefono, affidabile, da usare al meglio ogni giorno senza pretendere per forza tutte le opzioni top. Uno smartphone di sostanza che ha ben pochi difetti considerando il prezzo di vendita.

Durante il Prime Day di Amazon verrà commercializza a 399 euro per la versione 8/128 GB, e 499 euro per la versione 12/256 GB. Dopo la promozione i prezzi di listino saranno 449 e 599 euro.

Voto: 9

Wired: display Amoled, Snapdragon 888, ottimo rapporto qualità/prezzo

Tired: reparto fotografico medio, manca la ricarica wireless e l’impermeabilità

Pescatori Calabria, Gallo: “disponibili 500 mila euro di ristori”

pescatori-calabria,-gallo:-“disponibili-500-mila-euro-di-ristori”

assessore gallo

Calabria: pubblicati gli elenchi provvisori del bando, ammesse 96 domande. L’assessore: “Impegnati a finanziare tutte le domande valide”

La Regione Calabria al fianco dei pescatori calabresi, con una misura speciale destinata a fronteggiare le conseguenze economiche derivanti dalla pandemia. Sono stati pubblicati sul portale istituzionale http://www.regione.calabria.it gli elenchi provvisori del bando pubblico per la selezione delle domande di sostegno a valere sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, nello specifico sulla misura 1.33 par. 1 lett. d) “Arresto temporaneo dell’attività di pesca (per emergenza Covid-19)”.

“L’iniziativa, come da bando pubblicato nelle settimane passate – è scritto in una nota dell’assessorato –, è riservata alle imprese armatrici di imbarcazioni da pesca calabresi che tra l’1 febbraio e il 31 dicembre 2020 abbiano subìto e documentato l’arresto temporaneo delle proprie attività come conseguenza dell’epidemia da Covid-19”.

“Alla base dell’azione – è specificato –, una dotazione finanziaria iniziale di 500mila euro che la Regione aveva garantito, previo confronto con la Commissione europea, attraverso una modifica del piano finanziario del Feamp, all’esclusivo fine di attivare la misura relativa all’arresto temporaneo dell’attività di pesca per il Covid-19 e sostenere così il reddito dei pescatori, provati dalla crisi e dal blocco dei mercati ittici. Nel caso in cui l’importo del contributo totale da liquidare dovesse risultare superiore al mezzo milione d’euro stanziato in origine, si procederà alla liquidazione di un acconto in favore di ogni singolo beneficiario, mentre il saldo verrà erogato nel caso in cui venga accolta la rimodulazione del piano finanziario del Po Feamp 2014/2020. Nel frattempo, entro 15 giorni dalla pubblicazione del decreto relativo agli elenchi provvisori, gli interessati potranno presentare eventuale ricorso, esclusivamente a mezzo pec, all’indirizzo fitosanitariopesca.agricoltura@pec.regione.calabria.it”.

“Il gruppo di lavoro istituito dal dipartimento Agricoltura – spiega l’assessore Gianluca Gallo – ha ritenuto ammissibili a finanziamento 96 domande di aiuto, per un importo complessivo di 1.121.050,32 euro, mentre 55 sono risultate le domande ammissibili con riserva. In attesa di completare le dovute verifiche e stilare gli elenchi definitivi, ci stiamo intanto già adoperando per chiedere una rimodulazione delle risorse europee, per poter così finanziare tutte le domande valide. È importante che la Regione assicuri aiuto e vicinanza al mondo della pesca, al fine di compensare, almeno in parte, le perdite dovute all’interruzione delle attività”.


Fate attenzione a questi animali, potrebbero uccidervi! Le assurde conseguenze

fate-attenzione-a-questi-animali,-potrebbero-uccidervi!-le-assurde-conseguenze

Apparentemente innocue sono una delle specie animali più pericolose per l’uomo, la scienza chiede di fare attenzione.

Lupi

Serie tv e documentari da sempre ci fanno credere che all’interno del sistema animale ci siano delle specie per eccellenza più pericolose di altre e che dotate di caratteristiche fisiche o fisiologiche sono in grado di provocare la morte più velocemente rispetto ad altre.

Tra questi ad esempio pensiamo ad alcune specie di serpenti o ragni velenosi, felini come il leone, orsi o lupi in grado si uccidere con grande facilità.

I dati però parlano chiaro e secondo le classifiche mondiali sembra che queste razze animali siano relativamente “innocue” per l’uomo.

I lupi, per esempio, sono fautori di meno di un decesso al mese in tutto il mondo, i leoni 22 ogni anno. Elefanti e ippopotami di circa 500 decessi ogni anno. Dunque quale sarebbe l’animale in assoluto più pericoloso da temere per la salute umana in termini di vita? La risposta vi allarmerà.

Attenzione, sono portatrici di una grave malattia per l’uomo

Qual è l’animale più inaspettato che si colloca tra i 15 più pericolosi per la salute umana?

Si tratta delle lumache d’acqua, creature all’apparenza tra le più mansuete ma sono invece veicolo di una delle malattie più temibili che causa ogni anno oltre 20mila decessi.

Queste infatti sono veicolo di un’altra grande minaccia, nel loro lento muoversi infatti trascinando con loro dei vermi parassiti responsabili della Schistosoma. Sono varie le manifestazioni di questa malattia e le zone che interessa una volta contratta, intestino, retto, reni e sistema epatico.

Tra i sintomi principali dermatite con prurito, tosse, cefalea, diarrea, necessità di urinare di frequente. Se non curata tempestivamente può portare alla morte in pochi giorni.

LEGGI ANCHE –> Carlo spinge la Regina ad impedirlo, Sussex di nuovo penalizzati

LEGGI ANCHE –> Sapete dove vive Claudio Baglioni? Che casa! Neanche nei sogni – FOTO

La soluzione una volta intercettata la malattia, contratta quindi dopo il contatto con le lumache d’acqua oppure con la superficie in cui sono transitate, è la cura tramite Praziquantel ed il ricovero in ospedale se la soluzione è già a livelli più gravi.

Malore a 39 anni: muore sul divano Giordano Fiori non aveva patologie e aveva fatto il vaccino lunedì scorso

malore-a-39-anni:-muore-sul-divano-giordano-fiori-non-aveva-patologie-e-aveva-fatto-il-vaccino-lunedi-scorso
_rxuuid 1 year The main purpose of this cookie is targeting, advertesing and effective marketing. This cookie is used to set a unique ID to the visitors, which allow third party advertisers to target the visitors with relevant advertisement up to 1 year. ab 1 year This domain of this cookie is owned by agkn. The cookie is used for targeting and advertising purposes. am-uid 2 years This cookie is set by Admixer. The cookie is used to collect visitor behaviour from mutiple websites for serving them with relevant ads based on their preference. APIDTS 1 day This cookie is set by the provider Yahoo.com. This coookie is used to collect data on visitor preference and behaviour on website inorder to serve them with relevant content and advertisement. B 1 year This Cookie is used by Yahoo to provide ads, contents or analytics. CMID 1 year The cookie is set by CasaleMedia. The cookie is used to collect information about the usage behavior for targeted advertising. CMPRO 3 months This cookie is set by Casalemedia and is used for targeted advertisement purposes. CMPS 3 months This cookie is set by Casalemedia and is used for targeted advertisement purposes. CMST 1 day The cookie is set by CasaleMedia. The cookie is used to collect information about the usage behavior for targeted advertising. DSID 1 hour This cookie is setup by doubleclick.net. This cookie is used by Google to make advertising more engaging to users and are stored under doubleclick.net. It contains an encrypted unique ID. HAPLB5S This cookie is set by the provider Sonobi. This cookie is used to track the visitors on multiple webiste to serve them with relevant ads. i 1 year The purpose of the cookie is not known yet. id 1 year 1 month The main purpose of this cookie is targeting and advertising. It is used to create a profile of the user’s interest and to show relevant ads on their site. This Cookie is set by DoubleClick which is owned by Google. IDE 1 year 24 days Used by Google DoubleClick and stores information about how the user uses the website and any other advertisement before visiting the website. This is used to present users with ads that are relevant to them according to the user profile. IDSYNC 1 year This cookie is used for advertising purposes. KADUSERCOOKIE 3 months The cookie is set by pubmatic.com for identifying the visitors’ website or device from which they visit PubMatic’s partners’ website. KTPCACOOKIE 1 day This cookie is set by pubmatic.com for the purpose of checking if third-party cookies are enabled on the user’s website. lidid 2 years This cookie is used to collect data on user behaviour and interaction to make advertisement on the website more relevant. ljt_reader 1 year This is a Lijit Advertising Platform cookie. The cookie is used for recognizing the browser or device when users return to their site or one of their partner’s site. MarketGidStorage session This cookie is used to set an unique ID for the visitor which helps third-party advertisers to target the visitors with relevant advertisements. This facility is provided by the third party advertising hubs which provide real time bidding for the advertisers. mc 1 year 1 month This cookie is associated with Quantserve to track anonymously how a user interact with the website. mdata 1 year 1 month The domain of this cookie is owned by Media Innovation group. This cookie registers a unique ID used to identify a visitor on their revisit inorder to serve them targeted ads. muidn 16 years 7 months This cookie is used to set an unique ID for the visitor. This helps third party advertisers to serve the visitor with relevant advertisement. NID 6 months This cookie is used to a profile based on user’s interest and display personalized ads to the users. ouuid 1 year This cookie is used to store the unique visitor ID which helps in identifying the user on their revisit, to serve retargeted ads to the visitor. ouuid_lu 1 year This cookie is used for serving the retargeted ads to the users. This cookie is used in association with the cookie “ouuid”. ov 1 year 1 month This cookie is set by the provider mookie1.com. This cookie is used for serving the user with relevant content and advertisement. PUBMDCID 3 months This cookie is set by pubmatic.com. The cookie stores an ID that is used to display ads on the users’ browser. pxrc 2 months The purpose of the cookie is to identify a visitor to serve relevant advertisement. remixlang 1 year 3 days 15 hours This cookie is set by the provider vk.com. This cookie is used for advertising purposes. rlas3 1 year The cookie is set by rlcdn.com. The cookie is used to serve relevant ads to the visitor as well as limit the time the visitor sees an and also measure the effectiveness of the campaign. stx_user_id 1 year The domain of this cookie is owned by the Sharethrough. This cookie is used for advertising services. TDCPM 1 year The cookie is set by CloudFlare service to store a unique ID to identify a returning users device which then is used for targeted advertising. TDID 1 year The cookie is set by CloudFlare service to store a unique ID to identify a returning users device which then is used for targeted advertising. test_cookie 15 minutes This cookie is set by doubleclick.net. The purpose of the cookie is to determine if the user’s browser supports cookies. tuuid 1 year This cookie is set by .bidswitch.net. The cookies stores a unique ID for the purpose of the determining what adverts the users have seen if you have visited any of the advertisers website. The information is used for determining when and how often users will see a certain banner. tuuid_lu 1 year This cookie is set by .bidswitch.net. The cookies stores a unique ID for the purpose of the determining what adverts the users have seen if you have visited any of the advertisers website. The information is used for determining when and how often users will see a certain banner. uid 2 months This cookie is used to measure the number and behavior of the visitors to the website anonymously. The data includes the number of visits, average duration of the visit on the website, pages visited, etc. for the purpose of better understanding user preferences for targeted advertisments. uids 2 months This cookie is set by Prebid Server. The cookies contains information that allows Prebid servers to distinguish between browsers and mobile devices. This information is then used to select advertisements delivered by the platform and measure the performance of the advretisement and attribute their payments. um 3 months Set by addthis.com.(Purpose not known) umeh 3 months The main purpose of this cookie is marketing. It is used to keep track of the users on multiple website inorder to show relevant advertisement based on the user behaviour. uuid 3 months To optimize ad relevance by collecting visitor data from multiple websites such as what pages have been loaded. VISITOR_INFO1_LIVE 5 months 27 days This cookie is set by Youtube. Used to track the information of the embedded YouTube videos on a website. YSC session This cookies is set by Youtube and is used to track the views of embedded videos. zuuid 1 year This cookie is set by sportradarserving.com. This cookie is used to serve relevant advertisement to the user by tracking visitors on multiple websites. zuuid_lu 1 year This cookie is set by sportradarserving.com. This cookie is used for setting a unique ID for the visitor. This unique ID is used for targetting the visitor with relevant ads based on user interests.

Sapete dove vive Claudio Baglioni? Che casa! Neanche nei sogni – FOTO

sapete-dove-vive-claudio-baglioni?-che-casa!-neanche-nei-sogni-–-foto

Si tratta di uno dei cantautori italiani più famosi e apprezzati. Scopriamo qualche dettaglio in più sulla sua lussuosa dimora.

Claudio Baglioni

Classe 1951, Claudio Baglioni è figlio di un maresciallo dei Carabinieri cresciuto tra i quartieri capitolini di Monte Sacro e di Centocelle a Roma.

Il legame con la sua città è sempre stato immenso e anche nelle sue canzoni questo rapporto è molto ben solido visto le ambientazioni legate ad alcune zone della città come è accaduto per “Porta Portese” e “Con tutto l’amore che posso”.

Nel 1987, ha incontrato la sua attuale compagna Rossella Barattolo, con la quale convive dal 1994. Nel 2008 arriva il divorzio con la prima moglie Paola Massari con cui però ha ancora un ottimo rapporto essendo la madre di suo figlio Giovanni.

Non si è mai mosso da Roma e soprattutto nell’ultimo anno in occasione del lockdown ha avuto modo più di una volta di far vedere sui social la sua bellissima casa. Scopriamola.

La casa di Baglioni è un incanto: le foto non mentono

L’amato cantautore italiano vive in una casa da sogno nel centro di Roma assieme alla compagna di vita Rossella Barattolo ed il figlio, anche lui musicista.

Da sempre molto attivo sui social e i fan, ha avuto modo in questi mesi di mostrare diversi dettagli in più sulla lussuosa dimora. Nelle sue stories si intravvede il grande attico con la terrazza panoramica che affaccia su tutta Roma, ampie vetrate e arredamenti ricercati anche per le sue serate all’aperto.

L’appartamento è stato progettato dall’architetto Pietro Lombardi e rispecchia la personalità di Claudio e della moglie: tantissima luce grazie agli arredi bianchi e tortora, i complementi in acciaio e le grandi librerie a muro.

LEGGI ANCHE –> Carlo spinge la Regina ad impedirlo, Sussex di nuovo penalizzati

LEGGI ANCHE –> Melissa Satta torna in tv, in orbita Mediaset: l’annuncio a sorpresa!

Nel suo studio un grande pianoforte, tanti dischi e spartiti, i premi vinti ed i riconoscimenti per la sua carriera appesi al muro. Spicca anche una meravigliosa chaise longue di pelle nera. Tanto confort per una casa super lussuosa da far invidia a chiunque.

Mr Wrong, Lezioni d’amore. La casa di uno dei personaggi è in fiamme! Cosa succede?

mr-wrong,-lezioni-d’amore.-la-casa-di-uno-dei-personaggi-e-in-fiamme!-cosa-succede?

Prosegue la popolare fiction Mr Wrong su Canale 5: ecco le anticipazioni della prossima puntata di domani, 22 giugno

Nel pomeriggio di Canale 5, un nuovo appuntamento sta già riscuotendo grande successo presso i telespettatori.

Mr Wrong
Ozgur ed Ezgi, protagonisti principali della fiction Mr Wrong (foto da Instagram)

Si tratta di ‘Mr Wrong – Lezioni d’amore’, fiction turca che va in onda tutti i giorni alle ore 14.45, in sostituzione di ‘Uomini e Donne‘, fermo per la pausa estiva.

La fiction, a tema sentimentale, è basata su un classico schema da commedia degli equivoci.

I due protagonisti principali, Ozgur (interpretato dall’ormai celebre Can Yaman) ed Ezgi, hanno fatto un patto. Lei fingerà di essere la sua fidanzata e lui le insegnerà cosa fare per conquistare un altro uomo.

Il pubblico sta apprezzando molto la trama e segue appassionatamente le vicende che si svolgono attorno ai due protagonisti. Scopriamo le anticipazioni della puntata di domani, 22 giugno.

Mr Wrong, le anticipazioni: la relazione di Ezgi e Ozgur in pericolo

Nel corso della puntata ci saranno diversi momenti di tensione. Innanzitutto, Nevin, madre di Ezgi, deciderà di indagare per fare chiarezza sulla situazione.

Recandosi alla clinica dove crede che lavori Ozgur come ginecologo, scoprirà l’inganno che i due hanno tramato.

Delusa, chiederà alla figlia di abbandonare l’appartamento di fianco a quello di Ozgur, ma lei rifiuterà. Unal tenterà di mediare, senza successo.

Ma non sarà l’unica ‘minaccia’ nei confronti della ‘relazione’ tra i due. Si intrometteranno anche Sevim e Fitant, con esiti a dir poco disastrosi.

Le due pretenderanno che la relazione cessi e per farlo metteranno in scena addirittura un rito scaramantico. Che però finirà con il causare l’incendio della casa di Ozgur.

LEGGI ANCHE —> Al Bano, a chi andrà la tenuta di Cellino San Marco? Il figlio prediletto

LEGGI ANCHE —> Euro 2020, veleno sugli Azzurri, lo hanno fatto in pochi: cosa è accaduto

Contemporaneamente, assisteremo a un avvicinamento tra Deniz, amica del cuore di Ezgi, e Ozan. Per la prima volta, lei sembrerà sciogliersi e gli lascerà spazio per avvicinarsi, con risultati a dir poco inattesi.