Food & Drink

«Bake Off Italia 2020»: vince Sara Moalli

«bake-off-italia-2020»:-vince-sara-moalli

La tecnica ha vinto sul cuore. Ad aggiudicarsi l’ottava edizione di Bake Off Italia e ad avere meglio su Monia De Carolis, data in principio per favorita, è stata, infatti, Sara Moalli, la giovane designer di Gallarate che ha scelto di fare della passione per la pasticceria la sua missione di vita. Con la sua torta moderna, realizzata con una base di sucrée alle nocciole, biscuit joconde alle nocciole, cremoso di mango e passion fruit e una vellutata di mango e pesca, Sara è la quinta donna a stringere tra le mani il trofeo dello storico programma di Real Time che, oltre a festeggiare le 100 puntate cadute proprio il giorno della finale, ha dimostrato di riuscire ad andare avanti nonostante l’emergenza Covid-19 e tutti gli accorgimenti che hanno visto mutare alcune peculiarità del tendone, pur lasciandone intatta la genuinità.

Nonostante i nervi a fior di pelle delle prime due prove, soprattutto quella delle 100 monoporzioni richieste dai giudici Ernst Knam, Damiano Carrara, Csaba Dalla Zorza e Clelia D’Onofrio, Sara è riuscita a non perdere la via maestra nonostante il suo perfezionismo spiccato e la voglia di vincere a tutti i costi. «Faccio fatica a crederci. È una cosa troppo grande che è finalmente un sogno che si è realizzato» dice a caldo la ragazza, contenta che il suo papà, che all’inizio si era dimostrato scettico di fronte al suo sogno di diventare una pasticcera, sia venuto a fare il tifo per lei. «Alla fine si è anche emozionato. Sono riuscita finalmente a renderlo fiero di me» insiste Sara prima di ammettere quanto Bake Off Italia l’abbia aiutata a reggere la pressione e a camminare a testa alta, «sentendomi più capace».

Sfoglia gallery

Secondo posto, più che meritato, invece per Monia De Carolis, l’ex impiegata di banca di Folignano che, nonostante il dolore per la lontananza dai figli nelle ultime puntate e il piccolo incidente avvenuto nella semifinale, quando è stata accusata di non aver aiutato l’amica Maria nell’ultima prova, quella che le avrebbe garantito il golden ticket, è riuscita a tirare fuori tutta la sua grinta e, soprattutto, la sua leggerezza. Medaglia di bronzo, infine, per Philippe Chini, il rubacuori venticinquenne di Segno che, oltre alla corte spietata a Sara, con la quale è nata una bella amicizia, ha dimostrato non solo di riuscire a imparare dai migliori, ma anche di fare un passo indietro quando ce n’è bisogno. In generale, l’ottava edizione di Bake Off Italia, condotta da una Benedetta Parodi sempre sorridente e in gran forma, si conferma il concentrato di dolcezza e agonismo di sempre, un valido toccasana per gli spettatori che, specie in un momento, faticano a trovare un modo per intrattenersi e distrarsi.

LEGGI ANCHE

«Bake Off Italia 2020»: ecco i concorrenti

LEGGI ANCHE

Chiara Cajelli: «La mia esperienza a Bake Off Italia, tra complicità e dolci per cani»

0 comments on “«Bake Off Italia 2020»: vince Sara Moalli

Leave a Reply

%d bloggers like this: