Articoli

Blindarte: A Napoli E Milano Occasioni Da Non Perdere

Riprendono, dopo la pausa forzata dovuta all’emergenza, le aste dedicate agli arredi, ai gioielli e all’arte. E live (oltre che per telefono o con offerta scritta) saranno anche gli appuntamenti previsti martedì 25 e giovedì 27 maggio presso le sedi di Napoli e Milano di Blindarte, dove sono visitabili (su appuntamento) le ’esposizioni delle opere in catalogo. Quest’ultimo presenta un’importante selezione di arredi e oggetti d’arte, tra cui una rara coppia di candelabri in porcellana di Capodimonte modellati da Giuseppe Gricci (prima metà del XVIII secolo, stima € 12.000/15.000), una splendida scultura in terracotta attribuita a Giuseppe Picano e un raro bozzetto per la scultura della Testa del giovane Carlo III di Borbone (stima € 12.000/15.000). Notevole l’offerta per gli amanti dell’arte: un Giudizio di Salomone attribuito a Mattia Preti (stima € 15.000/25.000), un San Giovannino attribuito a Onofrio Palumbo (frutto della collaborazione con Artemisia Gentileschi, stima € 25.000/30.000) e, passando alla scena contemporanea (in programma a Milano abbinata al design) l’importante opera di Daniel Buren Riflesso: une peinture en cinq parties pour deux murs, travail situé (1980, stima a richiesta).

Una sezione del catalogo sarà invece dedicata a Jan Fabre, artista tra i più innovativi e versatili della contemporaneità. Tra le opere proposte ricordiamo De loyal gids ven de ijdelheid (The Loyal Guide of Vanity, 2016, stima di € 100.000/150.000); Battlefiled del 1998, storico lavoro dell’artista stimato € 50.000/70.000; Vleesklomp (Lump of Meet, 1997, valutazione € 60.000/80.000) oltre a Een Breinboom (2008, stima € 30.000/40.000). Sempre in tema di arte contemporanea meritano senz’altro attenzione l’opera Study for Mosaic I (1984) di James Brown, graffitista recentemente scomparso legato a Basquiat e Keith Haring, e Grosse Relief (Frau) di Stephan Balkenhol del 2002 (lavoro stimato € 55.000/80.000). Non meno interessante il panorama italiano delle offerte: da non perdere il raffinato Superficie bianca di Enrico Castellani, opera del 2005) stimata € 100.000/150.000, e il notevole Cinemascope di Mimmo Rotella (1962, stima € 40.000/60.000). Nella sezione fotografia spiccano i lavori di Walead Beshty (Black Curl dell 2012, stimato € 30.000/40.000), Candida Höfer (Museo Geologico di Madrid I, C-print del 2003, stima € 18.000/25.000) e Thomas Ruff (M.D.P.N. 02, cibachrome del 2002,  stima € 22.000/28.000). Uno spazio importante è dedicato, per finire, al design: risaltano le creazioni in noce di Giuseppe Rivadossi – tra cui la Madia del Sogno del 2004, stimata € 7.000/9.000, e il Tavolo Lombardo del 1991, con piano in cristallo, stimato € 5.000/7.000 – e una ricca selezione di tappeti in edizione limitata realizzati da artisti contemporanei per Art of the LOOM: Tony Cragg, Gunther Förg, Stephan Balkenhol, Jan Fabre e Alessandro Mendini.

Post navigation

0 comments on “Blindarte: A Napoli E Milano Occasioni Da Non Perdere

Leave a Reply

%d bloggers like this: