Bomba del Times: Carlo non sarà Re Carlo III: “Porta Sfortuna, Il Regno non lo può accettare”. Cosa succede ora

bomba-del-times:-carlo-non-sara-re-carlo-iii:-“porta-sfortuna,-il-regno-non-lo-puo-accettare”.-cosa-succede-ora


La Regina Elisabetta II è morta, l’ex Principe Carlo è Re. E’ infatti lui il legittimo erede al trono della Sovrana ormai defunta e presto Carlo annuncerà il nome con cui vorrà farsi chiamare durante il suo Regno. Da fonti interne e già è trapelato che il nome scelto non sarà Carlo III come molti si aspettano bensì sceglierà un altro nome e il motivo è alquanto bizzarro. Come ha infatti svelato a Hello! Dickie Arbiter, ex portavoce di Buckingham Palace, il nuovo Re il cui vero nome completo è Carlo Filippo Arturo Giorgio, quando sarà incoronato sceglierà uno dei secondi nomi.

Quasi sicuramente il nome che Carlo sceglierà sarà Giorgio VII, in onore del nonno e padre di Elisabetta, Giorgio VI, deceduto nel 1952 per un tumore ma che è rimasto nella storia come uno dei sovrani più popolari e amati della storia britannica. Su di lui anche un bellissimo film, Il discorso del Re, che rappresenta quanto fosse ben voluto dal popolo.

Leggi anche: Lady Diana: retroscena mai rivelato “E’ stata costretta a sposare Carlo, sono state le sorelle” Tutta la verità

Carlo omunque non sarebbe il primo a cambiare il nome, anzi nella storia della monarchia inglesi molti sovrano hanno deciso di non salire al trono con il proprio nome di battesimo. E’ il caso ad esempio della regina Vittoria, che in realtà si chiamava Alessandra. Ma non solo, ben quattro degli ultimi sei sovrani hanno deciso di cambiare il nome: ad esempio Edoardo VIII si chiamava David prima di diventare re, e proprio il nonno di Carlo, Giorgio VI in realtà si chiamava Alberto.

Ma Carlo ha una motivazione in più per cambiare il nome. Il nuovo Re potrebbe scegliere Giorgio (o Filippo, o Arturo) per ragioni scaramantici. Il nome Carlo, come ha spiegato The Times, viene infatti considerato sfortunato per un sovrano britannico. La storia infatti non è stata benevola con i Re di questo nome. Carlo I d’Inghilterra fu decapitato nel 1649 dopo la guerra civile che vide l’instaurazione di una effimera Repubblica guidata da Oliver Cromwell. Quanto a suo figlio Carlo II, che diventò Re nel 1660 dopo 18 anni in esilio, viene ricordato più per le amanti popolane che per il suo operato da Re, ( tra le amanti anche la venditrice di arance Nell Gwyn).

Infine un pretendente al trono che fu ucciso nella battaglia di Culloden si era fatto chiamare re Carlo III, proprio il nome che prenderebbe Carlo se scegliesse di mantenere il nome di battesimo. Insomma Carlo non sembra affatto la scelta più adatta per diventare Re sotto buoni auspici. E dopo tutte le disavventure della monarchia scegliere un nome che porti sfortuna non sembra proprio accettabile.

re carlo

Bomba del Times: Carlo non sarà Re Carlo III: “Porta Sfortuna, Il Regno non lo può accettare”. Cosa succede ora scritto su Più Donna da Adriana Costanzo.

0 comments on “Bomba del Times: Carlo non sarà Re Carlo III: “Porta Sfortuna, Il Regno non lo può accettare”. Cosa succede ora

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: