attualità

BOMBA NEL MONDO DEI REPPER Arrestato “Escomar” su instagram 50 mila followers

radito dalla notte in albergo. Escomar, rapper 21enne con quasi 400mila ascoltatori mensili su Spotify e quasi 50mila follower su Instagram, è stato arrestato la notte di Capodanno a Milano per una condanna da scontare che pendeva sulla sua testa.

Per lui i guai sono cominciati quando si è registrato in un bed and breakfast in zona corso Sempione. Appena i suoi dati sono stati inseriti nel sistema, in questura è arrivato l’alert alloggiati che segnala alle forze dell’ordine la presenza di un ricercato in una struttura alberghiera. I poliziotti delle Volanti sono così intervenuti in hotel e hanno bloccato Escomar.

Una volta identificato, gli agenti hanno verificato che l’artista – che da tempo è nella cerchia di Baby Gang, altro rapper dal passato turbolento – doveva scontare un cumulo pene di sette anni e due mesi di carcere per reati contro il patrimonio e contro la persona. La sentenza, emessa nelle scorse settimane dal tribunale di Milano, riguarda fatti commessi nel 2014 proprio nel capoluogo brianzolo.

BIOGRAFIA

escomar italia srl, escomar rapper anni, ARRESTO, detail testo, siamo fatti cosi, origini, instagram, bassone, escomar siamo fatti cosi testo

l rapper italo-marocchino Escomar, nome d’arte di Omar Bayouda, 22 anni, quasi 400mila ascoltatori mensili su Spotify e quasi 45mila follower su Instagram, è stato arrestato a Milano dalla Polizia di Stato. Doveva scontare un pena a 7 anni di reclusione dopo una sentenza emessa dal Tribunale di Monza per reati contro patrimonio e persone, praticamente piccole rapine secondo quanto spiegato in Questura a Milano, commesse nel 2013 e 2014 in provincia di Monza. A incastrarlo è stata la prenotazione in hotel per il Capodanno.

Per lui i guai sono cominciati quando si è registrato in un bed and breakfast in zona corso Sempione, nel capoluogo meneghino. Appena i suoi dati sono stati inseriti nel sistema, in questura è arrivato l’alert alloggiati che segnala alle forze dell’ordine la presenza di un ricercato in una struttura alberghiera. I poliziotti delle Volanti sono così intervenuti in hotel e hanno bloccato Escomar.

Ad arrestarlo e condurlo in carcere sono stati gli uomini delle volanti dopo che l’1 gennaio era scattato l’allarme che segnalava la sua presenza in centro a Milano, in via Chiossetto. Insieme a Baby Gang, altro rapper colpito da numerosi provvedimenti giudiziari, Escomar aveva partecipato alle riprese di un video a Caloziolcorte (Lecco) violando le norme anti covid e causando l’intervento dei carabinieri.

%d bloggers like this: