CUCINA

Bonus Chef 2021: come funziona

bonus-chef-2021:-come-funziona

Una nuova misura del governo, introdotta nella Legge di bilancio
2021, riguarda il settore della ristorazione. In particolare i cuochi
professionisti di ristoranti e alberghi.


La misura, denominata comunemente Bonus Chef 2021, prevede un credito d’imposta
per gli chef, siano essi dipendenti o autonomi con partita IVA, anche nei casi
in cui non siano in possesso del codice ATECO 5.2.2.1.0, che può arrivare fino
al 40% delle spese sostenute fino a un massimo di 6.000 euro.

Il credito d’imposta può essere utilizzato per l’acquisto di
beni strumentali durevoli e per la partecipazione a corsi di aggiornamento
professionale “strettamente funzionali all’esercizio dell’attività” tra il 1°
gennaio e il 30 giugno 2021.

Le spese ammissibili al credito d’imposta sono:

  • l’acquisto di macchinari di classe energetica
    elevata per la conservazione, la lavorazione, la trasformazione e la cottura
    dei prodotti alimentari;
  • strumenti e attrezzature professionali per la
    ristorazione;
  • la partecipazione a corsi di aggiornamento
    professionale.

Il budget complessivo stanziato per la misura ammonta a un milione di euro per il 2021 ed è utilizzabile in compensazione mediante F24. La stessa cifra di plafond è stata stanziata anche per i due anni successivi, il 2022 e il 2023 ed è, inoltre, possibile la cessione del credito ad altri soggetti, comprese banche e altri intermediari finanziari. La fruizione del bonus sarà operativa tramite un decreto attuativo interministeriale tra il Ministero del Lavoro e quello dell’Economia e Finanze.

Luigi Franchi

Print Friendly, PDF & Email

0 comments on “Bonus Chef 2021: come funziona

Leave a Reply

%d bloggers like this: