Redazione

Brand identity e innovazione: la tavola rotonda di Peugeot per raccontare il futuro

brand-identity-e-innovazione:-la-tavola-rotonda-di-peugeot-per-raccontare-il-futuro
Brand identity e innovazione: la tavola rotonda di Peugeot per raccontare il futuro

Una Tavola rotonda in occasione del lancio della nuova brand identity Peugeot.

Una tavola rotonda per discutere dell’importanza della creazione dell’identità di un brand e della ricerca costante dell’eccellenza. Peugeot, ora parte del gruppo Stellantis, ha presentato la sua nuova immagine nel corso di un panel tenuto nella serata di martedì 11 maggio, condotto dal giornalista Nicola Porro e dal Direttore Generale Peugeot Italia, Salvatore Internullo, al quale hanno partecipato esponenti del mondo dell’editoria, del lusso, del cinema e del turismo.

Il panel dell’evento di martedì 11 maggio al Meet di Milano

Peugeot ha anticipato i tempi della presentazione del suo manifesto tecnologico, sviluppando e mettendo in produzione una gamma completa di versioni elettrificate, 100% elettriche o plug-in hybrid. In questo contesto, la Casa del Leone ha messo in atto un profondo rinnovamento della propria immagine, a partire dal logo. Un emblema che prende spunto dal suo passato ma che si proietta nel futuro digitale. Un nuovo logo e nuova era per il brand automobilistico più antico del mondo.

«Siamo orgogliosi di raccontare qui al Meet, centro internazionale di cultura digitale nel cuore di Milano, l’innovazione e l’evoluzione del brand Peugeot, perfetta espressione di un profondo cambiamento in atto nel mondo e sul quale la Casa del Leone ha da tempo scommesso – ha commentato Salvatore Internullo, Direttore Generale Peugeot Italia – Profondi cambiamenti che abbracciano un nuovo modo di concepire la mobilità e che Peugeot ha già da tempo fatto vedere con prodotti reali, concreti. Oggi il rinnovamento dell’immagine di marca rappresenta il completamento di una promessa concreta per un brand in forte crescita che fonda le sue radici nella storia ma che è proiettato nel futuro grazie all’elettrificazione, alla profonda digitalizzazione e ad una nuova ed elevata customer experience che è in grado di offrire».

Emanuele Farneti, Carlo Alberto Carnevale Maffè, Luca Martinazzoli e Stefano Accorsi durante la tavola rotonda 

Alla serata martedì 11 maggio al Meet di Milano ha partecipato anche Emanuele Farneti, direttore di Vogue e di AD Italia, per raccontare come “la Bibbia del Fashion” a partire dagli anni ’70, abbia contribuito all’affermazione della moda pret à porter sostenendo e portando al successo numerosi brand italiani ed internazionali. Per un marchio, posizionare la propria pubblicità tra le prime pagine del giornale e comparire anche all’interno degli editoriali assicurava di un posizionamento molto alto in termini di brand awareness per una maison di moda. Un teorema di comunicazione degli anni ’70 ed ’80 che oggi si è esteso anche ad altri mondi.

A portare il loro contributo alla tavola rotonda, anche Giuseppe Ambrosini, direttore generale Italia IWC Schaffhausen, che ha raccontato il valore del brand nel mondo dell’orologeria, ad oggi, Carlo Alberto Carnevale Maffè, professore universitario all’Università Bocconi di Practice Strategy e di entrepreneurship, Guido Fiorentino, presidente e CEO del Grand Hotel Excelsior Vittoria a Sorrento,  Luca Martinazzoli, direttore generale dell’agenzia YES Milano, Stefano Accorsi, attore internazionale e storico brand Ambassador di Peugeot, volto e voce di un marchio protagonista di un profondo rinnovamento che punta a collocarsi come inventive high end generalist brand. Ospiti della serata anche Costanza Caracciolo e Benedetta Mazza che hanno raccontato attraverso i loro canali social la propria esperienza a bordo delle nuove Peugeot elettriche e la loro esperienza nel mondo del brand.

Stefano Accorsi, Brand Ambassador di Peugeot

0 comments on “Brand identity e innovazione: la tavola rotonda di Peugeot per raccontare il futuro

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: