Brasile: il governo dà l’ok all’autostrada per la deforestazione

brasile:-il-governo-da-l’ok-all’autostrada-per-la-deforestazione


L’agenzia nazionale per l’ambiente del Brasile, Ibama, ha concesso un permesso ambientale preliminare per l’asfaltatura dell’autostrada BR-319, che con i suoi 870 chilometri di lunghezza taglia in due la foresta amazzonica, collegando Manaus,  la capitale dello Stato di Amazonas, al resto del Brasile.
Inaugurata nel 1976 dalla dittatura militare brasiliana, la BR-319 è quasi completamente sterrata, il che la rende impraticabile durante la stagione delle piogge (un periodo che in Brasile può durare fino a sei mesi). Quella che può apparire come una difficoltà, che costringe chi vuole percorrere quel tratto di strada a scegliere il trasporto aereo o navale, tutela in realtà le zone più remote della foresta amazzonica da attività di deforestazione. 
Così, mentre il ministro alle Infrastrutture Marcelo Sampaio accoglie con gioia la decisione del governo,“risultato del coraggio e del lavoro tecnico della nostra area ambientale e del dipartimento nazionale dei Trasporti. Allineando ingegneria e rispetto per l’ambiente, faremo uscire la società amazzonica dall’isolamento”, ricercatori e ambientalisti sostengono che l’asfaltatura porterà alla distruzione della foresta pluviale incontaminata, dato che la maggior parte della deforestazione amazzonica si verifica lungo strade dove l’accesso è più facile e il valore del terreno maggiore. Uno studio riportato dal Guardian, stima che il progetto aumenterebbe di cinque volte la deforestazione dell’Amazzonia entro il 2030, un’area più grande dello Stato della Florida. Una minaccia enorme per il polmone verde della terra, che secondo gli esperti è già vicino a un punto di non ritorno.
Inoltre, un altro rischio spaventoso connesso alla pavimentazione della BR-319, è che vengano costruiti altri snodi viari e altre infrastrutture e che vengano incentivate anche le attività di estrazione e sfruttamento di risorse nel sottosuolo dell’Amazzonia, a partire dalle fonti fossili.
Intanto, a pochi mesi delle elezioni presidenziali, il presidente Bolsonaro celebra con un tweet la decisione dell’Ibama: “I brasiliani si erano già abituati alle auto e ai camion bloccati sulla Br-319, che collega Porto Velho a Manaus. Quel tempo, fortunatamente, sta volgendo al termine. IBAMA ha concesso preventivamente la licenza alla nostra iniziativa di asfaltare i restanti 405 km di autostrada, abbandonata 30 anni fa!”.

L’articolo Brasile: il governo dà l’ok all’autostrada per la deforestazione proviene da The Map Report.

0 comments on “Brasile: il governo dà l’ok all’autostrada per la deforestazione

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: