buccia-della-melanzana:-tutto-quello-che-c’e-da-sapere

BUCCIA DELLA MELANZANA: tutto quello che c’è da sapere

melanzane
(Pixabay photo)

Le melanzane si cucinano spesso, ma il più delle volte si sbucciano. E’ corretto rimuovere la buccia della melanzana prima della cottura?

Le melanzane sono tra le verdure più amate e utilizzate in cucina proprio per la loro versatilità. Si sa che quando ci si può sbizzarrire a preparare diversa pietanze con un solo alimento siamo tutte felici. Basti pensare che si può spaziare da un antipasto semplice e veloce come gli involtini di melanzana fino ad arrivare ad un secondo più ricco e corposo come la parmigiana di melanzane.

Non solo è tra le verdure che piacciono a tutti e mette sempre tutti d’accordo, ma spesso la fretta nella preparazione ci fa sbagliare e prima di cuocerle togliamo la buccia. E’ corretto farlo? Siete sicure che al buccia va tolta? Noi di Mammeincucina vogliamo darvi qualche piccolo consigli a riguardo.

Buccia della melanzana: curiosità che devi conoscere

In cucina andrebbero ridotti gli scarti, non si butta mai via nulla, questo è il motto degli chef e non solo anche delle appassionate di cucina. Alcuni cibi si possono cucinare con la buccia per un semplice motivo, contiene sostanze nutritive che apportano benefici alla nostra salute.

Polpette melanzane
(Pixabay photo)

Nel caso specifico delle melanzane le proprietà sono contenute sia nella polpa che nella buccia, per questo motivo dovreste porre la giusta attenzione. Anche le bucce delle mele si possono utilizzare in modo geniale evitando sprechi, se sei curiosa clicca qui e lo scoprirai.

Forse il gesto incondizionato di rimuovere la buccia dalle melanzane deriva dal fatto che ci concentriamo più sulla preparazione della ricetta che altro. Ma dopo che avrete scoperto i possibili benefici, non le butterete via.

Le bucce della melanzana contengono:

  • acqua
  • vitamine
  • antiossidanti
  • sali minerali
  • fibre (indispensabili per regolarizzare l’intestino)

Quindi è davvero preziosa e non può diventare materiale di scarto. Come altri ortaggi e verdure la melanzana contiene la solanina, ma la quantità è bassa e poi se si cucina il problema non sussiste, perchè la cottura distrugge in parte la solanina presente. Detto ciò ecco come utilizzare le bucce delle melanzane in cucina, ecco come procedere.

Dopo aver lavato accuratamente le melanzane sotto acqua corrente fredda asciugatale con carta assorbente, poi rimuovete la buccia se non è prevista nella vostra preparazione e tenete da parte. Con le bucce potete preparare.

1-Pane con bucce di melanzane. Preparate il pane come fate di solito per le bruschette. Poi cucinate le bucce che potete tagliare a dadini o listarelle. Mettete in una padella un filo di olio extra vergine di oliva e uno spicchio d’aglio, fate rosolare e poi unite un pò d’acqua, sale, origano e le bucce. Dopo qualche minuto di cottura spegnete e decorate con qualche foglia di prezzemolo o basilico e servite sul pane bruschetta.

2-Polpette fritte. Chi l’ha detto che potete preparare le polpette con le sole melanzane e non con la buccia. Sbollentate le bucce in un pentolino con acqua e dopo qualche minuti spegnete e lasciate scolare e raffreddare bene. Poi procedete con l’impasto mettete in ciotola le bucce, l’uovo, il formaggio grattugiato, prezzemolo, aglio delle fette di pane raffermo ammorbidite nel latte e della carne se volete. Poi dopo aver formato le polpette le impanate e le friggete o cucinate in forno.

3-Stick di melanzane. L’avrete mangiato sicuramente al ristorante, il mix di stick di verdure, zucchine, melanzane, zucca e altro. Quanto tagliate la buccia però lasciate un pò di polpa vicino, poi le impanate con un mix di pan grattato e spezie aromatiche. Procedete alla frittura, se volete potete optare preparando la pastella e quindi le melanzane saranno ancora più saporite. Scopri la nostra pastella perfetta.

Siete sicure di mettere in pattumiera le bucce di melanzane? Adesso non più!

%d bloggers like this: