attualità

Cancellare suggerimenti Google Negativi Risponde Cristian Nadi il Manager della reputazione.



Se sei stato in giro per l’isolato nel business online, sai quanto può essere terribile avere una recensione o un commento negativo. E se quella recensione appare su Google, sarebbe un incubo che non vorresti mai vivere.

Pertanto, è sempre importante sapere come non farsi prendere dal panico e gestire tali situazioni con calma e attenzione quando si presentano; normalmente lo chiamavamo “ Gestione della Reputazione ”. Perché, diciamocelo! Tutti noi abbiamo concorrenti e c’è sempre qualcuno che cerca modi per dire una parola negativa o due su di te e sul tuo marchio.

Ma non è l’unico motivo.

Ci possono essere un sacco di altre cose che possono portare a un commento o una recensione negativi e possono danneggiare la reputazione online della tua attività.

Un cliente insoddisfatto… un malinteso… o semplicemente una voce che qualcuno ha diffuso su di te.

Qualunque sia la ragione, è sempre saggio stare dalla parte della sicurezza e sapere in anticipo cosa fare e cosa non fare, se dovessi affrontare una situazione come questa.

Questo post ti mostrerà come individuare quelle macchie sulla tua reputazione online e coprirle in modo che il tuo pubblico veda solo ciò che vuoi che vedano e ti imbatti in un’autorità affidabile nel tuo mercato.

Pronto? Iniziamo!

Ok, prima di addentrarci nel nocciolo della gestione della reputazione online del marchio, diamo un’occhiata ad alcune statistiche che mostrano il valore di ciascuna posizione dei risultati di ricerca in Google.

[the_ad id=”6392″]

Il valore del posizionamento nei risultati di ricerca di Google

Ecco la ripartizione delle percentuali di traffico medie in base alla classifica dei risultati di Google per i risultati 1 – 15.

Classifica della pagina dei risultati di Google

Condivisione media del traffico

1 32,50%
2 17,60%
3 11,40%
4 8,10%
5 6,10%
6 4,40%
7 3,50%
8 3,10%
9 2,60%
10 2,40%
11 1,00%
12 0,80%
13 0,70%
14 0,60%
15 0,40%
Statistiche di Chitika.com

posizionamento-risultato-ricerca-google

 

[the_ad id=”6396″]

 

È molto chiaro che la posizione n. 1 nei risultati di Google è il più alto generatore di traffico e con un aumento del numero di posizione, il traffico medio diminuisce.

Ora supponiamo che se un risultato negativo si posiziona per il tuo marchio nei risultati di ricerca di Google tra 1 e 10, in che modo ciò influenzerebbe la reputazione della tua attività?

Hai ragione… Terribilmente!

Ma non preoccuparti! Ti ho coperto.

Ecco alcuni suggerimenti pratici che puoi utilizzare per sbarazzarti di tutti i risultati negativi sul tuo marchio… e stabilire una solida reputazione online che esplode di fiducia e credibilità.

Come rimuovere i risultati di ricerca negativi

1 – Il modo più semplice per sbarazzarsi di una recensione o di un commento negativo è contattare il webmaster in cui vengono pubblicati contenuti negativi contro il tuo marchio e chiedergli di rimuovere quel contenuto. Dovrai dire loro come quel contenuto negativo sta danneggiando la tua reputazione aziendale e fornire alcune prove del motivo per cui questi commenti o recensioni sono voci infondate.

MA… se c’è un vero problema nel tuo marchio/prodotto, devi prima risolverlo prima di contattare il webmaster interessato. Fai sapere loro quando hai superato il problema e chiedi loro di sostituire quel contenuto con una recensione positiva o di rimuoverlo.

Per questo processo, devi avere l’e-mail del webmaster. Ecco diversi metodi per trovare l’e-mail di contatto del webmaster.

Metodo 1:

  • Vai al sito e controlla le pagine dei contatti e chi siamo per vedere se c’è un indirizzo email.
  • Se l’indirizzo e-mail non è pubblicamente disponibile sul loro sito, passa al metodo 2.

Metodo 2:

  • Iscriviti alla loro newsletter. Quando ricevi un modulo di aggiornamento, annota quel particolare ID e-mail.

Metodo 3:

  • Cerca il nome dell’autore di quel contenuto negativo e in Google con questa query di ricerca: “ID email nome autore”. Ad esempio, se voglio trovare l’indirizzo e-mail di Neil Patel, cercherei “ID e-mail Neil Patel”.neil-patel-e-mail
  • Ora premi Ctrl + F e premi invio con “@” nella barra di ricerca e vedrai l’indirizzo email (nella maggior parte dei casi).neilpatel-id-e-mail-nei-risultati-ricerca

[the_ad id=”6394″]

Metodo 4:

Controlla i loro profili social per trovare il loro indirizzo email.

La maggior parte delle persone che pubblicano contenuti online ha account su siti di social media come Facebook, Google +, LinkedIn ecc. Puoi controllare i loro profili sui social media per ottenere il loro indirizzo email.

Ad esempio, ecco la pagina Google+ di Webbee Inc… Puoi trovare facilmente l’indirizzo email nella sezione “Informazioni”.

Trova email in Google Plus

 

Metodo 5:

*Nota: questo strumento è stato trasformato in Mailshake (una soluzione per le email fredde), quindi questo metodo non funziona più.

Puoi anche trovare l’indirizzo e-mail della persona interessata utilizzando lo strumento contentmarketer.io di Sujan Patel . Questo strumento può aiutarti a estrarre indirizzi email da un post contenente handle di Twitter. Oppure puoi semplicemente inserire l’URL di Twitter per ottenere l’indirizzo email della persona che vuoi contattare.

Dopo esserti registrato su contentmarketer.io, fai clic su “Scansiona un post” e inserisci l’URL di Twitter dell’azienda o della persona interessata.

trova-e-mail-con-contentmarketer

Vedrai un elenco di email associate a quell’URL, in questo modo:

ID-e-mail-by-contentmarketer

Usando questi metodi, sarai in grado di scoprire l’indirizzo email del webmaster. Ora tutto ciò che devi fare è inviare loro un’e-mail e chiedere loro di rimuovere le cose negative.

Ma cosa succede se il webmaster risponde o si rifiuta di rimuovere il contenuto negativo?

Semplice!

– Invia una richiesta di rimozione legale a Google . Ma ancora una volta… assicurati che il contenuto negativo non sia legittimo e stia danneggiando erroneamente la reputazione del tuo marchio.

Si spera che questi approcci rapidi e facili ti aiutino a sbarazzarti dei contenuti negativi, ma nel caso in cui non funzionino… puoi comunque adottare misure per ridurre i risultati di ricerca negativi almeno dalla prima pagina di Google.

Tutto quello che devi fare è applicare alcune tattiche SEO per ridurre i risultati di ricerca negativi e sostituirli con quelli positivi e credibili.

 

[the_ad id=”6397″]

 

Come spingere verso il basso i risultati di ricerca negativi su Google

Esistono diverse tecniche che possono aiutarti a ridurre questi risultati negativi e le ho divise in tre sezioni per renderti più facile comprenderle e implementarle. Usa prima le tecniche ad alta priorità per ottenere risultati positivi più velocemente. Quindi, passa a quelli a priorità media e poi a bassa priorità.

Priorità alta

  1. Ottimizza i collegamenti al sito web
  2. Ottimizzazione dei titoli delle pagine
  3. Imposta profili social
  4. Crea app Android e IOS
  5. Crea nuove pagine con parole chiave target
  6. Possedere nuovi domini
  7. Promuovi le recensioni positive esistenti
  8. Crea una pagina Wikipedia

Priorità media

  1. Ottimizzazione video su siti di video
  2. Lascia commenti online
  3. Comunicato stampa
  4. Crea nuovi profili
  5. Segnala la tua attività sui negozi online
  6. Invia il tuo software sui siti Web di download
  7. Guest Blogging su blog autorevoli

Bassa priorità

  1. Elenchi aziendali
  2. Partecipa ai siti di domande e risposte
  3. Costruisci siti web personali (Web 2.0)

Priorità alta

1. Ottimizza il sito Web per i collegamenti al sito

I link ai siti sono i sottoelenchi delle pagine interne del tuo sito web nei risultati di ricerca di Google, relativi al tuo marchio. Assomigliano a questo:

google-sitelink

Il conteggio dei link ai siti di Google potrebbe essere diverso. Potrebbero essere due, tre, quattro, sei o più. In alcuni casi, ho visto dieci collegamenti a siti per una query sul marchio.

google-3-sitelink

google-4-sitelink

Non puoi realmente controllare ciò che appare nei link del tuo sito, ma puoi seguire alcune best practice per ottenere i link del tuo sito web su Google .

Ora lascia che ti mostri il vero vantaggio su questi collegamenti al sito.

I link ai siti possono sostituire i risultati di ricerca in Google. Ad esempio, se hai sei link a siti per la query del tuo brand, vedrai in totale 7 risultati in Google invece di 10, perché anche quei 6 sitelink verranno considerati come risultati di ricerca.

Ad esempio, quando cerchi “semrush” in Google, ha 6 collegamenti al sito in tre righe (vedi l’immagine sotto). E a causa della presenza di site-link, ci sono altri sette risultati invece di dieci.

risultati-ricerca-google

Ora, ciò significa per te che se 6 link al sito abilitano la parola chiave del tuo brand, dovresti occuparti solo di 7 risultati invece di 10.

Hai capito!

2. Ottimizzazione dei titoli delle pagine

Ottimizza le pagine del tuo sito web aggiungendo il nome del marchio sui titoli delle pagine. Può aiutare nel branding del tuo sito web sul motore di ricerca (Google). Ed è possibile che Google mostri più pagine di brand per il tuo brand.

Ecco un esempio…

Quando cerchi “Buildzup” in Google, vedrai i seguenti risultati per lo stesso dominio nei risultati di ricerca:

 

Buildzup risultati di ricerca

Il motivo per cui mostra tre pagine dello stesso sito Web è perché Webbee ha utilizzato il nome del marchio nei titoli delle pagine.

Ecco come appaiono i titoli delle loro pagine:

Pagina 1:

URL: 
 https://www.buildzup.com/
Titolo:  Società di costruzioni e proprietà immobiliari | Buildzup

Pagina 2:

URL:  https://www.buildzup.com/contact-us
Titolo:  Contattaci | Buildzup

Questa semplice tecnica può aiutarti a ottenere alcune posizioni nella prima pagina dei risultati di ricerca di Google. Ciò significa che puoi eliminare i risultati negativi e sostituirli con pagine autorevoli.

Bello, vero?

Ecco un piccolo avvertimento, però: non implementare questa tecnica in modo aggressivo. Invece, ottimizza solo alcune delle tue pagine principali come su di noi, contattaci o le pagine della directory principale e lascia quelle più profonde.

Inoltre, non sostituire il titolo dell’intera pagina con il nome del tuo marchio. Basta aggiungere il nome del marchio all’inizio o alla fine del titolo della pagina.

Il motivo per cui ti sto dicendo di aggiungere il nome del marchio invece di sostituire è che se sostituisci il vecchio titolo con il nome del marchio, può creare duplicazioni del titolo … e puoi perdere alcune classifiche se i titoli che hai sostituito stanno funzionando bene nelle SERP. Quindi dovresti stare molto attento quando lo fai.

Puoi utilizzare lo strumento Webbee SEO Spider per eseguire la scansione di tutti i titoli delle pagine del tuo sito web. Può aiutarti a selezionare le pagine per aggiungere il nome del marchio nei titoli.

 

[the_ad id=”6395″]

 

3. Imposta i profili social

Se non hai ancora creato profili social per il tuo marchio, stai perdendo molta visibilità del marchio, perché i profili social si posizionano bene nei risultati dei motori di ricerca.

Nel nostro caso abbiamo creato profili social su Twitter, Facebook, Google+ e LinkedIn. E quando cerchi “Webbee Inc”, troverai questi profili social che si posizionano nella primissima pagina su Google:

Profili social Webbee

 

Ecco alcuni dei principali canali di social media in cui dovresti creare profili social per ottenere la massima esposizione sui motori di ricerca:

Suggerimento rapido: mantieni il tuo marchio coerente su tutti i profili dei social media per creare rapidamente un’impressione duratura sui tuoi visitatori.

4. Crea app Android e IOS

Proprio di recente, Google ha iniziato a mostrare le app Android e IOS nei risultati di ricerca per le parole chiave del marchio. In precedenza, questa funzione era disponibile solo su dispositivi mobili, ma ora vedrai questi risultati anche nei risultati di ricerca desktop (se l’app è disponibile).

Ti faccio un esempio…

Digitando la parola chiave del marchio “Neuronation” in Google, vedrai i seguenti risultati:

App Neuronation per Android e IOS

Sia le app Android che IOS vengono visualizzate nei risultati di ricerca, subito dopo il sito web.

Quindi, se vuoi ottenere ulteriori vantaggi SEO e ridurre quei risultati negativi, potresti prendere in considerazione la creazione di un’app per la tua attività.

5. Crea nuove pagine con parole chiave target

Se vengono visualizzati risultati negativi anche per parole chiave con brand come,

  • “Il tuo marchio Facebook”
  • “Il tuo marchio Twitter”
  • “Il tuo prodotto di marca”
  • “Il tuo servizio di marca” ecc

…allora ecco un modo rapido per abbattere la negatività…

Crea nuove pagine incentrate su questi tipi di parole chiave. Mi piace, per “Your brand facebook”, puoi creare pagine come…

  • example.com/like-yourbrand-on -facebook
  • example.com/how-to-follow-yourbrand-on -facebook

Ci sono buone probabilità che Google visualizzi queste pagine nei risultati di ricerca per la parola chiave “Your brand facebook”.

Usccu.org sta seguendo questa stessa tecnica e puoi vedere di persona come quella pagina specifica si posiziona proprio sotto la loro pagina Facebook.

usccu-facebook

Puoi creare più pagine come questa per posizionarti più in alto del risultato negativo in Google. Perché anche Google preferirà la pagina con il dominio originale + la branded keyword.

Puoi utilizzare questo processo per ridurre i risultati negativi anche per altre parole chiave con brand. Devi solo essere un po’ più creativo.

 

[the_ad id=”6398″]

 

6. Possedere nuovi domini

Acquista un dominio che corrisponda al tuo marchio, poiché le frasi chiave esatte possono funzionare molto bene nei risultati di ricerca di Google.

Ad esempio, se il tuo nome di dominio è example.com, acquista lo stesso dominio con altri TLD disponibili:

  • Esempio.net
  • Esempio.org
  • Esempio.uk
  • Esempio.ae
  • Esempio.pk ecc.

Pubblica contenuti come portfolio, blog, notizie ecc. su questi domini e collega ad essi da quello originale. Ci sono possibilità che Google mostri questi domini anche contro il tuo marchio, se questi sono ben ottimizzati. Ecco un esempio:

olx-risultati-di-ricerca-in-google

Nel caso di OLX, quando cerchi “OLX” in Google, mostra anche domini con TLD diversi.

Se le stesse parole chiave TLDS non sono disponibili, avvicinati il ​​più possibile. Possono anche funzionare bene contro il tuo marchio.

Vedi sotto esempio…

sony-tlds-in-google

7. Promuovi le pagine di recensioni positive esistenti

Se hai recensioni positive che si classificano sulle parole chiave del tuo marchio da siti autorevoli, allora possono servire molto bene per te. Con poco sforzo, puoi inserire queste pagine nei risultati di ricerca di Google.

Se, ad esempio, alcune recensioni positive e autorevoli per il tuo marchio si posizionano sulla 2a , 3a o più pagine su Google, puoi trovare questi risultati e fare uno sforzo per inserirli nella prima pagina dei risultati di ricerca.

Lascia che ti mostri l’intera procedura come trovare tali risultati?

e

come ottimizzarli?

Come trovare recensioni positive per il tuo marchio

Segui questi semplici passaggi per trovare risultati positivi per il tuo marchio:

  • Installa l’estensione SEOquake sul tuo browser. È disponibile per entrambi, Chrome e Firefox .
  • Ora cerca il tuo marchio su Google. Per impostazione predefinita, Google mostra 10 risultati per pagina. Devi cambiarlo in 50 risultati per pagina. Per fare ciò, fai clic sul pulsante delle impostazioni e vai su “Impostazioni di ricerca” nella parte in alto a destra del tuo browser Chrome.chrome-search-setting
  • Nella pagina successiva, seleziona “Non mostrare mai risultati istantanei” in “Previsioni istantanee di Google”.chrome-increase-page-risultati
  • Quando selezioni questa opzione, vedrai una griglia. Imposta la pagina dei risultati al secondo su 50, anziché su 10.aumentare-risultati-di-ricerca-in-chrome
  • Ora fai clic su “Salva” per applicare questa impostazione e sarai in grado di vedere 50 risultati invece di 10 sul tuo browser.salva-impostazione-ricerca-chrome
  • Sul tuo browser vedrai le opzioni abilitate da SEOquake. Fai clic su “Salva” per scaricare tutti questi 50 risultati di ricerca.seoquake-nei-risultati-ricerca-google
  • Ora devi eseguire la scansione dei titoli delle pagine per queste 50 pagine per comprendere il tipo di pagina. Puoi utilizzare Webbee SEO Spider per questo scopo.
  • Filtra le pagine che hanno recensioni positive per il tuo marchio e annota la loro posizione attuale per il tuo marchio.
  • Ora controlla l’autorità di dominio di queste pagine. Per controllare l’autorità del dominio in blocco , puoi utilizzare BulkDAChecker . Confronta l’autorità del dominio con il dominio in cui vengono pubblicati contenuti negativi su di te e filtra i domini che hanno un’autorità maggiore rispetto a quello negativo.
  • Inizia a promuovere queste pagine selezionate per portarle in prima pagina e sostituire i risultati negativi. Di seguito sono riportate le tecniche che è possibile utilizzare per promuovere queste pagine:
    • Aggiungi commenti positivi su queste pagine per aggiungere valore al contenuto.
    • Condividi queste pagine su gruppi/profili di social media.
    • Partecipa a siti di domande e risposte come Quora , Yahoo Answers e collega a queste pagine da domande pertinenti.
    • Condividi e collega queste pagine sui forum pertinenti.
    • Puoi anche collegarti a loro dal tuo sito web in modo intelligente.

Queste attività possono aiutarti a migliorare le pagine di recensioni positive selezionate. Queste pagine hanno una migliore possibilità di apparire sulla 1 ° pagina come avranno un’autorità superiore rispetto alla pagina risultato negativo.

8. Crea una pagina Wikipedia

Conosciamo tutti il ​​potere e l’autorità del dominio Wikipedia . È possibile utilizzare questa autorità per aggiungere un altro risultato positivo sul 1 ° pagina.

In effetti, Google recupererà queste informazioni da Wikipedia per mostrarle nel grafico della conoscenza.

Ecco un esempio…

google-knowledge-graph

Le pagine di Wikipedia compaiono quasi sempre nei risultati di ricerca di Google. Non importa in quale mercato ti trovi, se hai una pagina Wikipedia, è molto probabile che appaia nei risultati. Ecco alcuni esempi:

Esempio 1: Moz.com

moz-wikipedia

Esempio 2: NeilPatel.com

neil-patel-wikipedia

Se non ne possiedi già uno, puoi utilizzare questa guida per creare una Pagina su Wikipedia .

Priorità media

9. Ottimizzazione video su siti di video

Se disponi di video aziendali, c’è un’altra opportunità che puoi utilizzare per ottenere i massimi benefici.

Puoi creare profili aziendali sui siti di video per classificare quei video nella prima pagina di Google. Puoi classificare questi video anche per parole chiave non di marca, ma questo post riguarda la reputazione del marchio online, quindi parlerò solo delle parole chiave di marca.

Di seguito sono riportati alcuni dei migliori siti Web di video su cui puoi creare canali commerciali:

Crea canali su questi siti con il nome della tua attività e carica lì i tuoi video. Non dimenticare di aggiungere titoli, descrizioni e tag correlati ottimizzati (incentrati sulle parole chiave) su ciascun video.

Puoi facilmente classificare questi siti di video sulla prima pagina di Google per le parole chiave del tuo marchio poiché questi siti hanno un’alta autorità. Di seguito alcuni esempi:

Esempio 1: Backlinko

backlinko-youtube

Esempio 2: Matthew Woodward

matthew-woodward-youtube

Esempio 3: ImageEngine

immagine-motore-vimeo

10. Lascia commenti online

Fai una pratica per partecipare a diversi blog autorevoli rilevanti come commentatore. Attiva avvisi per blog autorevoli nella tua nicchia, commenta lì ogni volta che vengono pubblicati nuovi contenuti e menziona il tuo marchio quando ritieni che possa aiutare le persone.

Ecco una cosa che dovresti tenere a mente… MAI commentare solo per ottenere link. Lascia commenti utili e penetranti, aggiungi valore alla conversazione e menziona il tuo marchio SOLO se aiuterà le persone. (Non essere spam! Non è bello.)

Il vantaggio di questa pratica è che puoi classificare quegli articoli rispetto al tuo marchio. Commentare sui blog autorevoli e non ci saranno più alte probabilità di loro appaiono sul 1 di Google st pagine quando le ricerche qualcuno per il vostro marchio.

Puoi utilizzare Google Alert per ricevere aggiornamenti regolari sui contenuti appena pubblicati sui blog delle autorità nella tua nicchia. Segui questi passaggi per abilitare gli avvisi:

Come impostare gli avvisi con Google Alert

  • Vai a Google Alert
  • Digita la parola chiave per la quale desideri ricevere avvisi. Ad esempio, se sei interessato a ricevere avvisi sugli strumenti SEO, digitalo nella barra di ricerca e vedrai gli articoli pubblicati di recente nei risultati.google-alert
  • Puoi commentare gli articoli su cui hai approfondimenti da condividere e puoi anche creare avvisi per il futuro. Per fare ciò, inserisci semplicemente il tuo indirizzo email appena sotto la barra di ricerca. Puoi personalizzare il tuo avviso facendo clic su “Mostra opzioni” e, una volta fatto, premi il pulsante “Crea avviso”. Questo è tutto!

creare-google-alert

Puoi creare più avvisi utilizzando lo stesso processo.

11. Comunicato stampa

Comunicato stampa è un altro modo che può aiutare a mostrare i risultati correlati marca a 1 ° pagina nei risultati di ricerca di Google. È possibile pubblicare comunicati stampa su autorevoli siti di comunicati stampa. Di seguito sono riportati alcuni dei principali siti di comunicati stampa:

12. Crea nuovi profili

Crea profili aziendali sui migliori siti autorevoli. Possono anche posizionarsi sulla prima pagina di Google per la parola chiave del tuo marchio. Puoi ricollegarti al tuo sito web da tali profili.

Quando crei il tuo profilo, fornisci quante più informazioni possibili sulla tua attività. Questo aiuterà i tuoi visitatori a conoscerti meglio e a percepirti come qualcuno di cui possono fidarsi.

Vedi sotto esempi:

Esempio 1: Bill Slawski

bill-slawski-moz

Profilo su Moz:

bill-slawski-moz-profilo

Esempio 2: Ron Sela

ron-sela-about.me

Profilo su About.me:

su-ron-sela

Esempio 2: Robbie Richards

Robbie Richards

Profilo in entrata:

Robbie Richards in arrivo

Questi profili non solo possono aiutare a costruire l’autorità, ma anche ridurre i risultati negativi dalla prima pagina.

Ecco alcuni siti famosi dove puoi creare i tuoi profili:

13. Invia la tua attività sui negozi online

Se la tua azienda è coinvolta nella produzione di prodotti, puoi registrare la tua ragione sociale su famosi negozi online. Questo non solo aiutare a fare più vendite, l’esposizione di guadagno, ma può anche aiutare a sostituire i risultati offensive da Google 1 ° pagina.

Ecco un esempio:

Kichler è un’azienda che si occupa di illuminazione paesaggistica, esterna e interna. Presentano i loro prodotti su un noto negozio online chiamato Wayfair .

Vedi il profilo di Kichler su Wayfair:

kichler-on-wayfair

Ora, quando cerchi il nome del marchio “Kicler” su Google, vedrai il ranking della pagina Wayfair per il nome dell’attività nella prima pagina…

kichler-wayfair

Di seguito sono riportati alcuni altri famosi negozi online in cui puoi elencare i tuoi prodotti fisici:

14. Invia il tuo software sui siti Web di download

Se disponi di un software, puoi anche renderlo disponibile per il download su siti come Download.com, Upload.com e Soft32.com ecc.

Questi sono siti di autorità che ti consentono di elencare il tuo software gratuitamente con una bella esposizione sul motore di ricerca.

Ad esempio, abbiamo elencato il nostro strumento Webbee SEO Spider su Softpedia.com. E quando si cerca “Webbee SEO Spider”, vedrete Softpedia ranking su 1 di Google st pagina per la nostra parola chiave del marchio.

webbee-softpedia

Ecco alcuni siti Web di autorità in cui puoi anche elencare il tuo software per garantire alcuni risultati positivi nella prima pagina ed eliminare quelli negativi.

15. Guest Blogging su blog autorevoli

Il guest blogging è sempre un buon approccio per ottenere visibilità nel mondo digitale. Prova a pubblicare un blog su siti che hanno un’autorità maggiore rispetto a quelli in cui vengono pubblicati contenuti negativi su di te. Questi siti hanno una migliore possibilità di classifica al 1 ° pagina e dare una certa credibilità in più, mentre scorrendo le macchie.

Per trovare siti pertinenti per il guest blogging, cerca su Google la tua nicchia più una delle seguenti frasi tra virgolette:

  • “linee guida”
  • “linee guida per gli ospiti”
  • “accettare guest post”
  • “contribuisci con un articolo”
  • “invia contenuto”
  • “posta degli ospiti”
  • “voglio scrivere”
  • “scrivi per noi”
  • “aggiungi un post”
  • “diventa collaboratore”
  • “post ospite da”
  • “invia il tuo messaggio”

Se la tua nicchia è la salute, la tua query di ricerca sarebbe “linee guida per i post degli ospiti” sulla salute :

guest-post-linee guida

Sarai in grado di trovare alcuni siti web nei risultati di ricerca per iniziare…

trova-siti-per-gli-ospiti-blogging

Bassa priorità

16. Elenchi aziendali

Le directory aziendali sono siti Web in cui è possibile inviare i dettagli della propria attività affinché le persone possano trovarti facilmente. Per questo, è necessario disporre di NAP (nome, indirizzo e numero di telefono). Questi siti sono progettati appositamente per aiutare le piccole imprese a ottenere una migliore visibilità e raggiungere facilmente i propri clienti.

A causa dell’elevata autorità di alcuni di questi siti, possono essere classificati più in alto per il nome della tua attività.

Ad esempio, Gary Danko è un ristorante a San Francisco. Hanno la loro attività elencata su Yelp e Tripadvisor.

gary-danko-yelp

gary-danko-tripadvisor

Quando si digita “Gary Danko” in Google, vedrete che questi siti sono ranking il 1 ° pagina.

gary-danko

Dai un’occhiata alle seguenti principali directory di attività commerciali per elencare la tua attività commerciale locale e sostituire i risultati negativi:

17. Partecipa ai siti di domande e risposte

Partecipa ai siti di domande e risposte e poni domande relative alla tua attività e rispondi alle domande che sono state poste sulle tue nicchie. Poiché questi siti hanno un’alta autorità, ci sono possibilità che questi siti si posizionino per le parole chiave della tua attività.

Sii creativo e utile mentre rispondi alle domande perché non vuoi sembrare promozionale. Dai risposte approfondite e rilascia un link al tuo sito web. Ciò consentirà alle persone non solo di apprezzare e valutare la tua risposta, ma anche di seguire il tuo sito per saperne di più su di te. Avrai un altro buon risultato sul 1 ° pagina e possibile ottenere alcuni nuovi clienti.

È una vittoria per te ovunque.

Ecco alcuni siti di domande e risposte a cui puoi partecipare:

18. Costruisci un sito web personale (Web 2.0)

“Il Web 2.0 descrive i siti World Wide Web che enfatizzano i contenuti generati dagli utenti, l’usabilità e l’interoperabilità”

Puoi creare siti web su piattaforma Web 2.0 con il tuo marchio. Ci sono possibilità che questi siti vengano classificati anche per il tuo marchio. Anche se questi sono gratuiti, hanno comunque autorità, quindi non sarebbe male provarli. Se si posizionano in alto nei risultati di ricerca, avrai un altro risultato di qualità che sostituirà quelli sgradevoli.

Di seguito sono riportate alcune famose piattaforme Web 2.0:

Queste erano una manciata di tecniche di reputazione del marchio per aiutarti a rimuovere / spingere verso il basso i contenuti dannosi sul tuo marchio nei risultati di ricerca di Google. La cosa bella di loro è che se anche tu non hai alcun feedback negativo che ti perseguita in tutto il web in tutto il mondo (è fantastico, a proposito!), puoi usare queste tecniche per aggiungere un livello di sicurezza contro qualsiasi potenziale danno.

Quale di queste tecniche intendi implementare nella tua attività?

E..

Se hai un’altra tecnica relativa alla gestione della reputazione del marchio, puoi condividerla con me. Mi piacerebbe sentirti nei commenti qui sotto.

Altre risorse

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: