Redazione

Capitolo 1 Un malcontento che viene da lontano…( venezuela )



Quanto successo nel mese di gennaio in Venezuela è la manifestazione visibile di un malessere e malcontento crescente a livello sociale che cova da diversi decenni e che si è incancrenito nel clima di odio e repressione politica portata avanti da Nicolás Maduro.


Keystone
Hugo Chávez nel 1998

Tra le democrazie più longeve –Quando nel 1998 Hugo Chávez si candidò per la prima volta alle elezioni presidenziali, il Venezuela era tra le democrazie più longeve e ricche del Sudamerica. Il petrolio ne aveva fatto una terra florida e il Pil vantato dal Paese era tra i più fiorenti a livello mondiale con circa 300 miliardi di barili di risorse petrolifere accertate già dagli anni ’50. Chávez fece grandi promesse anche alle sacche povere della popolazione e i tanti abitanti delle favelas si precipitarono a votarlo.

Quattordici anni dopo, nel 2013, anno in cui Nicolás Maduro prende il posto di Chávez, che prima di morire lo aveva nominato quale suo successore, il Venezuela è una terra impoverita da una crisi economica che ha messo in ginocchio la popolazione.


Keystone
Henrique Capriles Radonski

Le elezioni politiche vengono immediatamente contestate e fin da subito il partito dell’opposizione sostiene che Maduro non sia un presidente democraticamente eletto e chiede un nuovo conteggio delle schede elettorali che non verrà concesso. Il risultato elettorale sarà ratificato dal Consiglio Nazionale Elettorale che ufficializza l’elezione alla Presidenza della Repubblica di Maduro con il 50,78% dei voti contro il 48,95% dello sfidante Henrique Capriles Radonski.

0 comments on “Capitolo 1 Un malcontento che viene da lontano…( venezuela )

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: