GOSSIP

Carolina Marconi, altro step prima della chemio: “Avevo fifa, sono crollata”

carolina-marconi,-altro-step-prima-della-chemio:-“avevo-fifa,-sono-crollata”

News

L’ex gieffina ha aggiornato i fan sul percorso che sta affrontando dopo aver scoperto di avere un tumore: il secondo passo oggi

Pubblicato su

Carolina Marconi continua a tenere aggiornati i suoi fan sul percorso che sta affrontando dopo aver scoperto di avere un tumore al seno. Si è già sottoposta all’intervento chirurgico, adesso dovrà cominciare la chemioterapia. Oggi è stata un’altra giornata molto importante per lei e ha deciso di raccontarla, per filo e per segno, su Instagram. Nella foto sorride e questo ha rincuorato i tanti che la seguono da anni con affetto, sin dai tempi del Grande Fratello. Carolina ha raccontato che il 3 giugno sarà per lei una data molto importante dopo oggi perché è stata in ospedale per inserire il PICC-port, la cannula – lunga ben 41 centimetri – che le servirà in tutto il percorso della chemioterapia.

Anche il secondo step quindi è alle spalle, dopo l’operazione. Carolina non ha nascosto di aver avuto paura: “Non vi nego che avevo un po’ di fifa e terrore, purtroppo sono crollata a piangere davanti all’infermiere”. D’altronde, come lei ha scritto, è umana come tutti e non di certo un robot. Dopo essersi goduta gli ultimi giorni di sole e relax, la Marconi oggi ha fatto un passo in avanti verso la vittoria contro il tumore. Piangere fa parte del gioco probabilmente, anche lei ha scritto che in questi casi è uno sfogo e una liberazione e lei si è sentita più forte di prima.

Non è stata una passeggiata, Carolina Marconi aveva molta paura perché pensava di provare dolore con l’inserimento della cannula. Invece è stato più facile di quanto pensasse, l’unica cosa che ha avvertito è un pizzico quando le hanno fatto l’anestesia e nulla più. La procedura è durata venti minuti circa, lei non avverte particolari fastidi anche se dovrà fare attenzione perché non potrà fare determinati sforzi. Gli infermieri pare le abbiano detto che è stata molto brava. Dopo aver inserito il PICC-port si sente più tranquilla ed è tornata a sorridere anche grazie alla musica.

Certo, in quel momento non è stato facile e forse anche prima ha avuto molta paura perché non sapeva a cosa andava incontro. Non ha perso il suo spirito positivo, lei ha deciso di affrontare tutto col sorriso e a testa alta. Di sicuro questo spirito da combattente e guerriera le sarà molto di aiuto nei prossimi mesi, soprattutto quando vivrà dei momenti di sconforto perché possono capitare. Per ora vive la sua vita come sempre, si dedica al lavoro e all’arte della cucina. E non smette di ringraziare tutti i fan che la sostengono e le inviano messaggi di affetto. Anche questo le dà una forza maggiore per combattere il tumore.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: