Carolina Stigliano è Miss Roma 2022

Il Gran Chaco occidentale ha escrescenze di foreste spinose dominate da algaroba


Ha 18 anni e vive al Portuense la nuova reginetta della bellezza capitolina.

Castana, occhi marroni, alta 177 cm, al 5° anno di scienze umane,

ha avuto la meglio sulle altre 13 concorrenti nella finale svoltasi ieri sera

presso lo Stadio di Domiziano, fantastico sito archeologico e patrimonio Unesco.

La neo eletta è stata incoronata da Zeudi Di Palma, Miss Italia 2021,

dalla patron Patrizia Mirigliani e dalla fotografa Tiziana Luxardo.

E questa sera da Sublime La Villa in palio un altro titolo valido per l’accesso

alle prefinali nazionali in programma a Fano dal 16 al 19 settembre,

che saranno presiedute dalla giornalista Maria Giovanna Maglie

La Capitale ha la sua nuova reginetta di bellezza: si chiama Carolina Stigliano, ha 18 anni e vive al PortuenseCapelli castano scuro, occhi marroni, alta 177 cm, frequenta il liceo delle scienze umane. Ha praticato per tanti anni la pallavolo e ama andare in palestra e leggere. Sogna di diventare una modella professionista, laurearsi e viaggiare per il mondo.

È lei la prescelta dalla giuria per rappresentare Roma alle prossime prefinali nazionali dell’83° concorso Miss Italia, in programma dal 16 al 19 settembre a Fano (PU).

Alle sue spalle si sono classificate:

al secondo posto MELANIA CIANO, 20 anni, romana del quartiere di Torre Angela, mora, occhi marroni, alta 177 cm. Frequenta il secondo anno della facoltà di giurisprudenza alla Sapienza di Roma, pratica fitness e nel tempo libero ama suonare il pianoforte come autodidatta, viaggiare e studiare le lingue. Nel suo futuro si vede avvocato penalista ma suo sogno è quello di lavorare in tv.

 

al terzo posto SWAMI CIUCCI, 20enne romana del Tiburtino, capelli castano scuro, occhi marroni, alta 179 cm. Diplomata all’istituto di economia informatica, non frequenta l’università e pratica fitness. I suoi hobby sono la fotografia e la musica. Il suo sogno è quello di affermarsi come modella professionista.

 

al quarto posto LAVINIA ABATE, 18enne romana della Cassia, capelli castano chiaro, occhi marroni, alta 176 cm. Deve frequentare il 5° anno al liceo scientifico Azzarita, pratica danza moderna, ama cantare, disegnare e suonare il pianoforte. Sogna di diventare una brava cantautrice.

L’elezione si è svolta ieri sera nell’incantevole cornice dello Stadio di Domiziano, a poca distanza da piazza Navona, il primo e unico esempio di stadio in muratura, fatto costruire dall’imperatore tra l’85 e l’86 d.C. come risposta alle olimpiadi greche.

L’evento, organizzato dalla Delta Events e patrocinato dal Comune di Roma, assessorato ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda, nella persona di Alessandro Onorato, è stato presentato con la sua consueta verve e bravura da Margherita Praticò, coadiuvata dalla bellissima Martina Sambucini, Miss Italia 2020, sotto l’attenta regia di Mario Gori.

 

Le 14 concorrenti si sono esibite in diverse coreografie moda, con gli abiti che richiamano il tricolore e con i capi di alta moda delle stiliste Sabrina Persechino e Victoria Torlonia, su musiche dedicate alla capitale, come La dolce vita (Nino Rota), Vacanze romane (Matia Bazar), Rome (Phoenix) e Il cielo su Roma (Colle der fomento). In questa circostanza, vista anche la location, non c’è stata la tradizionale uscita in body da gara, sostituiti da “mini vesti” ispirate all’antica Roma.

Le ragazze hanno avuto a disposizione un minuto ciascuna per presentarsi alla giuria – presieduta da Miss Italia 2021 Zeudi Di Palma e dalla fotografa delle star Tiziana Luxardo – e composta da personaggi del mondo della TV, dello spettacolo e della moda: le stiliste Sabrina Persechino e Victoria Torlonia, la top model Carla Barrucci, l’hair stylist delle dive Sergio Valente, il regista televisivo Giuseppe Sciacca, il produttore cinematografico Luca Mastrangelo, i fotografi di moda Pino Leone e Piero Consoli, la make-up artist Daniela Mariotti, l’hair stylist Francesco Termine, il look maker Lello Sebastiani e l’agente della Miluna Stefano Mariani.

Applauditissime le esibizioni del tenore Dario Di Vietri che ha cantato “Nessun dorma”, delle due concorrenti Aurora Boncristiani (ballo) e Lavinia Abate (canto) e il tributo video in onore di Silvana Mangano, Miss Roma 1946.

Al termine dell’evento la patron di Miss Italia, Patrizia Mirigliani, ha annunciato il nome della presidente di giuria delle prefinali nazionali, la giornalista e saggista Maria Giovanna Maglie. Sarà in giuria anche Marta Murru, già Miss Sorriso 2018, nuotatrice artistica medaglia d’argento ai campionati europei 2018 – 2022 e medaglia di bronzo ai campionati mondiali di nuoto 2022.

Questa sera, intanto, altra finale regionale presso Sublime – La Villa, al Fleming. In palio la fascia di Miss Kissimo Biancaluna Lazio 2022. Il 14 settembre sarà la volta di Ariccia e dei titoli di Miss Cinema Lazio e Miss Sport Givova Lazio 2022 e, infine, la finalissima di Civitavecchia, giovedì 15 settembre, con l’assegnazione degli ultimi titoli, Miss Etruria, Miss Sorriso Lazio e, soprattutto, Miss Lazio 2022.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: