Categoria: Anteprima

Governo: Taverna (M5S), ‘da Draghi ad ascoltare’

governo:-taverna-(m5s),-‘da-draghi-ad-ascoltare’

Roma, 6 feb (Adnkronos) – “Andiamo ad ascoltare”. Così là vicepresidente del Senato Paola Taverna entrando alla Camera dove a breve si riuniranno i ‘big’ del M5S, compreso Beppe Grillo, in vista delle consultazioni con il premier incaricato Mario Draghi. A chi gli chiede del nutrito gruppo di senatori contrari alla strada che il M5S sta imboccando, “questo lo dite voi”, risponde piccata.

Governo: Lezzi, ‘a tempo sì, ma con Lega, FI, Iv e Pd fino a fine legislatura no deciso’

governo:-lezzi,-‘a-tempo-si,-ma-con-lega,-fi,-iv-e-pd-fino-a-fine-legislatura-no-deciso’

Roma, 6 feb (Adnkronos) – “Al Presidente incaricato io direi che il M5S, può donare i suoi organi e il suo cuore solo per un governo a tempo che metta in sicurezza il Recovery Plan, il piano vaccinale e che faccia subito il decreto da 32 miliardi che, a causa di Renzi, gli italiani in estrema difficoltà sono costretti ad aspettare da oltre un mese”. Lo scrive Barbara Lezzi su Facebook.

“Si potrebbe votare a giugno, restituire ai cittadini la possibilità di scegliere da chi essere governati. Lo so bene quanto ha chiesto il Presidente Mattarella ma LEU ha già dichiarato di essere incompatibile con la Lega, se i numeri in Parlamento non ci fossero, la strada sarebbe solo quella di nuove consultazioni”, aggiunge la senatrice del M5s.

“Vedremo cosa accadrà, ma a me non resta che ascoltare la mia coscienza e dire un deciso no su un eventuale governo che veda in maggioranza le politiche di Lega, Forza Italia, Italia Viva e PD fino alla fine della legislatura”, sottolinea ancora Lezzi.

Mani in faccia e quasi in lacrime. “Non dirlo”, Marco Travaglio, crisi isterica in diretta | Video

mani-in-faccia-e-quasi-in-lacrime.-“non-dirlo”,-marco-travaglio,-crisi-isterica-in-diretta-|-video

“Noooo”. Marco Travaglio non è inquadrato, ma l’audio a Otto e mezzo si sente: il direttore del Fatto quotidiano, in collegamento con Lilli Gruber a La7, quasi piagnucola e si porta le mani in faccia, coprendosi il viso disperato, mentre parla il collega Massimo Giannini. Ne nasce un vivace scambio di idee su Mario Draghi

 

 

“Da quando è stato incaricato – spiega il direttore della Stampa -, in due giorni, senza che aprisse la bocca…”. Travaglio capisce dove Giannini sta andando a parare e sospira: “Non tirare fuori la storia dello spread, è calato di 10 punti ma nell’anno e mezzo precedente era sceso di 130 punti!”. Come dire, non è tutto merito del “guru” Draghi.

 

 

Per Giannini, però, in Europa e negli ambienti finanziari che contano a volte “basta la parola”, soprattutto se è quella dell’ex governatore della Bce, l’uomo forte che passerà alla storia per il bazooka e il “whatever it takes” che ha salvato l’euro (e l’Unione europea) negli anni della crisi economica galoppante. “Tu fai così Marco, ma quella roba ti sala la vita, oggi non puoi essere fuori dal cerchio e se l’Europa ti dà credito ha risolto metà del problema, non si può ignorare questo”.

 

 

Secondo alcuni calcoli, l’effetto Draghi a livello finanziario potrebbe far risparmiare un miliardo di euro di  interessi sul debito sul medio termine. Per questo, conclude Giannini, “è difficile dire no a Draghi. Se fallisce lui, dopo c’è un generale o un cardinale…”. 

 

 

Grimaldi apre le porte a 100 giovani studenti e laureati

grimaldi-apre-le-porte-a-100-giovani-studenti-e-laureati

ROMA (ITALPRESS) – Grimaldi, presente a Roma, Milano, Bari, Parma, Bruxelles, Londra, Lugano, New York, nonchè con la Grimaldi Alliance in oltre 50 giurisdizioni nazionali, con oltre 1000 professionisti, dà il via al Programma internship 2021, offrendo la possibilità a 100 giovani studenti e laureati in Giurisprudenza di svolgere un periodo di collaborazione dalla durata di 6 mesi con i professionisti dello Studio. Lo rende noto Francesco Sciaudone, Managing Partner di Grimaldi.
Al termine del periodo di internship, Grimaldi intende offrire ad almeno 50 dei candidati selezionati la possibilità di una collaborazione stabile, remunerata in ragione della seniority e delle capacità dimostrate.
La selezione per il Programma internship 2021 verrà effettuata da un Comitato composto da professionisti dello Studio (Carlo Angelici, Bernardo Giorgio Mattarella, Michael Bray, Davide Giorgio Contini, Daniela Fioretti, Elena Sacco).
I candidati verranno selezionati dal Comitato sulla base di una prova di ammissione, da remoto, scritta e orale, su temi legali coerenti con il curriculum vitae presentato.
I candidati ammessi al Programma internship 2021, verranno seguiti da un professionista dello studio (Tutor) per l’intero periodo, coinvolgendoli nelle ordinarie attività professionali.
L’attività verrà svolta preferibilmente da remoto con un rimborso spese per i 6 mesi.
Possono presentare la propria candidatura gli studenti iscritti al 5° anno in corso della Laurea Magistrale in Giurisprudenza, che abbiano questi requisiti: ottima conoscenza della lingua inglese; media ponderata dei voti pari a 29; tesi in corso di svolgimento, attestata da dichiarazione del docente relatore, in una delle seguenti discipline: Diritto amministrativo, Diritto commerciale, Diritto del lavoro, Diritto Civile o Istituzioni di diritto privato, Diritto internazionale, Diritto dell’Unione Europea o negli insegnamenti opzionali appartenenti agli stessi settori.
Altri settori potranno comunque essere valutati.
Possono anche partecipare i laureati in Giurisprudenza (da non oltre 2 anni) e che abbiano questi requisiti: ottima conoscenza della lingua inglese; voto minimo di laurea 106/110; tesi di laurea in una delle discipline già citate. La tesi in altre materie potrà comunque essere eventualmente valutata.
Le candidature potranno essere presentate entro il 15 giugno 2021 a internship2021@grimaldilex.com.
(ITALPRESS).

“Ti passo sopra senza problemi”. Conte umiliato al telefono: la conversazione rubata con Draghi | Video

“ti-passo-sopra-senza-problemi”.-conte-umiliato-al-telefono:-la-conversazione-rubata-con-draghi-|-video

Ci mancava Mario Draghi, a Striscia la notizia. E il tg satirico di Antonio Ricci su Canale 5, sempre attentissimo all’attualità politica e a quello che si muove nelle sacre stanze (e soprattutto nei corridoi) dei Palazzi romani ne approfitta a tempo di record. Dario Ballantini, sapido imitatore che ha già vestito i panni di Matteo Renzi e Giuseppe Conte, i protagonisti di questa folle crisi di governo, si cala alla perfezione nel ruolo dell’ex governatore della Bce, oggi premier incaricato e alle prese con le consultazioni. 
 

 

 

Primo botto, la telefonata rubata con Conte, il suo predecessore deluso che però si è già messo agli ordini, magari speranzoso di recuperare una poltroncina da ministro. “Pronto professore, sono Conte. Ci tenevo a dire che io non sarò un ostacolo”. Risposta glaciale di Draghi-Ballantini. “Lo sapevo già grazie, le passerò sopra senza alcun tipo di problema. La saluto proprio”.

 

Il Draghi di Dario Ballantini: guarda il servizio integrale di Striscia la notizia

 

In giro per il centro di Roma, il Draghi-bis si imbatte in politici di ogni colore ed estrazione parlamentare. “Ho parlato con Zingaretti – rivela al renziano Gennaro Migliore, che se la ride di soppiatto -, mi diceva che vuol darmi un appoggio. Per me, se vuole gli appoggio i piedi sopra“.

 

 

E con Giorgio Mulè, uno dei big di Forza Italia, tira in ballo niente meno che il Cav: “Forse Italia, devo ancora decidere. Berlusconi non è venuto, aveva un appuntamento con Ursula, comincia già così…”. Gran finale con Acunzo del Gruppo Misto: “Siete tutti così preoccupati, ma perché? Io sono pronto a tendere una mano, per farmela baciare…”. 

 

 

 

Governo: Renzi, ‘l’Italia ha un sogno e toccherà a Draghi concretizzarlo’

governo:-renzi,-‘l’italia-ha-un-sogno-e-tocchera-a-draghi-concretizzarlo’

Roma, 5 feb (Adnkronos) – “So per certo che l’Italia ora ha un sogno e toccherà a Draghi concretizzarlo. Devo dire di essere davvero felice, perché oggi l’Italia è in buonissime mani, e questa è la cosa più importante”. Lo dice Matteo Renzi in una intervista che sarà pubblicata domani su Milano Finanza.

“Draghi non è Monti. Il periodo storico è diverso, questo è il momento di investire, non di tagliare. Per fare un esempio concreto e dare un possibile riferimento, potrei dire che il governo di Mario Draghi è più simile al contesto di trent’anni fa quando Carlo Azeglio Ciampi ha salvato l’Italia. Sarò chiaro: Draghi è stato l’italiano che ha salvato l’euro e credo che sarà il cittadino europeo che ora salverà l’Italia”, dice tra l’altro il leader di Iv.

Striscia, Azzolina incenerita. Draghi la becca al Ministero in top e tutina: finisce in disgrazia | Video

striscia,-azzolina-incenerita.-draghi-la-becca-al-ministero-in-top-e-tutina:-finisce-in-disgrazia-|-video

“Qualcosa mi dice che Lucia Azzolina non sarà l’unica ministra a rimaner scottata”. A Striscia la notizia “salutano” la titolare dell’Istruzione, o meglio la sua simpatica imitatrice Angelica Massera, letteralmente “incenerita” da Mario Draghi. D’altronde, la grillina si fa sorprendere dal premier incaricato al Ministero dell’Istruzione mentre è intenta a praticare yoga, pilates e stretching. 

 

 

Un vezzo? No, una necessità: i banchi a rotelle fortemente voluti proprio dalla Azzolina, tra mille polemiche per i ritardi nelle forniture, la spesa e l’utilità contro il Covid, sono stati “rigettati” dalla Regione Veneto in quanto creerebbero danni fisici alla schiena dei poveri studenti. La Azzolina-Massera ovviamente minimizza come suo solito, invitando i ragazzi e le ragazze a muovere il bacino al ritmo di imbrobabili canzoni latino-americane per tenersi in forma e ovviare a qualche indolenzimento dorsale di troppo.

 

La Azzolina fa pilatese, Draghi la incenerisce: il video di Striscia la notizia

 

Peccato per lei che durante l’esercizio sia colta da un colpo della strega che la immobilizza nel momento esatto dell’arrivo di Draghi. L’ex governatore della Bce, secondo vari retroscena incrociati, avrebbe messo proprio la povera Azzolina (che per Striscia è diventata la ministra Cazzolina, per la verità) in cima alla black list dei ministri da sostituire. Come finisce lo sketch è presto detto: SuperMario travolge la ministra con un alito di fuoco. E tanti saluti.