Category: attualità

Bari, gli studenti delle elementari a scuola di raccolta differenziata trasformano rifiuti in arte

Bari, gli studenti delle elementari a scuola di raccolta differenziata trasformano rifiuti in arteMichele Emiliano con gli studenti delle scuole Tauro e Carrante


Gli istituti Tauro e Carrante hanno partecipato al progetto ‘Differenziata in classe’. Emiliano: “Sono i migliori messaggeri per una raccolta corretta e di qualità, anche in famiglia”


Gli alunni delle terze classi delle scuole elementari Tauro e Carrante di Bari hanno prima seguito alcune lezioni sulla raccolta differenziata, imparando le tecniche del riciclo. E poi, con l’aiuto dei loro insegnanti, hanno trasformato gli imballaggi di carta e cartone in opere d’arte sostenibili, che hanno esposto nella scuola Carrante a conclusione del progetto ‘Differenziata in classe-Riciclarte’, alla presenza del governatore pugliese, Michele Emiliano.

Il progetto rientra nell’ambito di un percorso formativo patrocinato dall’Agenzia regionale per i rifiuti (Ager) della Puglia, con la collaborazione di Recuperi pugliesi, per la sensibilizzazione alla raccolta differenziata. “L’offerta formativa sperimentata con successo a Bari dalle scuole Tauro e Carrante – ha detto Emiliano – verrà impiegata dal prossimo anno scolastico in altre province pugliesi. Per questa amministrazione è sì fondamentale realizzare gli impianti di trattamento dei rifiuti, ma è altrettanto importante seminare una cultura profonda della raccolta differenziata, in particolare nelle nuove generazioni”.

“Il mese scorso – ha ricordato – è stata la volta delle scuole superiori di Lecce, e ora siamo a Bari tra i bambini delle scuole elementari, perché loro rappresentano i migliori messaggeri per una raccolta differenziata corretta e di qualità, sia a scuola che in famiglia”. “Grazie al loro aiuto – ha concluso – perseguiremo l’obiettivo primario di tutelare l’ambiente, il nostro bene più prezioso, ma anche quello di ottenere vantaggi economici sostanziali per le famiglie pugliesi migliorando un trend di differenziata comunque in costante ascesa, ormai prossimo al 50 per cento, grazie all’adozione di metodi di raccolta innovativi favoriti dall’impegno dei Comuni e dall’efficacia della nuova governance”. I lavori realizzati dai bambini verranno esposti in una mostra aperta ai cittadini.

Il dott. Calabrese e la sua dieta intelligente: per chi se l’è persa

dott-giorgio-calabrese-dieta-mediterranea-800x445.jpg

Cari tutti, sto ricevendo segnalazioni in merito a un mio articolo in cui scrissi della dieta intelligente del prof. Calabrese: posto che potreste anche comprarvi il suo ultimo libro, quello sulla dieta mediterranea, sui cui principi si basa anche la dieta intelligente, vediamo per chi si è perso la dieta intelligente uscita a marzo 2014 sul settimanale Dipiù, come si può rimediare.
Si parla di un regime alimentare da seguire per quattro settimane, ideale per stimolare tiroide e funzionalità pancreatiche di modo da bruciare di più; ma anche, un regime bilanciato che ci consente di perdere peso senza svuotarci di liquidi o massa magra. In quattro settimane si perdono fino a 4 chili.
Lo schema è da 1300 calorie circa.

Le settimane variano, ma lo schema è sempre questo qui:
Colazione: caffè/tè più 3 fette biscottate e un cucchiaio di marmellata/miele o nutella.
Spuntino: a seconda delle settimane, si può scegliere 30 gr. di prodotto da forno integrale (biscotti integrali senza zucchero o fette biscottate integrali, barrette ai cereali integrali o pane in cassetta integrale) oppure un frutto.
Pranzo: è sempre proteico. Carne o pesce. Una volta a settimana sono previste o le uova o il formaggio. In aggiunta le verdure condite con un cucchiaio di olio.
Cena: carboidrati. 60 gr di pasta integrale o riso con verdure, o minestre o legumi e un frutto.
Ma ora vediamo in dettaglio la dieta (clicca poi su PAGINA 2 e 3 per il resto)

LA DIETA INTELLIGENTE DEL DOTTOR CALABRESE, SCHEMA DELLE 4 SETTIMANE

Settimana 1

LUNEDÌ
Colazione:Caffè o tè, 1 bicchiere di latte scremato, 20 gr. di pane tostato o fette biscottate, 10 gr. di marmellata o miele o nutella, 1 bicchiere di spremuta di frutta

Spuntino del mattino: 1 yogurt parzialmente scremato o 1 prodotto da forno ai cereali

Pranzo: 120 gr. di petto di pollo, 200 gr. di pomodori, 10 gr. di olio e.v.o., 1 mela

Spuntino del pomeriggio: 1 tazza di tè, 20 gr. di biscotti secchi

Cena:
50 gr. di riso, 200 gr. di verdure alla griglia, 20 gr. di pane integrale, 1 arancia

MARTEDÌ
Colazione: vedi lunedì

Spuntino del mattino: 1 yogurt parzialmente scremato o 1 prodotto da forno ai cereali

Pranzo: 120 gr. di bresaola, 200 gr. di patate bollite o al forno o al vapore, 10 gr. di olio e.v.o., 1 pera

Spuntino del pomeriggio: 1 tazza di tè, 20 gr. di biscotti secchi

Cena:
50 gr. di riso con passato di verdure, 200 gr. di verdure lessate, 10 gr. di olio e.v.o., 1 mandarancio

MERCOLEDÌ
Colazione: vedi lunedì

Spuntino del mattino:
1 yogurt parzialmente scremato o 1 prodotto da forno ai cereali

Pranzo:
120 gr. di mozzarella o di mozzarelline a bocconcini, 200 gr. di insalata di lattuga e pomodori, 10 gr. di olio e.v.o., 2 kiwi

Spuntino del pomeriggio:
1 tazza di tè, 20 gr. di biscotti secchi

Cena:
50 gr. di pasta integrale, 200 gr. di zucchine lessate, 10 gr. di olio e.v.o., 1 arancia

GIOVEDÌ
Colazione: vedi lunedì

Spuntino del mattino:
1 yogurt parzialmente scremato o 1 prodotto da forno ai cereali

Pranzo:
200 gr. di insalata di polpo, 200 gr. di biete lessate, 10 gr. di olio e.v.o., 1 mela

Spuntino del pomeriggio:
1 tazza di tè, 20 gr. di biscotti secchi

Cena:
120 gr. di fesa di tacchino alla griglia o fesa di tacchino affettata, 200 gr. di insalata mista, 1 mela

VENERDÌ
Colazione: vedi lunedì

Spuntino del mattino: 1 yogurt parzialmente scremato o 1 prodotto da forno ai cereali

Pranzo: 150 gr. di tonno sgocciolato, 200 gr. di patate e carote lesse o al forno o al vapore o crude, 10 gr. di olio e.v.o., 2 kiwi

Spuntino del pomeriggio:
1 tazza di tè, 20 gr. di biscotti secchi

Cena: 200 gr. di pesce spada ai ferri o al forno, 200 gr. di spinaci lessati, 20 gr. di pane integrale, 2 mandarini

SABATO
Colazione: vedi lunedì

Spuntino del mattino: 1 yogurt parzialmente scremato o 1 prodotto da forno ai cereali

Pranzo: 120 gr. di stracchino, 200 gr. di pomodori, 10 gr. di olio e.v.o., 1 arancia

Spuntino del pomeriggio: 1 tazza di tè, 20 gr. di biscotti secchi

Cena:50 gr. di pasta integrale, 30 gr. di ceci o lenticchie o fagioli, 200 gr. di cavolfiore lessati, 10 gr. di olio e.v.o., 2 kiwi

DOMENICA
Colazione: vedi lunedì

Spuntino del mattino: 1 yogurt parzialmente scremato o 1 prodotto da forno ai cereali

Pranzo:
50 gr. di farfalle al pomodoro, 200 gr. di carote al forno o lessate o al vapore o crude, 10 gr. di olio e.v.o., 1 arancia

Spuntino del pomeriggio: 1 tazza di tè, 20 gr. di biscotti secchi

Cena:
200 gr. di acciughe al forno, 200 gr. di patate al vapore o lessate o al forno, 10 gr. di olio e.v.o., 1 mandarancio

Nominato nuovo Comitato Centrale Albo autotrasporto

Il 5 maggio 2018, il sito web dell’Albo Nazionale degli Autotrasportatori ha pubblicato il Decreto del ministero dei Trasporti che nomina i membri del Comitato Centrale per il prossimo triennio.
Firma stilografica Fotolia 84875958 XSIl nuovo Comitato Centrale dell’Albo dell’autotrasporto è formato da cinquantasei persone, tra membri effettivi e supplenti, che rappresentano le istituzioni interessate e le associazioni degli autotrasportatori. Quattro effettivi e altrettanti supplenti provengono dal ministero dei Trasporti, tre effettivi e tre supplenti rappresentano le Regioni, due effettivi le Provincie. I ministeri dell’Interno, delle Politiche Europee, degli Affari Regionali, dell’Ambiente, del Lavoro, dell’Economia, delle Politiche Agricole contano ciascuno un membro effettivo e un supplente.
Il Comitato centrale è composto anche da rappresentanti di tredici associazioni dell’autotrasporto (con un membro effettivo e uno supplente a testa), due in più della precedente composizione: Aiti (traslocatori), Anita, Assotir, Cna Fita, Confartigianato Trasporti, Confcooperative, Fai, Fedit (corrieri), Fiap, Legacoop, Casartigiani, Trasportounito e Unitai. Alla presidenza è confermata la dirigente del ministero dei Trasporti Maria Teresa Di Matteo, affiancata come vice-presidente da Giuseppina Ferranini, mentre nei prossimi giorni sarà nominato il vice-presidente proveniente dalle associazioni dell’autotrasporto.
Dopo le formalità d’insediamento e la costituzione delle commissioni, il nuovo Comitato centrale potrà iniziare a lavorare sui temi lasciati in eredità dai predecessori, tra cui spiccano lo sviluppo definitivo del Portale della Regolarità, la conclusione del Progetto giovani conducenti e la gestione dei servizi di rimborso compensato dei pedaggi autostradali alle imprese di autotrasporto

Poste aperte in estate

Nel mese di agosto l’ufficio postale di Castegnate, in via San Camillo, rimarrà chiuso solo sei giorni; quello di via Bernocchi, invece, sarà sempre aperto. Ad annunciare la bella notizia è il sindaco Mirella Cerini, che ha incontrato a Palazzo Brambilla il direttore della sede di Busto Arsizio, Marco Valsecchi, e Milena Maggioni, responsabile della comunicazione della sede centrale di Poste Italiane di Milano. Un summit nato in seguito alla lettera trasmessa dal primo cittadino «per essere informata – precisa Cerini – e poter discutere preventivamente dei programmi delle chiusure estive dei due uffici postali, senza dover prendere atto dei giorni di chiusura passivamente, a cose ormai decise».

Lo scorso anno, infatti, c’erano state molte rimostranze da parte degli anziani, che si erano rivolti al sindaco chiedendo il suo intervento per evitare il disagio. Ebbene, la dirigenza ha preso atto delle motivazioni portate avanti da Mirella Cerini a tutela dei pensionati, imprese e cittadini. I responsabili hanno comunicato che sono stati ridotti al minimo i giorni di chiusura dell’ufficio di Castegnate: saranno solo sei giorni (contro gli otto dello scorso agosto) nelle due settimane a cavallo di ferragosto (4, 7, 8, 11, 16 e 18); inoltre non è prevista nessuna chiusura a luglio, a differenza dello scorso anno, mantenendo aperti gli sportelli nei primi giorni del mese in occasione del pagamento delle pensioni.

Gli sportelli dell’ufficio centrale di via Bernocchi resteranno aperti tutto agosto fino alle 13.30, chiudendo solo il turno pomeridiano nelle settimane dal 13 al 31 agosto. Il sindaco Cerini ha chiesto che per l’ufficio centrale di via Bernocchi venga ripristinata l’apertura del turno pomeridiano a partire dal 27 agosto, in quanto in quel periodo è previsto il rientro dalle ferie, con la piena ripresa di tutte le attività: è proprio allora che cittadini, imprese e commercianti andranno in Posta per ritirare la corrispondenza e le raccomandate non consegnate ad agosto.

I responsabili di Poste Italiane hanno preso atto della richiesta, riservandosi valutazioni coi livelli superiori.

© Riproduzione Riservata

Il ruolo di Juncker come mediatoreLa linea anti Ongscelta dal Viminale

Alle 12 Aquarius contatta il centro di coordinamento della Guardia costiera a Roma e dichiara di essere in emergenza. Pochi minuti dopo la Guardia costiera trasmette al Viminale la richiesta di ingresso in porto per «stato di necessità». Dalle Infrastrutture comunicano che senza una novità che risolva la questione saranno costretti ad autorizzare l’approdo in uno scalo italiano. Si parla di Reggio Calabria, ma Salvini fa sapere che «non si può arretrare». In serata, però, per motivi di sicurezza riemerge l’ipotesi — in via eccezionale — dello sbarco sulle nostre coste. Nonostante le dichiarazioni pubbliche di piena condivisione, la mediazione con le Infrastrutture ha momenti di tensione anche perché numerosi sindaci premono per aprire i porti delle loro città offrendo una sponda rispetto all’accoglienza. Una strada non percorribile, ma la tensione sale e alla fine la Spagna accetta la richiesta di Bruxelles nella certezza di avere così una «cambiale» da poter incassare in sede internazionale.

L’attacco alle Ong

L’obiettivo del Viminale rimane puntato sulle Ong. L’intenzione del ministro sembra quella di impedire alle navi delle organizzazioni di «stazionare nel Mediterraneo e poi dirigersi nel nostro Paese». I contatti con i ministri di Francia, Olanda e Germania sono già stati attivati per ribadire che spetta agli Stati di provenienza farsi carico dell’attività delle associazioni umanitarie. E dunque se una nave batte bandiera tedesca dovrà essere Berlino a provvedere all’accoglienza degli stranieri soccorsi. Tutto questo tenendo bene in mente che la Libia ha di fatto sospeso i controlli sulle proprie coste evidentemente per rivendicare il rispetto degli accordi presi con il governo Gentiloni mostrando quanto può accadere se i patti non saranno rispettati o rinnovati. Ecco perché alla riunione di governo convocata ieri sera a palazzo Chigi si è deciso di far partecipare i responsabili dei servizi segreti che hanno avuto un ruolo chiave nella trattativa con Tripoli.

Filed under attualità HOME

Tutto può succedere 3 quando inizia, cast, trama, puntate, attori e personaggi, dove è ambientata (GUIDA COMPLETA)

Tornano le suggestive e ingarbugliate avventure quotidiane della famiglia Ferraro nella serie targata Rai Fiction – Cattleya, prodotta da Riccardo Tozzi, Giovanni Stabilini e Marco Chimenz, per la regia di Alessandro Casale e Lucio Pellegrini. La terza stagione di “Tutto può succedere” andrà in onda in prima visione su Rai1 da lunedì 18 giugno, ma è possibile già vederla in anteprima on line su Rai Play da martedì 5 giugno. Basata sulla serie tv Parenthood e prodotta in associazione con Nbcuniversal International Studios, la fiction racconta, con i toni della commedia brillante dalle sfumature drammatiche, l’intreccio di sentimenti e il forte senso di fratellanza che legano i tanti componenti, grandi e piccoli, di un nucleo famigliare che non nasconde le sue mille imperfezioni, ma che dimostra di giorno in giorno come uniti il difficile diventi un po’ più facile e come insieme sia possibile acchiappare l’ambita felicità. Un appassionante viaggio nel complesso rapporto figli-genitori che porta sul piccolo schermo il grande spettacolo della vita. Grande attenzione, come nelle precedenti edizioni, per la musica composta da Paolo Buonvino che firma con Giuliano Sangiorgi anche il brano della sigla “Tutto può succedere” interpretato dai Negramaro.

Tutto Può Succedere facebook

Arrivati alla terza stagione, i membri della famiglia Ferraro si affacciano alla soglia della tanto agognata maturità, carichi del loro vissuto di affetti, sentimenti, liti, scontri, riconciliazioni, progetti e delusioni. Ancora una volta la serie vuole affrontare con ironia e delicatezza i temi cari al pubblico dei Ferraro. Lo stretto legame di fratellanza che scorre fra Alessandro, Sara, Carlo e Giulia, si adatta alle rivoluzioni delle loro vite senza abbandonarli mai. Così come rimane indissolubile il filo che li tiene tutti allacciati, figli e genitori, in una catena di affetti piena di sorprese e prove da affrontare. Una catena che, per quanto aspra possa essere la vita, non è mai messa in discussione. Questa volta ancora di più, i Ferraro si confrontano con l’età adulta. La terza stagione di Tutto può succedere si apre con una brutta disavventura per Ettore ed Emma: una notte, mentre stanno dormendo, subiscono un furto. L’episodio lascia non pochi strascichi nei due coniugi: Ettore ben presto si rende conto di non essere del tutto estraneo alla faccenda ma proprio non ha il coraggio di confessarlo ad Emma che, a sua volta, è talmente sconvolta da non sentirsi più sicura tra quelle mura Anche i figli non saranno immuni da contraccolpi…Tutto Può Succedere facebook

A tenere le redini della storia Ettore ed Emma , mamma e papà Ferraro, interpretati sempre da Giorgio Colangeli e Licia Maglietta. Ritroveremo tutti i personaggi che hanno fatto amare questa serie, Pietro Sermonti, Maya Sansa, Ana Caterina Morariu, Alessandro Tiberi, Camilla Filippi e Fabio Ghidoni. New entry Giuseppe Zeno nel ruolo di Francesco. tutto può succedere 2 anticipazioni

Ettore & Emma – Licia Maglietta / Giorgio Colangeli

La terza stagione mette subito alla prova Ettore e Emma che subiscono un grave furto in casa. Da
quel momento tutte le loro certezze vacillano e le fondamenta del loro rapporto sono messe ancora
una volta in discussione. I due però sono insieme da 50 anni non a caso e per quante difficoltà, dissapori, differenze debbano affrontare, trovano sempre il modo di ritrovarsi e, soprattutto, di esserci sempre per i figli e i nipoti.Tutto Può Succedere facebook

Alessandro & Cristina – Pietro Sermonti / Camilla Filippi

Gestire due lavori, tre figli, tre fratelli e due genitori invadenti non è cosa semplice per Alessandro. Soprattutto adesso che Cristina ha ripreso a lavorare e Max sta iniziando le superiori. In più ci si mette anche Federica, che decide di cambiare vita imprimendole una direzione del tutto incomprensibile per lui. In questa terza stagione scopriremo quindi un Alessandro sotto pressione e intrattabile, ai ferri corti con moglie e figlia, che quasi senza rendersene conto cercherà una via di fuga fuori da casa.Tutto può succedere anticipazioni

Sara Ferraro – Maya Sansa

Per la prima volta Sara sembra aver trovato la serenità: è felicemente fidanzata con Marco, insieme hanno grandi progetti per il futuro e trova perfino un lavoro che le piace. Si vede però che il suo destino è quello di non stare mai troppo tranquilla perché un nuovo incontro metterà in discussione tutto ciò che credeva di sapere, mentre sua figlia Ambra la terrà in apprensione molto più di quanto avrebbe mai potuto immaginare.Tutto Puo Succedere facebook

Giulia & Luca – Ana Caterina Morariu / Fabio Ghidoni

Pensavano che adottare Dimitri in via definitiva sarebbe stato una procedura semplice, ma si sbagliavano. All’inizio della stagione ritroviamo Giulia in Ucraina, lontana da Matilde e dal resto della sua famiglia, impegnata in una complicata battaglia legale che la metterà duramente alla prova e la costringerà anche a riavvicinarsi a Luca.tutto può succedere anticipazioni

Carlo & Feven – Alessandro Tiberi / Esther Elisha

Dopo il fatidico sì che ha chiuso la seconda stagione, Carlo e Feven sono alle prese con le difficoltà quotidiane della vita matrimoniale. Stufo di essere considerato il “solito” ragazzino, Carlo vuole dimostrare a tutti che può fare grandi cose. Il Ground Control non gli basta più e decide di imbarcarsi in una nuova avventura musicale insieme a una vecchia amica… non si rende conto però che questa scelta potrebbe portarlo troppo lontano da sua moglie.

Ambra & Federica – Matilda De Angelis / Benedetta Porcaroli

Le cugine ormai sono diventate grandi e cercano la propria strada. Mentre Ambra finalmente abbraccia la sua grande passione – la musica – cercando di affermarsi come cantante, Federica stravolge tutti i suoi piani di vita. Anche in amore saranno chiamate a fare scelte importanti, entrambe combattute tra vecchie conoscenze e incontri inaspettati.tutto può succedere anticipazioni

 Francesco – Giuseppe Zeno

La famiglia Ferraro irrompe dalla prima serata nella vita di Francesco, fotografo affascinante con un passato turbolento alle spalle. Cercherà in tutti i modi di tenere le distanze dai Ferraro, ma scoprirà che con una donna come Sara non sarà affatto semplice.

Ma quante sono le puntate di Tutto può succedere 3? Come sempre saranno 8 gli appuntamenti da non perdere con Tutto può succedere 3. Dunque, la prima puntata andrà in onda lunedì 18 giugno e, salvo clamorose sorprese, dovrebbero chiudersi gli appuntamenti a fine luglio 2018.

Dieta e abbronzatura: quali alimenti possono aiutare

Con l’arrivo dell’estate scopriamo quali sono gli alimenti che ci possono aiutare ad ottenere una superba abbronzatura

L’inverno comincia ad essere ormai solo un ricordo. Lasciato alle spalle il tempo della montagna, e dismessa la calda e rassicurante tuta da sci, è un attimo ritrovarsi in spiaggia, guardando quei rotolini cresciuti durante l’inverno, chiedendosi cosa si sia sbagliato.
Durante la stagione invernale si tende infatti ad assumere cibi più grassi, che adesso diventano però inutili, e rischiano solo di essere il convitato di pietra nel momento della prova costume.

I primi caldi, costringendoci all’abbandono di cappotti e maglioni, ci ricordano l’avvicinarsi della prova costume di quest’anno. Situazione che per alcuni può essere fonte di disagio, ma riuscire a perdere quei chiletti in più guadagnati nella stagione fredda – anche se all’apparenza difficile, non è certo una missione impossibile.
Prima di tutto cercando quando possibile di fare movimento. Sia si tratti delle scale della metro, sia di andare a prendere il latte a piedi, niente è superfluo.

Ma non dobbiamo dimenticare di inserire nella nostra dieta degli alimenti che possono aiutarci, oltre che a perdere peso, a guadagnare un invidiabile abbronzatura

Fondamentale una dieta ricca di vitamina A

Infatti non tutti sanno che, oltre che per poter perdere quei chiletti di troppo, l’alimentazione può aiutare anche la produzione di melanina. Alimenti ricchi in vitamina A, oltre ad aiutarti a mantenere in salute gli occhi, aiuteranno la tua pelle a mantenersi liscia e tonica. Quindi carote, meloni, patate dolci, mango, ma anche spinaci, prezzemolo, albicocche e pomodori – tutti particolarmente ricchi in vitamina A – aiuteranno la tua pelle ad affrontare il caldo sole estivo.
Inoltre, alimenti ricchi in Beta-carotene – un pigmento naturale – saranno i tuoi migliori alleati per l’abbronzatura (ma comunque meglio non dimenticarsi la crema solare).

Le insalatone

Non dobbiamo certo dimenticare le insalate. Un idea Fresca e leggera, di cui ne esistono una infinità di varietà differenti, per tutti gusti.
L’orto ci fornisce infatti una ampia varietà di cibi leggeri e gustosi, Veloci da preparare e perfetti da essere consumati sotto l’ombrellone.

Alimenti come sedano e radicchio, con l’aggiunta delle proteine di un po’ di frutta secca o di qualche gamberetto, sono degli alleati che ti aiuteranno a sviluppare e mantenere una abbronzatura dorata e uniforme. Olio e limone ti aiuteranno inoltre a mantenere sotto controllo il colesterolo. La vitamina C, invece, oltre che essere utile per il mantenimento delle difese immunitarie, è di primaria importanza per la produzione di collagene, un elemento fondamentale a mantenere la salute dei vasi sanguinei, del tono muscolare, e di una pelle sana.

La macedonia di frutta

Da non dimenticare la classica macedonia di frutta. Classica o di frutta esotica, è facile da trasportare, fresca e gustosa, ed è sempre una valida alternativa al panino sotto l’ombrellone. Meglio se come dicevamo – composta di quei frutti ricchi in vitamine e beta-carotene, come albicocche, pesche e melone, ma anche mango e banane, ricche di potassio e quindi un ottimo rimedio contro l’affaticamento.

L’anguria

Non dimentichiamoci del cocomero.

Dissetante e depurativo, contiene caroteneidi e licopene, due elementi fondamentali per la tua abbronzatura. È inoltre ricco di sali minerali e vitamine, elementi di cui sotto l’estivo sole cocente avremo particolare bisogno.

Il Gaspacho

Un piatto meno conosciuto, ma perfetto da essere consumato sotto l’ombrellone è il Gaspacho. Questa ricetta dalle origini spagnole, simile ad una zuppa, ma che si consuma fredda, è estremamente ricca di nutrienti. È composta con peperoni, cipolle, pomodori, cetrioli, frullati insieme a un po’ di pane raffermo, e se non l’avete mai assaggiata, questa può essere l’occasione per provare qualcosa di nuovo.

Questi quindi i principali alimenti per la tua dieta di quest’estate, che possono aiutarti a ottenere, e poi mantenere, una invidiabile abbronzatura. Alimenti freschi e leggeri, certo, ma non per questo – sopratutto sotto l’ombrellone – meno godibili e gustosi.

Leggi di più: Quali cibi assumere per una bella pelle?

Migranti, Salvini: «Un’altra nave ong in vista. Ma i porti italiani restano chiusi»

ROMA – E’ sempre bloccata la nave Aquarius, che non ha il permesso di attraccare in Italia. Ma altri migranti sono stati salvati a largo della Libia. Si tratta di circa 800 persone che, secondo quanto si apprende, sono state recuperate da imbarcazioni italiane e internazionali. Le operazioni di soccorso si sono concluse in piena notte. Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, non cambia atteggiamento: «Oggi – scrive su twitter Salvini – anche la nave Sea Watch 3, di Ong tedesca e battente bandiera olandese, è al largo delle coste libiche in attesa di effettuare l’ennesimo carico di immigrati, da portare in Italia. L’Italia ha smesso di chinare il capo e di ubbidire, stavolta c’È CHI DICE NO.#chiudiamoiporti».

E diventa un caso il post del sindaco M5S, Filippo Nogarin,  poi rimosso. Nogarin si ra detto pronto ad accogliere «la nave Acquarius con il suo carico di 629 vite umane». Il post poi è stato rimosso: nessuna risposta, al momento, dal sindaco. E molti sui social stanno già mettendo in evidenza quanto successo.

Coppia di 90enni divorzia: ‘Mi hai tradito 52 anni fa’

Rassettando casa Francesca ha trovato delle lettere datate 1966: erano i messaggi d’amore del marito Angelo per una certa Luisa

Coppia di 90enni divorzia: ‘Mi hai tradito 52 anni fa’

Gli errori del passato sono un’ipoteca sul futuro. E anche in età avanzata la gelosia è un demone che può svuotare di significato decenni d’amore. Questa storia arriva da Caserta, dove la 92enne Francesca rassettando casa ha trovato le lettere d’amore che suo marito Angelo, oggi 96enne, negli Anni ’60 ha scritto ad una ragazza che gli ha fatto perdere la testa.

La storia è stata diffusa dall’associazione “Avvocati di strada” ed è stata raccontata dal Gazzettino di Modena. Proprio per l’eccezionalità dei protagonisti, l’associazione ha accompagnato l’anziana coppia nel cammino che li porterà alla separazione senza chiedere alcun tipo di pagamento.

Torniamo ad Angelo e Francesca: era il 1966, Angelo aveva 42 anni e con la moglie condivideva le gioie e i patimenti di una famiglia con tre figlioli. I due si erano conosciuti poco più che ventenni dopo la guerra, quando Angelo era un giovane militare originario di Pordenone. Francesca invece era una bresciana originaria di Caserta. L’incontro, il colpo di fulmine, il corteggiamento, le nozze. Dopo un matrimonio che sembrava felice nel 1975, a 53 anni, Angelo ottiene il congedo militare e la coppia si trasferisce a Modena. A Caserta invece fanno visite sporadiche, avendo anche un’altra casa.

Oggi tutto è finito per via di quella lettera di Angelo ad una certa Luisa, ragazza di molti anni più giovane che è stata segretamente amata nella metà degli Anni ’60. Francesca ha trovato la lettera in una vecchia scatola nella casa di Caserta.

Dopo 70 anni di matrimonio Francesca ha chiesto il divorzio, la domanda è già stata presentata al Tribunale Civile e all’Ufficio di Stato Civile di Modena.

Non è la prima volta che accade un evento simile: tempo fa la cronaca ha riportato il caso di Antonio e Rosa, 100 anni lui e 96 lei. Anche il loro amore è finito per un tradimento avvenuto decenni prima. In questo caso però, la traditrice è lei.

Uomini e Donne, Lorenzo Riccardi contro Sara e Luigi: frecciatina shock

Lorenzo Riccardi, ex corteggiatore di Sara Affi Fella sul trono di Uomini e Donne, ha lanciato diverse frecciatine alla bella Sara dopo la fine del trono. La Affi Fella è uscita dal programma accanto a Luigi Mastroianni, ma Lorenzo sembra avere ancora qualcosa da dire alla neo coppia…

Lorenzo Riccardi, ex corteggiatore di Sara Affi Fella sul trono di Uomini e Donne, dopo il No ricevuto dalla tronista che ha preferito scegliere Luigi Mastroianni, è tornato a parlare della sua esperienza come corteggiatore e della donna di cui per un periodo è stato innamorato.

Il giovane milanese ha rilasciato un’intervista esclusiva a Uomini e Donne Magazine ove ha raccontato: “Non mi pento di nulla di ciò che ho fatto. Mi sono fatto conoscere per quello che sono. E poi, come ho già detto, non penso che quella di Sara sia stata una scelta di cuore. Ricordiamoci che è stata lei a venirmi a riprendere quando mi ero dichiarato per un’altra. Le cose non sono andate come avrei voluto. Non mi è mai passato di mente di rifilarle un due di picche. E sono anche convinto che molte volte, se non avessi fatto così, non sarei neanche riuscito ad avere le sue attenzioni“.

Dopo alcuni like che Lorenzo ha lasciato a diverse foto di Sara postate su Instagram, non è passata inosservata una frecciatina che il ragazzo ha lanciato contro la Affi Fella e contro il suo nuovo compagno. Nel corso di una diretta social Lorenzo, che da tutti si fa chiamare il cobra, ha asserito: “Sara e Luigi sono belli…quando si vedono” in riferimento al fatto che i due fidanzati si vedono poco e per il momento hanno postato pochi scatti insieme. Sembra inoltre che Lorenzo salirà sul trono più ambito del piccolo schermo e i fan che non hanno mai smesso di sperare in una storia tra la bella molisana e il vulcanico Riccardi, sognano che Sara possa vestire i panni da corteggiatrice qualora le cose con Luigi non dovessero andare nel modo sperato.