Category: biografie

Biografia di Elisa Natali ,29anni atleta ed istruttrice di fitness e bodybuilding

Elisa Natali ,29anni atleta ed istruttrice di fitness e bodybuilding.
Sono stata fin da piccola una persona energica e sempre in movimento praticando vari tipi di sport.

quello che mi ha tenuto sempre legata a questo mondo è stata proprio la sensazione che mi dava ,ovvero mi faceva e mi fa sentire viva ed in pace con me stessa.
Credo che ognuno di noi debba sentirsi cosi ,vivo e libero di esprire le proprie passioni. Crescendo ho deciso che sarebbe diventato il mio lavoro,non solo per la sensazione di benessere ma anche per la predisposizione ad aiutare gli altri a raggiungere i propri sogni ed obbiettivi.
Oggi quello che sembra contare nella società è il mero apparire,la smania di arrivare a qualsiasi costo. Io nel mio piccolo cerco di trasmettere ai clienti l’esatto opposto, ovvero “godersi il percorso” con tutto ciò che esso comporta. L’obbiettivo lo si raggiunge ma senza l’essenza dello stessa non rimarrebbe nulla.

This slideshow requires JavaScript.

Come atleta è questo che ho imparato, che dietro quei 10minuti di palco ,ci sono dietro mesi di preparazione,sacrifici e rinunce e se non vivi quei mesi a poco valgono quei 10minuti…altre mie grandi passioni sono il viaggiare ,essendo anche molto curiosa ,l’arte e la fotografia.I miei obbiettivi per il futuro sono di crescita…sia a livello lavorativo che personale.
Mi definisco una ragazza semplice ma determinata Atleta ,modella e istruttrice di fitness che cerca di trasmettere dei valori,primo tra tutti quello di amare se stessi

chi è l’attrice doppiatrice italiana Martina Menichini ? ecco la sua biografia

Nasco a Roma nel maggio del 1988. Per diversi anni, 14 nello specifico, mi dedico al nuoto sincronizzato, vincendo più volte il titolo nazionale. Fino a quando l’ho lasciato come atleta, per dedicarmi alla mia vocazione…la recitazione.

Durante il liceo frequento i corsi di recitazione, canto e ballo della Kledy Accademy e contemporaneamente mi ingaggiano come fotomodella per servizi fotografici di moda e di attrice di fotoromanzi per i giovani….i mitici e indimenticabili “Cioè” e “Pop’s”.
Interpreto alcuni cortometraggi come Riflessi di città, vincitore del miglior cortometraggio d’autore nel 2011, Il Bacio, Nereides, the Drawing, Noir, e lungometraggi come Oltraggio alla Regina.

L’occasione per mettermi alla prova arriva nel 2008 quando Angelo Antonucci mi sceglie su oltre 600 candidate per essere la protagonista del film Nient’altro che noi. Nel 2009 mi diplomo all’Accademia di recitazione e doppiaggio di Stefano Jurgens e proprio alla serata di finale dell’anno accademico, al Premio Pipolo, sono stata notata da Emilio Carelli, ex direttore di Sky che dopo avermi provinato mi ingaggia per condurre in diretta le previsioni del tempo su Sky meteo 24.

Da quel momento le mie energie sono focalizzate sulla conduzione, ramo della recitazione che mi piace molto. Condurrò altri programmi televisivi ma calcistici, come Sport Italia e la Signora in Giallorosso.

This slideshow requires JavaScript.

Doppiaggio
Contemporaneamente mi affino nel doppiaggio all’Actor House di Rossella Izzo e mi affaccio al canto, studiando privatamente.
Il 2011 è stato un anno importante perché dopo aver partecipo al film di Vincenzo Salemme 10 regole per fare innamorare ho deciso di partire da sola e trasferirmi a Londra e studiare Shakespeare alla Central School of Speech and Drama. Per 6 mesi il monolocale ad Hammersmith è stata la mia casa e gli attori dell’accademia a Finley Rood la mia famiglia.
Ho sempre curato la parte attoriale accostandola molto alla cura del corpo e del movimento. Mi sono specializzata infatti nella danza, passando da quella moderna, contemporanea, la modern jazz, fino a diventare insegnante di danza orientale.
Dal 2014 ho iniziato la mia attività teatrale con il regista Claudio Boccaccini, per non abbandonarla mai. Ho messo in scena anche uno spettacolo con il mio campagno, anche lui attore e doppiatore. Il fatto di condividere con lui lo stesso lavoro ci unisce sempre di più.
Da due anni lavoro più costantemente nel doppiaggio, ma ho ancora tantissima strada da fare in questo mestiere bellissimo. Purtroppo la pandemia ha colpito molto la nostra categoria, sia nel doppiaggio che nel teatro.

lavori
I miei ultimi lavori in scena risalgono a prima della pandemia, ma spero di riprendere presto. Nel frattempo infatti mi sto preparando con Claudio Boccaccini per un bel progetto teatrale che mi vedrà come protagonista. Ma non dico nulla ancora visto che è ancora tutto incerto. In tutto questo ho preso due lauree, una in scienze motorie e l’altra in attività motorie preventive adattate. Ho anche progetti in ambito cinematografico ma per scaramanzia quando sarò sul set vi aggiornerò senz’altro,intanto a breve ritornerò al mio amore dei fotoromanzi. Seguitemi sulla mia pagina ufficiale e sul mio canale Instagram

Samuel Piazza intervista l’attrice Italia Tiziana Miriam Bonaccorso: trasformista e rivoluzionaria ecco tutto quello che c’è da sapere sull’artista italiana

Facendo un piccolo bilancio della tua vita cosa ne verrebbe fuori?

Se dovessi fare un bilancio della mia vita, ne verrebbe fuori tanta determinazione. Sempre stata una personalità che ama migliorarsi. La testardaggine è da sempre mio pregio e mio difetto… Qualità che però se non avessi avuto in dote, non mi avrebbe condotta dove mi trovo oggi.

This slideshow requires JavaScript.

Parlaci dell’amore: cosa rappresenta nella tua vita?

L’ amore per me è qualcosa d’ essenziale e importante. È un sentimento che va trattato con molta cura, basato sul rispetto e la condivisione di ciò che si è… In amore, non deve esserci rancore ma comprensione da entrambe le parti.

Artisticamente, qual è la modella a cui vorresti somigliare?

Artisticamente ho sempre ammirato come bellezza, la venere nera: Naomi Campbell, ma non come carattere. Molto diversa dal mio modo di essere.

Puoi dirci a cosa stai lavorando adesso?

Al momento sono in attesa di partenza per progetti importanti, in ambito cinematografico. Sto studiando qualcosa della lingua Hindi e perfezionando l’ inglese. Inoltre, sto ultimando di scrivere una seconda favola per bambini di un reparto di oncologia.

COME sei nella vita privata?

Nella vita privata sono molto semplice. Mi accontento di poco ed amo donare me stessa, senza riserve.

Cosa vorresti che le persone capissero di te?

Desidero che le persone capissero di me, che non amo la falsità e che sono così come mi vedono. Senza maschere! E, lo stesso mi aspetto da loro: nessuna malvagità.

Quali sono i ricordi della tua infanzia a cui particolarmente sei legata?

I ricordi della mia infanzia, sono ricordi che custodisco con molta cura. Ricordi, legati al nonno materno, molto premuroso e a delle nonne eccezionali. La sofferenza di una nonna che ha lottato invano contro una brutta bestia, quale il cancro. Un padre che al rientro da lavoro, aveva spesso braccia e mani, piene di doni e bontà varie. Una madre dal profumo di violetta e capelli lunghi, che mi faceva ballare sulle punte dei suoi piedi, tenendomi per le mani. Le mie due sorelle birichine, tra loro complici e la gioia immensa della nascita della terza sorella. L’ allegria, che regnava, quando mio padre suonava la fisarmonica e si ballava con gioia. Le giornate di picnic in montagna e le lunghe passeggiate domenicali.

Sei favorevole e contraria alla chirurgia platica?

Sono sfavorevole alla chirurgia plastica, se non usata per necessità ma per seguire canoni di bellezza per cui priverebbero l’ individuo dell’ innata e naturale bellezza e dell’ evolversi del tempo.

 Ci sono persone che ti hanno aiutato in momenti difficili?

Nei momenti difficili non ho mai chiesto aiuto a nessuno. Ho sempre scelto di piangere da sola perché per natura, non ho mai amato essere un peso per nessuno. Se troppo triste: molte volte confidata con mia madre, rare volte con alcuni amici. Qualche volta ascoltata dall’ uomo che ha preso il mio cuore.

Un tuo sogno nel cassetto?

I sogni, non ho mai amato tenerli nei cassetti perché ho cercato sempre di renderli realtà.

Vincenzo Serraiocco: BIOGRAFIA

BIOGRAFIA

Nella vita sono Commercialista. Tale professione prevede la profonda conoscenza di discipline economiche, aziendali, giuridiche, fiscali e finanziarie: tutto ciò ha sostenuto le ulteriori attività imprenditoriali, associative e politiche che ho intrapreso nel corso del tempo.

Ho fondato diverse società, tra le quali la Serraiocco Auditors (che può vantare l’accreditamento presso la Regione Abruzzo ed il MEF) e la Serraiocco Consulting (con sedi operative a Pescara, Roma e Torino-Rivoli), nate per offrire consulenza imprenditoriale, amministrativo-gestionale e per garantire un valido supporto alla pianificazione aziendale. Ho anche intrapreso nuovi business nell’ambito dei motori, dell’abbigliamento di lusso e degli integratori alimentari. Ho sempre avuto un grande amore ed una grande passione per lo sport. Nel 2009 sono stato socio della rediviva Pescara Calcio, che divenne – con una nuova compagine societaria – la attuale Delfino Pescara 1936, di cui ora contribuisco alla riuscita in qualità di main sponsor. Sono stato Presidente del Cda della Progetto Sport Impianti S.r.l., concessionario dello storico impianto sportivo Pescarese “Le Naiadi”. Attualmente sono Amministratore Unico della SportLife, associazione sportiva che gestisce in partenariato tecnico strutture natatorie e di fitness, e vanta squadre agonistiche in tutte le discipline acquatiche (nuoto, pallanuoto, sincronizzato, triathlon). Ho rivestito il compito di Assessore del Comune di Pescara con la Giunta Mascia, e nel 2014 mi sono candidato come sindaco della Città. Tutte queste esperienze mi permettono di comprendere che per amministrare occorrono competenze e la capacità di concretizzare idee e progetti ambiziosi.

Biografia di: Alessia Caputo

Sono Alessia Caputo e ho 19 anni abito a portici in provincia di Napoli, studio moda e sono una modella e fotomodella fin ora ho lavorato tra Napoli Roma e Milano,sin da piccola sono stata sempre affascinata dal mondo della moda e dello spettacolo e sono sempre stata molto vanitosa,sono molto socievole,e mi piace essere molto femminile ,sto provare ad entrare nel mondo dello spettacolo facendo reality,e se mi capita anche cinema perché no,sono molto determinata e spero di riuscire nei miei sogni realizzandoli pian piano tutti,e ci sto riuscendo ho partecipato ad un programma di tolk qui a Napoli che si parlava di calcio e moda ,ho sfilato a Milano anche durante la settimana della moda per vari stilisti, partecipato a vari concorsi di bellezza citandone uno più importante Miss Italia dove mi sono classificata alle regionali (poi per motivi personali non ho continuato ma ci proverò quest anno) ho un buon profilo Instagram e come già ho detto voglio entrare nel mondo dello spettacolo, sicuramente vedendomi senza conoscermi si può pensare che oltre l’estetica non c’è niente più invece io voglio far capire che oltre il personaggio da “bellone” c’è anche un bel cervello e caratterino .

Dario D’Amico: vincitore premio dandy ad AltamodaAltaroma come modello titolo unico in Europa

Dario D’Amico nato a Roma vincitore premio dandy ad AltamodaAltaroma come modello titolo unico in Europa, premiato dalla scuola di moda Ida Ferri dal maestro Mario Meo. Per me l’eleganza e la classe sono uno stile di vita .Amo recitare scrivere leggere e disegnare. Le mie piu’ importanti esperienze come modello le ho avute in Germania per un brand sartoriale ,in Russia per un brand sartoriale ed a Parigi ed in Italia per la scuola di moda Ida Ferri ed ho posato per una  pubblicita’ cartellonistica a Roma in stile dandy voluta dal maestro Mario Meo.

Le mie piu’ recenti esperienze sono la mia presenza come ospite durante un evento di moda ed Arte durante la fashion week milanese il giorno 25 febbraio ideata da Sabrina Spinelli e l’intervista alla radio l’isola che non c’e’ il 13 febbraio. Devo dire che oltre allo stile italiano lo stile inglese e francese sono unici al mondo. Come dandy non seguo la moda cerco di reinterpretarla in chiave moderna. Lo stile e l’abbinamento dei colori nell’abito sartoriale sono elementi che devono coesistere. Oggi la moda sartoriale la vedo come una classe ed uno stile dell’uomo nel quale anche se vengono usati colori eccentrici devono sempre portare ad una unicita’ assoluta dell’abito.Mi piacerebbe che in Italia oltre all’Evento Pitti ci fossero per la moda dandy altri eventi cosi da educare i giovanissimi a vestire secondo canoni non legati ad una omologazione.

BIO MARTIN MOOG photographer


Martin Moog nasce in Germania, a cinque anni si trasferisce con la famiglia a Milano, dove trascorre la maggior parte della sua vita. A nove anni, spinto dalla passione del nonno, scopre il mondo della fotografia e si entusiasma immediatamente. 

In un diario che teneva quando aveva quattordici anni ha scritto „mi affascina poter fermare un attimo della mia vita, delle cose belle che vedo e che spesso mi passano davanti agli occhi così velocemente che un minuto dopo già non le ricordo più, la bravura sta nel cogliere quell’attimo dal giusto punto di vista“  Quell’anno suo padre gli regaló la prima reflex analogica e l’anno successivo Martin fece i primi passi nelle camere oscure per lo sviluppo di negativi e la successiva stampa fotografica.

Già da ragazzo era accurato e preciso ed in ogni foto vedeva qualcosa che avrebbe potuto far meglio. Dopo tanti anni di esperienza fotografica di svariato tipo e l’apprendimento di nuove tecniche fotografiche, in questo, nulla è cambiato „Il giorno che sarò pienamente soddisfatto e non scoprirò  più nessuna miglioria nei mie scatti, metterò da parte la macchina fotografica, perché avrò perso la motivazione, l’entusiasmo e lo stimolo di accrescere“

Dal 2016 Martin si specializza con successo nella fotografia di fashion e glamour e ben presto riesce a distinguersi per la sua grande capacità di interpretare la bellezza femminile. 

Nel Febbraio del 2017 incontra per la prima volta la modella e cantante Greta Ray ed il suo manager Max Cenatiempo per uno shooting fotografico a Torino. Nello stesso anno, ad Agosto, si rivedono per uno speciale fotografico che li impegnerà per tre settimane. Tra di loro nasce immediatamente un rapporto di rispetto e di reciproca amicizia. Martin rimane colpito da un brano musicale ancora inedito di Greta e decide di diventare il suo produttore. 

Il 28 Settembre 2017 fondano la MMG Trend Production che diventerà l’etichetta musicale di Greta e agenzia per lo sviluppo di nuovi talenti nella musica e nella moda.

Di origini siciliane, classe ’74 oggi presentiamo la biografia ANTONELLA CUNSOLO

Antonella ConsuloDi origini siciliane, classe ’74. Si accosta alla fotografia fin da piccola, grazie al padre che aveva questa passione e non perdeva occasione per ritrarla. Solo più tardi però avrà modo di approfondire le conoscenze sul campo. Infatti dopo il diploma si trasferisce a Roma per studiare Psicologia e, a laurea conseguita, riceve in regalo la sua prima macchina fotografica.
Mentre continua gli studi in Psicoterapia, approfondisce anche quelli sulla Fotografia seguendo un corso regionale di 600 ore, con relativo stage presso uno studio fotografico, conseguendo la Qualifica Professionale di Fotografo.

Inizia con la passione per il Paesaggio, passando per la Street Photography e il Reportage, per arrivare al Ritratto di cui segue vari workshop con noti Master italiani ed internazionali tra cui Mustafà Sabbagh.

Prosegue poi gli studi sulla Fotografia di Moda e Post produzione alla prestigiosa Accademia di Fotografia Kaverdash di Milano, dove affina ulteriormente le Tecniche di Illuminazione, di Ripresa e Editing.Dal 2013 approfondisce le conoscenze anche sulla Fotografia ad Infrarosso ed acquista anche due macchina apposite modificate con spettro diverso: 720 e 590 Nm.
Sempre nello stesso anno fonda a Catania l’Associazione Culturale ed Artistica oggi denominata “Art’è Fotografia”, di cui è attuale Presidente e dove insegna Fotografia per tutte le età e i livelli. Coniuga in tal modo, dopo più di 10 anni di docenza in materie umanistiche, la passione per l’insegnamento con quella della fotografia.

Ha collaborato con vari Brand nell’ambito della Moda e ricevuto riconoscimenti in diversi concorsi fotografici e pubblicazioni su riviste on line e cartacee, l’ultima su Sposi Magazine 2018. Ha partecipato anche a diverse collettive fotografiche e svolto il ruolo di giudice in diversi concorsi.

E’ intervenuta in varie conferenze, eventi e meeting in tutta Italia relativi l’ambito fotografico (tra i più importanti quello nel 2013 al Festival della Fotografia Sociale di Perugia sul tema “Dalla percezione visiva alla percezione di sé: Fotograf(f)iare per raccontare e raccontarsi”). In tale sede relaziona di un progetto di fototerapia svolto con 2 gruppi a Catania, in cui ha utilizzato la Tecnica del Graffio dell’Immagine dell’artista Bruno Taddei, unitamente alle Tecniche di Fototerapia apprese seguendo i workshops della fototerapeuta canadese Judy Weiser.
Nel 2016 viene pubblicato il suo primo libro “Io Non Muoio” (Editore Bonanno) che racconta, attraverso le immagini, il percorso fotografico e psicologico di 5 donne, realizzato in collaborazione con il centro di oncologia Humanitas di Catania.
Ad oggi, oltre i percorsi di Fototerapia sia individuali che di gruppo, tiene Corsi di Fotografia per tutte le età e i livelli e Workshops di Ritratto, Paesaggio, Street Photography ed Infrarosso.

Master di Fotografia di Ritratto, Paesaggio, Street Photography e Infrarosso
Docente nei corsi di Livello Base, Intermedio, Avanzato e Professionale
Fondatrice e Presidente dell’Associazione Art’è Fotografia

Biografia Lara Spiteri: fashion designer

   Lara Spiteri has been involved in the fashion world from a very young age and increasing her love for fashion was expressed through her designs, mostly those featuring glamourous dresses. Lara pursued her passion for fashion and in 2002 moved to London to study at St. Martins College of fashion. When she returned to Malta, she used her knowledge and talents and worked for Manic Magazine as a freelance stylist, writer and illustrator. She was also the guest stylist for First Magazine.In 2010 she was awarded the prestigious award for determination at the Malta Fashion Awards. The following year, her beautifully hand painted dresses were auctioned at Villa Francia in Lija in aid of Puttinu Cares Foundation. In 2011 Lara launched a collection of dresses at the Malta Fashion Awards and Malta Fashion week. That same year this collection was also displayed at the Ferramoda Event. Lara also took part in the Ferramoda Event the following year but this time round she introduced men and kids wear too.

 In 2013 Lara created a beautiful design that included hand-made lace designs of the maltese cross for a competition to create the dress to be worn by Donna Borg Leyland who was crowned earlier that year as Miss Malta. The competitiont pitched some of the islands best designers against each other in a bid to create the perfect dress and Lara’s design emerged as the winning one and was displayed in the Miss World Competition in Bali. In the recent years has also worked in theatre most notably by hand painting one of the gowns worn by the dame in the christmas pantomime Puss in Boots which was put up at the prestigious Manoel Theatre. Last year Lara hand painted the dress worn by Federica Nicastro and  Alison Tabone who were the winner and  the runner up respectively in the Miss Intercontinental competition organised by VMM malta, Lara, this year has started using recycled fabrics to make new hand painted dresses which were shown in a fashion show in Top Model Weekend. Lara’s latest venturer will be a fashion show using recyled fabrics that will be held on the 3rd and 4th of November at the Allura The Trail.

 

Natasha Attard; biografia di una fotografa

Natasha è entrata nel mondo della fotografia abbastanza di recente, proprio negli ultimi due anni. Dopo aver acquisito la sua prima macchina fotografica, un paio di lenti standard e aver seguito alcuni corsi specialistici sull’argomento, ha mostrato la sua passione nella fotografia di strada e nei paesaggi marini. Il suo occhio per i dettagli attirò presto l’attenzione del suo mentore, che la incoraggiò fortemente a passare ai ritratti e persino ai modelli.

Si rifiutò categoricamente di impegnarsi in un tale settore. Tuttavia, è riuscita a fare degli ottimi scatti durante un evento e questo è stato l’inizio della ritrattistica. Per poter scattare modelli in modo appropriato e professionale attraverso l’apprendimento, si è impegnata a organizzare con successo un paio di workshop fotografici e anche a frequentare altri all’estero. Lentamente ma inesorabilmente, attraverso il suo stile unico di fotografie e interazione, ha iniziato a lasciare un’impressione in questo settore. 147

Natasha non ne sa mai abbastanza. È sempre disposta ad esplorare, ascoltare e imparare sull’argomento con l’obiettivo di migliorare e produrre immagini di alta qualità che mettano in evidenza la bellezza del soggetto davanti al suo obiettivo. Il suo obiettivo è quello di diventare un professionista nel settore ed essere in grado di offrire un servizio e un prodotto eccellente ai suoi clienti.

Natasha è il fondatore di Photographic Workshops Malta. È organizzatore di workshop di moda e fotografia glamour.

This slideshow requires JavaScript.

Collezione in foto e Legacy by Fashion maltese designer Gaetano Couture by Gaetano

She adamantly refused to engage in such a sector. However, she managed to take some very good shots during an event and that was the kick off into portraiture. In order to be able to shoot models appropriately and in a professional manner through learning, she engaged herself in organizing successfully a couple of photographic workshops and also attending to others abroad. Slowly but surely, through her unique style of shooting pictures and interaction, she started to leave an impression in this sector. 147

Natasha never knows enough. She is always willing to explore, listen and learn on the subject with the aim of improving and producing high quality pictures which highlight the beauty of the subject in front of her lens. Her aim is to become a professional in the sector and be able to deliver an excellent service and product to her clients.

Natasha is the founder of Photographic Workshops Malta. She is organiser of workshops of Fashion and Glamour Photography.