Category: Community

VIRUS SARS-HIV CREATI IN LABORATORIO DAL DEEP STATE CINESE. Sotto l’egida del figlio del Boia della Tienanmen e la Gang di Shangai

virus-sars-hiv-creati-in-laboratorio-dal-deep-state-cinese.-sotto-l’egida-del-figlio-del-boia-della-tienanmen-e-la-gang-di-shangai

In copertina a sinistra la ricercatrice del Wuhan Institute of Virology (WIV), Shi Zhengli, a destra, in alto, l’ex presidente cinese Jiang Zemin, definito il boia della Tienanmen, in basso (da sinistra) la direttrice del WIV, il figlio di Zemin, e il biologo molecolare Chen Zhu, ex ministro cinese della Salute, promotore del piano genomico nazionale

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Fonte originale: inchiesta WuhanGates-38 di Gospa News

«Il 1 ° febbraio 2020, il sito Web militare cinese più influente http://www.xilu.com ha pubblicato un articolo in cui si riconosce che il CoronaVirus di Wuhan è stato creato dall’uomo accusando gli Stati Uniti di aver creato tale arma biologica contro la Cina». Tale affermazione, da noi citata nel reportage 2 della prima seria sulla pandemia denominato Coronavirus BioArma, è stata poi corroborata dalle autorevoli delucidazioni di una ricerca scientifica condotta in Cina tra tre ricercatori tra cui uno dell’Accademia delle Scienze Militari (Wu Zhong).

«I ricercatori sono rimasti scioccati quando hanno confrontato la proteina “S” SARS con la proteina “S” di Wuhan CoV e hanno scoperto che non altera la composizione strutturale del virus anche se sono stati sostituiti quattro aminoacidi. Questa ricerca indica un’importante scoperta che la proteina S Cohan di Wuhan supporta una forte interazione con le molecole umane di ACE2, che può portare a infettare le cellule epiteliali nel tratto respiratorio superiore. Questa scoperta ci ha anche detto che Wuhan CoV è altamente contagioso in termini di progettazione. Il punto chiave di tutte queste scoperte è che “quattro importanti proteine “S” sono state sostituite nel coronavirus di Wuhan”». Furono le conclusioni di un commento del Partito Comunista Cinese che poi affondò il colpo contro gli americani.

«Lo scopo è quello di mascherare Wuhan CoV come SARS per rendere più difficile per i ricercatori medici e i medici distinguerlo dalla SARS. Ciò li induce a prendere misure di prevenzione simili alla SARS, che possono comportare un ritardo del trattamento e una maggiore diffusione del virus. In secondo luogo, è così contagioso che si diffonde rapidamente in base al design – dichiarò ancora il PCC – Questo tipo di crimine attraverso la biotecnologia contro l’umanità può essere commesso da pipistrelli o ratti di bambù? Diecimila anni di evoluzione non possono produrre questo tipo di alterazione precisa di quattro importanti proteine S! Il fatto che il virus Wuhan sia stato creato in un laboratorio sotto l’influenza umana è indiscutibile. Questo è disumano all’estremo».

VIRUS DA LABORATORIO: UN AFFARE TRA CINA E USA

Piano piano, però, la tesi dell’arma batteriologica diventò secondaria nella narrazione di Pechino che fece di tutto, in virtù delle ottime relazioni con il direttore dell’Organizzazione Mondiale della Sanità Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel condizionare il lavoro della Task-force inviata a Wuhan per fare luce sull’origine del virus composta anche dallo zoologo anglo-americano Peter Daszak, presidente dell’ong EHA di New York, tra i partner finanziatori dei pericolosi esperimenti condotti al Wuhan Institute of Virology (WIV). L’esito dell’inchiesta, contestato da tutti i giornalisti investigativi, dalla rivista del MIT (Massachussets Institute of Technology) di Cambridge e persino dallo stesso Ghebreyesus, fu l’improbabile origine del virus da laboratorio. Una tesi diametralmente opposta a quella diffusa un anno prima dal Partito Comunista Cinese.

Passarono i mesi e si giunse alla scheda informativa del Dipartimento di Stato USA sul WIV pubblicata il 15 gennaio 2021, alla scadenza dell’amministrazione Trump, in cui si rilevava che “diversi ricercatori” dell’Istituto si sono ammalati nell’autunno 2019, “prima del primo caso identificato dell’epidemia, con sintomi coerenti sia con il COVID-19 che con le comuni malattie stagionali”, sollevando interrogativi sulla credibilità delle affermazioni di Zhengli secondo cui “zero infezione” tra il personale e gli studenti della WIV prima della pandemia. La scheda informativa affermava anche che “gli scienziati in Cina hanno svolto ricerche sui coronavirus di origine animale in condizioni che aumentavano il rischio di esposizione accidentale e potenzialmente involontaria” e “progetti militari cinesi segreti” potrebbero essere stati condotti presso l’Istituto almeno dal 2017.

L’ex presidente americano Donald Trump divenne famoso nel mondo proprio per aver puntato il dito contro la Cina senza peraltro mostrare altra prova che la testimonianza di una giovane scienziata di Hong Kong, Li-Meng Yan, fuggita negli USA e divenuta whistleblower sotto la protezione della FBI. Ma ha sempre taciuto sui pericolosi esperimenti condotti durante l’amministrazione di Barack Obama, sotto la guida del dottor Anthony Fauci, nel laboratorio di Chapel Hill della North Carolina University in collaborazione con gli scienziati di Wuhan e con l’utilizzo del Guadagno di Funzione, un potenziamento di carica virale per finalità “dual-use” di bioarma e vaccino.

Dove sta quindi la verità? Da entrambe le parti. Proprio per questo, secondo una nostra personalissima opinione, né Trump, né il presidente cinese Xi Jimping avrebbero avuto il coraggio di svelare ai loro popoli le occulte trame dietro la pandemia.

Il virologo francese Luc Montagnier, premio Nobel per la Medicina nel 2008, nella sua prima dirompente intervista a una TV francese dell’aprile 2020 sostenne infatti che il SARS-Cov-2 è stato costruito in laboratorio “in un affare tra Cina e USA”. Confermò anche la presenza nel virus di alcune tracce dell’HIV/AIDS come scoperto da alcuni biologi indiani in “quattro sequenze”: ovvero proprio in quelle proteine “S” modificate…

Com’è possibile che una così macroscopica verità sulla pandemia sia stata artatamente occultata e abilmente insabbiata? I motivi “tecnici” li evidenziò bene il dottor Dany Shoham, microbiologo ed esperto di guerra chimica e biologica in Medio Oriente, in qualità di tenente colonnello in congedo del ministero della Difesa israeliano ed ex analista senior dell’intelligence militare Aman dell’IDF (Israel Defense Forces).

«Questo dibattito è molto complicato e contiene il potenziale per rivelazioni esplosive a molti livelli, ma le comunità di intelligence di tutto il mondo sono rimaste in gran parte in silenzio sulla questione. Questo è intrigante e non sorprende. Diversi paesi occidentali, così come Russia, India, Giappone e Australia, avevano formulato stime dell’intelligence già nel gennaio 2020, ma hanno tenuto nascoste le loro conclusioni».

Finora, nel ciclo d’inchieste Wuhan-Gates, abbiamo esaminato gli aspetti scientifici (i pericolosi esperimenti sui virus SARS del 2003 e MERS del 2012 infettati davvero con HIV nel Wuhan Institute of Virology fin dal 2004) e le tremende ed interminabili coincidenze in ambito geopolitico sul filo rosso che lega i profeti della pandemia al Democratic Party di Barack Obama e Joseph Biden ed all’intelligence CIA e del Pentagono, in sinergia con il PD in Italia e con i donors Dem Bill Gates e George Soros, anello di congiunzione tra Big Pharma, Deep State Usa e… Deep State cinese!

Esse sono alcune delle più potenti radici del Nuovo Ordine Mondiale, orchestrato dalla massoneria anglo-americana fin dal 1800 e finanziato dalle Lobby Sioniste che controllano le multinazionali farmaceutiche come la Lobby delle Armi. In un prossimo reportage vedremo le occulte interconnessioni geopolitiche tra Cina e Usa. Oggi cominciamo dai virus da laboratorio creati degli eredi del Boia della Tienanmen e dalla Gang di Shangai…

JIANG ZEMIN, L BOIA DELLA TIENANMEN

«La CIA può infiltrarsi in Cina attraverso la guerra di propaganda e provocare una “rivoluzione del colore” a Hong Kong, perché non può iniziare un attacco biochimico in Cina attraverso la manipolazione?» si chiesero gli analisti con gli occhi a mandorla sul già citato sito web militare www.xilu.com. Purtroppo, secondo quanto emerso dalle nostre inchieste basate su ricerche scientifiche pubblicate con tanto di foto al microscopio di una cellula del virus SARS infettata con HIV, le manipolazioni ci sono state davvero ma anche per l’intervento politico, militare e bio-ingegneristico del Deep State cinese e della cosiddetta Gang di Shangai in particolare.

 L’ex presidente della Repubblica Popolare Cinese Jiang Zemin, soprannominato “il boia della Tienanmen”

«Jiang Zemin, alla pari del suo padrino politico Deng Xiaoping, passerà alla storia come un personaggio dalle contraddizioni estreme. Se per dodici anni è stato il massimo leader della Cina in uno dei periodi più fortunati per questa nazione, lo deve al peccato originale di un golpe istituzionale. Di fronte al movimento studentesco dell’89 Deng esautorò di fatto gli organi del partito e del parlamento, fece imprigionare il leader riformista Zhao Ziyang (tuttora agli arresti domiciliari), promosse Jiang alla guida del partito e gli diede carta bianca per soffocare nel sangue le aspirazioni democratiche».

A descrivere così l’ex presidente della Repubblica Popolare Cinese Jiang Zemin (in carica dal 1989 al 2002 e noto anche con il soprannome di Alvin) fu il quotidiano Repubblica definendolo «uno dei “boia di Tienanmen”, responsabile del massacro di centinaia di studenti nel giugno 1989 a Pechino». Ne parlò nel 2004 quando il vegliardo comunista fu costretto a cedere «anche l’ultimo incarico di potere, cioè la guida delle forze armate che gli consentiva di condizionare il nuovo presidente Hu Jintao».

«Si può definire, a ragione, il capo politico più brutale, malvagio e crudele che la Storia moderna abbia mai visto. Nato il 17 agosto 1929, l’ex dittatore cinese Jiang Zemin è famoso anche per essere arrivato al potere tramite corruzioni e crimini, rivelandosi il tiranno più astuto e dissennato dei nostri tempi. Il primo maggio 2015, l’adozione di una nuova legge ha dato la possibilità ai cinesi di denunciare un dirigente del PCC, ancora in carica o dimesso. Da allora, un’ondata di azioni penali contro Jiang Zemin ha iniziato ad arrivare da tutta la Cina e da tutto il mondo: al 15 luglio 2016, oltre 209 mila cittadini cinesi avevano denunciato l’ex dittatore per crimini contro l’Umanità» scrive di lui Epoch Times, un quotidiano multilingue fondato da un gruppo di cinesi americani.

 Una delle immagini sull’incriminazione internazionale dei boia della piazza Tienanmen – storia della strage cliccando sull’immagine

«Non solo: Jiang è stato incriminato per genocidio, torture e crimini contro l’Umanità in 30 Paesi, tra cui Stati Uniti, Svizzera, Australia, Belgio, Spagna, Taiwan, Hong Kong, Germania e Canada. La valanga di procedimenti penali contro l’ex dittatore comunista, è la più rilevante azione giudiziaria internazionale in materia di diritti umani del 21esimo secolo. Durante il suo mandato come capo del Partito Comunista Cinese dal 1989 al 2002, ha causato danni incommensurabili alla Cina, toccando il fondo il 20 luglio 1999, quando ha personalmente ordinato un vero e proprio genocidio al fine di “annientare” il Falun Gong, antica pratica di meditazione fondata sui principi di verità, compassione e tolleranza» aggiunge il media che è stato creato a Manhattan proprio dai seguaci di tale credenza.

IL WUHAN INSTITUTE E IL PRINCIPINO COMUNISTA

Negli ultimi anni del suo potere nel Wuhan Institute of Virology, prestigioso centro di ricerca microbiologica dell’Accademia Cinese delle Scienze (CAS) fondato nel 1956, lo studio patogeno delle malattie infettive emergenti diventò uno dei principali campi di ricerca. Il merito – o demerito alla luce delle pericolose ricerche evdienziate nei reportages WuhanGates – va al “pincipino” del Partito Comunista Cinese. Con tale epiteto veniva indicato Jiang Mianheng, il figlio maggiore dell’ex presidente Zemin, leader del PCC, ma per estensione anche gli altri della sua discendenza. (continua a leggere)

L’INCHIESTA WUHAN-GATES 38 PROSEGUE SU GOSPA NEWS


Segui Database Italia su Google News: Database Italia


DISINFESTAZIONE IN CORSO: PFIZER

disinfestazione-in-corso:-pfizer


Un’azienda farmaceutica che dichiara di voler salvare vite ha l’obbligo morale ed etico di ritirare immediatamente il farmaco.

Non siete d’accordo che sia più intelligente e più opportuno aprire un libro medico-scientifico serio ovvero che non abbia conflitti di interesse con le case farmaceutiche e studiare come funziona il vostro sistema immunitario, piuttosto che affidarsi ad un prodotto farmaceutico sperimentale dove la cavia sei tu al posto dei topi?

I dati evidenziano che questi farmaci, denominati ingannevolmente vaccini, causano effetti dannosi alla salute dell’uomo, infatti, il  62% delle reazioni avverse sono indicate come gravi e riportiamo la definizione del termine grave come indicato dall’EMA:

Un effetto indesiderato è classificato come “grave” se

  1. ha causato il decesso;
  2. ha messo in pericolo di vita;
  3. ha reso necessario il ricovero in ospedale o il prolungamento di un ricovero già in atto;
  4. causa una disabilità/inabilità persistente o significativa (a giudizio del segnalatore);
  5. è un’anomalia congenita/difetto congenito;
  6. provoca altre affezioni importanti sotto il profilo clinico.
Disinfestazione in corso: Pfizer

Tutti i dati condivisi nei nostri video sono basati sui documenti ufficiali a cui potete accedere per visionarli cliccando nei link in descrizione e se non avete dimestichezza con l’inglese aiutatevi con un traduttore online.

Ultima rilfessione, se noi liberi cittadini abbiamo cercato, trovato, letto e condiviso questi documenti ufficiali perchè non l’hanno fatto anche la classe politica e i giornalisti e perchè non hanno condiviso in TV queste informazioni?

Il Popolo Italiano deve mettere fine  a questa grottesca e surreale menzogna, che viene professata indefessamente da ben più di un anno dalla classe politica e dai giornalisti, specialmente quelli in televisione, che stanno violando i seguenti articoli del codice penale:

  • Art 658 Procurato Allarme presso l’Autorità
  • Art 656 Pubblicazione o diffusione di notizie false, esagerate o tendenziose, atte a turbare l’ordine pubblico.
  • Art 241 Attentati contro l’integrità, l’indipendenza e l’unità dello Stato

Per non parlare di tutti quei morti avvenuti per il caos creatosi negli ambienti ospedalieri a causa delle scellerate azioni politiche.

Ci sono tutte le condizioni per chiedere e pretendere l’istituzione di un Tribunale Internazionale Militare come quello di Norimberga per giudicare i crimini di guerra dei nazisti e delle loro sperimentazioni sugli esseri umani, ma questa volta molto più severo e molto più efficiente ed efficace, le sentenze dovranno essere implacabili. Questi sono chiari atti criminali contro l’Umanità e coloro che hanno collaborato a questo genocidio devono pagare e non farla franca.

E dovranno essere giudicati, la classe politica e tutti i giornalisti collaborazionsiti e I cosidetti esperti che hanno professato indefessamente la menzogna a danno dell’integrità dello Stato: Alto Tradimento.

Tutti coloro che sono consapevoli di quanto sta accadendo devono unirsi, ci dobbiamo unire per opporci con risoluta perseveranza a questa folle farsa emergenza sanitaria e protestare ad oltranza e fate circolare i nostri video informativi ai commercianti di vostra fiducia che sono i piu colpiti da questa spudorata menzogna.

Uniamoci per difendere i nostri diritti Umani e civili!

LE FONTI

Pfizer: https://en.wikipedia.org/wiki/Pfizer

Farmaco Pfizer: https://it.wikipedia.org/wiki/Vaccino_anti_COVID-19_Pfizer-BioNTech

Albert Bourla CEO Pfizer: https://en.wikipedia.org/wiki/Albert_Bourla#cite_note-42

Salari dirigenti Pfizer: https://www.sec.gov/Archives/edgar/data/78003/000007800321000047/proxystatement.htm

CV CEO PFIZER: http://go.nationaljournal.com/rs/556-YEE-969/images/BusinessLeaders_Albert_Bourla.pdf

Improvac

01: https://www.improvac.com/nz/technical-information.aspx

02: https://www.egzac.org/home/viewdocument?filename=GnRH%20Vaccine.pdf

03: https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/18086253/

AGI: https://www.agi.it/cronaca/news/2020-12-23/covid-vaccino-reazioni-avverse-nanoparticelle-peg-shampoo-ammorbidenti-10797020/

Clinical Trials: https://clinicaltrials.gov/ct2/home

Pfizer Clinical Pfizer: https://clinicaltrials.gov/ct2/show/study/NCT04368728

DrugBunk: https://go.drugbank.com/drugs/DB15696

L’informazione è libertà, l’ignoranza schiavitù!

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.

SOSTIENI DATABASE ITALIA


Segui Database Italia su Google News: Database Italia


MONSIGNOR VIGANÒ. UN GRANDE DISCORSO E UN MESSAGGIO DI SPERANZA.

monsignor-vigano-un-grande-discorso-e-un-messaggio-di-speranza.


Ieri sera 18 Maggio, Monsignor Vigano’ ha tenuto un discorso per il Convegno della Confederazione dei Triarii, fondata da un gruppo di persone legate alla Tradizione cattolica e italiana e strumento di aggregazione politica (ma non partitica), culturale e formativa, finalizzata alla valorizzazione e la difesa della Fede. In questo illuminante discorso, Viganò vero Apostolo Cristiano in una Chiesa ormai corrotta e perduta, riassume la situazione in cui tutta l’Umanità verte ormai da tempo immemore, con parole chiare, forti e piene di speranza per il futuro :

“ Vi incoraggio a non indietreggiare e a non disarmare in questa battaglia micidiale che siamo tutti chiamati a combattere in quest’ora funesta della Storia, come mai nel passato. «Attingete forza nel Signore e nel vigore della sua potenza. Rivestitevi dell’armatura di Dio, per poter resistere alle insidie del diavolo. La nostra battaglia infatti non è contro la carne e il sangue, ma contro i Principati e le Potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebra, contro gli spiriti del male che abitano nelle regioni celesti. Prendete perciò l’armatura di Dio, perché possiate resistere nel giorno malvagio e restare in piedi dopo aver superato tutte le prove “

“ Menzogna, emblema del diavolo. È nostro dovere svelare l’inganno del Great Reset” «…Impegniamoci tutti, con rinnovato zelo, perché sia restituita al nostro Re quella corona che i Suoi nemici Gli hanno strappato.»

CONSIDERAZIONI SUL GREAT RESET

 Consiglio di far vedere questo video a tutte le persone a voi care, che ancora credono alle bugie e alle menzogne di politici, giornalisti e pseudo scienziati che si sono venduti per un progetto diabolico che ormai sta giungendo al termine.

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.

SOSTIENI DATABASE ITALIA


Segui Database Italia su Google News: Database Italia


Dott. Luca La Bella Ph.D

Esperto analista economico e finanziario, impegnato da anni nel contrasto all’Usura Bancaria e tutela del Cittadino.

CONVERGENZA BIODIGITALE: il documento rivela la vera agenda

convergenza-biodigitale:-il-documento-rivela-la-vera-agenda

Se non hai ancora letto “ Exploring Biodigital Convergence ”, ti suggerisco di interrompere quello che stai facendo e di leggerlo ora. Sul serio. Aspetterò. . . .

. . . E ora che sei tornato, sono sicuro che sarai d’accordo con me sul fatto che questa è una cosa importante. Sei pronto a parlarne?

OK, approfondiamo.

La prima cosa da notare su questo documento rivelatore è che si tratta di una pubblicazione ufficiale del governo canadese. Più specificamente, è tratto da ” Policy Horizons Canada “, che si  definisce  “un’organizzazione del governo federale che conduce previsioni”. Chiaro come il fango? Ebbene, a quanto pare il loro mandato è “aiutare il governo del Canada a sviluppare politiche e programmi orientati al futuro che siano più solidi e resilienti di fronte a cambiamenti dirompenti all’orizzonte”, e sono un “centro di previsione” del governo, completo di un “Chief Futurist” e un team di “Foresight Analysts” che lavorano nel primo “laboratorio di innovazione” del governo canadese producendo ” MetaScans ” regolari su argomenti di interesse per il governo, inclusi “approfondimenti comportamentali e sperimentazione”.

Se questo suona come un sacco di imbrogli burocratici federali progettati per offuscare il fatto che questo è solo un think tank del governo che parla delle tendenze e degli sviluppi futuri, allora non preoccuparti. Questo è esattamente quello che è.

La seconda cosa che noterai del documento è la faccia ghignante di Kristel Van der Elst, che, ci viene detto, è il direttore generale di Policy Horizons Canada e l’ex autrice della prefazione di questo documento. Tre secondi di ricerca riveleranno che la signora Van der Elst è l’ex capo della prospettiva strategica al  Forum economico mondiale , la cui cartella di bingo globalista è impressionante quasi quanto quella della dottoressa Leana Wen. Oltre ad essere intima con il pubblico di Davos, è anche una borsista Fulbright che è andata a Yale, consigliere speciale del vicepresidente della Commissione europea Maroš Šefčovič e, oltre a dirigere gli orizzonti politici del Canada, è anche borsista presso il Centro per Previsioni strategica dell’Ufficio per la responsabilità del governo degli Stati Uniti. Quelle surprise!

Allora cosa dice Van der Elst nella sua prefazione?

Nei prossimi anni, le tecnologie biodigitali potrebbero essere inserite nelle nostre vite come lo sono oggi. I sistemi biologici e digitali stanno convergendo e potrebbero cambiare il modo in cui lavoriamo, viviamo e persino evolviamo come specie. Più che un cambiamento tecnologico, questa convergenza biodigitale può trasformare il modo in cui comprendiamo noi stessi e  indurci a ridefinire ciò che consideriamo umano o naturale.

Indovinate cosa, ragazzi? Ho appena trovato la mia sinossi per quando mi viene chiesto di spiegare in poche parole il grande ripristino e la quarta rivoluzione industriale. Proprio lì, in poche frasi brevi e nitide, è esattamente ciò di cui ho avvertito riguardo  all’agenda transumanista. Ma nel vero spirito della cospirazione aperta, dal momento che questa è una blanda ammissione da parte di un alto funzionario del think tank del governo, sarà senza dubbio vista come una verità noiosa e ovvia dalle norme che cercano di trovare un modo per minimizzare l’  estinzione imminente. della razza umana .

Da lì, le cose diventano solo più strane.

Il documento prosegue descrivendo “Tre modi in cui sta emergendo la convergenza biodigitale”, ovvero:

  1. Piena integrazione fisica  di entità biologiche e digitali;
  2. Coevoluzione  delle tecnologie biologiche e digitali; e
  3. Convergenza concettuale  dei sistemi biologici e digitali,

Si prega di rileggere l’elenco nel caso in cui non si sia capito il suo significato la prima volta. Ma nel caso in cui non abbiate  colto l’importanza di queste tendenze, il rapporto fornisce poi alcuni esempi concreti di ciascuna.

Per quanto riguarda la “Piena integrazione fisica di entità biologiche e digitali”, il documento osserva:

Esistono già robot con cervello biologico e corpi biologici con cervello digitale , così come le interfacce uomo-computer e cervello-macchina. L’uso medico di dispositivi digitali negli esseri umani, così come  insetti manipolati digitalmente come libellule drone e locuste di sorveglianza , sono esempi di tecnologia digitale combinata con entità biologiche. Toccando il sistema nervoso e manipolando i neuroni , questa tecnologia può essere aggiunta a un organismo per modificare la sua funzione e lo scopo. Man mano  che la convergenza continua, potrebbero sorgere nuovi corpi umani e nuovi sensi di identità .

Per quanto riguarda la “coevoluzione delle tecnologie biologiche e digitali”, ci viene detto che c’è “una sfocatura tra ciò che è considerato naturale o organico e ciò che è digitale, ingegnerizzato o sintetico”.

Ad esempio, la vaniglia biosintetica viene creata utilizzando acido ferulico, eugenolo e glucosio come substrati e batteri, funghi e lieviti come ospiti della produzione microbica. Sebbene non provenga da una pianta di vaniglia, in base alla legislazione alimentare sia degli Stati Uniti che dell’UE, la sua produzione da “trasformazioni microbiche di precursori naturali” gli consente di essere etichettato come “aroma naturale”.

E nell’elaborazione della “Convergenza concettuale dei sistemi biologici e digitali”, gli autori di questo rapporto sostengono che:

Mentre continuiamo a comprendere e controllare meglio i meccanismi che sono alla base della biologia, potremmo vedere  un allontanamento dal vitalismo – l’idea che gli organismi viventi e non viventi siano fondamentalmente diversi  perché si ritiene che siano governati da principi diversi. Invece,  l’idea della biologia come avente caratteristiche prevedibili e gestibili digitalmente potrebbe diventare sempre più comune  come risultato del vivere in un’era biodigitale. Qualsiasi studente di biologia oggi sarà cresciuto in un mondo digitale e potrà applicare consciamente o inconsciamente quel quadro di riferimento alla bioinformatica e alla biologia in generale.

Hai già un’idea di dove sta andando? Non  sorvolare su questo materiale e  non  prenderlo con calma. Un think tank del governo sta apertamente parlando dell’offuscamento dei confini tra sistemi biologici e digitali,  tra organismi viventi e non viventi , e di come ciò potrebbe portare a “nuovi corpi umani” e nuovi sensi dell’identità umana. Il piano transumanista per effettuare l’estinzione  dell’homo sapiens  viene discusso e sezionato con calma come se fosse solo un’altra svolta tecnologica da parte degli scienziati.

Non farti abbindolare. Questa è  follia .

Ma aspetta! Diventa ancora più folle!

Successivamente ci viene offerta una fan fiction cyberpunk degli aspiranti scrittori di fantascienza frustrati di Policy Horizons Canada. In una bizzarra narrazione intitolata “Buongiorno, biodigitale” siamo guidati attraverso una tipica giornata nella vita di un post-umano medio in questo stato di incubo biodigitale. Ecco un passaggio rappresentativo:

Il riassunto del mio filmato di sorveglianza sui bugbot mostra che il mio appartamento era al sicuro da intrusi (inclusi altri bugbot) la scorsa notte, ma mi informa che il mio branco di piccole libellule cibernetiche ha fame. Hanno lavorato duramente per raccogliere dati e monitorare l’ambiente esterno per tutta la notte, ma il numero di zanzare e zecche portatrici di lima che normalmente cacciano per ricostituire la loro energia è stato inferiore al previsto. Con un pensiero ordino per loro un supporto nutritivo.

In qualità di specialista inglese, il mio primo pensiero è: non lasciare il tuo lavoro quotidiano, qualunque sia il “Foresight Analyst” che abbia scritto questo turgido pezzo di inanità espositiva. Ma come conoscitore della propaganda transumanista, sento di dover notare che questa rappresentazione della futura distopia colpisce ogni elemento nella lista dei desideri dell’Agenda 2030 dei globalisti:

Persone raccolte in densi ambienti urbani e placate con facsimili digitali del mondo naturale? Dai un’occhiata.

Tecnologia intelligente che monitora tutto ciò che facciamo e prende tutte le nostre decisioni chiave per noi? Dai un’occhiata.

Brevi scorci della minaccia che tale tecnologia ci pone (bugbot intrusi e simili) viene immediatamente dissipata da un’attenta elaborazione di tutte le cose incredibili che questa tecnologia strabiliante può fare (come coltivare un fegato per un cucciolo locale come progetto scolastico )? Dai un’occhiata.

Una utile nota in corsivo alla fine per informarci che ” Questa storia può sembrare inverosimile, tuttavia tutte le tecnologie menzionate esistono oggi in qualche forma “? Ovviamente è un assegno.

Successivamente, in una visualizzazione del colpo di frusta testuale tipico di questi documenti di relazione per commissione, siamo ricondotti alla domanda: “Quali nuove capacità derivano dalla convergenza biodigitale”. Questa volta, le informazioni ci vengono presentate sotto forma di una tabella che elenca:

“ Quali nuove capacità si stanno aprendo? “(Ad esempio,” Nuovi modi per monitorare, gestire e influenzare le funzioni corporee, nonché prevedere, diagnosticare e trattare le malattie “),

“ Quali combinazioni di tecnologie biologiche e digitali lo consentono? “(Ad esempio,” Il sequenziamento genico di interi campioni ci aiuta a comprendere ambienti complessi come il microbioma umano; i dispositivi digitali possono essere indossati o incorporati nel corpo per trattare e monitorare la funzionalità; e i sistemi di apprendimento automatico possono prevedere la mortalità e gli esiti del trattamento “), e

“ Cosa è possibile oggi? “(Ad esempio,” La biopsia liquida di Guardant si  rivela più accurata e più rapida della biopsia tissutale nei pazienti con cancro ai polmoni; I ricercatori dell’Università di Waterloo sviluppano un  sensore autoalimentato per il monitoraggio medico ; Il brevetto Amazon  consentirà ad Alexa di rilevare una tosse o un raffreddore ; AI fornisce  una previsione affidabile dell’esito del coma . “)

La terza colonna è particolarmente illuminante per coloro che potrebbero aver perso alcuni degli ultimi sviluppi nella tecnologia biodigitale, come  la dimostrazione di Microsoft del primo sistema di archiviazione dei dati del DNA completamente automatizzato  o l’  uso di CRISPR per costruire computer dual-core all’interno di cellule umane .

Successivamente, ci occupiamo di una sezione che analizza le “possibili caratteristiche del sistema biodigitale” che ci assicura che queste tecnologie saranno democratizzate; dopotutto, “la bioingegneria per corrispondenza o i kit CRISPR consentono ai biohacker di acquistare e praticare l’alterazione genetica a casa”. (Sicuramente queste tecnologie saranno distribuite uniformemente a Joe Schmoe e sicuramente non accumulate e utilizzate dalle agenzie di intelligence del mondo contro le popolazioni stesse delle loro nazioni, giusto?)

Il crack “Foresight Analysts” dietro questo documento cerca persino di dimostrare che queste tecnologie si decentralizzeranno citando, tra tutte le cose, la carne coltivata in laboratorio, poiché ciò creerà “la capacità di creare cibo e ingegnerizzare la carne senza la necessità di terra arabile.” Quindi aspetta, invece di chiunque, ovunque sia in grado di gettare letteralmente semi nel terreno e raccogliere i frutti, ora avranno bisogno di accedere a attrezzature di laboratorio complesse e costose per “coltivare” il loro cibo. E questo ha lo scopo di  de produzione alimentare centralizzata? C’è un meme per questo .

Infine, il documento prosegue esplorando le implicazioni politiche di queste tecnologie. Sono sicuro che puoi scegliere tu stesso le gemme da questa sezione, ma i miei preferiti includono lo scenario dell ‘”incubo neurotech” che dipingono nella loro barra laterale su “Il futuro non è quello che era” (che, i lettori attenti noteranno, è stranamente simile al precursore del credito sociale canadese “Carrot Rewards”.

Ora ci sono molte, molte cose che devono essere dette su questo documento, ma riduciamolo a poche considerazioni.

In primo luogo, data la ripetuta insistenza del documento sull’utilità di queste tecnologie biodigitali per la prevenzione, il monitoraggio, la diagnosi e il trattamento di malattie pandemiche, è interessante notare che il rapporto è stato pubblicato nel febbraio 2020, il che significa che è stato scritto molto prima che la truffa COVID avesse imposto al pubblico canadese.

In secondo luogo, e ancora più importante, fornisce un’ulteriore conferma (se ce ne fosse bisogno) che gli aspiranti ingegneri sociali non stanno solo lavorando ma attivamente pianificando  l’estinzione dell’homo sapiens . Leggi il documento. Questa non è un’iperbole. Stanno letteralmente parlando della ridefinizione di cosa significa essere umani. 

Non cadere nella trappola di discutere se pensi che questa o quella particolare tecnologia che stanno cercando di vendere come parte di questa visione transumanista del futuro si realizzerà o meno. Vorrebbero farti coinvolgere in discussioni infinite e inutili sul  fatto che un tostapane abbia un’anima  mentre sono impegnati a distribuire le  piattaforme di interfaccia cervello-macchina integrate  e rilasciare gli  sciami di locuste biodigitali  e creare  forme di vita bioingegnerizzate completamente sintetiche .

Queste cose stanno  già accadendo .

E anche se l’ho già detto in precedenza, credo che il clamore “caricheremo tutti la nostra coscienza su un computer ed esploreremo l’universo attraverso un avatar robot” sul futuro transumano sia davvero un’assurdità che viene venduta agli amministratori di medio livello di uno stato tecnocratico per motivarli, non dobbiamo perdere di vista il fatto che i transumanisti stanno di fatto lavorando attivamente per alterare l’umanità in modo tale che non sia più veramente umana.

In effetti, i “transumanisti” si rivelano post-umanisti, con una vera e propria lussuria antiumana. Quella lussuria viene apertamente rivelata in documenti come questo. Respingiamo questa minaccia aperta e ammessa per la specie umana a nostro rischio e pericolo.

Stanno lavorando per l’eliminazione  dell’homo sapiens . Le iniezioni di mRNA sono solo il  bordo più sottile del cuneo  che alla fine comporterà la trasformazione totale dell’umanità in qualcos’altro. E proprio nel punto in cui permettiamo di stabilire il precedente secondo cui i governi possono imporre l’iniezione forzata di tecnologie biomediche sconosciute in nome di una dichiarata “crisi” sanitaria, l’incubo di Orwell di uno stivale che calpesta per sempre il volto umano viene trasformato da una oscuro avvertimento su un possibile futuro a una certezza virtuale.

Sei stato avvertito. Ti suggerisco di avvertire gli altri. Ma lasciatemi fare una previsione coraggiosa: molti sceglieranno di ignorare queste informazioni .

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.

SOSTIENI DATABASE ITALIA


Segui Database Italia su Google News: Database Italia


BUSINESS USA-ISRAELE: BOMBE PER $735 MLN & VACCINI PFIZER PER $2,1 MLD. Ecco perché Biden protegge la guerra di Netanyahu a Gaza

business-usa-israele:-bombe-per-$735-mln-&-vaccini-pfizer-per-$2,1-mld.-ecco-perche-biden-protegge-la-guerra-di-netanyahu-a-gaza

di Fabio Giuseppe Carlo Carisio

Fonte originale: articolo su Gospa News

ENGLISH VERSION HERE

Soldi. La storia dell’umanità è sempre una questione di soldi o di baratti. Nell’Antico Testamento Esaù vendette la primogenitura a Giacobbe per un piatto di lenticchie quando era affamato: salvo poi richiedere indietro l’eredità innescando un conflitto familiare quando si accorse che ciò a cui aveva rinunciato era l’intera eredità del popolo che divenne poi di Israele (nome scelto da Jahvè per benedire Giacobbe e la sua discendenza divenuta famosa per la tribù di Giuda).

Ecco quindi svelato, in un dettagliato articolo di Russia Today (uno dei pochi network quasi davvero indipendenti al mondo), il motivo per cui il presidente americano Joseph Biden tentenna nel richiedere in modo risoluto una tregua per la guerra in corso da una settimana tra Hamas, gruppo politico-paramilitare estremista dei Palestinesi nella perseguitata Striscia di Gaza, e Benjamin Netanyahu, che pur essendo un premier non ancora riconosciuto dal Parlamento ha scatenato l’inferno facendo una strage di presunti terroristi musulmani ma anche di civili e molti bambini. Fino a distruggere la Gaza Tower che ospitava la redazione di AP (Association Presse) e della TV qatoriata Al Jazeera.

C’è un affare da 735 milioni di dollari per la vendita dagli Usa ad Israele di bombe “stupide” (da trasformare in “intelligenti”) a cui il Congresso americano può opporsi entro il 25 maggio prossimo, in mancanza di contestazioni l’accordo diventerà esecutivo. Pertanto la richiesta del POTUS (President of the United States of America) di una tregua su Gaza non può diventare un’imposizione nei confronti di Tel Aviv perché se il PM israeliano “eternamente pro tempore” Bibi decidesse di non accettarla metterebbe a rischio l’approvazione del business su quel materiale bellico in un momento in cui molti parlamentari democratici sono in fermento proprio per un mancato intervento decisivo di Biden, già culminato nello schiaffo della diplomazia USA quando ha posto il veto ad una risoluzione ONU nel Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite della scorsa settimana.

La questione delle armi in Medio Oriente è stata affrontata inizialmente con energia dall’amministrazione Biden che ha imposto il blocco all’esportazione agli Emirati Arabi Uniti da parte della multinazionale americana Raytheon, una delle corporations della difesa più importanti del mondo, per le bombe assemblate per l’Arabia Saudita che le utilizza nella guerra contro i separatisti Sciiti Houti nel martoriato Yemen nonostante l’embargo ONU. Ciò ha portato anche l’Italia a bloccare l’esportazione delle componenti degli ordigni esplosivi costruiti dalla RWN in Sardegna, in una filiale della tedesca Rheinmetall, proprio in virtù del sub-appalto ricevuto da Raytheon.

Tutto ciò ha indotto alcuni esperti di Lobby delle Armi a sospettare che l’incremento degli affari sulle bombe con Israele, storica alleata del Regno d’Arabia Saudita in Medio Oriente nonostante l’occasionale contrasto tra Sionisti e Islamisti Sunniti, per fare da mediatore nella vendita…

C’è un’altra importante motivazione che può aver indotto Biden a procedere con il freno tirato nei confronti del guerrafondaio Bibi che ha fatto di tutto per scatenare una guerra anche in Siria: in Israele il premier Netanyahu ha infatti imposto una massiccia campagna di vaccinazione, sfociata persino in esposti alla Corte Penale Internazionale dell’Aja per violazione dei diritti umani, utilizzando soltanto il vaccino dell’americana Pfizer di New York, uno dei principali sponsor della campagna elettorale del nuovo presidente Democratico…  

«Si è saputo dalla commissione finanze della Knesset che Israele ha già pagato alla Pfizer-BionTech 788 milioni di dollari per le 15 milioni di dosi che si è procurato nei mesi passati. Parecchio di più rispetto agli Stati uniti e all’Unione europea e questo spiegherebbe l’immediata disponibilità del colosso Usa della farmaceutica a fornire allo Stato ebraico milioni di fiale. Netanyahu inoltre ha fatto di Israele una sorta di laboratorio a disposizione della Pfizer per studiare l’efficacia e gli effetti avversi delle vaccinazioni. Ora si apprende di questo nuovo ingente investimento, anticipato dallo stesso Netanyahu che aveva parlato a inizio mese della necessità di garantire al paese altri milioni di dosi per una possibile seconda campagna di immunizzazione».

E’ quanto ha scritto Michele Giorgio sul quotidiano Il Manifesto lo scorso 27 marzo in relazione alle polemiche insorte nel paese perché l ministero della Sanità israeliano aveva chiesto che il governo approvasse al più presto la spesa di 2,1 miliardi di dollari per l’acquisto di altri milioni di dosi di vaccini. Ciò fu  evidenziato dalla rete televisiva Kan prima che ci fossero le votazioni per il rinnovo del Parlamento, rimaste da allora ancora senza l’esito di un accordo di governo dopo che Netanyahu non riuscì a trovare una maggioranza a sostegno della sua investitura a premier ed il presidente israeliano Reuven Rivlin incaricò Yair Lapid, attuale capo dell’opposizione, di cercare il sostegno politico necessario, prima che scoppiassero il conflitto nella Striscia di Gaza.

Come evidenziato da Gospa News in vari reportage questa multinazionale farmaceutica è controllata dalla londinese GlaxoSmithKline (a sua volta finanziata da Bill Gates, megadonor dei Democratici) che proprio di recente è stata oggetto di un cospicuo investimento finanziario del fondo Elliott del miliardario repubblicano Paul Singer, aperto sostenitore della causa del Movimento Sionista, in un perfetto accordo “bipartisan” tra GOP e Dem, tipica espressione del Deep State…

Leggi inoltre… Il Deep State Cinese dietro il virus SARS-2 da laboratorio…

Fabio Giuseppe Carlo Carisio

© COPYRIGHT GOSPA NEWS

divieto di riproduzione senza autorizzazione


MAIN SOURCES

GOSPA NEWS – WUHAN.GATES REPORTAGE

GOSPA NEWS – INCHIESTE CORONA VIRUS

GOSPA NEWS – INCHIESTE LOBBY ARMI

Ecco di seguito il dettagliato articolo di Russia Today sull’affare delle armi Usa-Israele che non necessita di ulteriori commenti.


Il Segretario di Stato Blinken afferma che gli Stati Uniti

stanno lavorando “dietro le quinte” 

per porre fine alla violenza tra Israele e Palestina … 

nonostante il nuovo accordo sulle armi da 735 milioni di dollari

by Russia Today del 17 maggio 2021

Il segretario di Stato americano Tony Blinken ha affermato che l’amministrazione Biden sta lavorando “dietro le quinte” per porre fine alla violenza in Israele e Palestina. Tuttavia l’amministrazione intende vendere a Israele bombe per un valore di 735 milioni di dollari. Tra le richieste globali di moderazione, Israele e il gruppo militante palestinese Hamas hanno continuato a commerciare razzi e missili nell’ultima settimana. Secondo fonti palestinesi, 10 israeliani sono stati uccisi e circa 200 palestinesi, tra cui almeno 58 bambini, hanno perso la vita.

Blinken ha annunciato lunedì che gli Stati Uniti hanno “lavorato 24 ore su 24 attraverso canali diplomatici per cercare di porre fine al conflitto”. Parlando a un briefing congiunto con il ministro degli Esteri danese a Copenaghen, Blinken ha affermato che l’amministrazione Biden stava lavorando “intensamente”, in uno sforzo “dietro le quinte” per riportare la pace nella regione. “Siamo pronti a fornire sostegno se le parti … cercheranno un cessate il fuoco”, ha aggiunto Blinken, invitando entrambe le parti a proteggere i civili.

Nessuna delle due parti ha espresso apertamente interesse per un cessate il fuoco, anche se lunedì la BBC ha citato i resoconti dei media locali secondo cui Hamas si era avvicinato ai funzionari israeliani con un’offerta di cessare le ostilità, solo per essere respinto. In un discorso televisivo di domenica, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha dichiarato che la campagna di bombardamenti del suo paese su Gaza continuerà in “forza” e che Israele “vuole imporre un prezzo pesante” su Hamas.

E nonostante l’appello di Blinken alla calma, l’amministrazione Biden sta portando avanti una massiccia vendita di armi a Israele. Secondo un rapporto del Washington Post interrotto poche ore prima del suo discorso a Copenaghen, l’amministrazione ha ufficialmente informato il Congresso il 5 maggio – una settimana prima dell’inizio dell’offensiva missilistica di Hamas su Israele – che intende vendere armi per un valore di 735 milioni di dollari allo stato ebraico. La maggior parte della spedizione, ha riferito il Post, consiste in kit JDAMS (Joint Direct Attack Munitions). Questi kit si montano su normali bombe “stupide”, trasformandole in munizioni a guida di precisione.

I legislatori hanno 20 giorni per opporsi a una vendita di armi una volta notificata, ma il sostegno a Israele è un problema raro con il sostegno bipartisan a Washington. Lo stesso presidente Biden ha parlato con Netanyahu venerdì e ha ribadito il “diritto di Israele a difendersi”, mentre il senatore repubblicano Ted Cruz ha annunciato lo stesso giorno che presto si sarebbe recato in Israele “per valutare ciò di cui hanno bisogno per proteggere la loro sicurezza nazionale”. Durante le amministrazioni Obama, Trump e Biden, gli Stati Uniti hanno dato a Israele 3,8 miliardi di dollari all’anno in aiuti militari.

Sebbene il sostegno a Israele sia rimasto incrollabile tra le amministrazioni, c’è una crescente opposizione a sinistra alla volontà degli Stati Uniti di finanziare le imprese militari del paese. Il deputato Mark Pocan (D-Wisconsin), che insieme a più di due dozzine dei suoi colleghi progressisti ha chiesto a Blinken di condannare la costruzione di insediamenti da parte di Israele e gli sgomberi forzati su terreni rivendicati dai palestinesi, ha dichiarato la scorsa settimana che “gli aiuti statunitensi non dovrebbero essere finanziati “Le attività militari di Israele.

Le opinioni di Pocan sono condivise da alcuni dei nomi più riconoscibili nell’ala progressista del suo partito – la deputata Alexandria Ocasio-Cortez di New York e Ilhan Omar del Minnesota per citarne due – ma i leader democratici e repubblicani alla Camera e al Senato sono risoluti nel loro sostegno a Israele , così come Biden, la cui campagna ha promesso un “impegno indissolubile per la sicurezza di Israele”.

ARTICOLO ORIGINALE DI RUSSIA TODAY IN INGLESE


Segui Database Italia su Google News: Database Italia


INDIA, CASI COVID PRECIPITANO CON IVERMECTINA E IDROSSICLOROCHINA. OMS E BIG PHARMA FUORI CONTROLLO

india,-casi-covid-precipitano-con-ivermectina-e-idrossiclorochina.-oms-e-big-pharma-fuori-controllo


Lo Stato del Tamil Nadu interrompe l’uso di Ivermectin. Proprio così, nonostante Ivermectin abbia salvato vite umane, The Hindu riferisce che il dipartimento della salute statale ha rimosso l’Ivermectin dai suoi protocolli di gestione dei casi. Questo è omicidio con malizia, non importa come lo interpreti.

NUOVA DELHI – L’India ha ricevuto il testimone per il titolo di COVID Capitol of the World dopo che Cina, Italia e Stati Uniti lo hanno tenuto per gran parte dello scorso anno.

Il secondo paese più popoloso al mondo dopo la Cina ha registrato meno di 138.000 casi COVID attivi in ​​totale all’inizio di febbraio 2021. Questa è la cifra più bassa da gennaio 2020. I casi COVID attivi in ​​India si aggirano intorno ai 3,6 milioni oggi, secondo il Ministero indiano della salute e del benessere familiare. . I media mainstream stanno incolpando l’enorme picco su una ” variante mutante spaventosa ” chiamata B.1.617.

Detti media stanno anche speculando se i “vaccini” funzioneranno o meno contro la variante. Solo il 2,8% circa dell’India è vaccinato . Non avere paura. Ivermectina e idrossiclorochina sono qui.

Il 28 aprile il ministero della salute indiano ha aggiornato le sue linee guida per le quarantene, trattando gli asintomatici e quelli con sintomi lievi di COVID-19. L’agenzia ora afferma che i pazienti asintomatici dovrebbero ” prendere in considerazione Tab Ivermec tin (200 mcg / kg una volta al giorno, da assumere a stomaco vuoto ) per 3-5 giorni”. I caregiver dei pazienti in quarantena sono istruiti a ” prendere la profilassi Hydrox ychloroquine secondo il protocollo e come prescritto dal medico curante “. Vedi il documento completo qui .

Organizzazione mondiale della sanità, big pharma fuori di testa

Ci sono 292 studi ( 219 sono sottoposti a revisione paritaria ) che dimostrano l’efficacia dell’idrossiclorochina sia come trattamento che come profilassi contro COVID-19. L’ivermectina ha 93 studi (54 sottoposti a revisione paritaria) che ne dimostrano l’efficacia come trattamento e profilassi contro COVID-19. Nonostante il fatto ormai indiscutibile che questi farmaci essenzialmente uccidono COVID-19 entro poche ore o giorni, l’ Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), finanziata da Bill Gates, e le grandi aziende farmaceutiche si stanno adattando alle nuove linee guida e ai risultati dell’India.

Lo scienziato capo dell’OMS Soumya Swaminathan ha twittato il 10 maggio che la sua organizzazione raccomanda di non usare l’Ivermectina per COVID-19. Ha cancellato il tweet poco dopo. Swaminathan, che sembra essere indiana, ha citato un comunicato stampa di febbraio di Merck , la società che ha scoperto e una volta possedeva i brevetti scaduti da tempo su Stromectol (aka Ivermectin). La società ha scritto che non ci sono “prove significative” e “basi scientifiche” per l’utilizzo di ivermectina per il trattamento e la prevenzione del COVID-19. Merck è uno dei principali donatori della Fondazione CDC, così come la società Pfizer / GlaxoSmithKline ora fusa .

Il Canadian Global Television Network ha chiamato Ivermectina e idroclorochina “due farmaci che i teorici della cospirazione dicono curino il COVID-19 e che gli scienziati dicono sono inutili per curare la malattia”. Il Middle East North Africa Financial Network ha affermato che ci sono “poche prove” dell’efficacia di Ivermectin. Times of India ha definito entrambe le droghe ” pericolose “.

I casi COVID precipitano in India nelle ultime due settimane

Il dottor Pierre Kory è l’ufficiale medico capo della Front Line Covid-19 Critical Care Alliance . I media tradizionali etichettano il buon dottore come ” disinformazione “. È meglio conosciuto per la sua testimonianza al Congresso sull’Ivermectina. Il Dr. Kory ha tenuto una conferenza Zoom in diretta questa settimana mostrando quanto siano stati efficaci l’ivermectina e l’idrossiclorochina da quando l’India ha implementato i cambiamenti nelle sue politiche.

Ecco i dati dello stato del Maharashtra nelle due settimane trascorse dall’Ivermectin.

Ecco i dati di Delhi.

La stessa cosa è successa in Messico quando ha iniziato a usare Ivermectin.

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.

SOSTIENI DATABASE ITALIA


Segui Database Italia su Google News: Database Italia


Don’t miss the 2016 local Art Fair in your Town

Proin eget tortor risus. Nulla porttitor accumsan tincidunt. Donec sollicitudin molestie malesuada. Vivamus magna justo, lacinia eget consectetur sed, convallis at tellus. Nulla porttitor accumsan tincidunt. Nulla porttitor accumsan tincidunt. Proin eget tortor risus. Curabitur non nulla sit amet nisl tempus convallis quis ac lectus. Vestibulum ac diam sit amet quam vehicula elementum sed sit amet dui. Nulla quis lorem ut libero malesuada feugiat.

Pellentesque in ipsum id orci porta dapibus. Donec sollicitudin molestie malesuada. Mauris blandit aliquet elit, eget tincidunt nibh pulvinar a. Curabitur arcu erat, accumsan id imperdiet et, porttitor at sem. Pellentesque in ipsum id orci porta dapibus. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Vestibulum ac diam sit amet quam vehicula elementum sed sit amet dui. Vestibulum ac diam sit amet quam vehicula elementum sed sit amet dui. Nulla porttitor accumsan tincidunt. Nulla porttitor accumsan tincidunt.

Donec rutrum congue leo eget malesuada. Mauris blandit aliquet elit, eget tincidunt nibh pulvinar a. Donec sollicitudin molestie malesuada. Vestibulum ac diam sit amet quam vehicula elementum sed sit amet dui. Vivamus magna justo, lacinia eget consectetur sed, convallis at tellus. Donec sollicitudin molestie malesuada. Sed porttitor lectus nibh. Sed porttitor lectus nibh. Donec rutrum congue leo eget malesuada. Vivamus suscipit tortor eget felis porttitor volutpat.

Mauris blandit aliquet elit, eget tincidunt nibh pulvinar a. Sed porttitor lectus nibh. Curabitur aliquet quam id dui posuere blandit. Cras ultricies ligula sed magna dictum porta. Donec sollicitudin molestie malesuada. Curabitur aliquet quam id dui posuere blandit. Donec sollicitudin molestie malesuada. Vivamus suscipit tortor eget felis porttitor volutpat. Proin eget tortor risus. Donec sollicitudin molestie malesuada.

Curabitur non nulla sit amet nisl tempus convallis quis ac lectus. Vivamus magna justo, lacinia eget consectetur sed, convallis at tellus. Pellentesque in ipsum id orci porta dapibus. Quisque velit nisi, pretium ut lacinia in, elementum id enim. Donec rutrum congue leo eget malesuada. Sed porttitor lectus nibh. Donec rutrum congue leo eget malesuada. Cras ultricies ligula sed magna dictum porta. Nulla porttitor accumsan tincidunt. Nulla porttitor accumsan tincidunt.