Categoria: instagram

Bomba Sanremo 2022 Achille Lauro insieme al suo Manager Angelo Caculli lancia la sua sfida per rivoluzionare tutto

chille Lauro lancia la sua sfida per Sanremo 2022. Quest’anno sarà in gara col brano intitolato “Domenica”. E il pubblico del Festival è già in attesa di scoprire quali sorprese ha in serbo per i suoi tanti fan. “Sono in parte un disturbatore della musica italiana – ha detto Achille Lauro – Il titolo del brano che porterò quest’anno a Sanremo è “Domenica”. Il genere è indefinito come tutta la musica che propongo solitamente. L’argomento è una sorpresa che verrà scoperta durante il Festival. Sanremo per me è uno dei palchi più importanti della musica italiana. Mi ha dato tanto ed è come fare un’enorme live davanti a tutta Italia. Se la mia vita fosse una canzone probabilmente sarebbe “Rolls Royce”. La risposta a cosa ci possiamo aspettare è che cosa non ci possiamo aspettare…”.

fonte il tempo.it

Facebook Crash: Down Il Social Network? Verifiche Su Instagram E Whatsapp.

Facebook crash: down il social network più usato al mondo? Verifiche su Instagram e Whatsapp che sembrano invece funzionare. Da pochi minuti sembra iniziato un nuovo Facebook crash, down quindi il social network con più utenti al mondo.

Centinaia di segnalazioni di malfunzionamento sopratutto dalle App e di richiesta di codici di verifica immotivati stanno piovendo alle autorità del social network.

Instagram e WhatsApp invece, anch’essi legati al gruppo fondato da Zuckerberg, sembrano funzionanti. Verifiche in corso in attesa che passi questa bufera, per capire cosa realmente stia accadendo.

Instagram Trend tendenze da considerare nel 2020

Diamo un’occhiata ad alcune di queste:

Tab Shopping sui profili aziendali
Tab Shopping

Instagram ha reso più facile per i follower acquistare prodotti dei loro brand preferiti: ha aggiunto un link allo store nella parte superiore della pagina di profilo. Cliccando su “Acquista”, si accede direttamente al negozio del marchio, senza uscire dalla piattaforma.

Tab Collection per salvare i prodotti
Se un utente non desidera acquistare immediatamente un prodotto, può anche salvarlo nella scheda di “raccolta” e, una volta pronto per l’acquisto, può accedere direttamente a questa sezione, dove troverà il contenuto salvato.

Tab Collection

Canale Shopping su Esplora
I collegamenti diretti ai prodotti vengono visualizzati nella scheda Esplora. Puoi vederli contrassegnati con una piccola shopping bag bianca nell’angolo in alto a destra della foto. Cliccando sull’icona, l’utente viene indirizzato al tuo sito per acquistare l’articolo.

4. Nuovi modi di usare gli hashtag
Gli hashtag sono sempre stati un modo per attirare nuovi visitatori sulla tua pagina. Funzionano da “link diretto” ai tuoi contenuti (se usi hashtag personalizzati) o ai contenuti di una determinata categoria. Le tecniche di utilizzo di queste etichette sono in continua evoluzione. Un consiglio: se vuoi che il tuo contenuto ottenga visibilità evita assolutamente di usare troppi hashtag e soprattutto evita quelli troppo generici.

Ecco 3 tendenze per il 2020:

Il follow degli hashtag
follow hashtag

Gli utenti possono ora seguire anche gli hashtag oltre agli account. L’utilizzo di hashtag pertinenti, seguiti dal tuo pubblico, può aiutare i tuoi post a finire su un numero maggiore di feed degli utenti.

Il tracciamento degli hashtag
Prima, dovevi combinare tra loro diversi hashtag nella speranza che uno o due generassero follower. Ora, con un account aziendale, puoi visualizzare gli insights di un determinato post e i report sul numero di impressions ottenute dai tuoi hashtag. In questo modo puoi sapere quali hashtag funzionano meglio.

5. I filtri di realtà aumentata
L’uso della realtà aumentata (AR) sarà una delle più grandi tendenze di marketing su Instagram nel 2020 per la sua vasta gamma di applicazioni.

Durante la conferenza F8 di Facebook, una forte attenzione è stata posta proprio su Virtual Reality e Augmented Reality come tecnologie che rivoluzioneranno il mondo dei social media.

Oggi esistono tantissimi filtri facciali, GIF brandizzate e sticker che animano le tue foto e i tuoi sfondi.

Un filtro molto popolare era quello diamantato di Rihanna, che aveva creato per attirare l’attenzione sul suo Diamond Ball, il gala super chic organizzato a scopo benefico.

realtà aumentata

Puoi creare filtri personalizzati per la tua azienda e incoraggiare i follower a usarli nei loro post e taggarti.

In questo modo, chiunque faccia clic su “Visualizza tag” verrà reindirizzato al tuo profilo, così porterai follower sulla tua pagina.

6. IGTV
L’arrivo di IGTV (Instagram TV) è stato annunciato a giugno 2018 e ha raggiunto diversi traguardi durante questo ultimo anno.

Instagram ha investito molto nella piattaforma autonoma offrendo ai brand un canale completamente nuovo per mostrare tutta la loro creatività. L’obiettivo è di renderlo il prossimo YouTube. Le anteprime di IGTV ora appaiono sul normale feed di Instagram e questo è il principale motivo dell’aumento di oltre il 1000% delle visualizzazioni di IGTV.

IGTV

Al momento i brand stanno aggiungendo i video IGTV anche sul feed, per renderli più facilmente accessibili.

Per usare in maniera efficace questo canale ti consigliamo di condividere un’anteprima di 1 minuto del video sul tuo feed per aumentare le visualizzazioni. Se il contenuto risulta abbastanza interessante, gli utenti potranno cliccare su “Continua a guardare” per vedere il video completo.

7. La scomparsa dei Bot
L’utilizzo dei Bot è stata una strategia molto popolare ed enormemente controversa fino al 2018, quando Facebook ha iniziato una vera e propria guerra ai Bot, privando gli account dei loro finti like e follower.

Fino a quel momento i Bot venivano usati per “gonfiare” i tassi di engagement e presentarsi alle aziende come influencer con un enorme seguito. Gli spammer riuscivano a “ingannare” l’algoritmo e ottenere tutti i benefici che i creatori di contenuti faticavano a raggiungere.

La guerra ai Bot non finisce qui. L’ultima battaglia di Instagram è quella contro le false visualizzazioni delle storie, e puoi scommettere che ancora più Bot spariranno nel 2020.

8. Condivisione dei post di Twitter su Instagram
Gli screenshot dei tweet virali sono diventati molto popolari su Instagram nel 2019. Questa tendenza sembra confermarsi anche per il 2020, e molti influencer ne stanno approfittando.

screenshot post

Un consiglio è quello di ripubblicare i tweet della tua community: puoi raccogliere i tweet degli utenti che sono in linea con la comunicazione del tuo brand e pubblicarli nel tuo feed di Instagram. Ricorda sempre di chiedere il permesso di utilizzare i loro contenuti, e di riconoscere loro il merito!

Conclusioni
Una strategia di Instagram Marketing efficace fino allo scorso anno, non funzionerà più nel 2020, perché nel frattempo sono cambiate parecchie cose, e i nuovi trend hanno rimpiazzato quelli precedenti.

Ecco perché devi tenerti al passo e capire come integrare queste nuove funzionalità in base ai tuoi obiettivi di comunicazione, e di business!

Instagram nasconde i like, influencer a caccia di nuove strategie di marketing

L’azienda punta a depotenziare le “metriche della vanità” e a promuovere contenuti più di qualità. Ma gli analisti temono che questa strategia possa far aumentare il numero di post a pagamento sponsorizzati dai grandi brand

l battito di ali di una mosca in America può causare una tempesta nel resto del mondo. Soprattutto se a battere le ali è Instagram, la piattaforma che “muove” gli influencer del pianeta e molti marchi, dalla moda al lifestyle per non parlare del cibo, sport, automobilismo e mille altri settori che vivono di condivisioni e follower ma soprattutto di like. I cuoricini di Instagram che adesso l’azienda, in un esperimento che mercato dopo mercato si sta diffondendo in tutto il mondo, sta nascondendo, rivoluzionando il modo di vivere di migliaia di influencer. Quali strategie per riuscire a muoversi in questo nuovo mondo senza più like “espliciti”?

Per gli influencer, o per le persone che lavorano con i marchi per promuovere servizi o prodotti sui social media, questo significa un continuo allontanamento dalle “metriche sulla vanità” – come vengono definiti i conteggi dei like e dei follower – e verso le vendite effettive.
Instagram di proprietà di Facebook ha dichiarato che ad aprile avrebbe avviato il test come un modo per creare “un ambiente meno sotto pressione” sull’app. Gli utenti che fanno parte del test sono in grado di guardare chi ha messo un like al proprio post, ma non il numero di quanti hanno ricevuto il like di qualcun altro, un modo – ha detto il capo dell’azienda Adam Mosseri – per far sentire Instagram meno “come una competizione”.

Un ambiente più “sano” potrebbe effettivamente essere il risultato di un cambiamento come questo. Ma gli esperti di marketing dicono che i cambiamenti potrebbero anche incentivare ulteriormente i marchi a chiedere il supporto di media a pagamento dietro i post degli influencer, e anche a concentrarsi su Instagram Stories, i video e i post fotografici che sono trasmessi solo su Instagram.

Il potenziale cambiamento potrebbe anche significare che il contenuto che viene postato da un influencer dovrà diventare di qualità superiore, dal momento che gli utenti non saranno in grado di basarsi sulla quantità di “Like” che i loro post ricevono quando un brand comincia a lavorare con loro. Gli inserzionisti saranno comunque in grado di vedere il numero di follower di un influencer, ma questa metrica non significa più molto per capire quanto sia effettivamente attivo ed attivato il pubblico di un influencer.

L’agenzia di marketing Obviously ha condotto un’indagine sugli influencer canadesi dopo che il test sui “like” di Instagram ha iniziato a diffondersi in quel paese. Dei poco più di 100 influencer che hanno risposto, il 62% ha dichiarato di trascorrere la stessa quantità di tempo sui contenuti e ha citato il test come un elemento positivo per fare contenuti di alta qualità.

Ryan Detert, CEO della società di marketing Influential, ha detto che il cambiamento potrebbe avere l’effetto di prosciugare l’economia per i “like” fraudolenti su Instagram, poiché non sarebbero più preziosi quando si tratta di mostrare il coinvolgimento del pubblico su un marchio. Ma Detert sostiene anche che per la clientela della sua azienda, l’engagement non è più da tempo una priorità. Influential lavora con marchi come Pepsi e McDonald’s.

«Nell’ultimo anno e mezzo – ha detto Detert – c’è stato un processo educativo profondo: i clienti hanno quasi completamente abbandonato l’idea che i tassi di coinvolgimento siano il pezzo più importante delle campagne. Adesso è considerata una cosa positiva da avere ma non fondamentale».

Detert sostiene che le campagne che la sua azienda sta facendo con i clienti sono più focalizzate sulla misurazione delle effettive vendite online o in negozio guidate da post di influenza. Gli strumenti possono aiutare i brand a determinare se fare clic su un post di Instagram per convertirsi in una vendita online effettiva o se un consumatore vada effettivamente a comprare quel prodotto in un negozio fisico.
Secondo Detert la società sta facendo molto con “media pagati”, il modo di dire del settore per riferirsi a qualsiasi post in cui un brand paga per avere una esposizione più ampia e con capacità di targeting e misurazione maggiori.
A giugno Instagram ha fatto sapere che è in corso un cambiamento che consentirà agli inserzionisti di promuovere i post degli influencer. Prima di questo, i brand potevano anche pubblicare contenuti di influencer semplicemente pubblicando contenuti sulla propria pagina o pubblicandoli su altri account di terze parti.

Bob Gilbreath, direttore generale di Ahalogy, società di marketing dei social media, ha dichiarato che più marchi e agenzie stanno pagando e questo ha sostanzialmente spinto Instagram a spostare il suo obiettivo e le sue metriche per quanto riguarda le attività degli influencer. «Se tutti si avvicinano a questo modello a pagamento, Instagram guadagna in proporzione sempre di più e quindi gli conviene farlo emergere sempre di più».

Intervista ad un dellepiù importanti influencer, lookmaker Italiane: Sonia Sangiorgio

Dalle passerelle della Fashion Week di Milano per interpretare uno stile di donna agli studi di medicina estetica, per aiutare le donne a riscoprire la propria femminilità e bellezza.

Un passo lungo e per certi versi anche azzardato, ma spinto dal coraggio della Lookmaker Sonia Sangiorgio che – dopo avere trascorso undici anni nei “salotti” della moda in tutta Italia – ha deciso di tornare nella sua città, Catania per trasmettere il proprio know how, con trasparenza leggerezza e semplicità….del resto, è questa Sonia: una donna acqua e sapone, anche se può venir difficile crederci poiché di trucco si parla, anzi di “camouflage”. La sfida della professionista: riuscire a costruire un’immagine Vincente per ogni donna, che la renda sicura e che, allo stesso modo, parli di sé agli altri, con l’aiuto di cosmetici e – perché no – partendo da piccoli accorgimenti nel guardaroba: una Lookmaker, si sa, ha sempre il consiglio giusto da dare: «Curo lo stile e lo rendo di tendenza – incalza Sonia – ma, prima ancora, ho la necessità di comprendere l’esigenza di una persona, mettendone a nudo l’anima. Occorre tenere sempre a mente l’obiettivo, cioè aiutare a far emergere l’identità e lo Stile, tramite colori, forme e dettagli».

È sempre possibile, però, parlare di style & make-up di fronte alla testimonianza tangibile di un dolore?

Alcune donne sono sfigurate a causa di un incidente, di una violenza fisica, domestica e purtroppo anche da “malattie disarmanti” che privano loro di ogni vezzo, riducendole ad “abitare” una pelle che non riconoscono. Ecco perche un tocco di pennello potrebbe diventare un colpo di frusta, altrettanto parlare di fondotinta, matita e rossetto. Forse perché ci si abitua a non amarsi, forse perché non ci si riesce a guardare più allo specchio, o ancora perché si è persa l’autostima in se stesse… .

A chi sono rivolti i corsi di auto-trucco che tieni in studio medico e quale lo scopo

I corsi di Self Make up sono rivolti a tutte le donne, sia a quelle che aspirano semplicemente a riscoprire la  propria immagine sia a coloro che attraverso il make up  necessitano di un supporto psicologico. Infatti, molte donne dopo aver subito, le terapie anti tumorale richiedono il supporto di una specialista in camouflage con lo scopo di aiutarle a migliorare non solo l’aspetto fisico ma contribuendo a migliorarne la qualità di vita e  favorisce una migliore adesione alle cure e rappresentando un ulteriore stimolo nella lotta quotidiana contro la malattia.

Qual è l’importanza del camouflage?

«… Una macchia scura, una piccola cicatrice, un angioma sono piccoli (o grandi) attacchi alla nostra bellezza. Le tecniche del Camouflage aiutano a nascondere questi inestetismi cutanei, a ritrovare fiducia e sicurezza in sé stessi” afferma Sonia, che di questo si occupa, in collaborazione con la  dottoressa Lanza e il dermatologo Caruso presso lo studio medico di via Monfalcone al civico 28 A, di Catania  –  cercando di andare incontro a tutti quei pazienti che, desiderano “camuffare” un inestetismo cutaneo, aiutandolo al superamento del disagio psicofisico adesso correlato, migliorando quindi le capacità relazionali e sociali.

 Un efficace passo preliminare, ad un definitivo trattamento laser che aiuta il paziente stesso ad abituarsi “step by step” al risultato finale.

La crescente presa di coscienza che la parola salute possa indicare una condizione di benessere non solo fisico, ma anche psichico, ha indotto molti medici a offrire all’interno della propria struttura  supporto di make up medico estetico per il trattamento di alcune discromie cutanee  come angiomi, vitiligini, ustioni cloasmi o tatuaggi  vitiligine o alopecie e in questi ultimi casi che confrontarsi con un paziente è davvero difficile quando non si ha una competenza in make up correttivo quale è il camouflage.».

Spesso l’expertise si trova davanti  a donne pigre dove la bellezza vien in secondo piano e non rappresenta un reale problema fisico ma psicologico si parla di donne che hanno dimenticato di inserire nella propria agenda l’appuntamento con sé stesse perché, come da copione, esiste una litania quotidiana che accomuna un po’ tutte.

eppure a volte basta davvero poco per regalarsi un sorriso ritagliando del tempo per se, un po di sano egoismo a volte è quel che ci vuole.

Ecco, dunque, che “un figlio viene prima di tutto”, “il lavoro diventa la condizione primaria  e poi c’è la casa, ci sono i clienti e di nuovo il figlio e di nuovo il lavoro e di nuovo la casa… Ma di nuovo non c’è niente.

Cosa desiderano le donne quando si affidano a te?

Tutte le donne vogliono essere belle, giovani e sicure di se stesse, attraverso l’ascolto e l’amore per il mio lavoro cerco di donare loro un mondo a colori carico di energia positiva che al contempo doni la sicurezza è il piacere di piacersi.

«Ogni tanto i cambiamenti danno respiro.  Bisogna sempre parlare di rispetto nei confronti del gentil sesso e le prime a metterlo in pratica dobbiamo essere proprio noi.

Il cambiamento è una fase positiva nella vita di ogni persona, rappresenta di un miglioramento un evoluzione interiore ed esteriore.

Compito di un Lookmaker è quello di accompagnare la cliente passo dopo passo per far emergere in lei un’immagine avvincente che la valorizzi e la faccia sentire unica. Ecco perché mi piace analizzare il carattere della persona con cui mi relaziono, l’ascolto è una fase fondamentale del mio lavoro, indispensabile per riuscire non solo a capire necessità ed aspettative del cliente ma per riuscire a stupirla.

Ciò che mi sorprende delle siciliane è che mostrano più di altre un forte bisogno di esaltare la propria autenticità», con credibilità, purezza, genuinità e schiettezza.

D’altronde, il fine ultimo di un Lookmaker è essere un consigliere di fiducia che sa comprendere i punti di forza e debolezza, esaltando la figura e lo stile di ogni donna.

Ma un professionista, soprattutto, deve essere in grado di cogliere l’aspetto caratteriale e intimo di ciascuna, per esaltarlo tramite i suoi strumenti: il make-up, l’outfit, l’acconciatura. L’immagine ha una valenza estetica, forte sia professionale che sociale da cui non si può prescindere. Se è vero, com’è vero, che il modo in cui ci vestiamo, pettiniamo e trucchiamo dice molto su di noi, altresì è possibile dire che in ogni donna sono racchiuse un insieme di storie e l’immagine, il più delle volte, è un veicolo per raccontarle al mondo.

FONTE: LA SICILIA https://www.lasicilia.it/

ARTICOLO DI PIERANGELA CANNONE

site: www.soniasangiorgio.it
mail: angypersonalassistent@gmail.com

Instagram supera il miliardo di utenti. E con i video lunghi sfida YouTube

Aumenterà la lunghezza dei video che si posso caricare: da uno a 10 minuti. Ma gli influencer più popolari potranno arrivare a un’ora. I filmati si caricheranno via Instagram o una con una nuova app chiamata IGTV

203002966-a938e2e0-f1f8-472e-8982-b8c41b795be9.jpg


SAN FRANCISCO – Nel giorno in cui annuncia di aver superato il miliardi di utenti, Instagram, il social foto di proprietà di Facebook, lancia una sfida al gigante dei video YouTube. E che sfida, visto che si gioca proprio sul terreno dei video. Accade che Instagram, che da tempo sta allentando le restrizioni sui filmati nel tentativo di attirare gli utenti più giovani e portarli lontani da YouTube (di proprietà di Google), ha deciso adesso di aumentare la lunghezza dei video che si possono caricare da un minuto a 10 minuti per la stragrande maggioranza degli delle persone. Per alcuni account, quelli con un pubblico molto vasto, ci sarà la possibilità di distribuire programmi della durata massima di un’ora. Praticamente Instagram TV. Questi video si potranno caricare via Instagram o una con una nuova app chiamata IGTV accessibile dalla schermata principale di Instagram.  L’hub IGTV – spiega la società – è stato pensato per assecondare il modo con cui le persone utilizzano il telefono: per questo i video sono a schermo intero e verticali. La riproduzione del video si avvia non appena si apre l’applicazione, quindi non c’è bisogno di cercare per iniziare. IGTV si basa sui contatti che si hanno su Instagram; in questo modo è possibile poter guardare i contenuti realizzati dalle persone che già si seguono e allo stesso tempo scoprirne sempre nuove.

“È tempo che i video evolvano. IGTV serve per guardare video lunghi dei vostri creatori preferiti”, ha detto il CEO di instagram, Kevin Systrom, ha detto che ma tutti li possono generare. Contemporaneamente, Instagram ha detto di avere superato il miliardo di utenti attivi mensilmente.

Questo nuovo servizio, naturalmente, darà modo alla casa madre Facebook di vendere molti più spazi pubblicitari. Secondo la società di ricerca Emarketer, nel 2018 Instagram registrerà ricavi da pubblicità in usa per 5,48 miliardi di dollari. È una mossa molto importante in questo settore, nel quale ci si muove senza esclusione di colpi: Instagram si ispira al rivale Youtube per preservare il suo status di luogo privilegiato dai giovani per condividere e visualizzare i contenuti. <span title=”Before, Facebook and Instagram have copied Snapchat âÇö another magnet for teens and young adults.

“>In precedenza Facebook e Instagram avevano copiato le funzioni di Snapchat, un’altra app molto usata dal pubblico degli adolescenti e non solo.

Elisabetta Fantone: L’emblema dell’autenticità

credit photo John Ciambrone
credit photo John Ciambrone

Cuore ribelle, spirito libero, stiamo parlando di Elisabetta Fantone, artista e attrice americana di grande successo, la sua creatività è diventare un’esperienza imperdibile, un’occasione per comprendere il proprio inconscio, ogni approccia alle sue opere sono gestite in maniera diversa, con lo stile unico ed autentico, un arte che  sta contagiando sempre più un grande pubblico su scala internazionale, tutto questo grazie alla particolarità, alla sua fervida fantasia,  un arte dunque che sta facendo il giro del mondo dagli Stati Uniti, al Canada passando per L’Europa. Ma Elisabetta Fantone È anche una persona semplice, speciale e soprattutto una splendida mamma.  Nata in Canada da una famiglia di origine Italina, oggi è diventata una POP del Reality americano, trasferirsi a Miami dove attualmente vive. Nella sua lunga biografia la troviamo sempre  in un ruoli di grande spessore come in “Big Eyes” diretto da Tim Burton.  Attualmente Elisabetta è impegnata a girare una fiction come protagonista per una produzione Major Network.  Romantica, sentimentale, Elisabetta è una vera donna semplice e complessa allo stesso modo, Elisabetta ama senza ombra di dubbio sperimentare, Folle e pragmatica lascia trasparire in ogni sua parola l’entusiasmo che ha per la vita ed ecco allora la sua intervista autentica, reale dove traccia un piccolo bilancio della sua vita e dice: c’è ancora molto da impara.

Ciao grazie per aver accettato la nostra intervista su BREAK MAGAZINE come prima domanda ti vorrei chiedere quali sono stati i momenti più significativi della tua carriera?

Mi considero fortunata perché ho avuto molti momenti significativi nella mia carriera, sia con la mia carriera di recitazione che con la mia pittura. Sono stata in alcune produzioni televisive e cinematografiche che sono  state piuttosto gratificanti come il mio primo film, My Name is Sandy e Big Eyes di Tim Burton, dove ho avuto modo di condividere lo schermo con Amy Adams e il grande Christophe Waltz. Ho pubblicato due libri, ho disegnato due orologi per CORUM, l’orologiaio di fama mondiale, ho collaborato con Marie Saint Pierre, una designer di moda internazionale, su una linea di abiti, ho dipinto numerosi murales di grandi dimensioni, due dei quali si trovano a Wynwood, Miami e che è considerato uno dei quartieri artistici più importanti del Nord America e mi è stato commissionato di dipingere alcune delle celebrità più famose del mondo come Muhammad Ali, Celine Dion e le Kardashian. Più recentemente, ho rinnovato artisticamente il National Hotel di Miami Beach, compreso il rifacimento totale di una suite che ora rivela il mio nome, che è piuttosto gratificante.

Che rapporto hai con la tua bellezza?

Contro quello che molti potrebbero pensare, il mio aspetto non è sempre stato positivo nella mia carriera artistica. Ho dovuto lavorare sodo ed essere estremamente persistente per far parlare il mio lavoro da solo. Ho ricevuto molti “no” prima di sentire un “sì”. Penso che una persona possa essere fisicamente carina, ma ciò che può essere veramente descritto come essere di pura bellezza è la mente e il cuore.

 Prima attrice poi artista ci racconta come ti sei avvicinata all’arte.

L’arte mi ha sempre dato un senso di sé. Ho sempre trovato un certo conforto nell’arte. Sin dalla tenera età guardavo sempre altri artisti e il lavoro che stavano facendo e mi sono ritrovato ad avere questa straordinaria attrazione. Potrei fissare un dipinto per ore e ore, estasiato. Anche se non l’ho sempre capito, ero molto consapevole di come mi sentisse. Sapevo di voler essere parte del dialogo e volevo essere in grado di crearlo per lo spettatore. Volevo essere un partecipante. Ho iniziato la mia carriera senza sapere che sarebbe diventata una carriera. Tutto è accaduto davvero in modo organico. Dai miei anni più giovani sono sempre stata molto abile quando si trattava di arte. All’università ho continuato a studiare arti creativi e poi ho continuato a studiare interior design e architettura, dove sono stato esposto a diverse tecniche artistiche. Nel 2006 avevo raccolto abbastanza opere per chiamarlo collezione e attirò l’attenzione di un curatore che mi ha regalato la mia prima mostra personale. Sono stato molto fortunata a iniziare la mia carriera in quel modo. Non avrei mai potuto davvero immaginare che un giorno sarei stato in grado di guadagnarmi da vivere facendo l’artista.

 

Oggi cosa rappresenta per te l’arte?

L’arte è potente. Credo che l’arte abbia il potere di cambiare il mondo e connettere tutti. L’arte è un’esperienza di vita intensa e vivida che cerco di condividere con gli altri attraverso il mio lavoro. Voglio toccare tutti su uno su uno. Faccio arte che è un riflesso del mondo in cui vivo e mi affido a idee universali per catturare lo spettatore e invitarlo all’esperienza, perché tutto ciò che riguarda l’arte è esperienza.

Da dove tra origine la tua arte?

Sono sempre stata affascinato dalle persone e dalle loro storie. Ho perfezionato le mie capacità di ritrattista per molti anni. Sono stato particolarmente stimolata da alcuni dei più grandi artisti del mondo di ieri e di oggi. Ricreando ritratti famosi, i miei dipinti sono spesso influenzati dalla cultura pop degli anni ’50. Il colore è il cuore del mio lavoro. Ho scelto di riempire ciascuna delle mie tele con sfumature e tinte attentamente orchestrate, creando immagini che lasciano un senso di piacere rilassante allo spettatore. Il mio interesse nel creare questi ritratti è quello di catturare l’essenza della persona e non la persona. Sotto la superficie di alcuni dei miei colorati dipinti caotici giace il sottotesto di vitalità e mortalità. Sono infatuazione dell’esistenza. La vita è brillante ma è anche fragile

 Esiste un equilibrio tra la vita da attore e quella di artista?

Si tratta di gestire il tuo tempo con saggezza. Sapere dove stai andando e stabilirti degli obiettivi. Preferisco affrontare un progetto alla volta, dedicargli tutta la mia attenzione e la mia energia per assicurarmi di farlo bene prima di passare a quello successivo. Si tratta anche di dire “no” al superfluo. Il tempo è prezioso

C’è un’opera a cui sei particolarmente legata? E perché?

Ci sono molti progetti artistici di cui sono davvero orgoglioso. Metto molto amore e passione nel mio lavoro. La parte che preferisco in ciò che faccio è avere un’idea, qualcosa di intangibile e farlo prendere vita. Più di recente, ho progettato un segnatempo per la nuova collezione Bubble Watch di Corum. Ho un enorme rispetto per il marchio e sono oltre onorato per la nostra collaborazione. Ho sempre messo in discussione cosa rende la “Mona Lisa” un capolavoro e cosa la rende così famosa. Il principio di ‘Cumulative Advantage’ è ciò che mi ha ispirato a creare il quadrante per il segnatempo. Il fenomeno in cui i “ricchi diventano più ricchi ei poveri diventano più poveri”. In questo caso, è usato metaforicamente, riferendosi alla popolarità della Gioconda. Ho anche progettato la scatola di orologi ispirata al Louvre, sede della “Mona Lisa”.

 Che rapporto ha una donna cosi straordinaria come te con il tuo corpo?

Il mio corpo ha dato vita, nutrito e cresciuto un essere umano bello e sano. Ciò mi porta a rispettarlo, a prendermene cura e ad amarlo.

 In questo momento dove sono concentrati le tue energie?

Attualmente sto lavorando a due grandi progetti televisivi. Uno è una nuova serie americana di sceneggiature intitolata Paper Empire di Robert Gillings e l’altra è un importante programma televisivo canadese intitolato XOXO. Entrambi devono essere mandati in onda questo autunno. Sto anche lavorando a diversi nuovi pezzi d’arte e continuando la mia collaborazione con il marchio di orologi di lusso CORUM. Tutto questo pur essendo una madre e una moglie a tempo pieno!

 Mentre nella tua vita privata cosa accade?

Fortunatamente, i miei giorni non sono mai monotoni. Vivo una vita non convenzionale che mi lascia aperta a nuove correnti di creatività. Devo sapere che sono libera e padrone dei miei giorni. È l’essenza della mia immaginazione. Mi sveglio e abbraccio il giorno. A volte i miei giorni sono notti. Qualunque sia, coinvolge sempre la creazione e l’essere madre per la mia figlia di due anni.

 Un’ultima domanda il senso della vita?

È una domanda senza tempo credo che tutti abbiamo faticato a trovare la risposta in un dato momento. Penso che in fondo tutti abbiamo questo desiderio, che esortiamo a fare la differenza e a dare un senso alla nostra vita, ad aiutare gli altri. Ho soddisfatto questo desiderio attraverso la mia arte ma ho trovato un vero scopo con la nascita di mia figlia. Questa piccola creatura ha trovato un modo per darmi la risposta senza dire una parola. Io questo senso Credo che tutto dipenda dal puro amore e felicità.

 

Miguel Angel Gallardo: Everybody Needs Somebody

 

Miguel Angel Gallardo
Miguel Angel Gallardo ; PHOTO Crdit Javier Carrero Instagram: @javier_carrero

Nacido en el sur de España en Málaga hoy vive entre Madrid y Shanghai Miguel Angel Gallardo El modelo fotográfico para grandes nombres de hoy nos cuenta los momentos más importantes de su carrera, en la revista Break nos reunimos para hacerle algunas preguntas. Miguel es una de esas personas francas y profundas que conoce el verdadero secreto de la vida, es decir, “vive todo el día”, disfruta de los momentos más hermosos, una filosofía de todo respeto, un hombre sin una palabra. Y aquí está su entrevista donde él nos cuenta y nos cuenta

Has logrado muchos objetivos? El más significativo para ti ?

Intento conseguir mis objetivos . Unos los he alcanzado y otros no . De todas formas me guío mucho por el destino y el camino que tenemos cada uno marcado en nuestra vida . Por eso intento no forzar situaciones ni malgastar energía si el objetivo no llega . Quizás no era para mí. Intento fluir con la vida y que ella marque mi ritmo . Objetivo que antes quería , ahora ya no los quiero , ya que la persona que soy ahora no es la misma que la que fui en el pasado . Mi objetivo hoy en día es conseguir a mi edad ser un buen y reconocido modelo profesional . Y es que realmente he empezado hace poco como modelo profesional , justo desde el pasado septiembre, y mira donde me encuentro ahora , en China . Firme un contrato con una agencia de modelos por tres meses . Me siento bendecido y agradecido , ya que a mi edad me ocurra esto , lo considero un regalo del Universo.

 

Qualsi sono i moment Momentos más importantes de tu carrera?

Por ahora el estar en China . Realmente he empezado hace poco , así que espero que los más importantes estén por llegar . Tengo muchas ganas y actitud para conseguirlo . Después de China iré a Milán para hacer una visita a la agencia de modelos que me representa en Italia ( Urban Models ) y quien sabe si decidimos estar una temporada en Milán .

//www.instagram.com/embed.js

Que relación tienes con tu belleza ?

Intento cuidarme pero dentro de unos límites , no tengo obsesión por ello . Intento comer sano y hacer ejercicio . La belleza se irradia desde dentro , es una energía que desprendemos que atrae y gusta a la gente . Cuantas personas hay guapas que no dicen nada ? Mejor tener carisma , actitud y ser atractivo . Me considero único , es la clave para evitar comparaciones .

Que te gustaría que la gente entendiera de usted ?

Que nunca es tarde para seguir y cumplir un sueño . Yo lo estoy intentando y en ello sigo . Lo más importante es creer en uno mismo , romper con barreras que no te permiten avanzar en la dirección correcta . Salir de tu zona de comfort. Espero ser ejemplo para muchos , con eso me quedo .

Tus sueños en el cajón?

Siempre he soñado con tener una súper voz y cantar de maravilla . Trabajar en musicales . Pero ese don no me fue concedido, mejor cantar bajo la ducha . Siempre que asisto a algún musical me imagino que soy Yo el que está sobre el escenario cantando e interpretando .

 

Tipica jornada ?

A día de hoy en Shanghái mi jornada consiste en asistir a castings cuando los tengo . En caso de no tenerlos aprovecho y voy al gym o también me dedico a conocer y caminar por la ciudad . Enriquecerme de esta nueva cultura en la que me siento inmerso .
Espero conseguir bastante experiencia como modelo para luego poder abarcar Europa . Aunque ya estoy representando en varios países todavía no he podido dar el gran salto .

Como te ves en 5 años ?

No me veo ni en dos !! Jajajajja . Imposible decirte algo concreto . Por lo pronto ser feliz conmigo mismo , con la gente que quiero , con lo que me rodee y haga en ese tiempo. Y por supuesto vivir !!

Estas trabajando ahora mismo ?

Llevo solo tres semanas en Shanghái, por lo que de momento asisto a castings . Espero lleguen los buenos trabajos pronto . Es una ciudad complicada para los modelos con mi perfil , sobre todo hay modelos jóvenes . Eso es bueno y malo a la vez . Bueno porque realmente no tengo mucha competencia, o les gusto o no les gusto , hay una probabilidad del 50 . Malo porque no están acostumbrados a modelos como Yo y cuesta un poco más .

Te gustaría escribir libro autobiográfico? Título ?

Mi vida no es lo suficientemente tan importante como para ello . En un momento dado sería divertido escribir un blog sobre mi día a día contando mis experiencias y situaciones en las que me veo envuelto como modelo a mi edad . Quizás lo haga .

 

Vida privada ? Pasiones fuera de la moda ? Hay vida después de la moda . Viviendo esta experiencia como modelo y encontrarme tan lejos de mi entorno , te das cuenta de lo importante que son para ti las personas que te quieren y confían en ti . La vida de modelo está siendo por ahora solitaria y a la vez enriquecedora . Estoy 100 por cien metido en ella . Espero en un futuro poder equilibrar mi vida privada con la profesional . Los comienzos son siempre duros y más a mi edad . Aun así , me siento bendecido y agradecido por todo lo bueno que me está ocurriendo.

 

Significado de la vida ? La vida es una escuela donde todos nosotros somos estudiantes. Tenemos que aprender a mirar con el corazón y no con los ojos . Encontrar amor , es la esencia de nuestro ser , lo que nos conecta y nos une . El amor es nuestra naturaleza .

 

 

Eliane Crettaz:do not stop dreaming

Today for our cover of Break Magazine we have the honor of interviewed Elena Crettaz, a young model with an oriental look, beautiful, charming but above all creative, with a personality, a tenacity that leaves no way out. Born in the Val d’Anniviers, in Switzerland Eliane Crettaz despite her young age, can boast a rich path in the world of fashion as freelance, her zodiac sign is Aquarius, Solar, Transformist, and here is his story.

how do you define yourself?

I am a big dreamer, someone positive and curious who like to experiment new recipes from all the world, a big fan of pineapple, avocado and nature in general or just a happy young adult. I’m a young freelance model for 2 years. I have begin with a model agency called “Casting de rue” and after, I started the shooting and I have learned how to pose with some videos on internet. I have two best memories of my model career. The first is the shooting the last week for optic 2000 and the second was the hairshow for the brand Goldwell the last month. It was such a great adventure! I have the chance to collaborate every month with David D’agostini, a friend and photograph who just accept my crazy projects and is always ready for new experiments. Now I do less photography shooting but bigger project…More to come…

What relationship do you have with your beauty?

I have the chance to have learning to love myself. This is one of the most important thing because you will live with your body everyday

 What is your dream in the drawer?

I dream to travel, to learn more languages, to be happy every day.

What is the relationship between a woman so beautiful with your body? I do not think to be pretty or not, I think only that I am good in my body without artifice and I believe that the beauty is to love as we are with us defects and our qualities

How do you see yourself in five years?

 I hope that I will be a dietician or a primary school teacher, that I live in an apartment with my boyfriend, but I just let the time do his work

right now, on coast are you working?

No, for the moment I am studying, I am doing the maturity in health to do next year a high school specialized in dietetics and nutrition.

Would you like to write a book of your life? and if so what could be the title?

I do not think I have a life interesting and original enough to write an autobiography, but it would interest me more to write a book with my favorite vegan recipes.

is there a professional “photographer with whom you would like to work?

There is a lot of photographers that I just dream to work with like Peter Lindbergh, Lara Jade, Dennis Leupold or Matthew Priestley.

What happens in your private life? are there other passions outside of fashion?

In my private life, I am just a simply student who do not like to wake up early and love eating  I dance every week with a group in my Valley and I love skiing and to walk with my dog Truffe.

A last question the meaning of life? 

For me the meaning of life is to fully enjoy the small pleasures of everyday life surrounded by family and friends.

 

 

photograph Credit by David D’agostini.

Jelena Chocosite: La modella dal cuore ribelle

Jelena Chocosite
Jelena Chocosite

Semplice e trasgressiva, pragmatica Jelena Chocosite lascia trasparire in ogni sua parola l’entusiasmo che ha per il suo lavoro. Modella, indossatrice e attrice è nota a livello inter­nazionale anche grazie ai lavori effettuati con importanti fotografi come TAJohannes, Jelena  ci racconta di ad una passo dal realizzare il suo grande sogno,  Una passione per  tutto quello che gioca intorno al Luxury e allo shopping senza trascurare il viaggio, l’esplorazione, la conoscenza di nuove culture e di nuovi mondi,  noi di Break Magazine abbiamo dedicato una cover speciale per una donna speciale. Ma Jelena Chocosite è anche una grande trasformista, una di quelle sempre alla avanguardia potatrice sana di quel nuovo movimento dell’avvenire, poi si racconta del suo essere, romantica e passionale, romantica   Jelena è una vera donna che ama tutto quello che la circonda. Dunque il suo corpo diventa un opera d’arte sempre in movimento alla continua ricerca di se stessi. Oggi Jelena apre gli orizzonti alla conoscenza ed alla sperimentazione ed qui che  cerca il suo trampolino di lancio per renderla famosa in tutto il mondo.

foto credit : TAJohannes  Instagram;TAJohannes