Category: Notizie

ROMA, IL NASTRO ROSSO DI NEW FOOD PER DIRE “NO” ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

Giovedì 25 novembre, si celebra la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita dalla parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999.

In questa data l’Onu invita tutti gli Stati a organizzare e programma iniziative e attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della violenza contro le donne, soprattutto in ambito scolastico ed educativo. E anche la New Food, azienda leader del senza glutine e del senza lattosio a Roma e non solo, ha deciso di fare un piccolo ma significativo gesto di solidarietà, vicinanza e sensibilizzazione a contrasto di una vera e propria piaga sociale della nostra società.

“Abbiamo deciso di apporre nei nostri quattro punti vendita della Capitale nastri rossi sui nostri dolci: rosso, colore simbolo del contrasto ad ogni forma di aggressione e maltrattamento contro le donne. Vogliamo fare la nostra piccola parte per sensibilizzare la comunità su un fenomeno allarmante e preoccupante, su cui si deve riflettere e combattere non solo in questa importante giornata ma 365 giorno all’anno”.

Dunque giovedì 25 novembre sulle magliette dei dipendenti e sui banconi dei negozi New Food di Roma (Piazza Scotti, 18, nel quartiere Monteverde; Ponte Milvio, in via Riano, 52; nella zona di Casal Palocco, in via di Casal Palocco, 24; e in pieno centro storico di Roma, in via San Vincenzo Pallotti 208) saranno visibili nastri rossi, nella consapevolezza maturata che “la sensibilizzazione e la prevenzione sono due principi fondamentali per combattere la violenza contro le donne”.

Dedicato a te, caro Giò

Ciao Giò,

ieri per noi è stato un giorno dove il tempo sembra essersi fermato, quel giorno in cui hai deciso di lasciarci senza darci il preavviso, e non con il tuo solito “ciao” ma con uno straziante “addio”. Non eravamo pronti a questo, ma d’altronde non si è mai pronti ad un saluto così amaro. Siamo cresciuti insieme, abbiamo condiviso sorrisi e lacrime, ci siamo detti qualsiasi cosa, a volte ci siamo mandati anche a fanculo, ma nonostante tutto non ci siamo mai allontanati: tu c’eri per noi e noi c’eravamo per te quando ne avevo bisogno e quando tu avevi bisogno. Non potremmo mai dimenticare le straordinarie avventure tra cocktail di musica e la tua inimitabile passione per il buon cibo, per noi era un piacere ascoltarti quando in modo amichevole ed austero presentavi un semplice piatto o un calice di vino, un mix divertente tra cultura, buon gusto e un pizzico di essere Lord. In questo triste giorno vogliamo ricordarti al meglio, tra sorrisi e piatti prelibati, il nostro non vuole essere un saluto ma un semplice arrivederci.  Caro amico un giorno ci rivedremo e allora sarà meraviglioso: potremmo raccontarti cosa abbiamo fatto in tutti gli anni in cui non siamo potuti stare insieme; potremo raccontarti delle giornate più belle e di quelle meno belle della nostra vita, perché in fondo la vita è anche questa: un susseguirsi di tappe obbligate a cui nessuno può sottrarsi, di cui neanche la nostra amicizia ha potuto fare a meno quando ci hai salutato per l’ultima volta. Caro Giò, siamo certi che ci stai guardando da lassù e che in un modo o nell’altro ci farai sentire sempre la tua presenza.

Con queste parole, vogliamo dirti semplicemente grazie. Grazie, per tanti motivi ma il primo fra tutti è perché sei stato un fratello per tutti noi e sempre lo sarai.

 

Arrivederci caro Giò.

Gli amici di sempre e per sempre

Federico, Livio, Roberto, Stefano, Paolo, Piero, Roberto e Antonio.

(Dedica rivolta a Giovanni Coletti)

La redazione

Rom, Maritato(Lega): “Criticità organizzative ai seggi. Esposto denuncia in procura”

“Un aspetto inquietante di queste consultazioni: le incongruenze organizzative. A Roma in particolare errori nella consegna delle schede e disorganizzazione totale rischierebbero di inficiare i risultati che sollevano comunque molti dubbi, a cominciare dall’accorpamento di alcuni seggi, che ha determinato il recapito delle schede grigie per i consigli municipali, con clamorosi errori di distribuzione tra un municipio e l’altro”. Lo dichiara Michel Maritato, esponente della Lega e candidato per l’Aula di Giulio Cesare, che formula ulteriori interrogativi. “Ci chiediamo come sia possibile – attacca ancora – che i plichi vidimati e firmati utilizzati per contenere materiale elettorale siano finiti nei cassonetti.Ho sporto denuncia ai Carabinieri e ringrazio i militari che prontamente hanno sequestrato il tutto sul posto”. La vicenda genera inquietudine, Maritato esprime con tutto il disappunto possibile: “Ci chiediamo come sia possibile,in quali involucri siano stati protetti i suddetti materiali se quelli messi a disposizione dall’ufficio elettorale comunale si ritrovano in comuni cassonetti dei rifiuti con apposto il sigillo di Stato. Questo è un fatto gravissimo che lascia molti dubbi sullo spoglio, come d’altra parte i dati a nostra disposizione, che hanno dell’incredibile”. Il candidato lascia intendere ulteriori azioni a tutela della correttezza delle operazioni e non esclude il possibile ricorso alle autorità competenti”.

MARINO, BAGNO DI FOLLA PER MELONI E DE SANTIS AL FLASHMOB DI FDI SU METROPOLITANA LEGGERA CASTELLI

“Un vero e proprio bagno di folla ha accompagnato Giorgia Meloni e Fabrizio De Santis in occasione del flashmob, organizzato da Fratelli d’Italia, per sensibilizzare comunità e istituzioni sul progetto di metropolitana leggera dei Castelli Romani. All’iniziativa svoltasi nella mattinata di martedì 28 settembre a Santa Maria delle Mole, nel Comune di Marino, presso la stazione ferroviaria in Viale della Repubblica, oltre alla leader nazionale di Fdi e al candidato sindaco Fdi al Comune di Marino, hanno preso parte la candidata prosindaco al Comune di Marino, Gabriella De Felice, il deputato Marco Silvestroni e il consigliere regionale del Lazio, Giancarlo Righini.

Una ovazione ha accolto Giorgia Meloni, che ha parlato di numerose tematiche politico-amministrative sia di respiro nazionale che locale. Dopo aver sottolineato con forza il sostegno suo e di tutta Fratelli d’Italia al candidato sindaco Fabrizio De Santis e aver ribadito la rilevanza del progetto di metropolitana leggera per il comprensorio dei Castelli Romani, “come grande volano di sviluppo”, la leader FdI ha parlato dell’inefficienza grillina alla guida di Roma prima, e, poi, a livello governativo, della esigenza di rilanciare il sistema paese attraverso un modello di infrastrutture adeguato e una valorizzazione forte del “Marchio Italia”. Questo il commento di De Santis e De Felice, a margine del flashmob di Santa Maria delle Mole: “È stato un onore e un piacere accogliere e ricevere il sostegno e l’appoggio di Giorgia Meloni, che anche oggi ha dimostrato di essere leader autorevole e forte: siamo totalmente d’accordo con lei in merito alla realizzazione della metropolitana leggera dei Castelli Romani, una opera di mobilità di cui la nostra comunità ha fortemente bisogno. Il futuro e lo sviluppo di un territorio, come quello di Marino e della provincia di Roma, infatti passano anche dalla implementazione di una mobilità moderna, efficiente e all’avanguardia”, hanno continuato De Santis e De Felice.

Che poi hanno aggiunto: “Siamo molto contenti del gran numero di cittadini, accorsi all’evento. Segno tangibile di quanto intorno a noi e alla coalizione Marino 2030 siano forti entusiasmo e partecipazione. E questo clima di passione e presenza ci dà la consapevolezza che il nostro progetto e’ la ricetta giusta per la comunità di Marino, che andrà al voto domenica e lunedì prossimi. Infine, ci teniamo a ringraziare tutte le forze dell’ordine – Carabinieri, Polizia di Stato e Polizia locale di Marino – che con grande professionalità e impegno, hanno permesso che il flashmob si svolgesse in piena sicurezza e tranquillità”, hanno concluso il candidato sindaco al Comune di Marino, Fabrizio De Santis, e il candidato prosindaco al Comune di Marino, Gabriella De Felice.

Acqua del Tevere, “non “darla a bere” ai romani”

“La moria di pesci del Tevere che abbiamo già denunciato, solleva un altro inquietante interrogativo, legato alla salute dei cittadini, che sfugge alla cronaca perché tenuto sapientemente nascosto dall’amministrazione capitolina: gli investimenti in corso per rendere potabili le acque del fiume destinandole alle famiglie di Roma”. Lo dichiara il candidato della Lega in Campidoglio Michel Maritato, in tandem con Simonetta Matone che spiega: “Alla fine del 2018, nel silenzio generale, è stato realizzato un primo potabilizzatore dell’acqua del Tevere a Grottarossa, destinato a 350.000 romani mentre il secondo, 5 volte più grande, è in fase di progettazione e sarebbe in grado di fornire acqua per 1.750.000 persone, raggiungendo il totale di 2.100.000 abitanti”. Il progetto prende le mosse qualche anno fa, in seguito alla grave crisi idrica conseguente alla prolungata siccità dell’estate del 2017, che portò l’amministrazione capitolina a ridurre la portata del flusso idrico nelle abitazioni dei romani e nei celebrati ‘nasoni’, le fontanelle di strada, alcune delle quali ancora oggi sono a secco. “Secondo Arpa Lazio, agenzia ambientale regionale – chiarisce ancora Maritato – l’acqua del fiume è classificata al livello più basso come qualità, pari ad A3 e certo, la moria di pesci pone allarmanti interrogativi sulla scelta di Raggi e di Acea di spendere decine di milioni di euro per potabilizzare l’acqua di un fiume, che subisce inquinamento chimico e non solo organico, anziché procedere al rifacimento della rete idrica che è un colabrodo. Chiediamo pertanto immediati chiarimenti su questa incomprensibile vicenda”.

Roma, Caramanica(RA): “sopralluogo in canile Muratella”

“Questa mattina ho visitato il canile comunale della Muratella, a Roma, accompagnata dal coordinatore regionale RA Lazio, Maurizio Lombardi Leonardi. Già in passato numerose erano state le richieste per potervi accedere, non ultima con pec inoltrata al Presidente della Commissione capitolina Ambiente, Daniele Diaco, questa rimasta priva a tutt’oggi di riscontro. Stanchi dei ripetuti silenzi, dunque, come partito Rivoluzione Animalista oggi abbiamo deciso di doverci in qualche modo documentare dello stato dei reparti dove sono ospitati gli animali e del sanitario, del quale abbiamo preso atto. Grande la commozione e la preoccupazione, provate nel sopralluogo odierno, così come in occasione di altre visite in altri canili soprattutto del sud Italia. Continueremo a seguire a stretto contatto la realtà del canile della Muratella e naturalmente, più in generale, nulla resterà senza soluzione dovendo garantire agli animali, forse costretti ad un immeritato carcere a vita, maggiori tutele giuridiche e soprattutto restituire loro quella dignità probabilmente mai avuta.
La nostra preghiera è rivolta a voi che amate i nostri amici pelosi: adottate cani e gatti dai canili! Loro non aspettano altro che di dare amore e ricevere amore”.
Così, in una nota, il segretario nazionale del partito Rivoluzione Animalista, Gabriella Caramanica.

Lazio, Maritato(Lega): “Green pass per i vaccinati è una chimera”

“Vaccinati ma non riconosciuti. Questa nella Regione Lazio è la condizione di migliaia di persone che, pur avendo completato il ciclo di immunizzazione, non hanno ancora ricevuto il codice per il passaporto verde, a causa del blocco informatico e delle trascrizioni manuali.” Lo dichiara il candidato della Lega in Campidoglio Michel Maritato, in tandem con Simonetta Matone che spiega: “Siamo in contatto con numerosi cittadini disperati, tanto da aver creato una pagina sui social per confrontarsi, scambiarsi notizie e suggerimenti per venir fuori dal pantano in cui la Regione Lazio ha confinato tutte le persone che hanno fatto il proprio dovere vaccinandosi. A tale sacrificio – aggiunge Maritato – perché questo significa sottoporsi a un trattamento sanitario innovativo, non ha fatto riscontro una volontà dell’amministrazione regionale, con il mancato adempimento di quanto dovuto, ovvero la carta che permette di svolgere una vita sociale senza alcuna limitazione. Esempio eclatante, quello di Vittoria, la chiameremo così, vincitrice di un dottorato di ricerca a Londra, impossibilitata a partire perché la sua seconda dose, nell’hub di Fiumicino, non risulta somministrata nei sistemi informatici, se non in un foglietto opportunamente consegnatole dagli operatori. Fortunatamente, sta risolvendo grazie alla cortesia di una dipendente del centro vaccinale, a riprova che gli operatori funzionano più delle burocrazie. Nei giorni precedenti, sia il numero del ministero della Salute 1500 che i numeri verdi della Regione Lazio si sono rivelati muti e sordi alle richieste. Così gli uffici, che a tutti ripetono che non possono fare niente. Una situazione inconcepibile”.

Roma Eur: il tuo centro estivo alla piscina delle rose

In una location unica nel suo genere, nel cuore dell’Eur, immersa nel verde e affacciata sulla splendida cornice dell’omonimo laghetto si trova l’impianto polifunzionale della Piscina delle Rose.

La oltre ventennale esperienza dei gestori della struttura nel settore ludico-ricreativo-educativo-sportivo, fa del centro estivo Fun City Piscina delle Rose, il luogo ideale per far trascorrere ai propri figli un periodo post scolastico all’insegno del divertimento, del gioco e della pratica sportiva non competitiva.

I nostri centri estivi, ampiamente collaudati negli anni passati si sono resi vincenti nella loro formula, in quanto in grado di stimolare tra i partecipanti lo spirito di aggregazione e la voglia di scoprire le numerose attività che si praticano.

Attività

Molteplici le attività previste al Fun City, per tutte le fasce d’età.

Laboratori creativi di teatro, di pittura, di cucina, disegno, per non parlare poi delle attività sportive che vanno dal nuoto alla canoa e alla vela.

Completano ed allietano la permanenza al centro estivo numerose attrazioni ludiche, tra cui i nuovissimi giochi gonfiabili acquatici in piscina, tiro con l’arco, ping pong, biliardino, beach volley su sabbia, mini basket e tanto altro ancora.

Ristorazione

Un collaudato catering interno garantisce il servizio di colazione, pranzo e merenda ed è in grado di garantire eventuali necessità alimentari dovute ad intolleranze.

Per maggiori informazioni contattare Pierluigi Giordani 3497410343

LAVORO, CAMBIAMO ROMA: “NUMERI PREOCCUPANTI IN TEMPI COVID. INTERVENIRE”

“Nel 2020 Duecentomila posti di lavoro in meno e sessantamila lavoratori a rischio licenziamento. Reputiamo assolutamente preoccupanti e gravi i numeri pubblicati nelle scorse ore dalla stampa in merito alla occupazione di Roma e Lazio. Dati impietosi e allarmanti, che testimoniano come l’emergenza pandemica abbia avuto e stia avendo effetti deleteri sulla tenuta di imprese e famiglie della Capitale d’Italia, sopratutto in comparti chiave come il turismo, la cultura, la ristorazione e le attività ricettive. In questo contesto, siamo completamente d’accordo con il candidato sindaco del centrodestra a Roma, Enrico Michetti. Le istituzioni tutte, a partire dal Campidoglio, devono essere punto di riferimento per i cittadini e lavorare ancora di più per risollevare le sorti della nostra città, dando risposte concrete e mirate”.
Così, in una nota, il responsabile del comitato promotore Cambiamo Roma, Massimo Pezzella.

Lettere dal futuro: i suoni perduti, il podcast sulla promozione del green life style

On line da martedì 8 giugno sulle principali piattaforme di ascolto podcast

Un progetto concepito dalla partnership tra Italia Power e Nucleo Media Studio con il patrocinio di Oceanus

Sabato 5 giugno 2021, data in cui si celebra la Giornata Mondiale dell’Ambiente, Italia Power, in collaborazione con Nucleo Media studio e con il patrocinio di Oceanus, preannunciano il lancio su tutte le piattaforme, del podcast “Lettere dal futuro – i suoni perduti”.

Un progetto innovativo che racconta, tramite lettere che provengono dal futuro (“Pianeta Terra – anno 2298”), di come l’attuale comportamento umano crei continui danni ambientali, nell’immediato e prossimo futuro.

Queste lettere descrivono, attraverso uno storytelling emozionale ed una costruzione audio immersiva, la completa scomparsa nel futuro di suoni naturali.

Il primo episodio dell’iniziativa sarà dedicato al più grande mammifero mai vissuto sulla terra: “La Balena Azzurra”.

Un progetto concepito grazie alla partnership tra Italia Power, azienda che promuove uno stile di vita green, con il più basso impatto ambientale possibile, e Nucleo Media Studio, ramo di produzioni audio, video e multimediali di Nucleo Studio.

Collaborazione impreziosita dal patrocinio di Oceanus, onlus che promuove e divulga la ricerca scientifica e l’informazione a favore e a salvaguardia degli ecosistemi marini e della salute del Pianeta.

“Il nostro obiettivo è quello di promuovere il green life style- precisano i promotori del progetto- rispettando l’ambiente e proteggendo la salute dell’uomo dai rischi dell’inquinamento. Vivere in un mondo migliore e sano è il nostro desiderio. Tutti noi, insieme, possiamo diventare un inno al cambiamento, e insieme una speranza.”

Un contenuto multimediale che sarà diffuso online sulle principali piattaforme per ascolto podcast, tra cui le note: Spotify, Spreaker, Google podcast, Iheartradio, Deezer, a partire da martedì 8 giugno 2021, data in cui si celebrerà la Giornata Mondiale degli Oceani (istituita dall’Onu l’8 giugno 1992).

Cara umanità, è una donna del futuro che ti scrive, e ti chiede di aprire gli occhi, finché sei in tempo ed ascoltare i suoni della natura…”