Categoria: SPORT HOME

Simone Inzaghi, Niente “aiuto” Al Fratello Filippo: Lazio E Torino Pareggiano, Il Benevento è In Serie B

Foto di Maurizio Brambati / Ansa

Lazio e Torino fanno 0-0 nel recupero: Immobile sbaglia un rigore nel finale, i granata si salvano e certificano la retrocessione in Serie B del BeneventoC’è anche la terza squadra in Serie B: il Benevento. Dopo un solo anno, i campani tornano in cadetteria insieme al Crotone e al Parma. L’ufficialità è da poco arrivata, in seguito al pari tra Lazio e Torino nel recupero che permette ai granata di ottenere la salvezza matematica. Non arriva dunque “l’aiuto” di Simone Inzaghi al fratello Filippo, nonostante il possibile vantaggio biancoceleste a sette minuti dal termine sfumato a causa del rigore fallito da Immobile.

CLASSIFICA SERIE AINTER 88ATALANTA 78MILAN 76NAPOLI 76JUVENTUS 75LAZIO 68ROMA 61SASSUOLO 59SAMPDORIA 49VERONA 43BOLOGNA 40UDINESE 40FIORENTINA 39GENOA 39SPEZIA 38CAGLIARI 37TORINO 36BENEVENTO 32 (R)CROTONE 22 (R)PARMA 20 (R)CLASSIFICA MARCATORI SERIE ACristiano Ronaldo 29Lukaku 23Muriel 22Vlahovic 21Immobile 20Simy 20Insigne 19Berardi 16Martinez 16Joao Pedro 16

Playout Serie B, Pallacanestro Viola-Scandone Avellino LIVE 4° Q: Ultimi 7 Minuti, Neroarancio A +6

Il racconto di Pallacanestro Viola-Scandone Avellino, Gara-2 dei Playout di Serie B: neroarancio in cerca del bis dopo la vittoria nella prima sfidaNeanche il tempo di festeggiare il successo ottenuto domenica in Gara-1 che la Viola deve subito tornare in campo. Nel pomeriggio odierno, alle ore 18:00, va in scena PallaCanestro Viola–Scandone Avellino, Gara-2 del primo turno dei Playout di Serie B. La formazione neroarancio punta a mantenere il palazzetto di Pentimele inviolato per poi affrontare il back to back di trasferte in Campania con altrettanti match point per agguantare la salvezza diretta. Avellino, ferita dopo il primo ko, le proverà tutte per riportare la serie in parità. StrettoWeb seguirà la gara in diretta dal PalaCalafiore raccontando ai propri lettori le azioni più belle della partita!

Pallacanestro Viola-Scandone Avellino LIVE:4° Quarto – Tripla di Trapani, pesante. 70-64

4° Quarto – Mascherpa danza sul parquet: 2 in penetrazione. 70-61

4° Quarto – Tripla di Giulio Mascherpa!!! Pesante come un macigno. 68-61

Fine 3° Quarto! –  Grande reazione neroarancio all’uscita dagli spogliatoi. I reggini si affidano a Gobbato (16) e Mascherpa (13) per rimontare, nel finale 6 punti nello spazio di pochi secondi firmati da Marra riaprono la gara. Ultimi 10 minuti di fuoco, si riparte 65-61

3° Quarto – Ancora Marra, buzzer beater pazzesco. Altri 3 punti che riaprono una gara pazzesca. 65-61

3° Quarto – Marra da 3, accorcia Avellino. 65-58

3° Quarto – Riccio, long-2. Mascherpa risponde con una tripla! 65-55

3° Quarto – Roveda in penetrazione: altri 2 per il playmaker neroarancio. 62-53

3° Quarto – Due liberi per Gobbato. 60-53

3° Quarto – Due per Mazzarese. 58-53

3° Quarto – Roveda per Gobbato, altri 2! Il PalaCalafiore è una bolgia! 58-51

3° Quarto – Roveda dalla media, allo scadere dei 24! Due punti d’oro! 56-51

3° Quarto – Sebrek attacca il ferro e subisce fallo: 2/2 dalla lunetta, glaciale! 54-51

3° Quarto – Ancora Mascherpa in lunetta: 1/2. Ma la Viola torna avanti. 52-51

3° Quarto – Mascherpa in lunetta dopo un tecnico: dentro, parità! 51-51

3° Quarto – Sousa al tabellone, 2 punti, risponde Fall. 50-51

3° Quarto – Tripla di Gobbato!!! 48-49

3° Quarto – Mascherpa col motorino, grande sgasata: 2 punti. 45-49

3° Quarto – Risponde Genovese, serve la sua esperienza. 43-49

3° Quarto – Secondo tempo, vecchio copione: 2 per Monina da sotto. 41-49

Fine 1° tempo! – Scadono i primi 20 minuti. Partita davvero complicata per la Pallacanestro Viola. Neroarancio sotto 41-47. Avellino lascia solo tiri complicati, ai reggini che non vanno oltre i 9 punti di Barrile, Gobbato e Genovese. Per Avellino Monina sta facendo la differenza con 16 punti.

2° Quarto – Ultimo possesso ben gestito dalla Viola: difesa su Costa che non realizza, poi contropiede con Mascherpa che serve Barrile per 2 punti al vetro. 41-47

2° Quarto – Gobbato ancora in lunetta: 1/2. 39-47

2° Quarto – Ani vince il duello con Fall: 2 punti. 38-47

2° Quarto – Gobbato subisce fallo, ancora in lunetta: 2/2. 38-45

2° Quarto – Tripla di Mraovic, non ci voleva. 36-45

2° Quarto – Sebrek da 2! Accorcia la Viola. 36-42

2° Quarto – Fallo tecnico. Gobbato in lunetta: 1/2. 34-42

2° Quarto – Penetrazione per Mascherpa, 2 punti. Risponde Ani. 33-42

2° Quarto – Tutto solo Trapani, punisce ancora dalla distanza. 31-40

2° Quarto – Mascherpa subisce fallo e va in lunetta: 2/2. 31-37

2° Quarto – Monina pescato ancora solo, 2 punti. 29-37

2° Quarto – Due per Marra. 29-35

2° Quarto – Tripla di GOBBATO! 29-33

2° Quarto – Giulio Mascherpa! Reagisce la Viola! 26-33

2° Quarto – Ancora Monina… 24-33

2° Quarto – Tutto solo Gobbato, 2 punti importanti. 24-31

2° Quarto – Monina davvero fastidioso sotto canestro: 2 con fallo, libero fuori. 22-31

2° Quarto – Gancio di Monina, accelera Avellino. 22-29

2° Quarto – Tripla di Riccio, brutto momento per la Viola. 22-27

2° Quarto – Tripla di Trapani, vantaggio Avellino. 22-24

2° Quarto – Due per Monina. 22-21

2° Quarto – Yande Fall, bel movimento sotto canestro: 2 punti. 22-19

Fine 1° Quarto! – Primi 10 minuti tosti ed equilibrati, le due squadre giocano sul filo dell’equilibrio. Sono 9 i punti per Genovese fra i neroarancio, risponde Marra con 7 fra gli irpini

1° Quarto – Due per Marra dalla media, suona la sirena. 20-19

1° Quarto – Fortunato Barrile, che inizio! Altri due per il capitano (7 in totale). 20-17

1° Quarto – Genovese è entrato decisamente in ritmo: altri due dalla media. 18-17

1° Quarto – Ancora Marra in lunetta: 1/2. 16-17

1° Quarto – Due per Genovese, ancora parità. 16-16

1° Quarto – Marra in lunetta: 2-2. 14-16

1° Quarto – Genovese! Due punti con fallo: libero dentro, gioco da 3 punti. Si sveglia il Bomber! 14-14

1° Quarto – Ancora Monina, già 6 punti per lui, una spina nel fianco in questo inizio di gara. 11-14

1° Quarto – Bel contropiede Viola: Barrile per Mascherpa che pesca Fall tutto solo, due al vetro. 11-12

1° Quarto – Anine raccoglie un pallone in area, 2 punti facili. 9-12

1° Quarto – Marra da 2, vantaggio Avellino. 9-10

1° Quarto – Due per Monina. 9-8

1° Quarto – Si alza Genovese, 2 punti dal lato sinistro dell’area. 9-6

1° Quarto – Risponde Valerio Costa, primi 2 punti per l’ex neroarancio. 7-6

1° Quarto – Ancora il capitano! Tripla di Barrile. 7-4

1° Quarto – Due per Sousa. 4-4

1° Quarto – Mascherpa accelera, 2 punti. Risponde Monina. 4-2

1° Quarto – Primi due punti per capitan Barrile! 2-0

1° Quarto – Palla a 2, si parte!

17:45 – Si torna in campo al PalaCalafiore per il turno infrasettimanale dei Playout di Serie B. Dopo il successo in Gara-1, la Pallacanestro Viola affronterà nuovamente la Scandone Avellino in Gara-2 con la speranza di portarsi sul doppio vantaggio prima della trasferta in Campania. Sarà di fondamentale importanza mantenere l’imbattibilità casalinga inviolata nella serie poichè, in trasferta, i neroarancio non hanno mai vinto in stagione.


A Reggio Calabria Il Primo Campionato Nazionale Di Padel [FOTO]

Reggio Calabria ancora protagonista con il Padel: nella città dello Stretto, ai campetti “Mirabella”, si terrà per la prima volta il campionato nazionaleUn evento importante e di rilevanza nazionale avrà a breve luogo a Reggio Calabria. Dal 27 al 31 maggio, ai campetti “Mirabella” a Vito, si svolgerà infatti il campionato nazionale di Padel, uno sport sempre più radicato all’interno del tessuto cittadino e molto simile al tennis. Sarà la prima volta di questa competizione nella città dello Stretto.

Da metà agosto si pratica questo sport al centro sportivo a Nord di Reggio, mentre a gennaio è arrivata l’affiliazione alla F.I.T., con cui è stato richiesto e ottenuto il riconoscimento della prima scuola di Padel nella città dello Stretto. E così che il luogo è diventato anche sede del tirocinio obbligatorio che i futuri istruttori di Padel devono eseguire per poi sostenere gli esami giorno 5 giugno 2021 a Cosenza (primo corso per istruttori Padel in Calabria).

I prossimi eventi di Padel al centro sportivo “Mirabella”L’1 maggio ha preso il via la fase di pre-qualificazione alla fase nazionale della Coppa Italia Padel FITPRA, alla presenza del Presidente Santo Praticò e del Direttore Tecnico Padel Francesco Caligiuri. Domenica scorsa si è chiusa la fase provinciale. Altro importante evento è quello della Serie D, che avrà inizio domenica a Rende, insieme a Cosenza tra le città più attive con questo sport in Calabria. Ma il vero evento, inedito per la città dello Stretto, è appunto il campionato nazionale.

Storia e regolamento del PadelQuesto sport è ricercatissimo anche perché una delle attività consentite anche nelle scorse settimane nonostante le limitazioni anti-Covid. E’ meno tecnico rispetto al tennis, più leggero e alla portata di tutti. Si tratta di uno sport nato in Argentina con regole molto simili al tennis ma meno impegnativo da un punto di vista fisico (il campo è un po’ più piccolo, 10 metri per 20), tanto da essere adatto anche per gli anziani e i bambini. A differenza del tennis, nel Padel il campo da gioco è circondato da vetri e reti con cui si può interagire: non esiste il “fuori”. Si può giocare uno contro uno o a coppie, due contro due.


Euro 2020, La Lista Dei Pre-Convocati Dell’Italia: Mancini Premia Il Baby Bomber Raspadori

Foto di Serena Campanini / Ansa

Euro 2020, il ct Roberto Mancini dirama la lista dei pre-convocati dell’Italia: sorpresa Raspadori, c’è Verratti nonostante l’infortunioInizia ufficialmente oggi la parte conclusiva del cammino di avvicinamento dell’Italia verso Euro 2020. Il CT azzurro Roberto Mancini ha diramato la lista dei pre-convocati per la kermesse itinerante che si terrà nel mese di giugno. Confermato il gruppo provato durante la gestione del ‘Mancio’ che in avanti ha scelto di aggiungere anche il talentino Giacomo Raspadori, attaccante del Sassuolo che ha ben impressionato nel finale di stagione segnando 2 gol pesantissimi al Milan. A centrocampo confermato Verratti nonostante sia reduce da un infortunio. In difesa una chance per l’italo-brasiliano Toloi, perno difensivo dell’Atalanta.

La lista dei pre-convocati dell’Italia per Euro 2020:Portieri: Alessio Cragno (Cagliari), Gianluigi Donnarumma (Milan), Alex Meret (Napoli), Salvatore Sirigu (Torino);

Difensori: Francesco Acerbi (Lazio), Alessandro Bastoni (Inter), Cristiano Biraghi (Fiorentina), Leonardo Bonucci (Juventus), Giorgio Chiellini (Juventus), Giovanni Di Lorenzo (Napoli), Alessandro Florenzi (Paris Saint Germain), Manuel Lazzari (Lazio), Gianluca Mancini (Roma), Leonardo Spinazzola (Roma), Rafael Toloi (Atalanta);

Centrocampisti: Nicolò Barella (Inter), Gaetano Castrovilli (Fiorentina), Bryan Cristante (Roma), Manuel Locatelli (Sassuolo), Lorenzo Pellegrini (Roma), Matteo Pessina (Atalanta), Stefano Sensi (Inter), Marco Verratti (Paris Saint Germain);

Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Domenico Berardi (Sassuolo), Federico Bernardeschi (Juventus), Federico Chiesa (Juventus), Vincenzo Grifo (Friburgo), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli), Moise Kean (Paris Saint Germain), Matteo Politano (Napoli), Giacomo Raspadori (Sassuolo).


Roberto Mancini E L’Italia Ancora Insieme, Il C.t. Azzurro Rinnova Fino Al 2026: “Non C’era Motivo Di Lasciarci”

Foto di Adam Warzawa EPA/ POLAND OUT / Ansa

Il c.t. dell’Italia Roberto Mancini rinnova il suo contratto con gli azzurri fino al 2026: la sua soddisfazione e quella di GravinaRoberto Mancini e la Nazionale italiana proseguono il proprio percorso insieme. E’ ufficiale il rinnovo del contratto del c.t. azzurro fino al 2026 (quello attuale finiva al termine del Mondiale in Qatar): oltre alla rassegna invernale l’anno prossimo, dunque, l’ex attaccante di Sampdoria e Lazio sarà in panchina anche per eventuali (si spera) Euro 2024 e per i Mondiali del 2026.

“Lavoriamo per arrivare alla vittoria velocemente, non c’era motivo per lasciarsi“. E’ il primo commento di Roberto Mancini. “Ringrazio il presidente e la Federcalcio, sono molto felice – ha aggiunto il c.t., alla guida della nazionale dal 2018 – Ci saranno tante manifestazioni, non è mai semplice vincere ma stiamo cercando di portare avanti il lavoro, abbiamo tanti giovani su cui puntare. La nostra speranza è che i frutti arrivino molto velocemente. Mi piacerebbe continuare questo lavoro iniziato tre anni fa e lasciare qualcosa di importante. In un anno, con Europei, Nations League e Mondiale, speriamo di riuscire a vincere. La Nazionale è stato presa di esempio per il gioco espresso, credo che su questo si debba continuare”, ha proseguito Mancini.

In merito ai pre-convocati per Euro 2020, a precisa domanda sulle condizioni di Acerbi e Verratti, Mancini ha risposto: “Abbiamo due o tre problematiche di questo genere. Siamo abbastanza fiduciosi su tutti per gli Europei, quella di Marco sembra la problematica più grave, al ginocchio, ma valutiamo insieme giorno dopo giorno. Siamo fiduciosi su Verratti, Acerbi e Pellegrini”.

“E’ un investimento della federazione per il futuro, e che dovevamo ai tifosi”. Le parole del presidente della Figc, Gabriele Gravina, al termine del Consiglio federale dopo aver annunciato il prolungamento del contratto. “Sono molto contento, perché come Roberto sa, era un obiettivo della federazione per continuare un lavoro e dargli continuità anche in futuro. Non è facile per un allenatore legarsi ad una nazionale, la quotidianità è importante per chi ha il calcio e il campo nelle vene, noi abbiamo fatto in modo che questa nostalgia potesse essere superata dagli eventi. Ci saranno tantissimi appuntamenti. Tante società di A non sono particolarmente felici ma abbiamo un calendario molto articolato e Mancini ha superato questa sorta di nostalgia perché l’entusiasmo che in questo momento accompagna la Nazionale, il suo lavoro e quello del suo staff, credo sia un messaggio importante che merita di essere coltivato”.

In merito al contratto dell’allenatore, poi, una precisazione: “Il suo è un contratto – spiega Gravina – dal punto di vista economico è nettamente inferiore rispetto a quello che può essere un impegno in un club. Roberto ha fatto una scelta tra il continuare un lavoro, una risposta di gratificazione e di entusiasmo che i tifosi hanno riversato in lui, rinunciando anche a gratificazione di tipo economico e rinunciando anche in parte a quella che è l’aspirazione di ogni allenatore e per questo a nome di tutti i tifosi e della Federazione gli dico grazie“.


Playout Serie B, Pallacanestro Viola-Scandone Avellino LIVE 2°Q: Reazione Ospite!

Foto di Davide Iurato / Pallacanestro Viola Reggio Calabria

Iniziato i Playout di Serie B, nel girone D si affrontano Pallacanestro Viola e Scandone Avellino: il racconto di Gara-1 dal PalaCalafioreRibolle di emozioni in PalaCalafiore di Reggio Calabria per Gara-1 dei Playout di Serie B. Conclusa la stagione regolare in crescendo, la Pallacanestro Viola vuole archiviare al più presto possibile il discorso salvezza già nel primo turno dei Playout. L’avversario odierno però non è da sottovalutare: la Scandone Avellino è una società blasonata, scivolata nelle serie inferiori a causa di alcuni problemi economici che anche in questa stagione le sono costate 6 punti di penalizzazione senza i quali sarebbe addirittura sopra la Pallacanestro Viola in classifica. A guidarli una vecchia conoscenza neroarancio: il playmaker reggino Valerio Costa. Nell’unico precedente stagionale fra le due squadre, avvenuto durante la fase ad orologio, si erano imposti gli irpini: situazione che non dovrà ripetersi visto le difficoltà in trasferta dei neroarancio. StrettoWeb seguirà la gara dal PalaCalafiore raccontando ai suoi lettori le azioni più belle del match!

Pallacanestro Viola-Scandone Avellino LIVE:2° Quarto – Altri due per Sousa in contropiede: la Pallacanestro Viola non segna e subisce le ripartenze veloci degli ospiti. Coach Bolignano chiama timeout 21-20

2° Quarto – Avellino non capitalizza un contropiede, Sousa però corregge. 21-18

2° Quarto – Fallo di Barrile su Riccio al tiro, chiamata un po’ generosa: 3/3 ai liberi. 21-16

2° Quarto – Yande Fall dalla media, 2 punti! 21-13

Fine 1° Quarto! – Buoni primi 10 minuti della Pallacanestro Viola, avanti 19-13 grazie ai 7 punti di Genovese e ai 3 di Gobbato. Valerio Costa con 4 punti è la principale minaccia di Avellino fin qui.

1° Quarto – YANDE FALL! Un leone sotto canestro! Sbaglia, prende il rimbalzo, ne mette 2 con fallo: libero sbagliato, unica sbavatura. Peccato… 19-13

1° Quarto – Valerio Costa sfrutta un blocco e dalla media punisce la difesa reggina. 17-13

1° Quarto – Risponde Genovese: prima 2 punti dalla media, poi 2 facili da sotto! 17-11

1° Quarto – Riccio entra e si rende subito pericoloso: tripla. 13-11

1° Quarto – Entra in partita Valerio Costa: 2 punti per Avellino. 13-8

1° Quarto – Contropiede Viola, Barrile pesca Gobbato che da sotto ne mette altri 2. 13-6

1° Quarto – Due per Sousa, risponde Barrile dalla meda. 11-6

1° Quarto – Gobbato in equilibrio precario: 2 con l’aiuto del tabellone. 9-4

1° Quarto – Mascherpa sguscia via in penetrazione, 2 punti. 7-4

1° Quarto – Monina a rimbalzo, poi 2 punti. 5-4

1° Quarto – Tripla di Genovese, serve la sua esperienza in un inizio titubante da entrambe le parti! 5-2

1° Quarto – Pareggia Avellino con Monina. 2-2

1° Quarto – Primi 2 punti per Gobbato che corregge una sua stessa conclusione sbagliata. 2-0

1° Quarto – Palla 2, si comincia!

17:50 – Breve focus sul funzionamento dei Playout: si gioca su 5 gare, chi ne vince 3 si salva. La squadra perdente accede all’ultimo turno contro la perdente di Pozzuoli-Monopoli. La Pallacanestro Viola in entrambi i casi ha il fattore casalingo dalla sua parte: l’eventuale Gara-5 si giocherà sempre al PalaCalafiore.

17:40 – Tutto pronto per Gara-1 dei Playout di Serie B fra Pallacanestro Viola e Scandone Avellino. I neroarancio si giocano la salvezza contro la blasonata formazione irpina che presenta in cabina di regia Valerio Costa, playmaker nato a Reggio Calabria e cresciuto fra le fila della Viola. Oggi il primo tassello verso la salvezza fra le mura amiche del PalaCalafiore.