Category: toscana

Degustazione meditativa per la rinascita del Monte Pisano

Vicopisano, 06.06. 2021. Ore 11:00 Si inaugura una partnership tra aziende agricole/turistiche del territorio

Un progetto che vede Elisa Batoni e Pietro Barachini impegnati a supportare le aziende olivicole dei Monti Pisani.
Pietro, imprenditore agricolo di quarta generazione, è socio della SPOOLIVI soc. Agricola (azienda vivaistica certificata per la produzione di piante di olivo autoctone Toscane); manager nel settore certificazioni in campo vivaistico, specializzato in strategia di marketing sulla filiera agroalimentare. Tecnico ed esperto degli oli vergini ed Extravergini di oliva .
Elisa http://www.elisir77.com, sociologa, esperta in comunicazione, mindfulness e master Reiki Tibetano con una sessione di mindfulness.

Rinascere dopo un periodo di chiusura in simbiosi con il nostro territorio dei monti pisani dove ci sono aziende eroiche che producono olio extravergine di oliva di alta qualità. “Siamo riusciti a riunire due filosofie apparentemente lontane. Natura, meditazione, benessere e la qualità dell’olio extravergine di oliva” dice Pietro Barachini. Abbiamo pensato a questo format che si chiama Evogarden dove il turista o l’appassionato fa un’esperienza dell’assaggio dell’olio immerso nella natura, rendendosi consapevole sia della qualità del grande extravergine di oliva, sia dell’impatto e dell’importanza delle tecniche di mindfullness per tornare alla connessione con la natura, con il nostro territorio e con noi stessi. “Valorizzare il nostro territorio, significa valorizzare noi stessi ed il nostro benessere, nutrire il territorio significa nutrire la nostra essenza” dice Elisa Batoni.

Il percorso sarà inaugurato a Vicopisano il 6 di giugno alla presenza del Sindaco di Vicopisano, Matteo Ferrucci e l’Assessora al turismo di Vicopisano Fabiola Franchi, nell’idilliaco contesto del parco di proprietà della Dott.ssa Elisa Batoni dove sono presenti le Tree Bubble, sfere trasparenti fatte di materiale completamente reciclabile per alloggiare ed entrare in sintonia con la natura dormendo letteralmente sotto le stelle, in un melodico rapporto tra uomo e natura.

L’iniziativa si sviluppa in un contesto in cui i monti pisani stanno rinascendo dopo un incendio devastante e noi stiamo rinascendo dopo una lunga pandemia. Per le aziende di questo territorio produrre olio extravergine è una sfida che si rinnova ogni giorno, è un atto eroico. In questo processo sono già state piantate nuove piante di olivo autoctone toscane e ne saranno piantate molte altre con un progressivo ripopolamento che inciderà positivamente sull’ impatto ambientale e sulla nostra salute e benessere psico/fisico.

Questa collaborazione tra aziende agricole/turistiche del territorio inizia e proseguirà nei prossimi anni con un percorso progettuale che investe varie aree di pubblico interesse: Educazione, Turismo, Valorizzazione del territorio e dei prodotti locali di alta qualità, benessere, salute e sostenibilità. Parteciperanno all’evento Eleonora Lucarelli, handbag designer, direttore creativo, docente universitario c/o Koefia, Roma, e illustratrice, Rossana Masi, shoes designer, Francesco Rigucci, handbag designer e tatuatore, dello studio VegHano, un team di professionisti della pelletteria, associato con obiettivo di creare un materiale innovativo completamente ecosostenibile di origine vegetale.

Vaccino Altro Errore, Somministrate 4 Dosi Insieme. Donna Sotto Osservazione.

Vaccino, altro errore: somministrata dose quattro volte superiore alla normale. Donna di sessant’anni sotto osservazione, aperta inchiesta interna. Vaccino, altro errore di somministrazione. Succede a Livorno a meno di dieci giorni dall’evento di Massa.

Al Modigliani Forum un donna di sessant’anni in buono stato di salute riceve una dose non diluita, pari quindi a quattro volte quella necessaria. Ad accorgersene e dare l’allarme è stato direttamente il personale somministratore.

Subito trasferita al Pronto Soccorso della città amaranto, l’Azienda USL Toscana Nord-Ovest fa sapere che la donna è monitorata ma sta bene e che è stata aperta un’inchiesta interna.

Il caso emerge proprio nel giorno della visita di Figliuolo alla Regione Toscana.

Infermiere A Rischio Licenziamento. A Incastrarlo Screenshot Di WhatsApp.

Infermiere a rischio licenziamento dopo alcuni screenshot che lo incastrano nell’atto di divulgare documenti aziendali sensibili. La decisione forse già in settimana. Un infermiere sta rischiando seriamente il licenziamento dopo l’invio di screenshot che dimostrano l’atto di divulgare documenti aziendali sensibili.

Si tratta di un dipendente dell’AOU Careggi di Firenze, di cui non sappiamo a quale OPI è iscritto.

Secondo la documentazione presentata, il collega sarebbe evidentemente reo di aver divulgato documenti aziendali che causano un danno d’immagine all’azienda e al sistema sanitario regionale.

Da notizie ufficiose, ci perviene addirittura la notizia che lo stesso ricoprirebbe ruoli istituzionali.

Nei prossimi giorni sarà deciso il suo destino.

Careggi, Caso Tamponi Prada: CISL Aveva Denunciato Già Un Anno Fa.

Il caso tamponi all’azienda Prada da parte dei dipendenti di Careggi era già stato denunciato un anno fa da CISL, che adesso vuole arrivare in fondo alla questione. Caso tamponi Prada: la polemica circa le prestazioni aggiuntive per i dipendenti di Careggi era già stata denunciata un anno fa dalle segreterie aziendali di CISL e CGIL.

E’ quello che emerge da un documento firmato il giorno 8 maggio 2020, attraverso il quale i due sindacati chiedevano spiegazioni circa il riconoscimento di prestazioni aggiuntive a coordinatori e posizioni organizzative per i mesi di marzo e aprile.

Qui la lettera citata Careggi CISL CGIL prestazioni aggiuntive 2020.

Adesso il sindacato CISL vuole arrivare in fondo alla questione. E’ infatti del 12 maggio la richiesta di incontro urgente con la direzione aziendale, al fine di fare chiarezza rispetto al documento che sta girando nelle chat e sul web, ovvero la pubblicazione di nomi e corrispettivi.

Nursind Smentisce: Mai Divulgati I Nomi Dei Colleghi Addetti Ai Tamponi Per Prada.

Il sindacato Nursind smentisce pubblicamente di aver divulgato i nomi dei colleghi addetti ai tamponi per la ditta Prada. Pubblichiamo la smentita del sindacato Nursind rispetto all’affermazione mezzo stampa di aver divulgato i nomi dei colleghi. La chiarezza sul ruolo del sindacato sulla querelle che sta montando nell’AOU fiorentina.

“Gentile direttore,

in questi giorni è apparso un articolo di un giornale online, notizie.it, nel quale si riporta che l’organizzazione sindacale Nursind avrebbe pubblicato i nomi di una lista di colleghi di Careggi che hanno effettuato i tamponi presso la ditta Prada.

Mi preme ricordare come questa O.S. abbia sempre mantenuto la privacy dei suoi iscritti e non iscritti, cosa che un sindacato dovrebbe fare sempre non solo eticamente.

Ci perveniva tramite WhatsApp, una lista contenente i nomi e le cifre, di cui dopo aver cancellato i nomi abbiamo fatto un volantino, al fine di chiedere alla Azienda Careggi quale sia stato il metodo di assegnazione per cui veniva scelto il personale da inviare  a eseguire i tamponi presso la ditta Prada.

Da quanto riportato su notizie.it, questa organizzazione avrebbe pubblicato i nomi, notizia falsa e lo dimostra il volantino con i nomi cancellati.

Le faccio notare che fra l’altro in quella lista non ci sono iscritti nursind, questo dimostra ancora di più la nostra serietà nel non divulgare i nomi.

Se qualcuno intende incolpare della divulgazione dei nomi l’organizzazione sindacale da me rappresentata a Careggi per giochi di qualsiasi natura darò mandato agli studi legali pere querelare chiunque sia.

Quindi Prendiamo le distanze e neghiamo qualsiasi affermazione riportata su notizie.it diffidiamo il giornalista.

Dr. Paolo Porta

Consigliere Nazionale CGS- O.S Nursind;

Direttivo Provinciale di Firenze O.S Nursind;

Segretario Aziendale AOU Careggi.