La ceramica non smette di sorprendere e attira sempre più i giovani designer che si ritrovano a confrontarsi con questo medium e a sperimentare. Dalle forme che richiamano la natura a quelle più minimali, dalle soluzioni multifunzione a quelle che richiamano forme e tecniche del passato, la ceramica si rivela un materiale affascinante e senza tempo.

Zoomorfa

Enza Fasano Ceramiche

Contenitori in ceramica che trasformano la casa in un paesaggio onirico popolato da animali fantastici e colorati (cervi, bufali e giraffe allungate tori e alci tondi, dalle corna estremamente pronunciate farsi amuleti; coleotteri): è la nuova linea di Enza Fasano Ceramiche, The imaginary beings, firmata dalla designer Giovanna Alò Fasano (classe ’85). Una estrosa linea di artigianato di nicchia sofisticata e contemporanea che riflette l’amore per l’arte e per il design di Giovanna Alò Fasano.

Minimalista

Amoraw

AMORAW studio è un progetto della designer Linda Calugi. Un’esplorazione intima di un universo in continuo mutamento che tratta la materia plastica e che la plasma seguendo l’istinto. Una ricerca della purezza della forma che passa attraverso la dedizione all’essenziale, il minimalismo più tribale. Tutti i pezzi sono realizzati a mano lentamente e con cura utilizzando argille refrattarie, per lo più bianche e nere. AMORAW è un gioco di parole che fa da manifesto all’amore per la materia cruda, grezza, naturale.

Multifunzione

Artwork Moloko

Artwork Italian Heritage è un brand che nasce dalla profonda esperienza e capacità manifatturiera di Kerasan, azienda leader nella produzione di sanitari in ceramica. La divisione Artwork si sviluppa all’insegna della creatività più libera, come un progetto all’interno del quale arte e design coesistono e si valorizzano reciprocamente. Un concept che è sinergia pura fra la funzionalità e la leggibilità che caratterizzano il design ed il gusto e la soggettività che invece definiscono l’opera d’arte.

Senza tempo

Pollux Lamp Stone

Nato a New York City e cresciuto ad Aix-en-Provence, Francia, la passione di Danny Kaplan per la ceramica è stata plasmata dal contatto con la ceramica tradizionale della regione. Le frequenti visite ai mercati dell’antiquariato gli hanno permesso di eliminare le barriere tra arte, design e artigianato. Questo, combinato con i colori vivaci e le trame organiche dei mercati degli agricoltori locali visitati durante la sua giovinezza, ha ispirato il suo lavoro di designer nel campo della ceramica.

Antropomorfe

Giorgia Rojas Monaco

Classe 1985, dopo aver frequentato l’Accademia di Belle Arti di Roma Giorgia Rojas Monaco nel 2011 si trasferisce a New York dove affronta le prime esperienze come scenografa e direttrice artistica ed inizia a lavorare nella bottega del designer Gaetano Pesce dove sperimenta nuovi materiali e tecniche. La sua collezione Face+Vase è composta da grandi contenitori antropomorfi in resina di diverse texture e colori realizzati a partire da un’unica matrice in argilla.