attualità

Clima: con il 2021, gli ultimi 7 anni sono i più caldi della storia

clima:-con-il-2021,-gli-ultimi-7-anni-sono-i-piu-caldi-della-storia

Il 2021 si aggiunge, come previsto, alla lista dei precedenti sei, e adesso possiamo dire ufficialmente che gli ultimi 7 anni sono stati i più caldi a livello globale, con le concentrazioni di anidride carbonica e metano in continuo aumento, con la temperatura globale nel 2021 di 1,2°C al di sopra dei livelli preindustriali. Lo conferma il rapporto annuale del Copernicus Climate Change Service dell’Unione Europea, che nel valutare l’anno appena concluso, ha anche rilevato che l’anidride carbonica nell’atmosfera ha raggiunto livelli record e che il potente gas serra metano è salito “in modo molto sostanziale”. I dati di Copernico mostrano che 21 dei 22 anni più caldi sono arrivati ​​dal 2000. Tra i Paesi più colpiti, il 2021 ha visto l’Italia tra quelli da “codice rosso”. Del resto, l’estate più calda mai registrata in Europa è merito nostro, con il record di temperatura massima raggiunto in Sicilia la scorsa estate con 48,8°C, mentre vasti e pericolosi incendi infuriavano anche in altre parti d’Italia, in Grecia e Turchia. In altri angoli d’Europa, gravi inondazioni, rese nove volte più probabili dal riscaldamento globale, hanno devastato nell’anno che si è appena concluso la Germania e il Belgio.

Photo by Chris Gallagher on Unsplash

“L’Europa ha vissuto un’estate di estremi, con forti ondate di calore nel Mediterraneo e inondazioni in Europa centrale”, ha spiegato Copernicus. La buona notizia è che poteva andarci peggio. Il 2021 è stato classificato come il quinto anno più caldo mai registrato. Questo perché un fenomeno climatico naturale e ciclico chiamato La Niña ha esercitato un’influenza di raffreddamento, portando in superficie le fredde acque del Pacifico. La crisi climatica naturalmente ha colpito con condizioni meteorologiche estreme tutto il mondo. La cosiddetta “madre di tutte le ondate di calore” ha raggiunto l’ovest degli Stati Uniti e il Canada lo scorso luglio – con centinaia di morti – bruciando i precedenti record con aumenti di ben 5°C, evento reso almeno 150 volte più probabile dal riscaldamento globale, come confermato dagli scienziati. In California, l’incendio di Dixie è stato il secondo più grande nella storia dello Stato, tristemente celebre per la siccità e gli incendi estivi, specie nell’ultimo decennio. Dall’altra parte del mondo, intanto, l’agenzia meteorologica cinese ha recentemente confermato che il 2021 è stato l’anno più caldo mai registrato nel Paese e che la sua regione settentrionale ha avuto l’anno più piovoso, con condizioni meteorologiche estreme diffuse. Le inondazioni di luglio nella provincia di Henan hanno causato centinaia di morti, sebbene ne sia giunta a malapena notizia da noi. “Gli eventi estremi del 2021 sono un chiaro promemoria della necessità di cambiare i nostri stili di vita, di compiere passi decisi ed efficaci verso una società sostenibile”, ha detto Carlo Buontempo, direttore del servizio climatico Copernicus. Per quanto riguarda le emissioni, si sentiranno scoraggiati quelli che speravano in una pandemia in grado di aprirci gli occhi sul rapporto malato dell’umanità con l’ambiente che la ospita: i livelli medi di CO2 nel 2021 hanno raggiunto un nuovo record di 414 parti per milione nel 2021. Ricordiamo che prima della rivoluzione industriale e della combustione su larga scala di combustibili fossili, il livello era di 280 ppm. Il tasso di aumento della CO2 è rimasto lo stesso dal 2010, nonostante i blocchi legati al covid. Nel contempo, i livelli di metano stanno accelerando con un tasso di crescita nel 2021 circa tre volte maggiore rispetto al tasso di dieci anni fa. Le fonti del metano restano in primo luogo lo sfruttamento dei combustibili fossili, in crescita a seguito della crisi energetica che stiamo vivendo; gli allevamenti di bestiame e i processi naturali delle zone umide. “Le concentrazioni di CO2 e metano continuano ad aumentare anno dopo anno e senza segni di rallentamento”, ha detto Vincent-Henri Peuch di Copernicus.

L’articolo Clima: con il 2021, gli ultimi 7 anni sono i più caldi della storia proviene da The Map Report.

0 comments on “Clima: con il 2021, gli ultimi 7 anni sono i più caldi della storia

Leave a Reply

%d bloggers like this: