come-ottenere-il-bonus-tv-digitale-da-100-euro-per-tutti

Come ottenere il bonus tv digitale da 100 euro per tutti

Il conto alla rovescia per richiedere il bonus tv digitale per tutti, senza limiti di reddito Isee, è ormai agli sgoccioli. Dal 23 agosto si potrà richiedere lo sconto del 20%, per un valore massimo di 100 euro, sull’acquisto di apparecchi televisivi che dall’1 gennaio 2023 permetteranno di ricevere lo standard di trasmissione digitale terrestre Dvb-T2 Hevc Main10 e decodificare il formato immagini Mpeg4. Quest’ultima innovazione sarà distribuita già il 15 ottobre prossimo, attraverso un numero rappresentativo di canali da parte delle emittenti, accompagnata da un riassetto delle frequenze che sarà avviato progressivamente dal 15 novembre in base a scaglioni regionali fino al 30 giugno 2022.

La misura resterà attiva fino al 31 dicembre 2022, oppure a esaurimento dei fondi stanziati, pari a 250 milioni di euro. Ma come fare per ottenere il bonus tv digitale previsto dal ministero dello Sviluppo economico (Mise), già da lunedì all’apertura degli store? I requisiti fondamentali sono tre: effettuare la rottamazione di un vecchio televisore, aver pagato regolarmente il canone tv Rai ed essere residenti in Italia. Il bonus tv digitale si prefigura come incentivo, a patto di rottamare un televisore obsoleto per ricevere l’agevolazione sul nuovo. Si considerano obsoleti gli apparecchi acquistati prima del 22 dicembre 2018, data in cui i negozianti sono stati obbligati a vendere i televisori Dvb-T2 con la codifica Hevc Main 10.

Il Mise ha predisposto un elenco di dispositivi idonei all’acquisto, che può essere usato anche per verificare se quello già in possesso è pronto o no al nuovo standard. Le specifiche tecniche sono solitamente precisate nel manuale dell’apparecchio ma in alternativa, è possibile già ora verificare i canali 501 (Raiuno Hd), 505 (Canale 5 Hd) e 507 (La7 Hd): se almeno uno sarà visibile, la televisione è pronta per il Mpeg4. In aggiunta, è possibile controllare se il ricevitore è adatto al secondo step evolutivo (Dvb-T2) visualizzando i canali di test 100 e 200: se compare la scritta “Test Hevc Main10” l’apparecchio è compatibile con il nuovo standard.

Il vecchio televisore può essere portato fisicamente al negozio aderente, che si occuperà dello smaltimento. In alternativa, il cliente può andare di persona in una discarica autorizzata, dove l’addetto al centro di raccolta Raee dovrà convalidare il modulo che certifichi l’avvenuta rottamazione, per poi recarsi con il documento in negozio, con carta d’identità e codice fiscale. Il bonus potrà essere ottenuto solo una volta e per l’acquisto di un solo apparecchio da parte dell’intestatario del canone televisivo (il pagamento regolare è attestato nella bolletta dell’energia elettrica). È inoltre cumulabile con quello da 50 euro riservato alle fasce di reddito Isee inferiori ai 20mila euro e valido anche per il decoder.

Attualmente, le famiglie pronte al Dvb-T2 risultano essere circa il 58,2% del totale di quelle che utilizzano il digitale terrestre e che corrisponde, in termini assoluti, a un numero di famiglie compreso tra gli 12,9 e i 14,7 milioni, secondo un’indagine risalente a giugno della Fondazione Ugo Bordoni.

The post Come ottenere il bonus tv digitale da 100 euro per tutti appeared first on Wired.

%d bloggers like this: