attualità Redazione

Corrado Giacomazzi: Il Madagascar (586.500 Km²) è la quarta isola più grande del Mondo

  Corrado Giacomazzi  Il Madagascar (586.500 Km²) è la quarta isola più grande del Mondo ed anche l’unica dell’Africa nelle prime cento posizioni; fanno parte del Paese anche altre isole più piccole, ubicate principalmente nella zona settentrionale, le due maggiori sono Nosy Be (312 Km²) e Nosy Boraha (222 Km²); lo sviluppo costiero complessivo è di 4.828 chilometri, con coste in genere piuttosto regolari, eccetto che nella parte nord-occidentale.

Il territorio si può suddividere in 5 regioni principali, la costa orientale molto stretta e sovrastata da imponenti scarpate rocciose a falesia, il Massiccio di Tsaratanana nella porzione più settentrionale dell’isola, dove si raggiungono le maggiori altezze del Paese con il Maromokotro (2.876 m.), gli altopiani centrali, con un’altezza compresa fra 800 e 1.800 metri ed interrotti qua e là da catene montuose alte fino a 2.600 metri, la costa occidentale con tratti pianeggianti più ampi rispetto a quella orientale e che degrada verso l’Oceano in maniera più dolce ed infine la regione sud-occidentale, interessata da alcuni altopiani aridi poco elevati.

Per via della disposizione dei rilievi, decentrata verso est, i fiumi più lunghi si dirigono verso il Canale di Mozambico, ma hanno altresì regimi meno regolari rispetto a quelli che sfociano ad oriente e che hanno corso più movimentato ed impetuoso; Mangoky (564 Km)Onilahy (525 Km) e Betsiboka (525 Km) i tre corsi d’acqua che superano i 500 chilometri di lunghezza.

In Madagascar non sono presenti grandi bacini lacustri, ma piuttosto laghi di piccole/medie dimensioni, a partire dall’Alaotra (900 Km²), il maggiore del Paese e l’unico che si avvicina ai mille chilometri quadrati.

Il clima è tropicale lungo le coste, temperato nell’altopiano centrale ed arido nella zona meridionale dell’isola, queste differenze sono dovute all’orientamento dei rilievi, per cui si ha una maggiore piovosità nel Madagascar orientale, interessato direttamente dall’aliseo di sud-est, mentre procedendo verso sud-ovest le precipitazioni diminuiscono e fra Marzo e Novembre sono quasi assenti, sull’altopiano centrale il periodo secco dura circa metà anno, ma poi fra Novembre e Marzo le piogge sono copiose e frequenti; le temperature medie variano di pochi gradi fra una stagione e l’altra e diminuiscono con l’altitudine, nella capitale, posta a 1.300 metri sul livello del mare, sono comprese fra 14° e 21°C.

GEOGRAFIA UMANA DEL MADAGASCAR

   Il Madagascar è suddiviso a livello amministrativo in 22 regioni ed ha un tasso di urbanizzazione piuttosto basso del 35%; la capitale Antananarivo (1.275.000 ab., 2.200.000 aggl. urbano) è l’unica grande città del Paese, Toamasina (326.000 ab.)Antsirabe (246.000 ab.) e Mahajanga (245.000 ab.) gli altri centri urbani più popolosi.

La quasi totalità della popolazione è costituita da Malgasci, gruppo non uniforme composto da più sotto-etnie, con varie discendenze, in particolare del sud-est asiatico e dell’Africa orientale; i gruppi più numerosi sono quelli dei Merina, dei Betsimisaraka e dei Betsileo. Circa metà degli abitanti è animista (52%), completano il quadro religioso cristiani (41%) e musulmani (7%).

Leave a Reply

%d bloggers like this: