Dall’inizio del 2022 morte 4.300 persone a causa di disastri climatici

dall’inizio-del-2022-morte-4.300-persone-a-causa-di-disastri-climatici


Dall’inizio del 2022 i disastri climatici hanno causato la morte di 4.300 persone e una perdita complessiva di 65 miliardi di dollari. Circa la metà degli asset colpiti non erano assicurati. 
Lo rende noto la compagnia tedesca di riassicurazione Munich Re nel suo report “Natural disaster review for first half of 2022”.
I più colpiti sono gli Stati Uniti, con un danno di 28 miliardi di dollari, ma le inondazioni hanno fortemente danneggiato l’Australia, il cui settore assicurativo ha perso almeno 3,7 miliardi di dollari USA.
“Possono essere eventi individuali con cause diverse, ma nel loro insieme, una cosa sta diventando estremamente chiara: la potente influenza del cambiamento climatico sta diventando sempre più evidente!”, ha commentato Ernst Rauch, Chief Climate Scientist presso Munich Re. “E le conseguenze per le persone in tutto il mondo stanno diventando sempre più palpabili. L’IPCC ha fatto una diagnosi ancora più chiara, affermando che i disastri legati al tempo come le ondate di calore, le piogge torrenziali o la siccità su una Terra più calda aumenteranno sia in frequenza che in intensità. Le ondate di calore tendono a durare più a lungo e portare temperature più estreme. Questo sarà diverso da regione a regione. In Europa sarà il sud ad essere colpito più duramente.”
Come sappiamo, infatti, in Europa le condizioni di caldo estremo degli ultimi mesi hanno portato incendi e siccità in Italia, Spagna e Portogallo. È difficile dare una stima esatta delle perdite causate da tali condizioni, spiega Munich Re, poichè i loro effetti impiegano del tempo per venire a galla. Bisogna inoltre considerare che i periodi di caldo più intensi si sono verificati a luglio e che, pertanto, verranno calcolati tra dati del secondo semestre. 
Certo è, come si diceva, che le inondazioni in Australia sono state il disastro più costoso per il settore finanziario nel primo semestre. In alcune zone della città di Sydney è caduta tanta pioggia in quattro giorni quanta ne vedrebbe normalmente giù in otto mesi, ha detto Munich Re. I livelli dell’acqua di alcuni fiumi erano ai massimi da oltre 100 anni.
“Le perdite totali e le perdite assicurate dovute alle inondazioni in Australia sono già superiori dopo sei mesi rispetto agli anni record precedenti”, ha affermato Rauch.
Gli Stati Uniti, invece, detengono il record di perdite assicurate, per un totale di 19 miliardi di dollari. 

L’articolo Dall’inizio del 2022 morte 4.300 persone a causa di disastri climatici proviene da The Map Report.

0 comments on “Dall’inizio del 2022 morte 4.300 persone a causa di disastri climatici

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: