attualità

Davide Brivio, dalla MotoGP alla F1: tutti i come e i perché. Con Nico, Zam e Diletta

davide-brivio,-dalla-motogp-alla-f1:-tutti-i-come-e-i-perche.-con-nico,-zam-e-diletta

E’ la prima volta che un manager importante del motociclismo viene chiamato ad occupare il ruolo di CEO in Formula 1. Cosa ha convinto il manager brianzolo a lasciare la “sua” Suzuki, il team che lui stesso ha creato e portato in soli cinque anni al titolo mondiale della MotoGP?

Ambizione e denaro, comprensibilmente; magari anche la ricerca di “nuove motivazioni” come si dice in questi casi. Ma serve anche capire che dimensione ha Renault in F1, con un team rinnovato, e il ritorno di Fernando Alonso.

Comunque sia, la sorpresa è generale: l’ambiente non si aspettava questa mossa e non se l’aspettava soprattutto Suzuki. Chi e come sostituirà Brivio? Sarà una figura esterna o un talento interno? Non sarà facile replicare l’ambiente famigliare della squadra, creata proprio da Davide e così importante per la crescita dei due piloti. Ora sarà più difficile bissare il titolo per Mir?

0 comments on “Davide Brivio, dalla MotoGP alla F1: tutti i come e i perché. Con Nico, Zam e Diletta

Leave a Reply

%d bloggers like this: