Sanità

Demenza Vascolare: cause, sintomi, fattori di rischio e prevenzione.

cerotto digitale

La demenza vascolare è un termine generale che descrive i problemi di ragionamento, pianificazione, giudizio, memoria e altri processi mentali causati da danni cerebrali causati da un flusso sanguigno alterato al cervello.

Puoi sviluppare demenza vascolare dopo che un ictus blocca un’arteria nel cervello, ma gli ictus non sempre causano demenza vascolare. Se un ictus influisce sul tuo pensiero e ragionamento dipende dalla gravità e dalla posizione del tuo ictus. La demenza vascolare può anche derivare da altre condizioni che danneggiano i vasi sanguigni e riducono la circolazione, privando il cervello di ossigeno e sostanze nutritive vitali.

I fattori che aumentano il rischio di malattie cardiache e ictus, tra cui diabete, ipertensione, colesterolo alto e fumo, aumentano anche il rischio di demenza vascolare. Il controllo di questi fattori può aiutare a ridurre le possibilità di sviluppare demenza vascolare.

Sintomi.

I sintomi della demenza vascolare variano a seconda della parte del cervello in cui il flusso sanguigno è compromesso. I sintomi spesso si sovrappongono a quelli di altri tipi di demenza, in particolare la demenza da morbo di Alzheimer.

I segni e i sintomi della demenza vascolare includono:

Confusione

Difficoltà a prestare attenzione e concentrazione

Capacità ridotta di organizzare pensieri o azioni

Declino nella capacità di analizzare una situazione, sviluppare un piano efficace e comunicarlo ad altri

Difficoltà a decidere cosa fare dopo

Problemi con la memoria

Irrequietezza e agitazione

Andatura instabile

Sollecitazione improvvisa o frequente della minzione o incapacità di controllare il passaggio dell’urina

Depressione o apatia

I sintomi della demenza vascolare possono essere più evidenti quando si verificano improvvisamente a seguito di un ictus. Quando i cambiamenti nel tuo pensiero e nel tuo ragionamento sembrano chiaramente collegati a un ictus, questa condizione è talvolta chiamata demenza post-ictus.

A volte uno schema caratteristico dei sintomi della demenza vascolare segue una serie di ictus o ministri. I cambiamenti nei tuoi processi mentali si verificano in passi evidenti verso il basso rispetto al tuo precedente livello di funzione, a differenza del graduale e costante declino che si verifica tipicamente nella demenza della malattia di Alzheimer.

Ma la demenza vascolare può anche svilupparsi molto gradualmente, proprio come la demenza del morbo di Alzheimer. Inoltre, le malattie vascolari e il morbo di Alzheimer si verificano spesso insieme.

Gli studi dimostrano che molte persone con demenza e prove di malattie vascolari cerebrali hanno anche la malattia di Alzheimer.

Cause.

La demenza vascolare deriva da condizioni che danneggiano i vasi sanguigni del cervello, riducendo la loro capacità di fornire al cervello la quantità di nutrimento e ossigeno di cui ha bisogno per eseguire efficacemente i processi mentali.

Le condizioni comuni che possono portare a demenza vascolare includono:

Ictus (infarto) che blocca un’arteria cerebrale. Gli ictus che bloccano un’arteria cerebrale di solito causano una serie di sintomi che possono includere demenza vascolare. Ma alcuni ictus non causano alcun sintomo evidente. Questi colpi silenziosi aumentano ancora il rischio di demenza.

Sia con gli ictus silenziosi che con quelli apparenti, il rischio di demenza vascolare aumenta con il numero di ictus che si verificano nel tempo. Un tipo di demenza vascolare che coinvolge molti ictus è chiamata demenza multi-infartuale.

Vasi sanguigni cerebrali ristretti o cronicamente danneggiati. Le condizioni che restringono o infliggono danni a lungo termine ai vasi sanguigni del cervello possono anche portare a demenza vascolare. Queste condizioni includono l’usura associata a invecchiamento, ipertensione, invecchiamento anormale dei vasi sanguigni (aterosclerosi), diabete ed emorragia cerebrale.

Fattori di rischio.

In generale, i fattori di rischio per la demenza vascolare sono gli stessi di quelli per le malattie cardiache e l’ictus. I fattori di rischio per la demenza vascolare includono:

L’aumento dell’età. Il rischio di demenza vascolare aumenta con l’avanzare dell’età. Il disturbo è raro prima dei 65 anni e il rischio aumenta notevolmente entro i 90 anni.

Storia di infarto, ictus o ministrokes. Se hai avuto un attacco di cuore, potresti essere maggiormente a rischio di avere problemi ai vasi sanguigni nel cervello. Il danno cerebrale che si verifica con un ictus o un ministroke (attacco ischemico transitorio) può aumentare il rischio di sviluppare la demenza.

Anomalo invecchiamento dei vasi sanguigni (aterosclerosi). Questa condizione si verifica quando depositi di colesterolo e altre sostanze (placche) si accumulano nelle arterie e restringono i vasi sanguigni. L’aterosclerosi può aumentare il rischio di demenza vascolare riducendo il flusso di sangue che nutre il cervello.

Colesterolo alto. Livelli elevati di lipoproteine ​​a bassa densità (LDL), il colesterolo “cattivo”, sono associati ad un aumentato rischio di demenza vascolare.

Alta pressione sanguigna. Quando la pressione sanguigna è troppo alta, aumenta lo stress sui vasi sanguigni in tutto il corpo, incluso il cervello. Ciò aumenta il rischio di problemi vascolari nel cervello.

Diabete. Livelli elevati di glucosio danneggiano i vasi sanguigni in tutto il corpo. I danni ai vasi sanguigni del cervello possono aumentare il rischio di ictus e demenza vascolare.

Fumo. Il fumo danneggia direttamente i vasi sanguigni, aumentando il rischio di aterosclerosi e altre malattie circolatorie, inclusa la demenza vascolare.

Obesità. Essere in sovrappeso è un noto fattore di rischio per le malattie vascolari in generale e quindi, presumibilmente, aumenta il rischio di demenza vascolare.

Fibrillazione atriale. In questo ritmo cardiaco anormale, le camere superiori del cuore iniziano a battere rapidamente e in modo irregolare, fuori coordinazione con le camere inferiori del cuore. La fibrillazione atriale aumenta il rischio di ictus perché provoca la formazione di coaguli di sangue nel cuore che possono staccarsi e raggiungere i vasi sanguigni del cervello.

Prevenzione.

La salute dei vasi sanguigni del cervello è strettamente collegata alla salute generale del cuore. Prendere queste misure per mantenere il cuore sano può anche aiutare a ridurre il rischio di demenza vascolare:

Mantieni una pressione sanguigna sana. Mantenere la pressione sanguigna nell’intervallo normale può aiutare a prevenire sia la demenza vascolare che il morbo di Alzheimer.

Prevenire o controllare il diabete. Evitare l’insorgenza del diabete di tipo 2, con dieta ed esercizio fisico, è un altro possibile modo per ridurre il rischio di demenza. Se hai già il diabete, il controllo dei livelli di glucosio può aiutare a proteggere i vasi sanguigni del cervello dai danni.

Smettere di fumare. Il fumo di tabacco danneggia i vasi sanguigni in tutto il corpo.

Fai esercizio fisico. L’attività fisica regolare dovrebbe essere una parte fondamentale del piano di benessere di tutti. Oltre a tutti i suoi altri vantaggi, l’esercizio fisico può aiutarti a evitare la demenza vascolare.

Tieni sotto controllo il colesterolo. Una dieta sana e povera di grassi e farmaci per abbassare il colesterolo se ne hai bisogno possono ridurre il rischio di ictus e attacchi di cuore che potrebbero portare a demenza vascolare, probabilmente riducendo la quantità di depositi di placca che si accumulano nelle arterie del cervello.

Leggi anche:

Coronavirus. Vademecum per gestire i Pazienti con Demenza realizzato dai Terapisti Occupazionali.

0 comments on “Demenza Vascolare: cause, sintomi, fattori di rischio e prevenzione.

Leave a Reply

%d bloggers like this: