documenti-riservati-rivelano-che-moderna-invio-un-candidato-vaccino-mrna-contro-il-coronavirus-a-ricercatori-universitari-settimane-prima-dell’emergere-del-covid-19

Documenti riservati rivelano che Moderna inviò un candidato vaccino mRNA contro il coronavirus a ricercatori universitari settimane prima dell’emergere del Covid-19


Il governo degli Stati Uniti ha inviato “candidati al vaccino contro il coronavirus mRNA” ai ricercatori universitari SETTIMANE PRIMA dell’epidemia di “COVID” in Cina!

Un accordo di riservatezza mostra che i potenziali candidati al vaccino contro il coronavirus sono stati trasferiti da Moderna all’Università della Carolina del Nord nel 2019, diciannove giorni prima dell’emergere del presunto virus che causa il Covid-19 a Wuhan, in Cina.

L’accordo confidenziale che può essere visualizzato  qui  afferma che i fornitori “Moderna” insieme al “National Institute of Allergy and Infectious Diseases” (NIAID) hanno accettato di trasferire “candidati al vaccino contro il coronavirus mRNA” sviluppati e di proprietà congiunta di NIAID e Moderna ai destinatari “The Università della Carolina del Nord a Chapel Hill’ il 12 dicembre 2019.

Trovato a pagina 105 dell’accordo

L’accordo di trasferimento del materiale è stato firmato il 12 dicembre 2019 da Ralph Baric, PhD, presso l’Università del North Carolina a Chapel Hill, e poi firmato da Jacqueline Quay, Direttore del Licensing and Innovation Support presso l’Università del North Carolina il 16 dicembre 2019.

I firmatari del destinatario si trovano a pagina 107

L’accordo è stato firmato anche da due rappresentanti del NIAID, uno dei quali era Amy F. Petrik PhD, specialista in trasferimento tecnologico che ha firmato l’accordo il 12 dicembre 2019 alle 8:05. L’altro firmatario era Barney Graham MD PhD, un investigatore del NIAID, tuttavia questa firma non era datata.

I firmatari del NIAID si trovano a pagina 107

I firmatari finali dell’accordo sono stati Sunny Himansu di Moderna, e Shaun Ryan, vice consiglio generale di Moderna. Entrambe le firme sono state fatte il 17 dicembre 2019.

I firmatari di Moderna si trovano a pagina 108

Tutte queste firme sono state fatte prima di qualsiasi conoscenza della presunta comparsa del nuovo coronavirus. Solo il 31 dicembre 2019 l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) è venuta a conoscenza di un presunto gruppo di casi di polmonite virale a Wuhan, in Cina. Ma anche a questo punto non avevano stabilito che la colpa fosse di un presunto nuovo coronavirus, affermando invece che la polmonite era di “causa sconosciuta”.

Non è stato fino al 9 gennaio 2020 che l’  OMS ha riferito che  le autorità cinesi avevano stabilito che l’epidemia era dovuta a un nuovo coronavirus che in seguito divenne noto come SARS-CoV-2 con la presunta malattia risultante soprannominata COVID-19. Allora perché un candidato al vaccino contro il coronavirus mRNA sviluppato da Moderna è stato trasferito all’Università della Carolina del Nord il 12 dicembre 2019?

La stessa Moderna che ha avuto un vaccino contro il coronavirus mRNA autorizzato solo per l’uso di emergenza sia nel Regno Unito che negli Stati Uniti per combattere presumibilmente il Covid-19.

Cosa sapeva Moderna che noi non sapevamo? Nel 2019 non c’era nessun singolo coronavirus che rappresentasse una minaccia per l’umanità che giustificasse un vaccino, e le prove suggeriscono che non c’è stato nemmeno un singolo coronavirus che ha rappresentato una minaccia per l’umanità nel 2020 e nel 2021.

Considerando il fatto che un test PCR difettoso è stato utilizzato ad un alto tasso di cicli, gli ospedali sono stati vuoti rispetto agli anni precedenti, le statistiche mostrano che solo lo 0,2% dei presunti infetti è morto entro 28 giorni da un presunto risultato positivo del test, la maggior parte di quelle morti sono state persone di età superiore agli 85 anni e  una massa di queste morti è stata causata da un farmaco chiamato midazolam, che provoca depressione respiratoria e arresto respiratorio .

Forse Moderna e l’Istituto Nazionale di Allergie e Malattie Infettive vorrebbero spiegarsi in tribunale?

L’informazione libera e indipendente ha bisogno del tuo aiuto. Ora più che mai… Database Italia non riceve finanziamenti e si mantiene sulle sue gambe. La continua censura, blocchi delle pubblicità ad intermittenza uniti agli ultimi attacchi informatici non ci permettono di essere completamente autosufficienti.

SOSTIENI DATABASE ITALIA


Segui Database Italia su Google News: Database Italia


0 comments on “Documenti riservati rivelano che Moderna inviò un candidato vaccino mRNA contro il coronavirus a ricercatori universitari settimane prima dell’emergere del Covid-19

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: