e-online-la-piattaforma-per-ottenere-il-green-pass

È online la piattaforma per ottenere il green pass

In rete all’indirizzo dgc.gov.it il sito dove sarà possibile scaricare il certificato di vaccinazione, negatività o guarigione. Ecco quello che c’è da sapere

È finalmente attivo il sito italiano per ottenere il green pass. Il certificato attesterà la vaccinazione, la guarigione o il risultato negativo a un test per il Covid-19. Sarà disponibile in formato digitale e stampabile, verrà emesso dalla piattaforma nazionale del ministero della Salute e conterrà un codice qr per verificarne autenticità e validità. Dal prossimo primo luglio si potrà utilizzare per viaggiare in Unione europea senza sottostare alle misure di quarantena. Al momento la piattaforma è online. Ne disciplina il funzionamento il decreto del governo firmato nel pomeriggio del 17 giugno dal presidente del Consiglio, Mario Draghi.

Come si ottiene il green pass?

Si accede al sito dedicato del governo (disponibile cliccando qui), dopo essersi identificati con le credenziali Spid (Sistema pubblico di identità digitale) o con la Cie (carta di identità elettronica). Mentre se non si è in possesso delle credenziali digitali si potrà ottenere il certificato con la propria tessera sanitaria o un documento di identità, inserendone i numeri identificativi e la data di scadenza. Se non si è effettuato il vaccino, sarà necessario inserire anche i codici univoci ricevuti con il certificato di guarigione da Covid-19 o a seguito di un tampone molecolare o antigenico. Le informazioni relative alla vaccinazione saranno invece comunicate in automatico dalle strutture sanitarie locali. In alternativa, si può ottenere il green pass tramite il Fascicolo sanitario elettronico, con le modalità previste dalle diverse regioni.

Con le app Immuni o Io

La certificazione può essere rilasciata tramite l’app Immuni per il tracciamento dei contagi. In questo caso sarà presente una apposita sezione denominata Eu digital Covid certificate visibile nella schermata iniziale dell’applicazione. Per accedere al documento basterà inserire il numero e la data di scadenza della tessera sanitaria. Il codice qr verrà salvato nello smartphone e sarà disponibile anche in modalità offline. La app dovrà essere aggiornata all’ultima versione, già disponibile.

Secondo quanto riporta il sito del governo, a breve la certificazione potrebbe essere visualizzata anche sull’app Io per i servizi della pubblica amministrazione, dopo che la società che la gestisce, PagoPa, assolverà gli obblighi prescritti dal Garante della privacy. In questo caso si riceverà una notifica ogni volta che la piattaforma nazionale del ministero della Salute rilascerà un certificato intestato alla persona.

Per chi non dispone di strumenti digitali

Chi non dispone di strumenti digitali come computer o smartphone, potrà ricevere il green pass dal proprio medico generale o farmacista. Sarà necessario presentare il proprio codice fiscale e i dati della tessera sanitaria e il certificato verrà rilasciato in formato cartaceo.

Modi e tempi

Il green pass sarà in italiano, inglese e anche in francese o tedesco. Per assistenza tecnica sono disponibili il call center 800 91 24 91 (attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20) e l’indirizzo email cittadini@dgc.gov.it. Il green pass viene emesso in automatico per tutte le vaccinazioni effettuate a partire dal 27 dicembre 2020 nella prima settimana di avvio della piattaforma nazionale ed entro il 28 giugno. La disponibilità non sarà quindi immediata. Chi ha già fatto il vaccino, riceverà un messaggio via email o sms quando la certificazione sarà disponibile.

[Articolo aggiornato alle ore 16.50 dopo la firma del decreto]

%d bloggers like this: