attualità

Ecco chi è il proprietario dell’hotel Baglioni Roma: Guido Polito dalla milionario

Non c’è dubbio che l’Italia affascini e affascini eternamente i visitatori, sia che siano stati solo una volta o che siano stati trascinati indietro più e più volte. “Abbiamo un paese fantastico pieno di cose belle, in particolare nel campo della cultura, dello stile e della cucina”, afferma Guido Polito, CEO di Baglioni Hotels . “Ma noi italiani spesso diamo queste cose per scontate, quindi è importante preservarle e celebrarle”.

Essendo l’unico gruppo di hotel di lusso indipendente a conduzione familiare in Italia, Baglioni è in grado di contribuire a dare visibilità a ciò che rende il paese così speciale e per collegare i visitatori con alcune delle persone e dei marchi che incarnano l’autentico spirito italiano. Progettato con questo in mente, il nuovo Assoluto Signature Program del marchio, attualmente disponibile presso le sue proprietà a Milano e Roma, per poi estendersi ad altre nel corso dell’anno, offre esperienze VIP esclusive con alcuni dei migliori nomi dello stile, della cucina e della cultura italiani , da designer, musicisti e chef a calciatori vincitori della Coppa del Mondo. Worth ha incontrato Polito nel suo attico di Milano per parlare del programma, delle esperienze e di cosa significa essere italiani.

 

D: Cosa significa “essere italiani” per Baglioni come marchio?

R: In qualità di marchio di proprietà italiana, tutto ciò che facciamo riguarda l’essere italiani: poiché il 90% dei nostri ospiti proviene da fuori del paese, vogliamo riflettere la profondità della nostra cultura. Quindi, oltre a offrire esperienze molto locali per gli ospiti, come picnic con chef nel parco di Villa Borghese a Roma e percorsi panoramici su Ferrari e Maserati, abbiamo anche fatto cose come creare un opuscolo divertente sui significati dietro i classici gesti delle mani italiane e uno che spiega tutti i diversi tipi di caffè italiano. Abbiamo anche lanciato sessioni di formazione per il nostro personale su cosa significa “essere italiano” e puoi immaginare che non è così facile dire agli italiani come “essere italiano!” Ma si tratta di trasmettere agli ospiti ciò di cui siamo orgogliosi.

Come è nata l’idea del programma Assoluto Signature?

L’idea generale è nata dal nostro desiderio che i nostri ospiti sperimentassero il meglio dell’Italia, per capire alcune delle bellezze che hanno reso l’Italia famosa nel mondo. Ma abbiamo voluto andare oltre il tipico e offrire esperienze che normalmente non sono aperte al pubblico. Siamo stati anche ispirati dal periodo rinascimentale, quando la nobiltà avrebbe avuto maestri artigiani dell’epoca – artisti, chef e altri creatori – che venivano a casa loro per sessioni private. Quindi abbiamo messo insieme i due concetti per creare qualcosa di molto personalizzato, e che può essere goduto nella privacy della suite di un ospite.

In cosa si differenzia Assoluto da ciò che voi e altri alberghi già offrite?

I clienti VIP hanno sempre accesso alle esperienze private, ma incontrare i creatori e i creatori del gusto dietro i marchi – per conoscere le persone che creano eccellenza – li aiuta davvero a capire cosa significa essere italiani. E poiché abbiamo rapporti con molti di quei nomi, questo è qualcosa che potremmo fare, anche se ci è voluto un po ‘più di organizzazione di quanto pensassimo. Abbiamo creato partnership esclusive con una varietà di marchi e personalità, con il denominatore comune che sono al vertice di ciò che fanno e che rientrano in uno dei tre pilastri che hanno reso famosa l’Italia: cultura, stile e cucina.

Come hai selezionato le persone?

Abbiamo rapporti con molte persone, ma abbiamo deciso di lavorare solo con poche per questo; abbiamo scelto persone che sappiamo che i nostri clienti ameranno e che altrimenti sarebbero difficili da incontrare. Alcuni di loro sono conosciuti a livello internazionale, ma la maggior parte lo è meno, poiché volevamo aiutare gli ospiti a scoprire marchi di nicchia. Dolce & Gabbana e Armani non hanno bisogno di Baglioni per le pubbliche relazioni, quindi per noi era più importante evidenziare qualcuno come Gismondi, un produttore di gioielli di settima generazione. Attraverso l’esperienza Assoluto, puoi capire e apprezzare le storie dietro i marchi, la storia e il processo. E con Gismondi puoi persino creare i tuoi gioielli. Naturalmente, abbiamo anche scelto alcuni marchi ben noti, poiché alcuni ospiti lo vorranno, ma questo non è un programma di shopping, è culturale. Vogliamo dare loro un motivo per venire in Italia, soprattutto per i viaggiatori che sono stati qui prima e hanno fatto tutto. I clienti che fanno questo programma non pensano al costo; i soldi non sono un problema quando torni a casa con una memoria incredibile.

Ci sono diversi livelli del programma e gli ospiti possono scegliere le esperienze in base ai loro interessi; è tutto molto personalizzato. Se ti piace il calcio, uno dei tre leggendari campioni italiani – Andrea Pirlo, Alessandro Del Piero o Antonio Cabrini – può unirsi a te per un drink nella tua suite per parlare di sport, oppure possiamo organizzare una partita di giocare a golf con uno di loro, o anche assistere a una partita insieme. Il fotografo Claudio Poracelli, che ha girato oltre 250 produzioni cinematografiche e innumerevoli star, può fotografarti nella tua suite, o lo scultore romano di sesta generazione Dante Mortet, che è stato incaricato da celebrità come Martin Scorsese, Robert De Niro e Mohammed Ali di creare il bronzo sculture delle loro mani, possono fare lo stesso per te.

Potresti avere una prova privata per un abito su misura di Gaetano Aloisio, che ha creato gli eleganti guardaroba indossati da grandi nomi della finanza, della politica e della nobiltà. Il gruppo musicale di fama internazionale, Il Volo, potrebbe eseguire un breve concerto privato nella vostra suite, seguito da una cena gourmet, oppure la leggenda del pop Al Bano potrebbe unirsi a voi per una degustazione di vini del suo vigneto personale. Al di fuori delle esperienze in suite, forse l’offerta più esclusiva è una visita alla biblioteca e alla sala documenti “segrete” del Vaticano. Ma questi sono solo alcuni dei nomi con cui stiamo lavorando finora e aggiungeremo nomi man mano che il programma si espande. E se gli ospiti hanno una lista dei desideri di marchi, artisti o personalità italiane con cui vorrebbero incontrare, possono sempre chiedere e cercheremo di realizzarla.

L’Assoluto Signature Program è attualmente disponibile per gli ospiti di tutti i livelli di suite del Baglioni Hotel Regina di Roma e del Baglioni Hotel Carlton di Milano; il programma sarà prossimamente esteso alle proprietà Baglioni a Venezia, Toscana, Firenze e Londra. I prezzi variano a seconda del numero e del tipo di esperienze selezionate, con 2.500 euro come tariffa di partenza per due notti. Per maggiori informazioni, visita il sito dedicato Assoluto Signature Program .

0 comments on “Ecco chi è il proprietario dell’hotel Baglioni Roma: Guido Polito dalla milionario

Leave a Reply

%d bloggers like this: