“ecco-le-spiagge-piu-belle-della-sicilia-orientale”:-taormina-stupisce-greenme,-ma-in-provincia-di-messina-selezionate-altre-3-localita

“Ecco le spiagge più belle della Sicilia Orientale”: Taormina stupisce GreenMe, ma in Provincia di Messina selezionate altre 3 località

Isola Bella Taormina

La classifica del noto magazine in un approfondimento sul turismo in Sicilia

La Sicilia Orientale è senza dubbio un tratto dell’Isola in grado di offrire emozioni e spettacolo grazie alle sue bellezze naturali. Inoltre, la sua particolarità è che basta percorrere qualche chilometro per trovare spiagge completamente diverse tra loro. Si infatti passa dalla sabbia color oro tipica dei litorali del Siracusano e del Ragusano, agli scogli di pietra lavica del borgo di Aci Trezza che contraddistinguono il catanese. In vista dell’estate, è stata stilata una classifica da GreenMe, noto magazine di benessere, alimentazione e salute naturale, green living e turismo sostenibile, per stabilire quali sono le spiagge più belle di questa parte di costa. E tra quelle selezionate c’è molta provincia di Messina: il primo posto se lo aggiudica Isola Bella (Taormina), ma tra queste ci sono anche le spiagge di Marinello, Capo d’Orlando e Santa Teresa di Riva.

1° posto: Isola Bella, Taormina – “L’Isola Bella, a Taormina, è senza dubbio uno dei luoghi più incantevoli della Sicilia. Non a caso quest’isolotto è stato soprannominato la “Perla dello Jonio”. Per chi visita Taormina fare un bagno nelle acque cristalline dell’Isola Bella è d’obbligo. La caratteristica spiaggetta può essere raggiunta a piedi o con la funivia. L’isolotto ricco di vegetazione, che ospita anche un interessante museo naturalistico, è collegato alla terraferma da una sottile striscia di ghiaia che si può percorrere facilmente. Se amate fare snorkeling, questa località è il posto giusto per voi!”. E’ quanto si legge nella descrizione.

5° posto: Spiaggia di Marinello – “A Patti, in provincia di Messina, si trova una delle spiagge più caratteristiche di tutta la Sicilia: la spiaggia di Marinello con i suoi “laghetti”. Si tratta di una riserva naturale orientata che merita di essere visitata almeno una volta nella vita. È un’area lagunare, dove si sono formati dei laghetti salmastri. Alla nascita di questi laghetti è legata una leggenda ispirata alla Madonna Nera di Tindari, a cui è dedicato il bellissimo santuario che si trova nella cittadina. In realtà, i laghetti si sono formati per un’azione tettonica congiunta a quella delle correnti. La spiaggia di di Marinello, caratterizzata da sabbia dorata, si estende verso Milazzo ed è bagnata da un mare cristallino e tiepido, dove si alternano fondali bassi e fondali più profondi”. Scrivono gli autori della classifica.

9° posto: Spiaggia di Capo d’Orlando“La Spiaggia di Capo d’Orlando prende il nome dall’omonimo comune in provincia di Messina. Si tratta di un bel triangolo di sabbia dorata, dove il mare è pulito e caratterizzato da mille sfumature di azzurro. A rendere l’atmosfera più suggestiva è la presenza del faro dal colore rosso accesso, da sempre punto di riferimento per i pescatori della zona. Da questa spiaggia è possibile ammirare anche il profilo sinuoso delle Isole Eolie”. Riporta il portale GreenMe.

11° posto: Spiaggia di Santa Teresa di Riva – “La Spiaggia di Santa Teresa di Riva, in provincia di Messina, è caratterizzata da un arenile di ciottoli misti a sabbia di colore scuro. Si tratta di ampio e lungo litorale di spiaggia libera, sempre pulita e ben curata, motivo per cui la località balneare ha ottenuto la prestigiosa Bandiera Blu per il quinto anno consecutivo. In questo tratto il mare ha un colore intenso e il fondale è profondo. Una spiaggia imperdibile per chi trascorre le vacanze in provincia di Messina!”. E’ specificato nella descrizione.

“La spiaggia in Calabria da visitare una volta nella vita”: Funweek esalta la costa degli Dei, ecco il paradiso in 240 gradini


%d bloggers like this: