attualità

Economia circolare: uno scarto della birra per rimanere in forma

economia-circolare:-uno-scarto-della-birra-per-rimanere-in-forma


L’economia circolare arriva nel piatto per abbassare l’indice glicemico. Tra le novità dell’ultimo Forum di Nutrizione Pratica Nutrimi, quella portata dall’azienda smart food tech Heallo è JAXplus, una selezione di arabinoxilani e beta glucani che riduce il picco glicemico dopo i pasti (e allontana dunque il senso di fame). Tema di quest’anno a Nutrimi è stato la sostenibilità dei sistemi alimentari, e questo integratore si ottiene dal recupero degli scarti della lavorazione di cereali e barbabietole da zucchero dando nuova vita e valore a questi residui. Come testato da uno studio condotto dal team di Maria Daglia, docente al Dipartimento di Farmacia dell’Università Federico II di Napoli, l’integratore è efficace e sicuro. “Da matrici naturali e residui di produzione ricaviamo ingredienti in grado di contrastare i problemi dovuti a un’alimentazione costituita da cibi troppo processati o raffinati. Questo recupero è un sistema efficace per valorizzare gli scarti e darne un valore aggiunto in termini nutrizionali. Recupero, valorizzazione e salute sono gli obiettivi che ci poniamo”, ci ha detto Francesca Varvello, CEO e tecnologa alimentare di Heallo.

Ma come si estrae la sostanza di cui parliamo? “L’ingrediente deriva dal recupero di sottoprodotti di filiere agricole e alimentari. Valorizzando scarti e avanzi di lavorazione di cereali o di altri vegetali (trebbie di orzo, crusca di avena, polpe di barbabietola) estraiamo in maniera naturale JAXplus, una notevole innovazione nella ricerca di soluzioni nutrizionali sane. Le trebbie della birra, finora uno scarto, sono invece ricchissime dal punto di vista nutrizionale, anche se poco gestibili dal punto di vista commerciale. Normalmente, infatti, sono utilizzate solo come concimi o vengono destinate all’alimentazione animale. Con la nostra lavorazione otteniamo un ingrediente che riduce il picco glicemico con benefici per la salute e per l’ambiente”. Al momento, gli alimenti che contengono JAXplus disponibili, sono: due formati di pasta, frollini alle mandorle, cioccolato in vari gusti, crema spalmabile alle nocciole e una birra artigianale capace di abbattere l’impatto glicemico del 42% rispetto al prodotto originale. Infine, un Ketchup Vegan.

Si può pensare che un integratore come questo possa un giorno migliorare la salute pubblica? “Al momento non è possibile fare stime in questo senso, perché i prodotti stanno iniziando adesso a diffondersi tra la popolazione”, continua Daglia, “e, pertanto, non ci sono dati a supporto delle possibili ricadute derivanti dal consumo di tale estratto. Tuttavia, è riconosciuto a livello scientifico che migliorare la risposta glicemica e insulinemica post-prandiale è una promettente strategia da mettere in atto sia nei soggetti sani, sia in quelli che hanno già sviluppato la malattia diabetica. Infatti, migliorare il profilo lipidemico (diminuendo i livelli plasmatici del colesterolo LDL e dei trigliceridi e aumentando il colesterolo HDL), permette di ridurre i fattori di rischio di sviluppo di eventi coronarici, e inoltre migliorare la sensibilità all’insulina porta a ridurre il rischio di diabete, grazie alla diminuzione dei marker di infiammazione e stress ossidativo. Nel paziente già diabetico, lo stesso approccio dietetico migliora l’emoglobina glicata e gli indicatori di compenso metabolico”. Insomma, l’innovazione promette – sfruttando una selezione di fibre di scarto – di contrastare gli effetti negativi dello zucchero senza eliminarlo, riducendo così il picco glicemico successivo alla digestione e di conseguenza diminuendo la stimolazione insulinica (ciò che causa fame anche quando non avremmo bisogno di nuove calorie), con evidenti vantaggi per il profilo metabolico, nel breve e soprattutto nel lungo periodo.

L’articolo Economia circolare: uno scarto della birra per rimanere in forma proviene da The Map Report.

0 comments on “Economia circolare: uno scarto della birra per rimanere in forma

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: