Cinque camere da letto e sette bagni e una serie splendida di sale di ricevimento, alcune con soffitti alti oltre 5 metri. Sono queste le caratteristiche salienti della residenza della top interior designer Andrea Michaelson, recentemente ristrutturata e situata al prestigioso postal code 90210 di Beverly Hills, a pochi passi dall’iconico Beverly Hills Hotel. Infissi e porte, tutte in acciaio, sono state realizzate su misura, aggiungendo un tocco di eleganza industrial. Quando fu acquistata, la casa a un piano era in stile Régence francese ed è stata radicalmente rinnovata nel 1994. «L’abbiamo completamente ristrutturata cercando di rispettare la pianta originale di quando fu costruita» spiega la designer. «Tra le altre cose è stato aggiunto un secondo piano. Questo ovviamente ha cambiato completamente gli spazi e la volumetria». La casa ora misura poco meno di 7.000 mq, e uno studio separato, che è stato costruito nel 2008, aggiunge alla residenza altri 1.850 mq.

ph. ART GRAY

Lo studio è il quartier generale di Andrea Michaelson Design (AMD), una nota agenzia che offre una vasta gamma di servizi di architettura d’interni e decorazione. La struttura offre anche un appartamento per gli ospiti, con camere da letto e bagni al primo piano. Come gran parte del lavoro di Michaelson, gli arredi della sua residenza di Beverly Hills si distinguono per la ricercata complessità e il gusto degli opposti. «Il mio stile si nutre del passato… io mi propongo di trasformare queste influenze in nuovi modi di vivere che evocano risposte emotive commoventi» aggiunge Michaelson. «Questa casa è stato costruita più di 25 anni fa e ancora oggi impressiona le persone che la visitano». Grazie alle imponenti pareti e ai pavimenti in cemento, che sono stati stratificati con recuperi architettonici e oggetti d’epoca, la casa rivela una profondità umami, un’atmosfera elegante e quasi monastica. I complementi d’epoca, provenienti dall’Europa e dagli Stati Uniti, aggiungono ricchezza e calore avvolgente: parliamo di tappeti Aubusson, di raffinati arazzi fiamminghi e di divani in seta con preziose finiture in passamaneria. Una sintesi ricercata di passato e presente: le porte rivestite di rame e una pregevole collezione di arte contemporanea donano infatti vitalità e attualità agli interni.