EXPANSA è la prima esposizione di Nudibranchi, una giovanissima associazione culturale no-profit



EXPANSA è la prima esposizione di Nudibranchi, una giovanissima associazione culturale no-profit, che si
pone come obbiettivo la valorizzazione del contesto artistico del territorio milanese. La mostra viene
inaugurata l’8 luglio dalle 18 alle 21 e sarà visitabile fino al 22 luglio, al Tempio del Futuro Perduto:
uno spazio multifunzionale indipendente, dedicato alla creatività e all’incontro.
EXPANSA nasce dall’attiva collaborazione tra artisti, curatrici, spazio e fruitori. Prende vita grazie a una
carica creativa scatenatasi come reazione al periodo di chiusura e confinamento e, proprio per questo, si
focalizza sull’importanza del ridefinire il rapporto con gli spazi. Cos’è lo spazio? Quale la relazione con
questo? Chi o cosa abita uno spazio? Cos’è abitare? Questi sono solo alcuni dei quesiti che muovono l’intera
esposizione.
Gli artisti selezionati per EXPANSA, sono dieci giovani emergenti, italiani e non, da cui aspettarsi grandi
cose. Anna Bochkova, di origini russe, vive e lavora a Vienna. Attenta alle tematiche di: memoria,
migrazione e coesistenza sociale. Attraverso la narrativa architettonica, struttura lo spazio in
maniera
scenografica, riuscendo a costruire una drammaturgia in cui la scultura diventi, allo stesso tempo, luogo di
azione e personaggio agente. Arianna Pace nasce a Pesaro dove attualmente vive e lavora. Affascinata dalla
superficie terrestre e dai suoi processi di trasformazione, come un’archeologa scava e riporta alla vita
testimonianze di un paesaggio, che, anche se non visibile, esiste e va preservato. Lo spazio per Arianna è,
come la natura, in continua trasformazione. Bianca Terreni, vive e lavora tra Como e Milano. Performer,
sviluppa la sua ricerca attorno al tema dell’auto-sabotaggio. Il suo corpo a contatto con un elemento, quasi ci
si fonde, annullando lo spazio che ne intercorre. Eleonora Deligio lavora tra Bari e Milano. Indaga la
memoria, le tradizioni e le forze ancestrali, in una ricerca, quasi ossessiva, delle sue origini. Vuole dar voce a
ciò che è stato rimosso dalla memoria e fare luce su fenomeni attuali, volontariamente marginalizzati.
Francesca Frigerio e Nicola Rossini presentano per EXPANSA un progetto in collettivo. Lui nasce a
Brescia, ma vive a lavora tra Firenze e Milano, città in cui vive e lavora anche Francesca. La loro proposta si
pone come prosecuzione diretta di “/PANCIA”, progetto realizzato durate una residenza negli spazi di
Non-Riservato
a
settembre
2020
Indagano
la
tematica
dello
scambio
generazionale
attravers reinterpretazione della favolo di Pinocchio. Guihan Ren nasce a Wuhan e attualmente vive e lavora a
Milano. Attraverso il video e la pittura promuove una sensibilità poetica come rimedio alla finzione moderna
e al mondo tecnologico. Noemi Mirata, di origini siciliane, vive e lavora a Milano. Riflette su vita e morte,
utilizzando materiali prettamente organici, che inevitabilmente sono in continuo divenire e soggetti al “caso”.
Noemi abolendo un punto di vista antropocentrico, ci permette di considerare la realtà come un qualcosa di
cui facciamo parte, ma che non ci appartiene. Stefano Bertolini, uno dei fondatori del progetto Co_atto,
realizza installazioni che spaziano dall’arte, alla grafica, al design. Si concentra sul concetto di profondità,
sia a livello materiale che immateriale, spesso, invitando lo spettatore a sperimentare punti di vista differenti.
Infine, Zhenru Liang, cinese di origine, vuole contribuire a creare una società più reattiva e aperta al nuovo.
Per questo, ci trasmette una visione dell’uomo/artista, come colui che in tutte le epoche, ha sentito e vissuto,
profondamente, l’enigma del futuro.
Con queste premesse, noi di Nudibranchi ci auguriamo di proporvi un’esperienza basata sulla potenza delle
opere, sperando che, queste, possano essere veicolo di introspezione, interazione, relazione e dialogo.

0 comments on “EXPANSA è la prima esposizione di Nudibranchi, una giovanissima associazione culturale no-profit

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: