“Fili”, il progetto per la rigenerazione urbana ed extraurbana della regione Lombardia

“fili”,-il-progetto-per-la-rigenerazione-urbana-ed-extraurbana-della-regione-lombardia


54 chilometri di “superstrada ciclabile” fra la stazione di Milano Cadorna e l’aeroporto di Malpensa, una Foresta Sintetica Pensile presso la stazione Milano Cadorna e la piantumazione di migliaia di alberi in 41mila ettari attraverso 24 comuni. È quanto prevede di realizzare entro il 2028 il progetto Fili, promosso da Regione Lombardia, FNM, FERROVIENORD e Trenord, e presentato ieri, 12 luglio, a Milano, in piazza Gae Aulenti, dove è stato allestito un tunnel per illustrare l’idea ai cittadini. Accanto allo stand, che resterà in piazza Aulenti fino al 18 luglio, anche una “pedal power”, una bicicletta che permette di percorrere virtualmente la superstrada ciclabile. Sostenuto da un investimento di 210 milioni di euro, il progetto interessa l’asse Milano-Malpensa, corridoio fondamentale per le Olimpiadi di Milano Cortina 2026.

Il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana ha partecipato al taglio del nastro della cerimonia inaugurale. “Fili è un progetto nel quale Regione Lombardia ha investito in modo importante, con un totale di risorse assegnate, attraverso vari strumenti, pari a oltre 210 milioni di euro”, ha spiegato Fontana. “Al di là delle risorse, però, da Presidente della Regione, rivendico soprattutto il grande lavoro compiuto per costruire le ‘condizioni abilitanti’ per creare gli spazi e arare il terreno sui cui questo progetto e altri, spero, di pari visione, possano svilupparsi sul nostro territorio. Leve che spaziano da interventi che riguardano lo sviluppo sostenibile, nuovo mainstreaming di Regione Lombardia, ma anche transizione digitale, e soprattutto semplificazione. Semplifichiamo reingegnerizzando i processi, riordinando l’apparato normativo, riducendo gli oneri, soprattutto creando le condizioni perché, in logica sussidiaria, gli attori del territorio possano operare al meglio in un quadro di certezze, contribuendo alla creazione di valore pubblico”.

Presente alla cerimonia anche Claudia Maria Terzi, Assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità Sostenibile Regione Lombardia: “Fili è uno dei progetti bandiera di Regione Lombardia: un grande investimento non solo economico, ma di trasformazione e innovazione del territorio all’insegna di un nuovo modo di concepire il rapporto uomo, città e ferrovia. L’asse Milano-Malpensa, corridoio fondamentale per le Olimpiadi di Milano-Cortina 2026, si presenterà infatti come un’arteria di nuovi scenari urbani verdi, moderni e ad alta vivibilità perché Fili è innovazione, inclusione e sostenibilità ambientale: tre parole chiave che testimoniano l’attività e l’impegno di Regione Lombardia per ripensare al futuro di Milano, alle quattro stazioni coinvolte nel progetto e alla nuova pista ciclabile di 54 km che collegherà Cadorna con l’aeroporto di Malpensa. Grazie a Fili, quindi, Regione Lombardia, FNM, FERROVIENORD e Trenord sono pronte a ridisegnare il futuro della città nel nome della rigenerazione sostenibile, arricchendo l’area urbana di Milano di un nuovo polmone verde che la renderanno sempre più bella e internazionale”.

L’articolo “Fili”, il progetto per la rigenerazione urbana ed extraurbana della regione Lombardia proviene da The Map Report.

0 comments on ““Fili”, il progetto per la rigenerazione urbana ed extraurbana della regione Lombardia

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: