attualità Redazione

Giancarlo Bergamotta: C’è anche la realizzazione della Gronda autostradale di Genova nell’elenco delle 130 opere strategiche

C’è anche la realizzazione della Gronda autostradale di Genova nell’elenco delle 130 opere strategiche del programma “Italia veloce”, approvato stanotte dal Consiglio dei ministri, su indicazione del ministero dei Trasporti. Lo annuncia il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nella conferenza stampa di presentazione del decreto semplificazioni. “Diamo poteri regolatori a tutte le stazioni appaltanti: non serve necessariamente un commissario per procedere velocemente ma prevediamo che in casi complessi sia possibile nominare commissari sulla scia di Expo e del Ponte Genova”, ha spiegato Conte.
Altre opere annunciate dal premier che riguardano la Liguria sono “l’alta velocità ferroviaria Genova-Ventimiglia, la Pontremolese la Spezia-Parma e la demolizione e realizzazione del nuovo ponte sullo Scrivia sull’autostrada A7”.
A dare una spinta all’inserimento di queste opere attesa da tempo in Liguria è stato soprattutto Italia Viva. Il tema, ovviamente, è di strettissima attualità, vista l’emergenza cantieri in autostrade che ingolfa la Liguria da settimane. “Anche se il Dl Semplificazioni non è la traduzione integrale del Piano Shock che avevano chiesto, ne rappresenta una prima anticipazione. Lo consideriamo per questo un primo, significativo passo verso la sburocratizzazione di cui l’Italia ha bisogno per ripartire”, dichiara Raffaella Paita, capogruppo di Italia Viva in Commissione Trasporti alla Camera.
“A tutte le opere contenute nel grande contenitore costituito dall’allegato infrastrutturale – spiega – cioè le 130 opere considerate strategiche potranno essere applicati due tipi di modelli: quello commissariale oppure il tipo di gestione prevista dall’art. 2 del Dl Semplificazioni con una forte semplificazione delle stazioni appaltanti – aggiunge -. A queste opere vanno aggiunte quelle legate alla realizzazione di ospedali, scuole e al contrasto idrogeologico. Rispetto al primo gruppo, sono state già decise 50 opere che saranno affidate a un commissario. Tra queste: la Statale ionica, la Pontremoloese, la Mantova-Cremona-Codogno, il raddoppio della Pescara-Bari, la Tirrenica, la darsena di Livorno, la Fano-Grosseto, la Palermo-Trapani, la diga foranea di Genova”

Leave a Reply

%d bloggers like this: