GOSSIP

Giancarlo Magalli, Staffelli gli porta il Tapiro e lui risponde con il veleno contro la Volpe

giancarlo-magalli,-staffelli-gli-porta-il-tapiro-e-lui-risponde-con-il-veleno-contro-la-volpe

Giancarlo Magalli non molla il colpo contro Adriana Volpe e, nonostante sia stato anche accusato e per questo condannato per il reato di diffamazione aggravata contro l’attuale opinionista del Grande fratello vip, non smette di attaccare la collega con la quale, dire che non è mai andato d’accordo è un eufemismo tanto da finire nelle aule del tribunale.

Ieri, Valerio Staffelli, inviato di Striscia la notizia gli ha portato il Tapiro d’oro a seguito della condanna e lui ha risposto attaccando, ancora una volta, con frecciate neanche troppo velate, chi lo ha trascinato nelle aule di giustizia. Vediamo cosa è accaduto.

Valerio Staffelli, inviato di Striscia la notizia porta il Tapiro d’oro a Giancarlo Magalli

Valerio Staffelli, ieri ha portato il Tapiro d’oro a Giancarlo Magalli per come è finita la causa contro Adriana Volpe e Magalli, ai microfoni di Striscia, ha detto: “La condanna è mite, ma non pensavo di meritarla perché si riferisce ad un’intervista rilasciata anni fa, dove parlavo del movimento MeToo, e in cui non avevo fatto nessun nome, tantomeno quello di Adriana che non ha mai avuto a che fare con quelle cose”.

E poi è arriva la frecciata velenosa alla Volpe: “Lei poi ha chiesto i danni perché dice che la sua carriera ha avuto dei problemi, invece, non ha mai lavorato tanto come da quando ha litigato con me.

Giancarlo Magalli è stato condannato, con sentenza, a pagare in via provvisionale 25.000 euro e  14.000 euro di multa.

Il programma di Giancarlo Magalli, il quiz “Una parola di troppo” è stato sospeso

Qualche giorno fa, è terminato il programma di Giancarlo Magalli, il quiz Una parola di troppo che lui aveva iniziato a condurre dopo ave lasciato I fatti vostri.

Il sito di Roberto D’agostino ha sostenuto sui social che il quiz avesse chiuso per i bassissimi ascolti, invece, Magalli ha controbattuto che erano in previsione solo 30 puntate e che, forse, in primavera ce ne saranno altre 30 tanto che la scenografia del programma è stata solo smontata e non buttata via, segno questo, sempre per il conduttore, che c’è la possibilità che riprenda. Magalli aveva che detto che non capiva il motivo per il quale Dagospia si divertisse ad infangarlo senza motivo. Insomma, c’era stato un botta e risposta al vetriolo sui social. In ogni caso, certamente per Magalli questo non è uno dei periodi migliori della sua vota.

%d bloggers like this: