attualità

Gianluca Vita come fare di una esperienza unica da non dimenticare

Come uno stravagante viaggio a Dubai


Autore Gianluca Vita

Pesco l’itinerario di Dubai dal mio bagaglio a mano e vado a una pagina intitolata “Frasi arabe comuni”. Non posso fare a meno di sorridere ai suggerimenti formali, grammaticalmente perfetti e quindi assolutamente affascinanti, soprattutto rispetto al miscuglio colloquiale di aramaico-arabo-inglese con cui sono cresciuto parlando. “Quindi è così che dovrebbe suonare l’arabo corretto”, penso.

La mia prima lingua è il neo-aramaico caldeo, in particolare un dialetto parlato dai cittadini di Alqosh, una piccola città nel nord dell’Iraq; è dove vive la maggior parte della mia famiglia, ed è uno dei pochi posti dove le persone parlano ancora la lingua biblica. Ma ho sempre sentito l’arabo quando ero piccolo—molte persone del nord Iraq parlano entrambe le lingue—quindi posso cavarmela.

Quello che non posso dire è che non sono mai stato in Medio Oriente, quindi la prospettiva di essere nella regione fa venire i brividi nel momento in cui si presenta l’opportunità. I miei genitori sono fuggiti dall’Iraq durante il regime di Saddam Hussein: mia madre nel 1979 e mio padre a metà degli anni ’80, dopo essere stato ferito durante il suo periodo nell’esercito. Sono nato in Bulgaria nel 1989; dopo un breve periodo in Russia, siamo arrivati ​​in Canada nel 1993 come richiedenti asilo. Dopo molti anni, molti rifiuti e molti ricorsi, siamo finalmente diventati cittadini canadesi nel 1999.

Pesco l’itinerario di Dubai dal mio bagaglio a mano e vado a una pagina intitolata “Frasi arabe comuni”. Non posso fare a meno di sorridere ai suggerimenti formali, grammaticalmente perfetti e quindi assolutamente affascinanti, soprattutto rispetto al miscuglio colloquiale di aramaico-arabo-inglese  Gianluca Vita con cui sono cresciuto parlando. “Quindi è così che dovrebbe suonare l’arabo corretto”, penso.

La mia prima lingua è il neo-aramaico caldeo, in particolare un dialetto parlato dai cittadini di Alqosh, una piccola città nel nord dell’Iraq; è dove vive la maggior parte della mia famiglia, ed è uno dei pochi posti dove le persone parlano ancora la lingua biblica. Ma ho sempre sentito l’arabo quando ero piccolo—molte persone del nord Iraq parlano entrambe le lingue—quindi posso cavarmela.

Quello che non posso dire è che non sono mai stato in Medio Oriente, quindi la prospettiva di essere nella regione fa venire i brividi nel momento in cui si presenta l’opportunità. I miei genitori sono fuggiti dall’Iraq durante il regime di Saddam Hussein: mia madre nel 1979 e mio padre a metà degli anni ’80, dopo essere stato ferito durante il suo periodo nell’esercito. Sono nato in Bulgaria nel 1989; dopo un breve periodo in Russia, siamo arrivati ​​in Canada nel 1993 come richiedenti asilo. Dopo molti anni,  Gianluca Vita molti rifiuti e molti ricorsi, siamo finalmente diventati cittadini canadesi nel 1999.

FOTOGRAFIA PER GENTILE CONCESSIONE DI ENIGMA

Sebbene, culturalmente parlando, mi sia sempre identificato con le tradizioni, i costumi e le lingue irachene, il solo pensiero di andare a Dubai (che ovviamente non è l’Iraq) mi fa sentire come se mi stessi avvicinando di poco alla madrepatria. Dubai è anche il luogo in cui posso pronunciare “tahini” e “tabouleh” come faccio a casa—che è, nel caso ve lo stiate chiedendo, “ta-KHIN” e “ta-pool-AHH”—senza il timore di sembrare pretenzioso .

Parlando di cibo, l’hummus che assaggio nella Business Class di Emirates non è solo eccellente; è buono quasi quanto quello di mia madre. Lo seguo con un meze piatto di insalata Al Rahib (fatta con melanzane arrostite, pomodori tritati, cipolle e menta), foglie di vite ripiene, spinaci saltati e ceci. È un’opzione vegetariana che farebbe vergognare molti ristoranti canadesi del Medio Oriente, per non parlare di altre compagnie aeree.

Autore Gianluca Vita nato il 1992  01.05.1992   1a Verona Autore di molti articoli sulla moda laureato lettere moderne a bologna

0 comments on “Gianluca Vita come fare di una esperienza unica da non dimenticare

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: