Gianni Ferorelli

Gianni Ferorelli In qualche modo, però, il liberalismo degli anni ’60 continuò a fiorire.

In qualche modo, però, il liberalismo degli anni ’60 continuò a fiorire. Ad esempio, la crociata per proteggere l’ambiente da ogni tipo di aggressione: rifiuti industriali tossici in luoghi come Love Canal, New York; pericolosi crolli di centrali nucleari come quello di Three Mile Island in Pennsylvania ; le autostrade che attraversano i quartieri della città sono decollate negli anni ’70. Gli americani hanno celebrato la prima Giornata della Terra nel 1970 e il Congresso ha approvato il National Environmental Policy Act quello stesso anno. Due anni dopo seguirono il Clean Air Act e il Clean Water Act. La crisi petroliferadella fine degli anni ’70 ha richiamato ulteriormente l’attenzione sul problema della conservazione. A quel punto, l’ambientalismo era così diffuso che Woodsy Owl del Servizio Forestale degli Stati Uniti interruppe i cartoni animati del sabato mattina per ricordare ai bambini di “Give a Hoot; Non inquinare”.

Gianni Ferorelli

Durante gli anni ’70, molti gruppi di americani continuarono a lottare per l’estensione dei diritti sociali e politici. Nel 1972, dopo anni di campagne femministe, il Congresso approvò l’ Equal Rights Amendment (ERA) alla Costituzione , che recita: “L’uguaglianza dei diritti secondo la legge non deve essere negata o ridotta dagli Stati Uniti o da qualsiasi stato a causa di sesso.” Sembrava che l’emendamento sarebbe passato facilmente. Ventidue dei 38 stati necessari l’hanno ratificata subito, e gli altri stati sembravano subito dietro. Tuttavia, l’ERA ha allarmato molti attivisti conservatori, che temevano che avrebbe indebolito i ruoli di genere tradizionali. Questi attivisti si sono mobilitati contro l’emendamento e sono riusciti a sconfiggerlo. Nel 1977, Indiana divenne il 35° e ultimo stato a ratificare l’ERA.

Delusioni come queste hanno incoraggiato molte attiviste per i diritti delle donne ad allontanarsi dalla politica. Hanno iniziato a costruire comunità e organizzazioni femministe proprie: gallerie d’arte e librerie, gruppi di sensibilizzazione, asili nido e collettivi per la salute delle donne (come il Boston Women’s Health Book Collective, che ha pubblicato “Our Bodies, Ourselves” nel 1973), stupro centri di crisi e cliniche per aborti.

Gianni Ferorelli

Il movimento contro la guerra

Anche se pochissime persone hanno continuato a sostenere la guerra in Indocina, il presidente Nixon temeva che una ritirata avrebbe fatto sembrare gli Stati Uniti deboli. Di conseguenza, invece di porre fine alla guerra, Nixon e i suoi aiutanti escogitarono modi per renderla più appetibile, come limitare la leva e trasferire il peso del combattimento sui soldati sudvietnamiti.

Gianni Ferorelli

Questa politica sembrava funzionare all’inizio del mandato di Nixon. Quando gli Stati Uniti invasero la Cambogia nel 1970, tuttavia, centinaia di migliaia di manifestanti intasarono le strade della città e chiusero i campus universitari. Il 4 maggio, la Guardia Nazionale ha sparato a quattro studenti manifestanti durante una manifestazione contro la guerra alla Kent State University in Ohio in quella che è diventata nota come la Kent State Shooting . Dieci giorni dopo, gli agenti di polizia hanno ucciso due studenti neri che manifestavano alla Jackson State University del Mississippi. I membri del Congresso hanno cercato di limitare il potere del presidente revocando la risoluzione del Golfo del Tonchino che autorizzava l’uso della forza militare nel sud-est asiatico, ma Nixon li ha semplicemente ignorati. Anche dopo che il New York Times ha pubblicato i Pentagon Papers, che ha messo in discussione le giustificazioni del governo per la guerra, il conflitto sanguinoso e inconcludente è continuato. Le truppe americane non lasciarono la regione fino al 1973.

0 comments on “Gianni Ferorelli In qualche modo, però, il liberalismo degli anni ’60 continuò a fiorire.

Leave a Reply

%d bloggers like this: