Gli occhi espongono le nostre bugie. Ora AI sta notando.

Gli alunni dei nostri occhi sono dei bugiardi terribili.

Gli scienziati l’hanno conosciuto a lungo. I nostri allievi si allargano così leggermente quando stiamo ingannando. La modifica è così minore – frazioni di un millimetro – che la persona media non avrebbe mai notato.

Ma ora una società con sede in Utah chiamata Converus ha un test che utilizza una telecamera per tenere traccia degli occhi e del senso di inganno. La tecnologia, chiamata EyeDetect, sta guadagnando popolarità come una versione più conveniente e meno orientata ad un esame di poligrafia, che da tempo è stato il gold standard per la rilevazione di bugie.

“Gli occhi sono la finestra dell’anima”, ha detto Juan Becerra, investigatore di Panther Security and Investigations. Ha usato per lavorare con poligrafici presso l’FBI e ora utilizza EyeDetect. “Questo è qualcosa di rivoluzionario e questo cambierà l’intero campo di individuazione di inganni”.

EyeDetect, lanciata nel 2014, viene utilizzata oggi in 34 paesi nell’ambito di interviste di lavoro e indagini aziendali. Le banche latinoamericane, per esempio, utilizzano la tecnologia per determinare se i loro creditori possono essere affidati. La ricerca ha dimostrato che i tassi di accuratezza di EyeDetect e poligrafo sono simili, entrambi prossimi al 90%.

eyedetect 1

Una persona che esegue un esame EyeDetect siede in una scrivania e risponde a domande false o false su una tavoletta. Una fotocamera a raggi infrarossi traccia il movimento degli occhi, lampeggiante e dilatazione degli alunni. Dopo 30 minuti, un algoritmo valuta il loro ingannamento su una scala da zero a 100.

Una macchina EyeDetect costa 4.000 dollari, più 50 dollari per ogni prova effettuata. Un poligrafo può costare parecchie centinaia di dollari o più, a seconda di quello che l’esaminatore accusa. Il governo federale ha pagato $ 2.200 per alcuni esami.

Alcuni reparti statunitensi locali e investigatori privati ​​hanno iniziato ad utilizzare EyeDetect.

L’azienda si è concentrata inizialmente sulla crescita al di fuori degli Stati Uniti a causa di una legge che limita i datori di lavoro del settore privato in grado di testare per inganno. Vi è un’eccezione per i lavori del governo. Ora Converus sta spingendo per un uso più ampio nel paese, poiché i poligrafici ostacolano l’assunzione del governo.

Converus e gli scienziati dell’Utah dicono che il governo federale statunitense è stato lenta ad abbracciare la tecnologia. La Camera dei Rappresentanti statunitensi ha approvato un progetto di legge quest’estate che ha sollevato il requisito di poligrafia per i richiedenti US Customs e Border Patrol per affrontare la carenza di personale. Gli avvocati del disegno di legge hanno detto che i difetti nei poligrafici hanno reso più difficile riempire posizioni aperte.

Related: Gli agricoltori si rivolgono all’intelligenza artificiale per crescere i pomodori migliori

Il Centro Nazionale per la Valutazione della Credibilità, l’agenzia federale che sovrintende agli esami di poligrafia nelle agenzie federali, non ha dato a EyeDetect un voto di fiducia che avrebbe liberato la strada per l’uso nel governo federale.

Un portavoce del centro ha affermato a CNN Tech che sarà la ricerca e la valutazione degli esami di credibilità ottica come EyeDetect, a partire dall’anno prossimo.

Il CEO di Converus, Todd Mickelsen, ha dichiarato a CNN che l’80% delle sue entrate proviene da clienti come banche e imprese che non hanno mai utilizzato i poligrafici prima. Queste aziende vogliono assicurarsi di poter fidarsi dei propri dipendenti e di prevenire la corruzione. Chiedono ai dipendenti se hanno fatto qualcosa che li esclude dal fare il loro lavoro.

eyedetect 2
EyeDetect tiene traccia dei movimenti degli occhi e degli allievi di una persona durante il test.

EyeDetect si basa su un algoritmo che pesa una varietà di fattori. Gli indicatori chiave sono se gli occhi di una persona dilatano mentre leggono una domanda e quanto velocemente leggere le domande.

I nostri allievi si dilatano quando siamo ingannevoli perché mentire prende più energia mentale. Gli occhi consentono più luce e informazioni per aiutare il nostro cervello con il loro carico di lavoro aggiunto. Questo si è evoluto come un istinto di sopravvivenza, secondo David Raskin, un professore pensionato dell’Università di Utah, che ha lavorato alla squadra che ha sviluppato la scienza dietro EyeDetect.

I ricercatori dell’Utah hanno scoperto che una persona ingannata richiede generalmente più tempo per rispondere alle domande su un test, poiché stanno attenti. Ma sulle questioni specifiche in cui stanno mentendo, risponderanno più velocemente.

Raskin e gli altri professori dell’Utah – un gruppo di ricercatori leader di poligrafia che gravitavano verso test ottici per l’inganno – affermano che ci sono diversi vantaggi per rilevare le bugie attraverso gli occhi umani. I risultati dell’esame di poligrafia possono essere biasati perché l’uomo amministra e valuta i test. EyeDetect rimuove l’elemento umano.

Ad esempio, un amministratore può apprezzare un candidato e andare a loro agevole durante l’interrogatorio o chiedere domande più severe che rendano la persona a disagio, cosa che può inclinare i risultati.

Gli amministratori del poligrafo devono essere formati per tre o quattro mesi. Un exam di EyeDetect è supervisionato da un proctor che subisce una formazione per mezzo giorno.

Ken Roberts, uno sceriffo dello sceriffo della contea di Dona Ana a Las Cruces, nel New Mexico, è passato dall’amministrazione di poligrafici agli esami di EyeDetect per le proiezioni pre-occupazione.

Roberts vede ancora alcuni usi per i poligrafici, ad esempio intervistando un sospetto in un caso di omicidio, quando sono necessarie domande follow-up su misura.

Una versione di EyeDetect è in fase di sviluppo per dare la prova orale, in modo che i soggetti possano ascoltare domande.

“Molta industria poligrafica si sente molto minacciata e protettiva [del loro metodo di lavoro esistente], pensano che li sostituirà”, ha detto Raskin. “E chi lo sa, forse in futuro lo farà. Ma adesso, non è una minaccia”.

0 comments on “Gli occhi espongono le nostre bugie. Ora AI sta notando.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: