google-chrome,-in-arrivo-un-sistema-per-riaprire-velocemente-le-schede-chiuse?

Google Chrome, in arrivo un sistema per riaprire velocemente le schede chiuse?

L’arrivo delle schede nei browser web è stata una rivoluzione. Da allora i produttori di browser non hanno smesso di innovare e aggiungere nuove funzionalità relative alle schede e Google non ha fatto diversamente col proprio browser Chrome. Una delle più grandi modifiche alle schede negli ultimi tempi è stata la funzione di raggruppamento che consente di organizzare le schede. Ora il colosso di Mountain View sta lavorando a un’ulteriore evoluzione di quella soluzione. Nell’ultima build Canary del browser Web c’è infatti un’opzione che può essere aggiunta al menu Cronologia, in grado di rendere significativamente più facile ripristinare i gruppi di schede chiuse.

Abilitando una spunta nascosta è possibile fare in modo che Chrome elenchi i gruppi di schede chiuse dall’utente nel sottomenu Cronologia. Ciò renderebbe molto più facile e veloce ripristinare rapidamente diverse schede contemporaneamente.

L’impostazione opzionale è disponibile nelle versioni macOS, Windows e Linux di Chrome. Se avete installato Chrome Canary, assicuratevi di averlo aggiornato e di aver attivato l’opzione mostra sotto menù della cronologia dei menu dell’app, digitando nella barra indirizzi chrome://flags/#tab-restore-sub-menus, selezionando Abilitato e quindi riavviando Chrome.

Al momento, i gruppi di schede nella storia sono disponibili solo nella build Canary di Chrome, che, come sempre, non è garanzia della presenza di tale funzione nella versione finale, anche se è molto probabile. In ogni caso non ci sono ovviamente indicazioni su possibili finestre temporali per l’arrivo di questa funzione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.

Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it

Articolo Precedente

Samsung Galaxy A31, dove trovare lo smartphone economico ai prezzi più vantaggiosi

next

%d bloggers like this: